Le grida del silenzio

Film 2017 | Thriller +13 90 min.

Regia di Alessandra Carlesi. Un film con Alice Bellagamba, Luca Avallone, Manuela Zero, Roberto Calabrese, Martina Carletti. Cast completo Genere Thriller - Italia, 2017, durata 90 minuti. Uscita cinema giovedì 10 maggio 2018 distribuito da Saturnia pictures srl. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 2,00 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Condividi

Aggiungi Le grida del silenzio tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Un gruppo di ragazzi della "roma bene" organizza un week-end "selvaggio" allo scopo di passare due giorni in mezzo alla natura.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 2,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ
Lavoro coraggioso ed entusiasta, motivato da un interesse sociologico verso giovani che appartengono a un certo ambiente.
Recensione di Paola Casella
mercoledì 2 maggio 2018
Recensione di Paola Casella
mercoledì 2 maggio 2018

Sette ragazzi che hanno in comune la frequentazione di un centro sportivo decidono di campeggiare insieme nel bel mezzo di in un bosco. Desirèe e Sophie sono una coppia gay: la prima pragmatica e concreta, la seconda un po' oca e molto fragile. Manuel e Alice sono fidanzati e hanno in comune l'attrazione per tutto ciò che è spirituale. Daniel è un donnaiolo che ha deciso di sedurre la bella sudamericana Kathrina proprio nel corso di quella gita, incurante del fidanzato geloso e violento di lei. Luca infine, insegnante di tennis, è un solitario che cerca di lasciarsi alle spalle un cuore spezzato. Tutti e sette frequentano la Roma bene e sono abituati ad indossare una maschera sociale che non sempre corrisponde alla loro vera indole. Ma una volta entrati nel bosco, come succede nelle favole, il loro destino cambierà e i sette dovranno venire a patti con i loro fantasmi.

La giovane regista Sasha Alessandra Carlesi, che in Le grida del silenzio ha anche il ruolo di Arianna, costruisce una storia che flirta con il genere horror (quello alla Turistas o alla Quella casa nel bosco, per intenderci).

Ma a creare l'atmosfera "di paura" sono praticamente solo le musiche applicate ad ogni piè sospinto per farci immaginare che non stiamo guardando un film corale sui millennial ma un thriller (para)psicologico. Le interazioni fra i personaggi sono improntate alla massima superficialità, il che non è necessariamente sbagliato trattandosi di una particolare antropologia sociale: ma c'è un'insistenza eccessiva sulle effusioni fra le coppie, sui battibecchi fra l'insopportabile Daniel e l'imbronciato Luca, sulla disapprovazione di Desirèe per la stupidità di Sophie, e via elencando.

Nonostante l'evidente sforzo della regista, anche autrice della sceneggiatura, nel cercare un'originalità filmica nel montaggio, nei ralenti e nelle dissolvenze il problema principale è che Carlesi sembra più intenta a riprodurre sullo schermo una serie di convenzioni cinematografiche che a fare veramente cinema, sfiorando quasi la parodia di genere in scene come quella in cui i ragazzi chiedono quale sia il posto più sicuro per accamparsi proprio ad un boscaiolo armato di martello che pare uscito da Un tranquillo weekend di paura. Di un martello analogo si armerà poi Daniel per andare in ricognizione osservando: "Mette che ce tocca fà battaglia".

È un peccato perché Carlesi è coraggiosa ed entusiasta, genuinamente desiderosa di fare il salto al lungometraggio per il grande schermo, e motivata da un interesse sociologico verso la generazione dei giovani che appartengono ad un certo ambiente. Ma il salto dall'essere un'appassionata spettatrice di cinema di genere al creare un film che abbia l'urgenza narrativa e la maturità espressiva necessarie non è ancora stato compiuto.

Sei d'accordo con Paola Casella?
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 10 maggio 2018
Massimo Bertarelli
Il Giornale

Sette amici di un circolo di tennis romano, tre ragazzi e quattro ragazze, tra cui due superflue lesbiche, s'imbarcano su un pullmino per una gita tra i boschi. Da sbellicarsi quando chiedono consiglio a un energumeno con la faccia truce e armato di scure: dove possiamo piantare le tende? Ma l'horror si ferma qui: per 90 minuti non succede niente di niente.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati