L'isola dell'ingiustizia (Alcatraz)

Film 1995 | Drammatico 122 min.

Regia di Marc Rocco. Un film con Kevin Bacon, Christian Slater, Gary Oldman, Brad Dourif, Embeth Davidtz, William H. Macy. Cast completo Titolo originale: Murder in the first. Genere Drammatico - USA, 1995, durata 122 minuti. - MYmonetro 3,67 su 28 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi L'isola dell'ingiustizia (Alcatraz) tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Un giovane avvocato conduce in tribunale una battaglia per difendere non solo il proprio cliente, detenuto ad Alcatraz e accusato di omicidio, ma anche la dignità umana, negata in una delle prigioni più disumane d'America. Al Box Office Usa L'isola dell'ingiustizia (Alcatraz) ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 14,8 milioni di dollari e 4,7 milioni di dollari nel primo weekend.

Consigliato assolutamente sì!
3,67/5
MYMOVIES 2,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,76
CONSIGLIATO SÌ
Un film di impegno ispirato a fatti realmente accaduti.

Il principio della fine del carcere californiano sull'isola di Alcatraz, in un film di impegno ispirato a fatti realmente accaduti. Un giovane avvocato conduce in tribunale una battaglia per difendere non solo il proprio cliente, detenuto ad Alcatraz e accusato di omicidio, ma anche la dignità umana, negata in una delle prigioni più disumane d'America.

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Nel 1938, per un furto di 5 dollari, un giovane (Bacon) finisce nel carcere di Alcatraz, governato da un sadico direttore (Oldman) che lo sottopone a sevizie. Tre anni dopo uccide il detenuto che gli ha fatto da spia e va sotto processo per omicidio, trovando un giovane avvocato (Slater) che mette sotto accusa l'ideologia penale di Alcatraz. Scritto da Dan Rocco e diretto da un giovane regista fin troppo goloso nel muovere la cinepresa, è un aspro film di denuncia che tiene d'occhio tutta la gamma del cinema carcerario, sfuggendo soltanto in parte alle trappole delle convenzioni. È Bacon che gli dà l'acqua della vita con una interpretazione ammirevole per intensità e controllata disperazione.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO

L'ISOLA DELL'INGIUSTIZIA (ALCATRAZ) disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99 €4,90
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 9 giugno 2014
Mauro@Lanari

Mauro Lanari e Davide Schiavoni (un grazie a Orietta Anibaldi) - Agl'antipodi in confronto al sin troppo celebre e celebrato "Le ali della libertà" di Darabont (e Stephen King), l'opera di Rocco è il più probabile bel "jail movie" nella storia del cinema, uno straordinario biopic dove il melodramma lascia spazio alla tragedia nuda e cruda.

venerdì 1 marzo 2013
ibracadabra 8

 henry young giovane proletario nell'america fine anni 30, per un veniale furto di 5$ viene spedito nella famigerata ALCATRAZ, dove verra' messo a dura prova con continue,crudelta' e maltrattamenti al limite del disumano,interverra' un giovane avvocato in suo soccorso.il semisconosciuto regista Marc Rocco,porta sugli schermi, un racconto di dan rocco (parenti?) un film travolgente,viole [...] Vai alla recensione »

sabato 7 novembre 2015
Bomber89

Un appunto doveroso bisogna anzitutto fare sul titolo del film, la cui versione italiana "L'isola dell'ingiustizia (Alcatraz)" a mio avviso gli fá perdere l'appeal che invece avrebbe avuto una traduzione letterale del titolo originale "Murder in the first", ossia "Omicidio di primo grado". Passando ad un'analisi meramente di contenuto, le vicende [...] Vai alla recensione »

mercoledì 20 maggio 2015
trffoli

difficile camminare col tallone d'achille reciso e due annetti di cella di isolamento per poi ottenere quella libertà ambita da tente persone ma della quale al galeotto, per un crimine fantomatico, sembrano una barzelletta, in un paese di criminali dei quali non si sa o non si vorrebbe sapere niente, come dei replicanti ingrati capaci solo a vagare coi tratti del genio e pagare coi [...] Vai alla recensione »

sabato 13 settembre 2014
salva66

Si...Percosse hanno attinenza con lo stato mentale di un uomo. Tre anni al buio, hanno attinenza con il suo stato mentale. Bisogna essere psicologi per intuirlo??? Cosi si rivolgeva un ottimo Christian Slater, nella parte dell'avvocato difensore, al giudice!  Anche se, la trama del film appare un po troppo forzata, perchè, si che è tratto in parte da una storia vera "la [...] Vai alla recensione »

martedì 9 settembre 2014
Filippo Catani

1938. Un gruppetto di detenuti prova scappare dal supercarcere di Alcatraz. Uno di questi, dopo la cattura, passerà tre anni in isolamento prima di aggredire e uccidere il compagno che lo aveva tradito. L'uomo, in carcere per un furto da cinque dollari in un emporio, verrà difeso da un avvocato alle prime armi che accuserà i responsabili del carcere per i trattamenti inumani [...] Vai alla recensione »

lunedì 9 giugno 2014
Mauro@Lanari

Mauro Lanari e Davide Schiavoni (un grazie a Orietta Anibaldi) . Agl'antipodi in confronto al sin troppo celebre e celebrato "Le ali della libertà" di Darabont (e Stephen King), l'opera di Rocco è il più probabile bel "jail movie" nella storia del cinema, uno straordinario biopic dove il melodramma lascia spazio alla tragedia nuda e cruda.

lunedì 9 giugno 2014
Mauro@Lanari

Mauro Lanari e Davide Schiavoni (un grazie a Orietta Anibaldi) - Agl'antipodi in confronto al sin troppo celebre e celebrato "Le ali della libertà" di Darabont (e Stephen King), l'opera di Rocco è il più probabile bel "jail movie" nella storia del cinema, uno straordinario biopic dove il melodramma lascia spazio alla tragedia nuda e cruda.

giovedì 23 dicembre 2010
f.vassia 81

Forte denuncia delle atroci storture di un sistema carcerario non del tutto confinabile nel passato.Se la regia è abbastanza vigorosa, la sceneggiatura risulta invece, a tratti, ricca di banalità ( la prima esperienza sessuale di Henry; il baseball come veicolo di amicizia e sintonia tra maschi ); per fortuna, a rendere tutto decisamente convincente c'è la prova di Bacon, assolutamente perfetta.

domenica 24 novembre 2013
Onufrio

Henri Young è un giovane ragazzo che per un furto di 5 dollari, si ritrova rinchiuso nella tembibile prigione di Alcatraz, lì vi tenterà la fuga, ma verrà ripreso e viene messo in isolamento per oltre 3 anni subendo ogni tipo di violenza sotto la supervisione del malefico direttore interpreto da Gary Oldman, appena uscito dall'isolamento uccide in sala mensa, con un [...] Vai alla recensione »

mercoledì 20 novembre 2013
etabeta

Ottimo film made in USA. Quello che a mio giudizio è davvero rilevante è la strepitosa interpretazione di Kevin Bacon

lunedì 8 febbraio 2010
IlPredicatore

Più che un film carcerario alla Animal Factory o Nick Mano Fredda e più che una delle solite pellicole processuali tratte da un John Grisham a caso “Alcatraz – L’isola dell’Ingiustizia” è un sontuoso, a tratti crudo e vigoroso film sulle ingiustizie scambiate per Giustizia, sulla coscienza che si scontra contro la ferma, rigida, maniacale quanto cieca subordinazione dell’uomo di fronte alla legge. [...] Vai alla recensione »

giovedì 24 aprile 2014
Mister-pippo

 Un gran film incentrato sulla giustizia, una formidabile interpretazione su Kevin Bacon   Un film che denuncia i maltrattamenti ad Alcatraz, fiore all'occhiello di uno Stato Americano che sa come apparire patria integerrima della giustizia e della legalità, ma che in fondo, in questo caso nelle segrete di un carcere, sa manifestare tutta la propria violenza, tutte le proprie [...] Vai alla recensione »

martedì 9 febbraio 2010
IlPredicatore

Più che un film carcerario alla Animal Factory o Nick Mano Fredda e più che una delle solite pellicole processuali tratte da un John Grisham a caso “Alcatraz – L’isola dell’Ingiustizia” è un sontuoso, a tratti crudo e vigoroso film sulle ingiustizie scambiate per Giustizia, sulla coscienza che si scontra contro la ferma, rigida, maniacale quanto cieca subordinazione dell’uomo di fronte alla legge. [...] Vai alla recensione »

Frasi
Sono stato un'arma, ma non un assassino.L'hanno ammazzato loro!
Una frase di Henri Young (Kevin Bacon)
dal film L'isola dell'ingiustizia (Alcatraz) - a cura di danil89
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati