Marilyn

Film 2011 | Biografico 99 min.

Regia di Simon Curtis. Un film Da vedere 2011 con Michelle Williams, Eddie Redmayne, Julia Ormond, Kenneth Branagh, Pip Torrens. Cast completo Titolo originale: My Week with Marilyn. Genere Biografico - Gran Bretagna, USA, 2011, durata 99 minuti. Uscita cinema venerdì 1 giugno 2012 distribuito da Lucky Red. - MYmonetro 3,00 su 61 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Marilyn tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Sul set de "Il Principe e la ballerina" il giovane Colin Clark, assistente del regista e attore Laurence Olivier, si ritrova a diventare il confidente e la spalla niente meno che di Marilyn Monroe. Il film ha ottenuto 2 candidature a Premi Oscar, 3 candidature e vinto un premio ai Golden Globes e 6 candidature a BAFTA. In Italia al Box Office Marilyn ha incassato nelle prime 6 settimane di programmazione 900 mila euro e 252 mila euro nel primo weekend.

Marilyn è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,00/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,88
PUBBLICO 3,12
CONSIGLIATO SÌ
Un'operazione calligrafica interpretata egregiamente dall'intensa Michelle Williams.
Recensione di Marianna Cappi
martedì 29 maggio 2012
Recensione di Marianna Cappi
martedì 29 maggio 2012

È l'estate del 1956 e il ventitreenne Colin Clark, fresco di laurea, vuole a tutti i costi lavorare nel cinema. Grazie a un misto di tenacia ed educazione riesce a farsi assumere come terzo assistente alla regia sul set del "Principe e la ballerina". Laurence Olivier lo prende sotto la sua ala, Vivien Leigh gli chiede di controllare il marito in sua assenza, ma Colin si ritroverà presto da una parte e una soltanto: quella di Marilyn Monroe.
Simon Curtis adatta il memoir di Clark, catalogabile alla voce "realtà che supera la fantasia", che è appunto la favola vera di quando, ragazzo qualunque o quasi, lo scrittore si ritrovò a passare una settimana con la donna più desiderata del mondo, fianco a fianco, in giro per l'Inghilterra e persino nello stesso letto. Ma è una favola venata di malinconia fin dall'inizio ed è proprio quel romanticismo color ocra che Curtis insegue, in fondo, con discreti risultati.
Tutta la prima parte è una piacevole panoramica del mondo della produzione con i suoi circoli viziosi e le sue ferree leggi sindacali, poi arriva lei e il personaggio di Colin le lascia la scena: non potrebbe fare altrimenti. È ciò che deve accadere e accade: non a caso la pièce, che s'intitolava "The Sleeping Prince" diventa "The Prince and the Showgirl", perché è presto chiaro che "Larry" e Marilyn sono per lo meno comprimari. Michelle Williams non ha l'allure della Monroe, ed è difficile pensare a una sfida più terribile per un'attrice, però è brava e, anche se non sempre mimetica, la sua performance è intensa e variegata. In una parola, azzeccata.
E se Michelle/Marilyn non dovesse brillare abbastanza di luce propria, ecco posizionato a puntino Eddie Redmayne, alter ego dello spettatore, che con il suo sguardo innamorato, ancora incredulo rispetto alla possibilità di vedere la diva più famosa al mondo così da vicino, ne esalta la presenza ad ogni inquadratura.
La sceneggiatura è ben scritta e il cast di supporto lavora in maniera intelligente per la riuscita della grande illusione: far rivivere Marilyn. Kenneth Branagh, su tutti, fa sfoggio di una squisita autoironia nell'interpretare un artista sicuro di sé che si ritrova in una posizione insicura, a cavallo tra teatro e cinema, passato e futuro. Il suo Olivier possiede infatti un marchio di sigarette, la capacità di parlare con l'ambasciata e trovare un visto per il "comunista" Arthur Miller e una scioltezza nelle battute che non ha pari, mentre Marilyn è insicura all'eccesso, inibita dagli psicofarmaci, minata dalla solitudine, eppure lei è anche la verità di contro all'interpretazione, lo specchio anziché la maschera, la magia senza spiegazione e senza rivali della fotogenia.
L'operazione è calligrafica e si fa addirittura scolastica nel finale dentro la saletta di proiezione, ma Michelle Williams ha vinto la sua sfida e poi di Marilyn non se ne ha mai abbastanza.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
MARILYN
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
iTunes
-
-
-
-
TIMVISION
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 6 giugno 2012
osteriacinematografo

 Londra, 1956. Colin Clark, figlio minore di Sir Kenneth Clark, eminente storico d’arte dell’epoca, decide, subito dopo la laurea, di intraprendere la carriera cinematografica. Grazie alla sua cieca ostinazione e alle influenti conoscenze di famiglia, il ventitreenne Clark (Eddie Redmayne) riesce a farsi assumere come terzo assistente alla regia del film “Il principe e la [...] Vai alla recensione »

giovedì 14 giugno 2012
Writer58

Il mito di Marilyn è descritto, con alcune rapide pennellate, in una recensione al film che ho trovato splendida(Osteriacinematografo, 2012): "Una Marilyn bambina, capricciosa, incontentabile, talentuosa, fragilissima, divina, eterea, Marilyn che affascina e sconvolge chiunque le si avvicini troppo, Marilyn sola nella folla, schiva e diffidente, istintiva, tenera, Marilyn che tutti odiano e amano [...] Vai alla recensione »

martedì 1 maggio 2012
donni romani

Nel 1956, poco dopo aver sposato Arthur Miller, Marilyn Monroe si trasferì a Londra per girare "Il principe e la Ballerina" con Sir Laurence Olivier. Il giovane assistente di set Colin Clark, all'inizio intimidito dall'essere a contatto con attori tanto famosi, sarà l'unico che riuscirà ad instaurare un rapporto intimo e sincero con l'attrice americana, [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 giugno 2012
Stefano Mosca

Giochi di luce e ombra si proiettano sullo schermo dando al film l’aspetto di un documentario, ma quelle luci e quelle ombre emergono anche dalla personalità della Monroe. Abbandonati gli abiti di Norma Jeane, la vita precedente e soprattutto la solitudine, Marilyn si fa conoscere al mondo intero che la ama, nonostante le critiche, più di quanto lei crede di meritare.

lunedì 11 giugno 2012
francesca meneghetti

 “Siamo fatti anche noi della materia di cui son fatti i sogni; e nello spazio e nel tempo d'un sogno è racchiusa la nostra breve vita.” Citare Shakespeare, e più precisamente una battuta di Prospero nella Tempesta (atto IV, scena I) può sembrare fuori luogo in un film su Marilyn. Ma potemmo aggiungere un altro carico senza essere fuori tema, citando il [...] Vai alla recensione »

sabato 2 giugno 2012
glenn_glee

Marilyn è un film che cerca di dipingere prima di tutto le fargilità della più grande diva del cinema di tutti i tempi. Quello che però risulta essere più interessante è la riflessione che si può fare sulla celebrità in generale, in un mondo come il nostro dove la più grande ambizione è diventare famosi e dove si idolatrano le star [...] Vai alla recensione »

mercoledì 24 ottobre 2012
Tanus78

Da vedere per la prova d'attrice di Michelle Williams e quella d'attore di Kenneth Brannagh. Non aggiunge nulla di fondamentale alla storia del cinema ma è ottimamente realizzato e permette di passare dignitosamente un paio d'ore apprendendo qualcosa in più su uno dei più longevi fenomeni della star system mondiale.

mercoledì 13 giugno 2012
AndreMovie

L'impatto che Marilyn Monroe ha avuto sul mondo del cinema (e non solo), è probabilmente da considerarsi senza eguali: fin da subito la macchina da presa l'ha amata, esaltandone fisicità e bellezza, permettendole così di diventare la donna più desiderata al mondo. Essere conquistati dai suoi movimenti, dai suoi sguardi e ammiccamenti è inevitabile, così [...] Vai alla recensione »

lunedì 2 luglio 2012
chiaracanovari

La commemorazione di una diva non è una facile impresa. Se il soggetto in questione è poi Marilyn Monroe,  il tutto assume ancor più un aspetto erto e non privo di contraddizioni. Prima opera di sostanziale importanza per il regista inglese Simon Curtis, che diviso spesso fra cinema e tv propone un’effigie fragile e rarefatta dell’icona più celebre di tutti [...] Vai alla recensione »

lunedì 4 giugno 2012
angelo umana

 Una diva di pillole e fragilità, ecco chi era Marilyn come appare nel film, immagine ottimamente resa - anche nelle crisi depressive - dalla protagonista Michelle Williams: una "ragazzina" indifesa di 30 anni, che ispira simpatia e tenerezza e che così giovane era arrivata al 3° marito, Arthur Miller, colui che avrebbe dovuto  "frantumare le sue insicurezze". [...] Vai alla recensione »

domenica 1 luglio 2012
Alessia Luna

  Questo lungometraggio è basato sul diario segreto di Colin Clark. Il venitreenne ,appena laureato, vuole a tutti i costi lavorare nell’industria del cinema.Parte alla volta degli Olivier Studius, dove prova con determinazione ad entrare a far parte della produzione del prossimo film : “The Sleeping Prince” (attrice protagonista Marilyn Monroe) fino ad ottenere il [...] Vai alla recensione »

giovedì 12 luglio 2012
Filippo Catani

Il film prende le mosse dalle riprese del film il Principe e la ballerina che si svolgono a Londra. Protagonisti della vicenda Laurence Olivier e la mitica Marilyn Monroe. I due però non riescono proprio ad andare d'accordo specie perchè Marilyn, oltre ai capricci da diva, coltiva una profonda insicurezza. Il film ha il merito di restituirci una immagine di Marilyn davvero contrastata [...] Vai alla recensione »

martedì 12 giugno 2012
Babis

Il film racconta la settimana trascorsa da Colin Clark, aiuto regista di Laurence Olivier nel film "Il principe e la ballerina", con Marilyn Monroe, durante la lavorazione del film. Certo, lui pensava di non cadere nella trappola degli sguardi, delle parole, del sentirsi importante per lei...ma alla fine soccombe. E lei, una insuperabile Michelle Williams nei panni della diva, riesce a stregarlo, a [...] Vai alla recensione »

martedì 11 marzo 2014
Kira85

Dopo più di cinquant'anni dalla sua morte, Marilyn Monroe è ancora una delle dive più conosciute, più amate e, decisamente più imitate. In questa pellicola vediamo la Williams nelle vesti di questa icona mondiale, durante le riprese del celebre film "Il principe e la ballerina". La trama decisamente non è granché e si rimane stupiti da [...] Vai alla recensione »

lunedì 10 dicembre 2012
Cenox

Il voto che ho assegnato al film rimane naturalmente un voto al film in sè perchè rimane veramente splendida l'interpretazione della Williams nei panni della protagonista, di cui ci fa provare tutta la sua fragilità ed insicurezza. Certo il film, di Marilyn però, ci fa anche capire che più che un'attrice era un fenomeno da baraccone quasi.

martedì 12 giugno 2012
Alberto Bagus

Inizia un po' in sordina con questi famosi attori così truccati da essere irriconoscibili, poi arriva lei ma si vede che non è lei. Tuttavia, per una strana magia, a poco a poco la differenza scompare e lei diventa davvero lei. Sono uscito un po' frastornato, un po' sognante, forse un effetto esclusivo ai soli uomini che non possono che guardare MM come il Colin Clark nel film, con lo sguardo stupito [...] Vai alla recensione »

venerdì 8 giugno 2012
Luca Scialo

Benché venga da una famiglia benestante che gli può permettere un lavoro di tutto rispetto, il neolaureato Colin Clark ha la fissa di lavorare su un set cinematografico. Riesce così, con grande determinazione, ad avere un ruolo come terzo aiuto regista del grande Laurence Olivier, il quale sta trasponendo per il cinema "Il Principe e la ballerina".

martedì 7 marzo 2017
celluloide

una cosa mai successa, 10 minuti dopo averlo visto me lo sono scordato completamente. ore dopo, provando a ripensare a qualcosa di piacevole o positivo la mia mente non ha dato risposte. nulla, zero fotografia, zero regia, zero dramma, zero umor, zero recitazione, zero invenzioni, zero colonna sonora, zero costumi. e dire che quasi in ogni film trovo qualcosa di positivo.

mercoledì 23 dicembre 2015
Dandy

Adattando i diari del vero Colin Clarke,l'esordiente regista riesce più che discretamente a rendere giustizia alla bionda per eccellenza,l'icona sexy intramontabile dal passato tragico e dalla fine oscura.Gli ingredienti sono quelli giusti:ricostruzione eccellente,divertita descrizione del set cinematografico come nido si serpi ma anche idilliaco,maturazione di consapevolezza del protagonista [...] Vai alla recensione »

lunedì 17 novembre 2014
no_data

Scrive Dyer che "l'attrattiva di alcune star di Hollywood puo' essere quella di offrire una magica riconciliazione di   opposti... Nel caso della Monroe lei ha la capacita' di essere conturbante e innocente". Ed e' proprio questa conci-liazione di opposti ad essere messa in luce in questo film sulla carriera di Marylin Monroe e di Laurence Olivier all'epoca, [...] Vai alla recensione »

martedì 5 agosto 2014
Domenico Maria

"SCOTOMA". La mente vede quello che vuol vedere. Esattamente 52 anni dopo la morte della diva, oggi, 5 Agosto, La Rai trasmette la pellicola di Simon Curtis in Prima Tv. Sarà interessante vedere domani pomeriggio lo share di contatti per questa pellicola. Non desidero ripetere quello che ho scritto l'anno scorso. L'argomento mi ha sempre affascinato moltissimo; come del resto la misteriosa morte di [...] Vai alla recensione »

lunedì 7 ottobre 2013
Domenico Maria

"Noi siamo della materia di cui sono fatti i Sogni"(Prospero).Se ciò è vero(ed è un dolcissimo delirio l'immaginarlo),tanto più vale per questa creatura che, devastata da una infanzia e fanciullezza terremotata, già fin dalle primissime comparse emana luce e un magnetismo irresistibile. Candore e sensualità, fragilità e esibizionismo, il tutto a livello violentemente bipolare, estremo.

lunedì 11 giugno 2012
Zoom e Controzoom

La curiosità di verificare come una figura così carismatica, qual è stata e continua ad essere Marilyn Monroe, possa essere ricreata all’interno di una ricostruzione filmica, è uno delle motivazioni più che valide per vedere questo film. In realtà non è la riproposizione della vicenda esaltante e drammatica della diva, non si tratta di un racconto [...] Vai alla recensione »

sabato 9 giugno 2012
Amici del Cinema (a Milano)

Se esiste un concetto di giusto medio per il film, un perfetto mix tra popolare e autore, sicuramente si puo’ associare a “Marilyn”. Il film di Simon Curtis unisce per me l’ironia tutta british con un pizzico di malinconia finale e un giusto approfondimento psicologico dei personaggi (non parliamo comunque certo di Bergman !!!). Kenneth Branagh per me e’ superbo nel tratteggiare gli spigoli caratteriali [...] Vai alla recensione »

lunedì 11 giugno 2012
Rosye

Il film, grazie ad una ottima Michelle Williams, ha il merito di ri-portare la luce unica di femminilità ammaliante,ammaliatrice e perciò spiazzante della Monroe, insieme al suo spaesamento, nel contesto cinematografico dell'epoca dominato da vecchie figure maschili. Lo stesso Olivier, al suo cospetto, si sente e si dichiara "vecchio". Non è un caso che Marilyn si attacca al giovane aiuto-regista, [...] Vai alla recensione »

lunedì 11 giugno 2012
melania

Un film tenero,coinvolgente. la fragilità psicologica della protagonista,la sua scarsa fiducia in se stessa,le sue ansie,le sue paure creano una grande partecipazione alla vita di marilyn.veramente brava michelle williams,notevole l'ambientazione.

lunedì 4 giugno 2012
Flyanto

  Film in cui viene raccontato (probabilmente in maniera romanzata) il periodo trascorso dall'attrice Marilyn Monroe in Inghilterra (con relativa storia d'amore) in occasione delle riprese d "Il principe e la ballerina" accanto a Laurence Olivier. La pellicola non si distanzia molto da quello che potrebbe essere un semplice sceneggiato televisivo, ma quello che lo riscatta [...] Vai alla recensione »

lunedì 4 giugno 2012
MOCCA

Il film in totale noioso... non apporta niente di nuovo. Il personaggio di Marilyn molto schematico, le cose che sapevamo già (almeno chi si interessa un po' al cinema e alla letteratura). La storia di un giovane che si prende una cotta per lei è dipinta in modo basiliare e prevvedibile. Brava la Williams ma su di lei non avevo i dubbi.

domenica 6 maggio 2012
Ecoval

Eccezzionale da vedere solo per l'interpretazione della Williams,una Marilyn come credo mai si sia vista al cinema,nelle sue fragilità nella sua umanità,davvero brava l'attrice a portarla cosi verosimile sullo schermo.

mercoledì 2 novembre 2011
renato volpone

Una settimana con Marylin....le riprese di un film...le sue tensioni...le sue paure....le sue seduzioni. Un ragazzo, Colin,  appassionato del mondo del cinema, si ritrova a fare da assistente in un film dove reciterà Marylin Monroe, e ne sarà anche a stretto contatto, fino ad innamorarsene. Ma Marylin fa innamorare tutti.....splendidi i suoi giochi di seduzione, la sua bellezza, [...] Vai alla recensione »

mercoledì 27 giugno 2012
Alex2044

Sorpresa , un bel film non un capolavoro ma un film ben interpretrato e ben diretto . La ricostruzione è accurata , i posti sono molto belli , l'atmosfera credibile. Entrato nel cinema con una certa titubanza , ne sono uscito soddisfatto e non solo per l'ottima aria condizionata. La sensazione che qualche critica di maniera abbia preso la mano di alcuni critici.

giovedì 14 giugno 2012
Lalli

un bel film che mostra l'immensa fragilità di una delle donne+famose del mondo...ottima interpretazione della Williams, monoespressivo ma cmq abbastanza convincente Redmayne

giovedì 7 giugno 2012
Spike

Ottimo film. Solido nella struttura, ben girato, ben fotografato e scritto. Ottime le interpretazioni, fantastica quella dell'attrice protagonista. Pellicola interessante per scoprire la fragilità di un'icona del cinema. Consigliatissimo.

domenica 17 giugno 2012
Lalli

3 STELLE

domenica 10 giugno 2012
joker 91

Curtis porta in scena una Marilyn complessa,tragica,capricciosa,bisognosa d'amore e tanto vulnerabile quanto sola,la vita e la storia di una delle star più grandi di tutti i tempi affrontata con la giusta dose da una grandissima Michelle Williams. Grandiosa anche la prova di Branagh nel ruolo di sir. Olivier,musiche ottimali come anche i costumi.

domenica 14 ottobre 2012
rossella11190

Ancora una volta la nostra Jen di Dawson's creek, Michelle Williams, non delude. Bella e brava, ma soprattutto ottima interpretazione ed ha mantenuto perfettamente il confronto con la regina assoluta del cinema di un tempo, la stupenda Marylin. Lontana ormai dai tempi di Dawson's creek non si è fatta prendere dalla gloria del momento e non è caduta mai nell'anonimato, ma ha [...] Vai alla recensione »

mercoledì 18 luglio 2012
davidearte

Il film segue le vicende connesse alle riprese de “Il principe e la Ballerina”: è questa l’occasione per il regista Simon Curtis (e ancor prima per lo scrittore Colin Clark) di indagare e ricordare i giorni che Marilyn Monroe trascorse in Inghilterra nel 1956. La bionda più famosa del cinema viene qui presentata in molteplici sfaccettature: la fascinosa diva anni ’50, [...] Vai alla recensione »

domenica 10 giugno 2012
g_andrini

E' un film che scorre via con piacevolezza. Buoni costumi, ambientazioni meravigliose. E' una buona produzione, con attori in gamba. Consigliato, se piace il genere.

giovedì 7 giugno 2012
ROB66

mercoledì 17 settembre 2014
GianlucaRinaldi

 Basato sui diari dello stesso Clark (realmente esistito), tra tutti i vari film e serie TV che hanno al centro il personaggio della Monroe questo è l’unico ad approfondire seriamente la psicologia tormentata dell’attrice. Con un’ infanzia caratterizzata da una madre rinchiusa in manicomio e un patrigno che la violentava, la vita di Marilyn non è mai stata facile. [...] Vai alla recensione »

venerdì 12 aprile 2013
Onufrio

Inghilterra, 1956, Marilyn Monroe atterra nel paese britannico per girare un film diretto ed interpretato da Laurence Olivier; il tutto visto e raccontato dal giovanissimo Colin Clark, un 23enne neolaureato che svolge il ruolo di terzo assistente alla regia e di "galoppino" di Mister Olivier. Nulla di nuovo sul fronte Marilyn, diva tanto bella quanto fragile, piena di problemi e d'insicurezze, [...] Vai alla recensione »

venerdì 26 ottobre 2012
Liuk

La pellicola nel suo complesso non esalta, poco di più di un buon documentario romanzato, ma la prestazione della Williams è superba. Dopo la grandissima performance di "Blue Valentine", uno dei migliori film del suo genere dell'ultimo decennio, la biondina di Dawson's Creek si ripete in un'interpretazione da vera stella del cinema, che gli vale un Golden Globe e [...] Vai alla recensione »

domenica 8 luglio 2012
astromelia

cast molto nutrito per un film che si lascia vedere ma non lascia tracce indelebili......quello che stupisce della monroe è come possa nonostante la sua implicita follia essere diventata la più acclamata ,aiutata da un fisico prorompente ma nulla più (le maggiorate andavano di moda),più mitizzata che realmente brava???? comunque dicasi, genio/sregolatezza vanno a braccetto [...] Vai alla recensione »

giovedì 22 novembre 2012
Matte 77

Bel film, ma ciò che mi è piaciuto di più è stata la fantastica Michelle Williams!

mercoledì 6 giugno 2012
Irene Liberatore

Un film che convince e una Michelle Williams perfettamente calata nella parte per nulla semplice di Marilyn Monroe. Per coloro che ancora pensano alla grande interprete di A qualcuno piace caldo come ad una donna superficiale, la cui sola dote sembrava essere la dirompente sensualità, questa pellicola di Simon Curtis offre un'immagine diversa e intensa.

sabato 26 maggio 2012
marezia

A me la sua fisionomia fa pensare di più ad Ava Gardner. Non trovate anche voi?

domenica 17 giugno 2012
Valerie_vla

Non ho capito questo film cosa aggiunge e cosa toglie da tutto quello che si sa, giusto o sbagliato,di Marilyn Monroe.Forse creare doppioni(in questo caso la Williams, che ha studiato il personaggio e soprattutto la sua vocina:si vede e si sente)di Marilyn è una tentazione maschile irrefrenabile.Doppioni fisici perchè di psicologico questo film non dice niente.

mercoledì 13 giugno 2012
Luanaa

Che la maggior parte dei commenti NON vertono sul film MA piuttosto sulla figura e biografia di Marilyn Monroe..così come la si immagina.E'incredibile, per me, vedere dal forum, come la Monroe sia ancora oggi rivisitata unicamente come mito.Anche questo film, piuttosto mediocre, ci mette del suo...per cui la Monroe sembra una figura uscita da un album di fiabe.

lunedì 11 giugno 2012
Luanaa

Un film del tutto finto ma incredibilmente comico anche quando è melenso (nella storia con Colin Clark).Comica l'assistente(proveniente dal famoso Metodo)della Monroe, nella recitazione; la quale battibecca con Olivier sul fittizio personaggio del film che metterebbe in crisi l'attrice; comica sempre lei nel continuare a confermarla nel suo reale talento.

Frasi
Ecco cosa ricordo di più,
il suo abbraccio, la sua fiducia in me, la gioia che ha dato, quello era il suo dono,
ora, quando ripenso a lei, penso a quei giorni in cui un sogno diventò realtà
e il mio unico talento fu quello di non chiudere gli occhi.
Una frase di Colin Clark (Eddie Redmayne)
dal film Marilyn - a cura di DiN
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Paola Casella
Europa

È pieno di grazia e di amore per la Settima arte questo ritratto di alcuni giorni nella vita della divina Monroe basato sul romanzo autobiografico La mia settimana con Marylin. L’io narrante è Colin (Eddie Redmayne), un ragazzo intelligente e innamorato del cinema che riesce a farsi assumere come assistente tuttofare da Sir Laurence Olivier (Branagh, bravissimo) durante le riprese del film Il principe [...] Vai alla recensione »

Giulia D'Agnolo Vallan
Il Manifesto

Il primo lavoro di Colin Clark, figlio dello storico d'arte Kenneth Clark, fu quello di assistente per Laurence Olivier sul set di The Prince and the Showgirl (Il principe e la ballerina), mitica trasferta inglese di Marilyn Monroe al fianco di Olivier e mezzo Gotham del cinema inglese, ispirata a una piece teatrale di Terrence Rattigan (che ne firmò anche l'adattamento).

Alberto Crespi
L'Unità

I film sul cinema sono una brutta bestia e l’effetto-museo delle cere (che noi italiani potremmo definire effetto-Alighiero Noschese) è sempre in agguato. Non vi stupirà quindi sapere che uno dei pregi di Marilyn, film candidato a svariati Oscar, consiste proprio nel fatto che i protagonisti Michelle Williams e Kenneth Branagh non assomigliano per nulla a Marilyn Monroe e a Sir Laurence Olivier.

Maurizio Acerbi
Il Giornale

Non confondetevi. Quello che andrete a vedere (e fatelo) non è un documentario. La Marilyn che appare sullo schermo è la strepitosa Michelle Williams che riesce a restituirci laVenere bionda senza scimmiottarla, nonostante la mediocrità della regia. Tratto da un libro di Colin Clark, che racconta la sua breve storia d’amore con la Monro e durante le riprese de Il principe e la ballerina, il film mette [...] Vai alla recensione »

Anselma Dell'Olio
Liberal Mobidick

Durante Marilyn, la - protagonista sussurra al giovane cicisbeo una frase illustrativa della scissione tra apparire ed essere. «Vuoi che diventi lei?». Ho letto la frase della Monroe la prima volta nell’autobiografia di Susan Strasberg, attrice e acting coach, proprio come i celebri genitori Lee, fondatore dell’Actor’s Studio, e Paula, l’ombra di Marilina sui set.

Manohla Dargis
The New York Times

Un tentativo di riportare invita il mito di Marilyn. Nonostante Michelle Williams faccia del suo meglio, tutto risulta un po’ troppo di maniera. Da Internazionale, 1 giugno 2012

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Marilyn Monroe vista dal terzo assistente alla regia di uno dei suoi film meno memorabili. Non suona molto promettente, eppure La mia settimana con Marilyn, come si intitola il libro di memorie di Colin Clark (Mondadori) da cui Simon Curtis ha tratto questo Marilyn, getta uno sguardo abbastanza acuto, anche se non proprio inedito, sulla donna e la diva.

Valerio Caprara
Il Mattino

Frastornati dai compiaciuti bollettini appena giunti da Cannes (che ci prescrivono solo film disturbanti, iperrealistici, algidi), rischiamo di vergognarci aderendo al richiamo dell’intrattenimento di solida fattura e collaudata capacità di coinvolgimento. In sostanza, non si può sperare di ricevere attestati cinéfili né di fare bella figura nei salotti dichiarando d’essersi divertiti e immedesimati [...] Vai alla recensione »

Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

Dopotutto era una donna fragile. In una settimana di conoscenza, anche intima, il giovane Colin Clark intuisce della Diva quanto il mondo rileverà e rivelerà solo post mortem. Perché l’immortalità dei vulnerabili ha un fascino incontestabile. Ecco l’icona delle icone raccontata nella cine-trasposizione dell’autobiografico romanzo La mia settimana con Marilyn (ed Mondadori) in cui Clark, runner sul [...] Vai alla recensione »

Michele Anselmi
Il Riformista

Diciamo la verità. Non c’è attrice che non si sia scottata nel tentativo di rifare Marilyn. Perfino una fuoriclasse come Theresa Russell, all’epoca di “La signora in bianco” di Nicolas Roeg, fallì clamorosamente. Sarà perché il confronto, non solo fisico, risulta sempre ingrato, figuriamoci poi se entrano in campo tristi sosia, come la patetica Suzie Kennedy assoldata da Leonardo Pieraccioni per il [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Quest’anno corre il cinquantenario della sua precoce scomparsa - il 5 agosto 1962, a soli 36 anni – e le iniziative non si conteranno, ma per la verità non c’è momento che non si trovi un buon motivo per celebrare Marilyn, icona simbolo del Novecento insieme a Topolino e pochi altri; e, nonostante il numero impressionante di pagine, mostre, saggi a lei dedicati, personalità destinata a restare misteriosa, [...] Vai alla recensione »

NEWS
GALLERY
martedì 29 maggio 2012
 

Marilyn Monroe arrivò in Inghilterra nel 1956. Era in luna di miele con il marito, Arthur Miller, e avrebbe dovuto girare Il principe e la ballerina di (e con) Sir Laurence Olivier. Al film partecipava anche un giovane Colin Clark, che da quell'esperienza [...]

[LINK] FOTO
giovedì 14 ottobre 2010
Marlen Vazzoler

My Week With Marilyn: p

winner
miglior attrice in un film brillante
Golden Globes
2012
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati