La pazza gioia

Acquista su Ibs.it   Dvd La pazza gioia   Blu-Ray La pazza gioia  
Un film di Paolo Virzì. Con Valeria Bruni Tedeschi, Micaela Ramazzotti, Valentina Carnelutti, Tommaso Ragno, Bob Messini.
continua»
Commedia drammatica, Ratings: Kids+13, durata 118 min. - Italia 2016. - 01 Distribution uscita martedì 17 maggio 2016. MYMONETRO La pazza gioia * * * 1/2 - valutazione media: 3,50 su 129 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
angelo umana sabato 28 maggio 2016
via dalla pazza folla Valutazione 3 stelle su cinque
29%
No
71%

 Gioia pazza in questo film si direbbe quella che avviene all’interno della toscana casa di cura Villa Biondi, per pazienti psichiatriche, l’aria è giocosa, c’è solidarietà, e la villa sulle colline toscane è un posto ameno. Fuori di lì, nel mondo “normale” dove le due novelle Thelma e Louise (Valeria Bruni Tedeschi e Micaela Ramazzotti) fuggono per qualche giorno di libertà, c’è tristezza, decadenza, violenza. Valeria - che cita le toghe rosse e un non tanto fantomatico presidente (dev’essere famoso date le anteriori nobili frequentazioni di Valeria, si presume ex pres. [+]

[+] lascia un commento a angelo umana »
d'accordo?
uppercut sabato 28 maggio 2016
due registi non fanno uno sceneggiatore Valutazione 2 stelle su cinque
33%
No
67%

Il soggetto è forte, lo sviluppo narrativo debole. E' un film di ritratti, non di storie. La vicenda raccontata è un folle giro di valzer che non esce mai da se stesso. Il racconto è tutto avvitato nella dinamica della fuga reiterata in modo sempre più forzato e per questo sempre meno credibile. Il risultato? più si va avanti più sembra di stare fermi, presi da un meccanismo che funziona in modo troppo prevedibile e quasi obbligato. Per cui nella seconda parte ci si annoia. Probabilmente c'è stato da parte del duo Virzì/Archibugi un innamoramento totalizzante e incondizionato nei confronti dei due personaggi centrali a discapito degli altri, tutti incapaci di apportare nuova linfa al racconto. [+]

[+] resta un film memorabile (di megliosenza)
[+] lascia un commento a uppercut »
d'accordo?
enzo70 venerdì 27 maggio 2016
un film che fa ridere e piangere è un gra bel film Valutazione 4 stelle su cinque
29%
No
71%

Il cinema italiano mette a segno un altro gran colpo, con questo bel film di Virzì, a mio avviso, quello della maturità. Una storia piena di complicazioni, non narrativa, ma sociali, la detenzione, il delitto ed il castigo, la riabilitazione, il disagio psichico, lo Stato che fa, lo Stato che vede, e quello che poi si indigna e getta il cappello con gran dignità. E tutto questo avviene con il racconto di due storie che si intersecano, quella di Beatrice, una donna irrefrenabile in tutti i suoi impulsi, e di Donatella, una giovane depressa e tatuata. Ma come al solito dietro le immagini ci sono le storie vere delle persone, quello del vicino di casa, dell’amico che non incontriamo più, quella dei mille percorsi della vita. [+]

[+] lascia un commento a enzo70 »
d'accordo?
carlosantoni mercoledì 25 maggio 2016
thelma e louise sul nido del cuculo Valutazione 4 stelle su cinque
27%
No
73%

Grande Virzì! Gran bel film, anche se a volte difficile da seguire perché la realtà che descrive ti prende allo stomaco, specialmente nella prima parte. Sì, credo si possa dire che è lui, Virzì, l’erede più alto della commedia all’italiana, quella in cui si sorride, si ride anche, ma sempre restando con l’amaro in bocca. Il suo film è anche un tributo al cinema in senso lato,ironizza sulla sua funzione sociale ed evidenti sono i riferimenti a “Qualcuno volò sul nido del cuculo” (di cui riprende la descrizione dell’universo carcerario, ma calato in una realtà sociale e umana molto meno feroce che non nel film di Forman), e del tutto espliciti quelli a “Thelma e Louise” di Scott. La regia appare solida, così come la sceneggiatura, che nella seconda parte del film si apre come un fiore che sboccia coi colori della delicatezza e di una maggiore introspezione, senza mai perdere il contrappunto fra comicità e ironia da una parte, e dolore e tragedia dall’altra. [+]

[+] lascia un commento a carlosantoni »
d'accordo?
tuko benedicto martedì 24 maggio 2016
canto fuori dal coro: un film non riuscito Valutazione 3 stelle su cinque
35%
No
65%

sono due personaggi che si incontrano ed imparano ad amarsi. diversi tra loro che più non si può. una parla tantissimo per tutto il film, e di lei parlano tanto anche molti degli altri personaggi della narrazione, l'altra parla pochissimo per 3/4 del film e poi vuota il sacco nell'ultimo quarto: ma non è molto eloquente perché tutto sommato la sua storia è tragica ma semplice. Cosa scricchiola: il personaggio della Bruni Tedeschi, prolisso, verboso è quello che ci interessa di più ma che, nonostante le molte parole, non si completa. Il personaggio della Ramazzotti invece non ha molto da dire, certo commuove, ma proprio per questo indagarlo è un terreno paludoso, e si rischia di cadere nello 'strappalacrime', se non si ha qualcosa da dire su certi (tremendi) argomenti. [+]

[+] lascia un commento a tuko benedicto »
d'accordo?
robert eroica lunedì 23 maggio 2016
fuga di donne Valutazione 3 stelle su cinque
33%
No
67%

 Cosa resta della commedia, nel Paese dove hanno perso tutti ? Resta l’esempio di “La pazza gioia” presentato a Cannes in una sezione collaterale ma capace di raccogliere su di sé unanimi consensi di pubblico e critica. Sgombriamo subito il campo da possibili fraintendimenti: Thelma e Louise (dall’omonimo film di Ridley Scott del 1990) non c’entrano nulla. Le fonti (cinematografiche ma non solo) di Virzì sono altre. Leggiamo i titoli di alcuni dei suoi lavori: “La bella vita”, “Ferie d’agosto”, “Ovosodo”, “Caterina va in città”. Sembrano roba tra Calvino, Bianciardi e il primo Fellini. [+]

[+] lascia un commento a robert eroica »
d'accordo?
marce84 lunedì 23 maggio 2016
la follia secondo virzi' Valutazione 4 stelle su cinque
29%
No
71%

Beatrice Morandini Valdirana e Donatella Morelli sono due donne, ospiti di Villa Biondi, un istituto terapeutico che cerca di recuperare donne sottoposte a un’ordinanza del giudice. Le due, apparentemente molto diverse, riescono a fuggire dall’istituto e a girovagare per la Toscana per un paio di giorni. Le legheranno diverse vicissitudini, ma soprattutto il nascere di un’amicizia, nonostante le loro difficoltà, psicologiche e sociali. L’ultima opera di Virzì è un film duro, drammatico, che ha come tema principale quello della follia e, in particolare, di quella femminile. Il regista rappresenta questa tematica con grande sensibilità, sottolineando come la maggior parte delle volte, la follia sia quasi una reazione alle brutture e alla meschinità del mondo circostante. [+]

[+] lascia un commento a marce84 »
d'accordo?
jujitsu lunedì 23 maggio 2016
deep inside Valutazione 5 stelle su cinque
29%
No
71%

Una storia incredibilmente razionale e che potrebbe essere il palco della realtà quotidiana di centinaia di persone, ogni giorno, qui in Italia e che pure non è raccontata in maniera strappalacrime, ma con molto garbo e riservatezza. Una vicenda che non è costruita per farti piangere ma che inevitabilmente lo fa, entrandoti dentro, spostando gli organi interni fino a posizionarsi all’altezza del cuore. Già dalla primissima scena si capisce la potenza registica del film, fatto veramente bene, con due protagoniste “over the top”, senza difetti, e con una splendida sceneggiatura, ripeto, assolutamente realistica. Quello che si vede nella pellicola è una disperazione travolgente, cosi cruda che dovrebbe farci pensare tutti quanti e farci diventare più buoni e disponibili verso il prossimo e in generale verso quelle persone cosi fragili come Donatella e Beatrice, vittime della cattiveria umana. [+]

[+] lascia un commento a jujitsu »
d'accordo?
maurizio meres domenica 22 maggio 2016
due grandi attrici,per un film bellissimo Valutazione 4 stelle su cinque
33%
No
67%

Film di una completezza unica,il bravissimo Virzi ormai grandissima certezza del cinema italiano,fonde in un unico pensiero, gioie,drammi e un complesso di disagio esistenziale,in una giostra di vita fatta di battute vere,spontanee,la pazzia anzi chiamiamolo disagio mentale diventa amore,voglia di vivere e tante verità,perché tutto ciò che si dice nel film e autentica realtà . La tematica della sceneggiatura vuole far capire quanto sia importante per queste persone l'amore degli altri,nel film Virzi coglie attimi d'amore anche sulle persone che loro incontrano,e soprattutto di aiuto,in alcuni momenti il loro disagio mentale diventa un aiuto reciproco, il tutto inquadrato come vero problema sociale con pochissimo supporto delle istituzioni e indifferenza di chi dovrebbe nelle strutture dare un aiuto soprattutto morale,tranne qualche eccezione ,fortunatamente esiste il grande impegno sociale di centri che con il loro impegnò riescono nel dare tanto amore per queste persone,molto rimarcato dal regista. [+]

[+] lascia un commento a maurizio meres »
d'accordo?
alessandro domenica 22 maggio 2016
il più bello di virzì! Valutazione 4 stelle su cinque
23%
No
77%

Anche questa volta Virzì riesce a sorprendere il pubblico! "La pazza gioia" si può considerare il più riuscito rispetto alla solita commedia/dramma (eccezione del Capitale Umano) di Virzì. E' un film pieno di tristezza, ma anche di speranza, che forse non ci sarà mai. E' la storia di due donne "pazze" che, insieme alla loro tristezza e malinconia, scappano dalla casa di cura dove inizialmente si trovavano. Questo è un film che ha un ritmo tutto suo, ma nonostante ciò fa si che lo spettatore non si annoi. Questo film è un insieme di episodi, di bravate, che si collegano uno con l'altro. Queste due donne che affianco a loro hanno sempre avuto delle persone che non le hanno aiutate a sufficenza o che hanno abusato di loro. [+]

[+] lascia un commento a alessandro »
d'accordo?
pagina: « 2 3 4 5 6 7 8 »
La pazza gioia | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | writer58
  2° | vanessa zarastro
  3° | evak.
  4° | riccardo tavani
  5° | sergio dal maso
  6° | nanni
  7° | accettoilcaos
  8° | stefano capasso
  9° | yarince
10° | alberto
11° | genny63
12° | laugix
13° | onufrio
14° | shingo tamai
15° | andrea1974
16° | javispagnolo
17° | rob8
18° | fabio
19° | antrace
20° | luca scialo
21° | eugenio
22° | luis23
23° | valterchiappa
24° | stefanomaria
25° | rinorigodanzo
26° | flaw54
27° | zarar
28° | giuliog02
29° | mauridal
30° | alex2044
31° | pintaz
32° | franky108
33° |
34° | flyanto
35° | vincenzo ambriola
36° |
37° | iiiiii
38° | carlosantoni
39° | carlosantoni
40° | maurizio meres
41° | uppercut
42° | mario nitti
43° | iuriv
44° | robert eroica
45° | maumauroma
46° | robroma66
47° | lbavassano
48° | lorifu
49° | jujitsu
50° | no_data
51° | alessandro
52° | soleilmoon
53° | gioggi.88
54° | sofialenzerini
55° | m. katherine
56° | alexs80
57° | afficarlo
58° | great steven
59° | mauro2067
60° | giulio vivoli
61° |
62° | howlingfantod
63° | filippo catani
64° | enzo70
65° | tuko benedicto
66° | angelo umana
67° | marce84
68° | paola d. g. 81
69° | pettirosso
70° | dhany coraucci
71° | gaecup
72° | raffele
73° | giannies
74° | dinoroar
75° |
76° | fabry08
77° | luanaa
78° | francesca50
79° | garfy
Nastri d'Argento (16)
European Film Awards (1)
David di Donatello (22)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 |
Link esterni
Facebook
Shop
DVD
Uscita nelle sale
martedì 17 maggio 2016
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità