In un posto bellissimo

Film 2015 | Drammatico +13 100 min.

Anno2015
GenereDrammatico
ProduzioneItalia
Durata100 minuti
Regia diGiorgia Cecere
AttoriIsabella Ragonese, Alessio Boni, Piera Degli Esposti, Paolo Sassanelli, Michele Griffo Faysal Abbaoui, Tatiana Lepore, Teresa Acerbis.
Uscitagiovedì 27 agosto 2015
DistribuzioneTeodora Film
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,64 su 19 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Giorgia Cecere. Un film con Isabella Ragonese, Alessio Boni, Piera Degli Esposti, Paolo Sassanelli, Michele Griffo. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 2015, durata 100 minuti. Uscita cinema giovedì 27 agosto 2015 distribuito da Teodora Film. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,64 su 19 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi




oppure

Giorgia Cecere torna a lavorare con Isabella Ragonese dopo la sua opera prima Il primo incarico. In Italia al Box Office In un posto bellissimo ha incassato 76,9 mila euro .

In un posto bellissimo è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,64/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,50
PUBBLICO 2,92
CONSIGLIATO NÌ
Un racconto intimista dai toni delicati che vede in Isabella Ragonese la perfetta protagonista.
Recensione di Paola Casella
mercoledì 26 agosto 2015
Recensione di Paola Casella
mercoledì 26 agosto 2015

Lucia vive nella provincia piemontese accanto al marito Andrea e al figlio Tommaso. La sua è un’esistenza (apparentemente) tranquilla: un lavoro creativo come fiorista insieme ad un’amica, una bella casa, un tran tran borghese nel quale Lucia si muove con prudenza, come attraverso il fitto manto della nebbia del nord. La donna appare per lo più inconsapevole: delle distrazioni del marito, delle frequentazioni del figlio, dei propri desideri nascosti. Dentro di lei si cela il ricordo di un evento traumatico che le viene ricordato costantemente dalla presenza nella cittadina di una donna non incattivita dal dolore ma resa malinconica dalla solitudine. Fuori dal negozio di fiori di Lucia c’è invece Feysal, un ragazzo immigrato che campa alla giornata, e con il quale la donna intraprende un dialogo che è forse l’unico autentico della sua vita programmata e prevedibile. L’altro scambio significativo è quello con Angelo, un insegnante di guida che fin dal nome si fa protettore della ricerca di indipendenza della sua alunna.
È un racconto intimista dai toni delicati, questo secondo film da regista e sceneggiatrice di Giorgia Cecere, che ancora una volta vede in Isabella Ragonese la perfetta protagonista di una vicenda imperniata sul non detto, sfumata nei dialoghi e strutturata in levare. La graduale presa di coscienza di Lucia viene raggiunta per scollinamenti graduali e progressivi, povera di gesti plateali e ricca di dettagli d’ambiente che contribuiscono a ricreare perfettamente la placidità soffocante della provincia abbiente e perbene, spietata verso chiunque ne minacci la compattezza o ne metta in discussione le regole. Una provincia in cui si finge di non vedere, e dunque non si vede, in cui le cose non sono “nè belle nè brutte” e le emozioni restano trattenute, quando non represse.
Per contrasto il rapporto fra Lucia e Feysal è esplicito, franco, senza peli sulla lingua, e senza la percezione di una scala gerarchica precostituita. Cecere delinea una figura di immigrato nuova nel nostro cinema: né sottomessa né arrogante, né saggia né dissennata, ma sobriamente dignitosa. La recitazione nitida della Ragonese e di Feysal Abbaoui è validamente affiancata da un cast corale che comprende Piera Degli Esposti, Paolo Sassanelli, Michele Griffo nei panni di Tommaso (con tanto di voce “sguezza” che si spezza come solo le corde vocali dei preadolescenti sanno fare) e soprattutto Alessio Boni in quelli del marito Andrea, mai relegato dalla sceneggiatura al ruolo di “cattivo”, almeno fino alle scene finali, vero tallone d’Achille di questa storia minima dal forte impatto emotivo.
Ciò che indebolisce fatalmente In un posto bellissimo infatti, oltre ad alcune lungaggini, è un finale incongruente con le caratterizzazioni stabilite fino a quel momento e una coda di "chiuse" ripetute che non aggiunge nulla alla conclusione naturale della storia e che sottolinea ciò che è già stato abbondantemente capito dagli spettatori.
Dispiace anche che non sia stata data statura portante alla sottotrama che vede Lucia mettersi letteralmente al volante della propria vita con l’aiuto dell'insegnante discreto e prosaico, ma pronto a incoraggiare lo spirito di iniziativa della donna. La metafora sull’emancipazione della protagonista, e quella femminile in generale, con l’aiuto di un compagno non prevaricatore e non necessariamente ascrivibile al cliché romantico poteva funzionare bene da sola, senza il carico da novanta di corna e lutti della trama principale. Quando Giorgia Cecere prenderà definitivamente la guida della propria vocazione – e noi, come Angelo, facciamo il tifo - uscirà dalla gabbia del rigore formale e si lancerà nel vuoto, accorgendosi di saper già volare.

Sei d'accordo con Paola Casella?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Fiorista ad Asti, con marito paternalista che la tradisce e figlio vanesio, Lucia intraprende un lento e sommesso percorso di emancipazione anche grazie al difficile rapporto con un giovane "vucumprà". Finale spiazzante, ma consequenziale. Alla sua 2ª prova d'autrice, con l'aiuto di Pierpaolo Pirone in sceneggiatura, Cecere conferma il suo talento con un dramma esistenziale non privo di dosati tocchi umoristici, che tratteggia una storia di emancipazione in confezione minimalista. Lo stile originale - giocato su ellissi, allusioni ed espressioni dei volti - conferisce al film un sapido retrogusto da giallo psicologico, a volte rovinato da un eccesso di lentezza narrativa. Attori incisivi, tra cui svetta la Ragonese che sa rendere Lucia l'emblema della forza della mitezza. Begli scorci del centro e della campagna di Asti, grazie anche alla realistica fotografia di Claudio Cofrancesco e all'intonato commento musicale di Donatello Pisanello.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
IN UN POSTO BELLISSIMO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 4 settembre 2015
asti72

Si spengono le luci e dopo pochi secondi ho già capito come si svolgerà il film. Mentre mi chiedo il perché in Italia ne escano ancora di simili, mi sforzo di resistere alla noia tenendo gli occhi aperti. Sono entrato in sala incuriosito dal fatto che sia Asti, la mia città, il luogo in cui si svolge la storia ma mi rendo conto che il "posto bellissimo" citato nel titolo non è lei ma un luogo idealizzato, [...] Vai alla recensione »

venerdì 4 settembre 2015
marianu

siamo andate in 5 amiche mercoledì scorso a vedere questo film ...è piaciuto a tutte. In particolare il film mostra dei momenti di vita della protagonista che sembrano slegati da altri e solo alla fine lo spettatore riesce a ricomporre il puzzle con creatività e partecipazione. E' lento perchè a mio avviso le trasformazioni dei nostri sentimenti sono così.

lunedì 31 agosto 2015
Flyanto

 La regista Giorgia Cecere ritorna per la seconda volta a collaborare con l'attrice Isabella Ragonese nella sua ultima opera "In un Posto bellissimo" e ,come nel precedente "Il Primo Incarico",  il connubio tra le due si  rivela nuovamente positivo. Isabella Ragonese interpreta una giovane donna borghese, sposata e con un figlio adolescente, la quale vive [...] Vai alla recensione »

sabato 5 settembre 2015
RinoGaetanoforever

Giorgia Cecere ci riprova dopo 5 anni.Dopo il bell'esordio de "Il primo incarico",eccola con la sua seconda opera, non meno intensa e significativa.La sua cifra stilistica è facilmente riconoscibile dall'essere dolce messaggio di ciò che lei stessa sente,e che arriva dritto nell'animo di chi osserva,non guarda, ma osserva attentamente gli occhi e i sorrisi,seppur [...] Vai alla recensione »

venerdì 28 agosto 2015
DorBusc

Ieri sera ero a cena con una mia amica: e dopo che facciamo? Cinema dai, è tanto che non ci andiamo. Esclusi i Minions ci aspettavamo che, data la stagione, le uscite del giorno non fossero un granchè. Guardiamo le programmazioni e ci salta all'occhio "In un posto bellissimo": titolo positivo, dal gusto piacevole e un pò sdolcinato, decidiamo per questo.

lunedì 31 agosto 2015
Eusebio Abbondanza

 Purtroppo anch'io ieri ho visto questo film, pagando il biglietto, e non ci ho trovato nulla delle meravigliose cose fantasticate dalle recensioni-fotocopia di chi mi ha preceduto. Questo è il tipico film italiano "d'autore", dove non succede nulla, la drammaturgia latita e la noia viene spacciata per atmosfera.   Più che un film "minimalista" si [...] Vai alla recensione »

martedì 15 settembre 2015
Flaw54

Un film che ha la pretesa di essere un'opera d'autore, con continui stacchi d'immagine e intollerabili silenzi. Boni e la Ragonese recitano ingessati in ruoli improbabili e talvolta incomprensibili e talvolta diventano ridicoli senza volerlo. Il dramma che accompagna la protagonista viene solo sfiorato nel finale e per capire il ruolo della Degli esposti servono almeno 2 lauree.

domenica 22 aprile 2018
Lizzy

Cose da pazzi..ho aspettato tanto e alla fine mi sono decisa a registrarmi solo per darti ragione! Io non mi sento un critico blasonato o una persona acculturata al massimo, ma, da semplice spettatore, mi rendo conto che vengono immesse sul mercato pellicole indicibilmente brutte ed inutili. Pur io trovando (qua e la) la Ragonese brava e capace, trovo che spesso le siano affidati dei lavori veramente [...] Vai alla recensione »

giovedì 8 novembre 2018
no_data

Questo film, così inusuale nella sua delicatezza, sarebbe piaciuto, credo, a Michelangelo Antonioni. I due coniugi che evidentemente si amano, non comunicano lasciando inespresse le proprie emozioni e tentando, con sporadiche evasioni, di dare corposità alla propria esistenza. Alla fine Lucia fa un passo decisivo lasciando il marito, ma dubito che questo gesto serva a cambiare il suo [...] Vai alla recensione »

domenica 22 aprile 2018
Lizzy

Veramente io a distanza di minuti dall' inizio stavo interrompendone la visione!!!

martedì 1 settembre 2015
Novuole

Pur d'accordo con alcune cose scritte dalla Casella, trovo che sia un film pieno di poesia e malinconia, tristezza e veritá.  Un posto bellissimo che sta ovunque e da nessuna parte, che ci portiamo dentro, che è la frequenza su cui si sintonizzano i nostri ricordi e desideri. Magari non perfetto, ma sicuramente bello.

venerdì 28 agosto 2015
tudor

In un posto bellissimo è un film lontano dalle mode, di scrittura, di regia, ma vicino all'anima degli essere umani che racconta. Essenziale, profondo, coraggioso, interpretato da attori in stato di grazie (veramente tutti, cosa molto rara) rimane nella testa, anche a distanza di ore dalla visione. Penso non si possa chiedere di più. 

venerdì 28 agosto 2015
Roby53

Ho visto In un posto Bellissimo di Giorgia Cecere ad Asti durante l'anteprima di Mercoledì sera. L'ho trovato delicato come pochi film Italiani sanno essere ultimamente. I sentimenti della protagonista giacciono tutti nel sottosuolo, lei fatica a volte a decifrarli e per questo reprime soprattutto piuttosto che urlare. Il personaggio di Isabella Ragonese racconta di una donna poco [...] Vai alla recensione »

venerdì 28 agosto 2015
marco1977

ho visto ieri al cinema "In un posto bellissimo" e mi e' piaciuto molto! I due protagonisti sono molto bravi e ben diretti dalla regista ed in particolare ho apprezzato l'interpretazione della Ragonese, una donna debole ed impaurita che riesce poi a trovare la forza per decidere di ricominciare e costruirsi una vita in cui possa essere davvero felice.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Paolo D'Agostini
La Repubblica

Già collaboratrice di Edoardo Winspeare e prima ancora di Gianni Amelio, esordiente come regista cinque anni fa con Il primo incarico, Giorgia Cecere propone la sua opera seconda In un posto bellissimo con protagonista Isabella Ragonese. Nella provincia del nord succede poco, apparentemente. Un marito e padre affettuoso ma assente e distratto e anche un po' leghista (Alessio Boni), una moglie e madre [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Ha lavorato con Gianni Amelio e Edoardo Winspeare: esperienze indicative del tipo di sensibilità del cinema di Giorgia Cecere, che In un posto bellissimo traccia a pastello un ritratto di donna in crisi. Dolce e sommessa, la borghese Lucia divide le giornate fra il suo negozio di fiori nel centro di Asti e le amorose cure dei familiari, finché la scoperta dell'infedeltà del marito e l'incontro con [...] Vai alla recensione »

Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

In una placida provincia del Nord Italia (Asti, nella fattispecie) nulla sembra perturbare la cittadinanza, sia a livello macro che microscopico. Non fa eccezione la famigliola composta da Lucia (Isabella Ragonese), Andrea (Alessio Boni) e il loro pargolo. La calma piatta è comunque un'apparenza, perché nella realtà l'animo della giovane moglie è di facile sussulto, per quanto bloccato da timidezza [...] Vai alla recensione »

Silvana Silvestri
Il Manifesto

Un tessuto sottile si srotola sotto i nostri occhi: In un posto bellissimo di Giorgia Cecere è un film non fatto solo di trama, ma anche di ordito che procedono insieme per comporre un disegno definitivo che si vedrà solo a conclusione. Occorre la pazienza e la creatività dello spettatore che si fa lui stesso tessitore. Lucia (Isabella Ragonese, già protagonista per Giorgia Cecere nel suo bell'esordio [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati