Per amor vostro

Film 2015 | Drammatico +13 110 min.

Anno2015
GenereDrammatico
ProduzioneItalia
Durata110 minuti
Regia diGiuseppe M. Gaudino
AttoriValeria Golino, Massimiliano Gallo, Adriano Giannini, Elisabetta Mirra, Edoardo Crò Daria D'Isanto, Salvatore Cantalupo, Rosaria Di Cicco.
Uscitagiovedì 17 settembre 2015
TagDa vedere 2015
DistribuzioneOfficine Ubu
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,32 su 45 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Giuseppe M. Gaudino. Un film Da vedere 2015 con Valeria Golino, Massimiliano Gallo, Adriano Giannini, Elisabetta Mirra, Edoardo Crò. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 2015, durata 110 minuti. Uscita cinema giovedì 17 settembre 2015 distribuito da Officine Ubu. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,32 su 45 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Per amor vostro tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Valeria Golino è la protagonista del film diretto dal regista Giuseppe M. Gaudino e in Concorso alla 72. Mostra del Cinema di Venezia. Il film ha ottenuto 5 candidature ai Nastri d'Argento, 1 candidatura a David di Donatello, Il film è stato premiato al Festival di Venezia, In Italia al Box Office Per amor vostro ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 357 mila euro e 128 mila euro nel primo weekend.

Per amor vostro è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,32/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,75
PUBBLICO 3,21
CONSIGLIATO SÌ
Un film ambizioso che si affida alle poderose spalle interpretative di Valeria Golino, facendo correre il pensiero ad Anna Magnani.
Recensione di Giancarlo Zappoli
sabato 12 settembre 2015
Recensione di Giancarlo Zappoli
sabato 12 settembre 2015

Anna è stata una bambina spavalda e coraggiosa. Oggi è una donna che vive nella sua Napoli e che da vent'anni ha smesso di vedere quel che davvero accade nella sua famiglia, preferendo non prendere posizione, sospesa tra Bene e Male. Per amore dei tre figli e della famiglia, ha lasciato che la sua vita si spegnesse, lentamente. Fino a convincersi di essere una "cosa da niente". La sua vita è così grigia che non vede più i colori, benché sul lavoro - fa la "suggeritrice" in uno studio televisivo - sia apprezzata e amata, e questo la riempia di orgoglio. Anna ha doti innate nell'aiutare gli altri, ma non le adopera per se stessa. Non trova mai le parole né l'occasione per darsi aiuto.
Giuseppe M. Gaudino realizza con Per amor vostro il suo film più ambizioso perché la 'storia' che racconta si vuole allargare a uno sguardo che coinvolga non solo coloro che agiscono al suo interno ma si applichi alla complessa città in cui si dipana, alla sua storia, alla sua cultura ancestrale. Perché Anna, con le sue incertezze e la sua caparbietà, la sua incommensurabile generosità e il suo bisogno di essere compresa e di avere qualcosa che sia solo per sé è in fondo la summa della coscienza profonda della città che attraversa con il suo passo nervoso e una vita in bianco e nero pronta a colorarsi nei momenti topici in cui la sua anima si sente più fragile.
Anna è Napoli, capace di fingere di non vedere (per quieto vivere) il marciume morale che la circonda e che rischia di sommergerla ma anche capace di serietà, di slanci, di disponibilità al sacrificio e bisognosa di una comprensione difficile da trovare. Gaudino affida alle poderose spalle interpretative di Valeria Golino le innumerevoli sfaccettature di una persona che si fa presente/passato e forse anche futuro e ne viene ripagato quasi che il nome di finzione che le attribuisce volesse, più o meno inconsciamente, far correre il pensiero a una 'grande' del cinema come Anna Magnani. Se la colonna sonora musicale riesce a far confluire in un magma di suoni e di stili (si va dal Quartetto Cetra al "Lascia ch'io pianga" di Handel passando per affabulazioni ritmate in un napoletano quasi da cantastorie) il rapporto tra gli inferi urbani e un cielo che a tratti si fa quasi più ctonio degli inferi stessi, la messa in parallelo della vita quotidiana della protagonista e il mondo 'della' e 'da' soap opera in cui lavora e si innamora suona un po' didascalico. Ma quando si ha a disposizione una 'vera' attrice anche questo ostacolo può essere superato.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
PER AMOR VOSTRO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TheFilmClub
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 25 settembre 2015
fabrizio dividi

“Per amor vostro” è un film coraggioso, colto e di uno spessore raro. Basterebbe un tweet per commentare in sintesi il film di Giuseppe Gaudino, presentato in concorso all’edizione 2015 del Festival di Venezia e premiato per l’interpretazione femminile di Valeria Golino con la Coppa Volpi, la seconda per l’attrice (come Katherine Hepburn, per intenderci) e la [...] Vai alla recensione »

lunedì 21 settembre 2015
buio in sala

 Non si può dire che “Per amor vostro” sia un’opera banale: per l’uso di linguaggi diversi, per le sovrapposizioni di stili, per la scelta di rappresentare il presente in bianco e nero (più bianco che nero), lasciando al colore solo i ricordi, o meglio, gli incubi. Una pellicola curiosa, fantasiosa, visionaria, in alcuni (brevi) tratti perfino poetica.

sabato 19 settembre 2015
Danielaaa

Ho visti ieri il film e credo proprio che tornerò per rivederlo. Travolta dalla narrazione, dalla storia, da un’attrice straordinaria che ti porta per mano nel mondo di Anna, ho sfiorato molti altri livelli e aspetti di un film semplice e allo stesso tempo ricco, complesso, colto, un film che travolge fino alla fine ma che lascia incompleti, insoddisfatti con il bisogno di comprendere, [...] Vai alla recensione »

sabato 19 settembre 2015
marcello1979

Direi Visionario... Non tanto per la sceneggiatura che rimane comunque più che soddisfacente, quanto per le immagini.. A tratti noir, a tratti drammatico ma anche sentimentale.. Un bravo a Gaudino...un pò di Malik, ma finalmente un cinema nuovo che mischia le carte dopo Sorrentino e seguaci... Una splendida Golino , merita i premi a lei concessi...ogni 15 anni...

domenica 20 settembre 2015
Maurizio.Meres

Film straordinario interpretato da una grandissima Valeria Golino ,tutto gira intorno a lei Anna nel film in una totale apertura della sua mente fatta di paure ,preoccupazioni,stati d'animo di sofferenza è una ricerca disperata di un po' d'amore ,lei apre e chiude quella porta sconosciuta del suo essere come se avesse la capacità di vivere più vite parallele tra sogni e realtà ,grande genialità del [...] Vai alla recensione »

martedì 28 marzo 2017
LBavassano

Sporco, tanto nell'immagine quanto nel sonoro che nella narrazione, utilizza gli stilemi del neorealismo contemporaneo (bianco e nero, camera a mano, primissimi piani), atti a raccontare una realtà di degrado, ma li contamina con i codici della sceneggiata e con quelli del teatro d'avanguardia, con i cori di quello greco. Li squarcia con lampi visionari.

mercoledì 7 ottobre 2015
pepito1948

Anna, napoletana di mezza età costretta a dimenarsi tra povertà e insoddisfazione, vive in perenne osmosi tra realtà e sogno, rimpianti variopinti e presente ingrigito da una soffocante quotidianità. Anna, schiacciata dalla paura del coraggio, non ha la forza di guardare in faccia la realtà, non la scuote con decisione facendone cadere i frutti marci, non squarcia [...] Vai alla recensione »

domenica 20 settembre 2015
Maria

Finte le immagini, perquanto belle non aiutano la comprensione della storia e dei personaggi e non comunicano emozioni:non ci si improvvisa Sorrentino o Malick e nemmeno Pappi Corsicato. Tanto meno Fellini, di cui il film ricorda(non so quanto consapevolmente) lo splendido "Le notti di Cabiria", nella scena della Solfatara e in tutto il rapporto di Anna con Migliaccio.

giovedì 30 novembre 2017
Portiere Volante

Davvero un ottimo prodotto  che non manca di una certa originalità a livello visivo,non credo che il simbolismo e la scelta del bianco e nero possano dar torto ad una storia piena di sentimenti veri. Ottime le prove degli attori,sopratutto di una incantevole Golino che trova, nel ruolo di una donna forte e sensibile allo stesso tempo,una delle sue migliori interpretazioni.

martedì 13 ottobre 2015
Cos53

Bravissima Valeria Golino ma il film è soffocato da un eccesso di simbolismo. Ottima la scelta del bianco e nero che si squarcia solo nei colori vividi dei tramonti che Anna vede o immagina dalla sua finestra. Anche la Napoli dei bassifondi è ben delineata. Anna, icona del sacrificio, viene disegnata come una "santa", tra Maria Goretti e Madre Coraggio.

lunedì 8 febbraio 2016
robroma66

Non vedevo l'ora che finisse. Non perchè non sia un bel film, anzi è un prodotto di buon livello (regia, fotografia e interpretazioni, Golino in testa). E forse è pure un po' lungo, nel senso che alcune scene si potevano comprimere senza troppo nuocere alla consistenza del film. A parte questo, "Per amor vostro" trasmette un'angoscia fosca e indefinibile, [...] Vai alla recensione »

venerdì 9 ottobre 2015
RinoGaetanoforever

Inevitabilmente,tra il bianco e nero d'antan molto efficace, e gli occhi veri di Valeria Golino,il pensiero vola subito a Mamma Roma,ovvero ad Anna Magnani. Ma il film di Gaudino,è vivo di suo,senza perdersi in inutili sentimentalismi convenzionali,ci sbatte in faccia il vero volto di Napoli.Crudo,misero,disperato,affascinante,volenteroso valori che si rispecchiano in Anna,nei suoi ochhi,nella [...] Vai alla recensione »

lunedì 5 ottobre 2015
Emanuela Piccioni

"Non riesco a staccarmi da questo film. Parla d'amore, di famiglia, di maternità, in maniera molto originale. La coppa volpi a Venezia per la golino è meritatissima, bravi anche gli altri (Giannini, Gallo). La colonna sonora è un capolavoro, come pure gli effetti speciali. Interessante ed originale anche la rappresentazione della violenza: spiega molte cose sul permanere di fenomeni criminali in determinati [...] Vai alla recensione »

domenica 4 ottobre 2015
josetta

Mi dispiace  doverlo dire ma il film è veramente poco proponibile . La bellezza e la bravura sempre straordinaria della Golino non riescono a sostenerlo . Lunghissimo , bisognava ridurlo di almeno trenta minuti perchè inutilmente ripetitivo . Pesante , 'succeda qualunque cosa, la più tragica, la più violenta ... purchè  finisca' , è quello [...] Vai alla recensione »

giovedì 17 settembre 2015
MAURIDAL

 PER AMOR VOSTRO , un film di G. Gaudino, Italia, 2015 con V.Golino, M.Gallo A. Giannini   Napoli, sempre Napoli, fortissimamente Napoli.   Quando una città è il luogo, inconfondibile, unico con una sua propria umanità , quando la città è Napoli, che diventa un caso nazionale e perfino internazionale, per le tante sfumature, che possiede [...] Vai alla recensione »

martedì 22 settembre 2015
toni mais

Film totalmente allegorico e metaforico : rappresenta la condizione di riduzione in schiavitù in cui versa una bambina nata ,cresciuta e vissuta in un ambiente camorrista. Anna a quattro anni viene condotta dai genitori in una casa di correzione per espiare una colpa non sua. Nella famiglia trova gli unici momenti felici dialogando con il linguaggio dei segni a causa dell' handicap [...] Vai alla recensione »

lunedì 21 settembre 2015
Vincenzo Ambriola

Anna ha appena ottenuto un lavoro stabile in un'emittente televisiva. Le tensioni familiari si acuiscono man mano che diventa consapevole delle vere attività criminali del marito. Emotivamente fragile cede alle pressanti richieste di uno spasimante. Ambientato a Napoli, questa opera di Gaudino vede in azione un cast molto professionale, che interpreta con naturalezza e precisione personaggi [...] Vai alla recensione »

mercoledì 30 settembre 2015
FranzAndreani

Oltre alle cose belle che ho letto qui e sui giornali riguardo a questo film, la poetica della storia, la grande interpretazione di Valeria Golino, le splendide musiche di Epsilon Indi, c'è una cosa che mi è arrivata molto forte. Giuseppe M. Gaudino dà prova, una volta di più, di essere in grado di "filmare l'Anima". La paura, le angosce, le preoccupazioni, ma anche la gioia e l'amore, non vengono [...] Vai alla recensione »

lunedì 21 settembre 2015
Flyanto

 Presentato in concorso all'ultima Mostra del Cinema a Venezia, "Per Amor Vostro" è l'opera del regista Giuseppe M. Gaudino che ha valso la Coppa Volpi all'attrice Valeria Golino, consacrandola a ragione una delle più grandi attrici italiane. La storia ruota tutta intorno alla figura di una donna partenopea interpretata, appunto, dalla Golino, la quale è [...] Vai alla recensione »

domenica 27 settembre 2015
Monica Rossini

Finalmente un film dalla ricca sceneggiatura che porta lo spettatore nell'anima di Anna, che potrebbe essere una delle tante mogli di camorristi come senzaltro esisteranno, che ci mostra un'interessante Napoli come non si è mai vista, con tradizioni popolari a me sconosciute. Un film dove si passa dal dramma alla commedia, dal noir al sentimentale, anche attraverso un uso originale di [...] Vai alla recensione »

lunedì 21 settembre 2015
alerap

Quel diavolo di un Giannini-Migliaccio che ti guarda, ti sorride, si avvicina, ti prende e ti fa precipitare, poi ci ripensa, vigliacco fino alla fine, bellissimo e fastidioso. Quella voce inconfondibile che ha Rosaria De Cicco, napoletana doc, in un ruolo piccolissimo e perfetto, responsabile dello studio tv. Il bianco e nero di una storia frammentata a cui non chiedi per forza e sempre i colori. Vai alla recensione »

sabato 19 settembre 2015
foffola40

Dialoghi spesso incomprensibili per il sonoro inesistente, non tutti sottotitolati, lo spettatore ha l'impressione di essere tagliato fuori dalla storia.  Il racconto è molto suggestivo, impregnato di napoletanità alla De Filippo (Eduardo) e di sacralità profana, arricchito ancora dalle colorate e oniriche visioni degli incubi di Anna da piccola e di Anna da grande.

lunedì 21 settembre 2015
goldy

Il barocco  infiorettava per nascondere il nulla che c'era sotto. Il film invece, è l'esatto contrario. Napoli di sostanza in negativo ne offre in abbondanza.  . Una città alla deriva dove nulla sembra capace di muoversi all'interno di regole accettabili, se non proprio rigorose. C'era bisogno di aggiungere disordine a  disordine?  .

domenica 6 agosto 2017
Francesco2

Sarà un caso, ma come il macedone Manchewski col suo pasticciato « Dust », che ha fatto seguito – anni ed anni dopo-al meritato premio per « Prima della pioggia » (1994), anche Gaudino è tornato al lungometraggio dopo un arco di tempo ancora più ampio, quasi vent’anni dopo « Giri di luna tra terra e mare » [...] Vai alla recensione »

lunedì 21 settembre 2015
angelo umana

 Per amor vostro - di 3 figli - una mamma non si butterebbe dal terrazzo di casa, salvandosi miracolosamente e finendo in un abbraccio coi ragazzi celebrato pubblicamente dai passanti che si sono “goduti” lo spettacolo in una strada di Napoli. Una mamma (Valeria Golino) per amore loro, due ragazze in fiore e un ragazzo sordomuto, si impegnerebbe perché le cose in famiglia [...] Vai alla recensione »

mercoledì 23 settembre 2015
c.Bianchi

Non avevo finito. Barocco e ridondante ma fuori dai ristretti parametri del cinemino italiano dunque originale. Bravissima la golino.

mercoledì 13 gennaio 2016
Portiere Volante

Ottimo film, ben diretto e bello "sostanzioso" in termini emotivi. Ambientato a Napoli,avrebbe potuto svolgersi anche in altre città, perché è il coraggio di una donna umile,il vero tema conduttore. Una "femmina" dolce,forte,sognatrice,amabile e deliziosa. Vi confesso che la Golino non è mai stata tra le mie attrici preferite,ma qui sfoggia una interpretazi [...] Vai alla recensione »

lunedì 21 settembre 2015
ernesto ranfi

E' successo come per caso, la telefonata di un amico con il quale non avevo mai avuto l'occasione di suonare ma con il quale ho collaborato tanti anni fa; il suo gruppo Epsilon Indi suonava dal vivo ed io e Antonio Pani come fotografi proiettavamo su un enorme telo trasparente le nostre foto originali in dissolvenza seguendo le musiche, solo una piccola parte con il mio contrabbasso su un brano.

domenica 4 ottobre 2015
furiosandrucci

Un film magnifico, una storia bellissima, con una recitazione eccellente da parte di tutti gli attori rovinato da un eccesso di effetti speciali (sicuramente belli ma solo per pochi secondi!)

sabato 26 settembre 2015
no_data

Finamente una Napoli non stereotipata, ma vera e viva, anche nei suoi aspetti particolari (il culto dei santi, i sotterranei...) Ho trovato molto belle le soluzioni narrative: il bianco e nero alternato al colore, le immagini oniriche (in particolare il mare tempestoso, visto dalla finestra). E che brava la Golino! Premio meritatissimo.

giovedì 24 settembre 2015
annalisa86

18 anni dopo il suo ultimo film di fiction, Giuseppe Gaudino torna sulla scena con un film bellissimo e fuori dagli schemi. La fotografia in bianco e nero, le straordinarie prove d'attore di Valeria Golino, Massimiliano Gallo e Adriano Giannini l'uso originalissimo del sonoro, le animazioni che infondono vita ai momenti onirici del film... Questi gli elementi che danno corpo a un film libero [...] Vai alla recensione »

lunedì 21 settembre 2015
no_data

Più che una recensione vorrei fare una domanda: In che periodo è ambientato il film? Non riesco a collegare le vecchie canzoni del quartetto Cetra e l'uso del gobbo (che mi avevano fatto pensare agli anni 60) con l'uso del computer e i telefonini.

domenica 20 settembre 2015
fiorello64

Film con spunti interessanti ma nel complesso insoddisfacente, completamente privo di ritmo. Tagliando una mezzoretta di astrusità forse poteva essere un buon film. Buone l'interpretazione della Golino e la colonna sonora.

mercoledì 23 settembre 2015
c.Bianchi

Ridondante e barocco.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alessandro Savoia
Il Roma

Spesso si utilizza impropriamente il sostantivo "artista". Dopo aver visto "Per amor vostro" si può serenamente affermare che il regista Giuseppe Gaudino è un vero artista. Artista per come riesce a raccontare uno stato d'animo, un percorso, un storia. Una narrazione a strati, tra il reale e l'onirico. Tutto facendo leva su una grande interpretazione di Valeria Golino (non a caso ha vinto la "Coppa [...] Vai alla recensione »

Concita de Gregorio
La Repubblica

Com'è facile riconoscersi in Anna. Quante donne fanno ogni giorno finta di non vedere quel che accade. Salutano il marito con la tavola apparecchiata e i figli già seduti a dire ciao papà, mamma ha preparato la torta, Cinzia ha il vestito nuovo, guarda, Arturo ha imparato una canzone, senti. Che poi "fare finta" non è proprio esatto. Perché le donne sanno, in qualche luogo profondo dell'anima, chi [...] Vai alla recensione »

Pedro Armocida
Il Giornale

È il film che non t'aspetti, il colpo di coda della 72° Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, la vera sorpresa del poker italiano calato dal direttore Barbera. Per amor vostro di Giuseppe M. Gaudino non somiglia a nient'altro nel panorama del cinema italiano. È un inedito melodramma magico, tra musica, inserti speciali visivi e pittorici, tutto basato sulla tenera figura di Anna [...] Vai alla recensione »

Emiliano Morreale
L'Espresso

Diciotto anni dopo "Giro di lune tra terra e mare", Giuseppe Gaudino torna al lungometraggio di finzione. E se il film precedente era un viaggio nel passato e nel presente di Pozzuoli e forse dell'Occidente, svolto con le armi del cinema di poesia, qui il regista cerca una costruzione più narrativa; secolarizza, potremmo dire, il mito che nel primo film affrontava di petto.

Alessandra De Luca
Avvenire

In una Napoli dantesca in bianco e nero, luogo dell'anima sontuoso e barocco, bellissimo e spaventoso, intriso di violenza e religiosità popolare, convivono spirituale e terreno, vivi e morti. Anna, che per la famiglia ha rinunciato a tutti i suoi sogni, cerca un difficile riscatto. Lo fa per se stessa, tormentata da un marito criminale che non la vuole più, e per i suoi figli.

Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Visto Per amor vostro, possiamo dirlo: digiuno da 18 anni (Giro di lune tra terra e mare) di finzione, Giuseppe Gaudino fa il miracolo, apparecchia per Valeria Golino una prova superba e spazza via in poco meno di due ore le pretese novità di altro cinema italiano - bene anche I ricordi del fiume dei fratelli De Serio - in Laguna. Valeria temeva "di non aver dato a Beppe tutto quel che voleva", sbagliava: [...] Vai alla recensione »

Cristina Piccino
Il Manifesto

Per amor vostro. Glielo hanno martellato in quella sua «capa sciacqua» tutta la vita a Anna figlia, moglie, madre, ruoli che per lei sono diventati come stazioni di una passione quotidiana e senza apparente riscatto. Da ragazzina la mamma l'ha mandata in riformatorio per salvare il fratello ladruncolo - «Devo pensare a tutta la famiglia» - lei piccola e femmina se la sarebbe cavata con pochi anni, [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Malinconico, quasi cupo, melodramma in bianco e nero, salvo i surreali, pretenziosi intermezzi a colori. A Napoli la rassegnata Anna vive nel grigiore con il marito malavitoso Gigi e i tre figli adolescenti. Solo nello studio tv dove scrive i cartelli con le battute, ritrova il sorriso. Che pazza felicità quando il divo playboy Michele la corteggia.

Alberto Crespi
L'Unità

Giuseppe Maria Gaudino, spesso in co-regia con la sua compagna e sceneggiatrice Isabella Sandri, è un cineasta che lavora come la sua terra: per stratificazioni. È di Pozzuoli (come Sophia Loren, ma è solo una coincidenza) ed è abituato a un paesaggio urbano e geologico in perenne mutazione. I suoi lavori possono anche sembrare semplici documentari o film di finzione, ma sotto l'apparenza nascondono [...] Vai alla recensione »

Valerio Caprara
Il Mattino

Chi tocca Napoli con molta presunzione muore. Giuseppe Gaudino ce ne mette ancora di più e vive. «Per amor vostro», vogliamo dire, è un film che non si nasconde dietro i soliti bastioni di retorica locale, ma s'identifica con totale dedizione nello sguardo e nel pensiero di un regista realistico eppure visionario, censore eppure adepto della propria terra, irregolare eppure superaggiornato e soprattutto [...] Vai alla recensione »

NEWS
VIDEO
giovedì 17 settembre 2015
 

Anna è stata una bambina spavalda e coraggiosa. Oggi che è una donna, vive nella sua Napoli e da vent'anni ha smesso di vedere quel che davvero accade nella sua famiglia, preferendo non prendere posizione, sospesa tra Bene e Male.

GALLERY
sabato 12 settembre 2015
Giancarlo Zappoli

Il venezuelano Desde allà vince il Leone d'Oro della 72. Mostra del Cinema di Venezia. Il Premio per la Migliore Regia va a Pablo Trapero (El Clan) mentre - per gli italiani - Valeria Golino vince la Coppa Volpi per Per amor vostro di Giuseppe M.

GALLERY
sabato 12 settembre 2015
 

Dopo la giornata di Gaudino che ha visto Valeria Golino sotto i riflettori (la sua interpretazione in Per amor vostro ha conquistato tutti e si parla di una possibile Coppa Volpi) e Vasco mattatore sul red carpet (che ieri ha presentato il documentario [...]

NEWS
venerdì 28 agosto 2015
 

Tra il cielo da cartolina che si distende sopra il Golfo di Napoli e il Vesuvio e il magmatico ribollire dei suoi sotterranei, tra l'aria e le viscere della città, c'è una donna che combatte per tentare di ricucire qualcosa di prezioso prima che vada [...]

winner
coppa volpi migliore int. femminile
Festival di Venezia
2015
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati