Abduction - Riprenditi la tua vita

Film 2011 | Azione +13 106 min.

Titolo originaleAbduction
Anno2011
GenereAzione
ProduzioneUSA
Durata106 minuti
Regia diJohn Singleton
AttoriTaylor Lautner, Lily Collins, Alfred Molina, Jason Isaacs, Maria Bello, Sigourney Weaver Denzel Whitaker, Michael Nyqvist, Antonique Smith, Elisabeth Rohm, Roger Guenveur Smith, Richard Cetrone, Victor Slezak, Allen Williamson, William Kania, Radick Cembrzynski, Robert Brown, Jeffrey Jones, William Peltz, Nickola Shreli.
Uscitavenerdì 7 ottobre 2011
DistribuzioneMoviemax
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 1,90 su 22 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di John Singleton. Un film con Taylor Lautner, Lily Collins, Alfred Molina, Jason Isaacs, Maria Bello, Sigourney Weaver. Cast completo Titolo originale: Abduction. Genere Azione - USA, 2011, durata 106 minuti. Uscita cinema venerdì 7 ottobre 2011 distribuito da Moviemax. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 1,90 su 22 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Abduction - Riprenditi la tua vita tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Nathan ha sempre avuto la sensazione di vivere la vita di qualcun altro. Quando vede la sua foto da piccolo su un sito web di persone scomparse, le sue paure più recondite si materializzano. In Italia al Box Office Abduction - Riprenditi la tua vita ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 1,5 milioni di euro e 672 mila euro nel primo weekend.

Abduction - Riprenditi la tua vita è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato no!
1,90/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 1,79
CONSIGLIATO NÌ
Dialoghi ingenui e audaci acrobazie per un passabile action/teen movie.
Recensione di Marianna Cappi
martedì 4 ottobre 2011
Recensione di Marianna Cappi
martedì 4 ottobre 2011

Nathan frequenta il liceo, è innamorato della vicina di casa, è campione di wrestling per volere del padre, che lo sottopone ad un continuo allenamento e lo vorrebbe lontano dalle sbronze e sempre vigile. Come molti adolescenti, Nathan non si riconosce nei genitori, si sente estraneo e frequenta regolarmente una psicologa per cercare di spiegarsi il perché di un sogno ricorrente e della rabbia che s'impossessa di lui spesso e volentieri. Quando trova per caso una sua foto da bambino su un sito di persone scomparse, capisce che la sua storia è realmente più complessa di come gli hanno sempre fatto credere e in un attimo si ritrova in fuga, braccato congiuntamente dalla CIA e da un agente segreto russo senza scrupoli.
Non faremo torto a nessuno a balzare un attimo alla fine della corsa a perdifiato, al momento in cui il neoprotagonista Taylor Lautner, abbracciando la sua bella (o dovremmo usare la maiuscola?), se ne esce con una frase -troppo poco originale per suonare romantica- che sembra chiederle tra le righe: ti sei divertita? Mentre l'agnizione interna al film non trova reale svelamento, quella del film stesso, della sua natura girl-oriented, si fa invece a questo punto del tutto palese. Il protagonista appare programmato per intrattenere la fanciulla: con un giro "sull'autoscontro", una "passeggiata" lungo il fiume, una citazione cinematografica da brivido (il bacio nello scompartimento del treno alla Intrigo internazionale), la partecipazione ad un grande evento sportivo. Per far questo salta e picchia di qui e di là, speranzoso di guadagnarsi nel frattempo la candidatura a next action hero. Peccato, però, che la sua esecuzione sia totalmente priva di un'anima. Quando i genitori gli vengono uccisi sotto il naso, Nathan non spende una parola né un battito di ciglia: è già una sequenza o due avanti, come se girare un film fosse una corsa contro il tempo e tutto ciò che non è un'acrobazia fosse una perdita di tempo.
Se si è in grado di passare sopra l'ingenuità di molti dialoghi, spesso senza mezzi termini ridicoli, il film può anche rivelarsi un passabile intrattenimento e non c'è dubbio che l'accoppiata teen-movie / action-movie sia una strada sensata e di sicuro successo, basta solo non scomodare confronti ingannevoli. Chi ha cercato di vendere Lautner in Abduction come il nuovo Jason Bourne ha bleffato colpevolmente: nonostante il trauma biografico/identitario di partenza, non c'è traccia alcuna, qui, né della tristezza profonda del personaggio di Bourne né della felicità artistica dei suoi film.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
ABDUCTION - RIPRENDITI LA TUA VITA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€4,99 €3,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 9 ottobre 2011
Filippo Catani

Un ragazzo vede sconvolta la sua vita prima quando scopre di essere stato inserito in un sito per persone scomparse e poi quando un paio di misteriosi agenti fanno irruzione in casa sua uccidendo i propri genitori. Insieme alla vicina di casa che ha visto tutto, il giovane inizierà una fuga alla ricerca della verità su di se e sulla sua famiglia.

lunedì 10 ottobre 2011
hughile.altervista.org

“Impulsività , violenza e scorretta gestione della rabbia” , sono le tre connotazioni della personalità di Nathan , preda di un sogno ricorrente e, travagliato da un’apparente ed inspiegabile scetticismo sulla vera identità dei suoi genitori.   Il disorientamento di Nathan è percepibile dal movimento irrequieto della camera che zoomma in entrata [...] Vai alla recensione »

domenica 9 ottobre 2011
peppe2994

Taylor Lautner ,punto gravemente nevrotico e psicologico delle ragazze che per lui stravedono lo vediamo in Abduction nel ruolo di Nathan,un liceale che viene a conoscenza della verità per via di un sito di bambini scomparsi di cui ne fa parte.Così Il nostro,anzi il loro(delle ragazze)Taylor Lautner si ritrova in un film per niente coinvolgente,con inseguimenti mosci e fiacchi,e il tanto bello quanto [...] Vai alla recensione »

giovedì 27 ottobre 2011
simonakko

Non capisco tutti questi commenti a sfavore del film, personalmente mi è piaciuto molto, un bel thriller

martedì 18 ottobre 2011
marylaly

film gradevole, senza i soliti spargimenti di sangue

domenica 16 ottobre 2011
davrick

Bello mi piaciuto perche mi piacciono I film Di azione

domenica 1 gennaio 2012
Vittorio

Film piacevole, con una buona storia, scene d'azione e un bel finale.... Piacevole sorpresa!! Da vedere!

giovedì 20 giugno 2013
asrdrubale03

carino

venerdì 24 febbraio 2012
Liuk

Questo è un prodotto chiaramente di nicchia: per teenager che amano i film d'azione leggeri. In questa nicchia è buono, al di fuori è discutibile. Personalmente, pur essendo assolutamente fuori target, posso dire di essermi a tratti divertito. La nota negativa sono gli attori non scusabili nemmeno per la giovane età.

mercoledì 22 febbraio 2012
Alex98

meravigliosoooo...è andato oltre le mie già alte aspettative...FANTASTICO!!! ^__^

martedì 17 aprile 2012
Cenox

Lautner è il protagonista di questo film d'azione, nei panni di un ragazzo che scopre di non essere il figlio dei genitori che lo hanno accudito e cresciuto fin dall'infanzia (di cui non ha quasi ricordi). La verità verrà a galla quasi per caso, in occasione di una ricerca scolastica che affronta insieme alla ragazza e sua vicina di casa, per la quale ha sempre avuto un [...] Vai alla recensione »

lunedì 17 ottobre 2011
tonimorris

Guardando questo film mi sono venuti in mente i versi di una canzone che molti anni fa cantava Pino Daniele, famoso cantautore napoletano, “O Scarrafone, ‘o scarrafone, ogni scarrafone è bello a mamma soja” intendendo, con essi, che spesso i genitori stravedono per i figli. Con questa chiave di lettura appaiono plausibili gli sforzi operati da Dan Lautner, co-produttore di [...] Vai alla recensione »

giovedì 13 ottobre 2011
tiamaster

Non guardatelo al cinema,scarcatelo piuttosto (potete anche tranquillamente non vederlo).La trama è vecchia come il mondo,basta pensare alla saga "bourne",le scene d'azione sono prese dai film più disparati,taylor lautner è talmente pietoso come attore che fà pena,i dialoghi sono al limite del ridicolo,la sceneggiatura inesistente.se non ci fosse lautner a far incassare quei due centesimi che ha incassato,q [...] Vai alla recensione »

martedì 11 ottobre 2011
ilfreddo1983

Pellicola senza pretese,non bruttissimo ma meglio evitare di vederlo al cinema(il dvd và più che bene) trama scontata,pochissima azione e Taylor Lautner monoespressivo,i 90 minuti non annoiano però si rimane seduti senza essere stati coivonlti totalmente dal film.

domenica 9 ottobre 2011
giovi84

Il film per certi versi è gradevole, la trama è interessante peccato però che i dialoghi li abbia trovati personalmente un po troppo banali e scontati. Un film da vedere per trascorrere un oretta e mezza al cinema senza grosse pretese.

mercoledì 26 ottobre 2011
astromelia

non proprio banale, la trama abbastanza credibile, ma rimane sospeso tra thriller e storiella action/movie, insomma, un passatempo in ua serata piovosa....

martedì 11 ottobre 2011
Bazo86

Se siete riusciti a non addormentarti dopo i primi 20min./mezz'ora di spettacolo, potreste godere della scena piu' entusiasmante del film, ovvero le fragorose mazzate tra padre e figlio, ricche di effetti speciali audio "PUNCH/DISH/COSH/SDRONG" degni delle migliori risse da bar alla Bud Spencer & Terence Hill. La trama proseguira' in modo così talmente elettrizzante da lasciarvi con gli occhi incollati [...] Vai alla recensione »

mercoledì 7 dicembre 2011
tonimorris

Guardando questo film mi sono venuti in mente i versi di una canzone che molti anni fa cantava Pino Daniele, famoso cantautore napoletano, “O Scarrafone, ‘o scarrafone, ogni scarrafone è bello a mamma soja” intendendo, con essi, che spesso i genitori stravedono per i figli. Con questa chiave di lettura appaiono plausibili gli sforzi operati da Dan Lautner, co-produttore di questa pellicola, tesi a [...] Vai alla recensione »

sabato 8 ottobre 2011
Foro89

Molto intensi i momenti della fuga e dei combattimenti, con grande adrenalina e suspance.  Attori davvero molto bravi. Forse alcuni dialoghi erano un pò banali, ma nel complesso davvero un bel film!

lunedì 31 ottobre 2011
elynika

Mi sono sentita tanto Yotobi mentre al cinema guardavo questo ex-"lupomannaro" recitare usando per un'ora e mezza le stesse due espressioni facciali. Le risate, i pianti, le urla: tutte irreali, per niente credibili, estremamente finte. Almeno in questo film ha tenuto addosso la camicia per la maggior parte delle scene! Il resto del film è del tutto mediocre.

Frasi
"Improvvisamente tutti quelli intorno a me muoiono!"
Una frase di Nathan (Taylor Lautner)
dal film Abduction - Riprenditi la tua vita
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Nepoti
La Repubblica

Un actioner cucito su misura per il divo delle adolescenti Taylor Lautner, quello che esibisce il torace come ragazzo-lupo nelle serie Twilight, ma copiato da qui e da là: specie dalla saga di Jason Bourne. A cominciare dai dubbi sull'identità dell'eroe. Un giorno Nathan scopre che papà e mamma non sono i suoi veri genitori; ed ecco, subito, tutti a dargli la caccia, anche se non è ben chiaro con quale [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati