La mia casa è piena di specchi

Film 2010 | Drammatico

Regia di Vittorio Sindoni. Un film con Xhilda Lapardhaja, Raffaele Esposito (II), Gea Martire, Carla Cassola, Nicola Di Pinto. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 2010, Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 15 recensioni.

Condividi

Aggiungi La mia casa è piena di specchi tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
Cinema
Trailer
La creazione del mito Sophia Loren, fuori e dentro i set cinematografici.
Recensione di Nicoletta Dose
Recensione di Nicoletta Dose

Sophia Loren è considerata una diva. Soprattutto d'altri tempi ma, in un modo garbato ed elegante, anche dei giorni nostri. Di lei conosciamo bene i ruoli che ha interpretato al cinema ma sappiamo poco della sua vita privata. Le origini modeste della famiglia, i primi successi nel mondo dello spettacolo, seguiti da incontri fortuiti che hanno segnato il corso della carriera, sono solo alcune delle tappe di un'esistenza fuori dall'ordinario. Avvenimenti che sono rimasti nell'ombra, riempiendo solo qualche pagina di giornale, provocando l'inclinazione impicciona dei tanti ammiratori della Loren, senza soddisfarne la curiosità. La fiction di Vittorio Sindoni (regista scelto dall'attrice) racconta invece particolari di una sfera privata che cela dolori e sacrifici.
Per la prima volta veniamo a conoscenza del contesto nel quale è nata e cresciuta la protagonista, soggiogata dalle ambizioni della madre Romilda Villani e trascurata da un padre volgare e cafone. Sophia Loren interpreta la madre, Margareth Madè è invece la figlia. La recitazione di entrambe le attrici alza la media delle performance presenti generalmente nelle fiction televisive. E malgrado trucco e make-up - inevitabilmente - spropositati della Loren (è lei a recitare la parte della Villani, sia da giovane che da adulta), l'emotività del personaggio non viene penalizzata e riesce ad esprimersi con grande naturalezza. La passionalità che traspare dagli eventi dello sceneggiato è una cifra del carattere della protagonista, fuori e dentro al set. Dal ruolo sofferto de La ciociara all'annuncio smodato e gioioso dell'assegnazione dell'Oscar a La vita è bella di Roberto Benigni, ha sempre dimostrato sensualità e sfacciataggine, doti di una persona che conosce l'autenticità e non la vuole perdere di vista. In questo attaccamento alla realtà si annida un altro merito della fiction: la volontà di raccontare una storia privata senza gonfiare eccessivamente gli episodi di pena. I dolori vengono narrati e mostrati con morbidezza, senza quei sentimentalismi che avrebbero avvicinato la biografia alla definizione di agiografia. Il rischio di eccedere in razionalità si blocca in tempo e non mette foce ad una sterilità narrativa fredda e insensibile. L'equilibrio tra i due eccessi viene interrotto solo di tanto in tanto, dalle tribolazioni del cuore indotte da Nicola Piovani, con una colonna sonora piacevole e piena di grazia.

Sei d'accordo con Nicoletta Dose?

LA MIA CASA È PIENA DI SPECCHI disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 11 febbraio 2014
Barolo

Film scadente da tutti i punti di vista,recitazione pessima, attori che parlano un napoletano strascinato, nessun approfondimento, i personaggi sono abbozzati con grande superficialità. Se vogliamo sapere qualcosa di importane sulla vita della Loren, non dobbiamo vedere questo film. Ovviamente si salva dal disastro generale proprio lei che comunque è sempre una grande attrice.

martedì 16 marzo 2010
marezia

Siccome sono una persona intelligente e corretta debbo tornare sul luogo del delitto riportando le mie impressioni anche a fiction vista e devo dire che almeno la seconda puntata (perché la prima non l'ho vista) è stata mlto bella. Recitata molto bene in primis dalla Loren che è riuscita a rendere l'idea del carattere della madre con grande efficacia e con una commozione che trapelava sotto il make [...] Vai alla recensione »

venerdì 12 marzo 2010
marezia

Scusatemi, com'è possibile che una donna di 76 ANNI possa interpretare sua madre e per di più incinta in un passaggio del film? E come è possibile che una fisionomia così possa confondersi con quella di Greta Garbo visto che la persona che si vorrebbe omaggiare le era tanto somigliante da sembrare una goccia d'acqua? A me dà TANTO, MA TANTO di bufala pre mortem.

Frasi
La mia casa è piena di specchi
Romilda Villani (Sophia Loren)
dal film La mia casa è piena di specchi
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Oscar Cosulich
Il Mattino

Alla fine, Sofia Loren si fa prendere dalla commozione e non trattiene le lacrime: «Scusate», dice, «ma le cose sono dentro di noi e non si dimenticano». Le cose di cui parla la diva italiana più famosa nel mondo rappresentano la vita: la sua e quella di sua madre Romilda Villani, così come le ha viste e raccontate sua sorella Maria Scicolone nel libro «La mia casa è piena di specchi».

Paolo Fiorelli
Tv Sorrisi e Canzoni

Non fate confusione. La prima attrice che vedete qui a fianco è Margareth Madè e interpreta Sofia Loren. La seconda è... Sofia Loren, che interpreta la sua mamma. Succede in «La mia casa è piena cli specchi», il film tv della Rai che ripercorre l'avventurosa vita di Romilda Villani, madre di Sofia, nel periodo in cui la figlia si faceva strada dalla miseria all'Oscar.

Maria Grazia Filippi
Tv Oggi

Sophia mi ha detto: questa fiction è una delle cose più belle che ho fatto. Ed è vero. Mia sorella è stata davvero straordinaria». Maria Scicolone ama senza riserve questa sorella dalla bellezza ingombrante e dal successo planetario. Ed è motivo di orgoglio senza fine che Sophia Loren, un Oscar a 26 anni per il capolavoro di De Sica La ciociara e una carriera a Hollywood accanto ai più grandi, da Gregory [...] Vai alla recensione »

Annalisa D'Aprile
Avvenire

«La mia vita è stata una fiaba meravigliosa e il pubblico non vedrà una fiction, ma una storia vera di guerra, fame ed elemosina, quella che ha chiesto mia madre per noi». È così che una commossa Sofia Loren toglie definitivamente la scena alla sorella, Maria Scicolone, con cui battibecca per tutta la presentazione della miniserie in due puntate La mia casa è piena di specchi (in prima serata su Raiuno [...] Vai alla recensione »

Alessandra Comazzi
La Stampa

Lei è bella, ancorché aiutata da qualche ottimo professionista dell'estetica, non certo un chirurgo pazzo. Lei è Sofia Loren, nel ruolo della propria madre l'altra sera e ieri su Raiuno, oltre 6 milioni e mezzo di spettatori la prima puntata, 3 e mezzo per il ripasso del Grande Fratello. «La mia casa è piena di specchi» era liberamente tratto dall'omonimo romanzo della sorella Maria Scicolone.

Micaela Urbano
Il Messaggero

Sofia Loren piange. «Scusate, si parla, si parla ma le cose sono dentro di noi, non si dimenticano mai e non ci puoi fare niente». Nella sala Fellini di Cinecittà è stata appena proiettata la prima puntata di La mia casa è piena di specchi, il film tv ispirato all'omonimo romanzo scritto da sua sorella Maria Scicolone. «Questa non è una fiction», dice la diva.

Paolo Scotti
Il Giornale

Le lacrime di una diva. Non capita spesso di assistere all'unico spettacolo che una star non vorrebbe mai dare. La propria commozione. Se poi la star è Sophia Loren, leggenda del cinema italiano nel mondo, l'emozione è doppia. È successo ieri a Cinecittà che Sophia, parlando di La mia casa è piena di specchi (la miniserie che Raiuno dedicherà, domenica e lunedì, alla vita di sua madre, Romilda Villani, [...] Vai alla recensione »

Mirella Poggialini
Avvenire

Ha vinto la serata, la prima puntata su Raiuno di La mia casa è piena di specchi: 6.598.000 spettatori (spettatrici?), share del 26,48%, vale a dire il pubblico fedelissimo che ama le fiction agiografiche e le storie popolari. Ma chi ha vinto? Prima di tutto, la curiosità per il ritorno della Loren sullo schermo, ancorché piccolo: per studiarne l'aspetto e il piglio, e assaporarne, magari, l'accento [...] Vai alla recensione »

Valeria Braghieri
Il Giornale

Alla presentazione della fiction sulla sua vita, dall'improbabile titolo La mia casa è piena di specchi, Sophia Loren ha pianto. Lunedì sera è andata in onda la prima puntata e abbiamo capito perché. Incentrata sulla figura della madre di Sofia Villani Scicolone, cioè sull'unico ruolo che la moglie di Ponti, oggi, può interpretare, è una ricostruzione opinabilissima rispetto alla storia, recitata in [...] Vai alla recensione »

Elisabetta Colangelo
Vanity Fair

Maria Scicolone, 71 anni, ha scritto il libro dal quale è tratta la miniserie Raiuno La mia casa è piena di specchi (in onda dal 14 marzo in prima serata), che racconta sua madre, Romilda Villani, interpretato dalla sorella Sophia Loren. «Una donna con un’immagine doppia, la madre che fu per me e quella di Sophia». Chi era Romilda? «Una donna formidabile.

Stefania Carini
Europa

Impossibile fare a meno dell'anima partenopea in quel di viale Mazzini. Dopo Gigi, dopo Un posto al sole forever, dopo Capri, ecco pure il melodramma biografico con effetto mise en abime La mia casa è piena di specchi. È il momento d'oro dell'impegno Rai, non si era mai visto un palinsesto così pieno di nulla. Tanto che l'unico a far notizia è il duo Filiberto-Pupo.

Simonetta Robiony
La Stampa

Sofia Loren si commuove fino a spezzare la voce quando ricorda il suo passato: «Non avrei mai pensato di arrivare dove sono arrivata. Mai. Ancora adesso non ci credo. La mia vita è stata una favola meravigliosa». Non è stata una favola, invece, la vita di sua madre Romilda Villani che il regista Sindoni, con la spinta di Del Noce capo di Raifiction, ha trasformato in una fiction in onda domenica e [...] Vai alla recensione »

Beatrice Bertuccioli
Quotidiano Nazionale

Parla della sua vita, e si commuove. Perché si può essere Sophia Loren, ovvero l'unica vera diva italiana, icona stessa del nostro cinema nel mondo, una carriera inimitabile consacrata da due Oscar, ma, come lei stessa dice: «Si parla, si parla, ma le cose che sono dentro di noi non si dimenticano mai». E dentro di lei è sempre vivo il ricordo di un'infanzia e di un'adolescenza difficili, di un'avventura [...] Vai alla recensione »

Giorgio Carbone
Libero

"La mia casa è piena di specchi" non è il primo film sulla vita di Sophia Loren. Negli anni '80 circolò per le tv Usa (mai arrivato a quelle italiane) un "Loren story", dove Sophia impersonava sé stessa e anche la madre Romilda Villani, sedotta, abbandonata nella miseria più nera con due figlie piccole dal latin lover Riccardo Scicolone (l'interprete era AnnandAssante).

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati