L'uomo che cadde sulla Terra

Film 1976 | Fantascienza 118 min.

Regia di Nicolas Roeg. Un film con Rip Torn, David Bowie, Buck Henry, Candy Clark, Bernie Casey, Jackson D. Kane. Cast completo Titolo originale: The Man Who Fell to Earth. Genere Fantascienza - Gran Bretagna, 1976, durata 118 minuti. - MYmonetro 2,98 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi L'uomo che cadde sulla Terra tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

David Bowie presta il suo volto ambiguo a un extraterrestre venuto sulla Terra per cercare di salvare il suo pianeta sconvolto dalla siccità. Al Box Office Usa L'uomo che cadde sulla Terra ha incassato 59,9 mila dollari .

L'uomo che cadde sulla Terra è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,98/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,72
CONSIGLIATO SÌ

Il divo rock David Bowie presta il suo volto ambiguo a un extraterrestre venuto sulla Terra per cercare di salvare il suo pianeta sconvolto dalla siccità. La missione dell'alieno avrebbe successo perché, presa apparenza umana, sfrutta la sua conoscenza tecnologica superiore per creare un impero industriale. Ma interviene la Cia a ridurlo un rottame.

FANTAFILM
Cento anni di cinema di fantascienza

Un extraterrestre scende sulla Terra con l'intenzione di sfruttare le sue conoscenze scientifiche più evolute per approntare le misure necessarie a salvare dalla siccità il suo pianeta morente. Assunte sembianze umane e il nome di Thomas Jerome Newton, l'alieno fonda ben presto un impero finanziario rivoluzionando il mondo delle comunicazioni ed avviando la costruzione di un'astronave per trasportare acqua alla sua gente. Mary-Lou, donna con la quale ha stretto amicizia, scopre la vera identità di Newton e il professor Bryce, venutone a conoscenza, lo denuncia alle autorità. I beni di Newton vengono sequestrati e incamerati dallo Stato e Newton stesso è fatto oggetto di studio da parte degli scienziati governativi. Rapito, torturato, umiliato, e infine svuotato di ogni volontà, l'alieno diventa sempre più simile all'uomo: abbrutito dall'alcol e in completa solitudine, continua a vegetare tra gli uomini tormentato dalla visione della sua famiglia, della sua gente e del suo pianeta morenti.
Ispirandosi liberamente al romanzo di Walter Tevis, Nicolas Roeg realizza un'opera drammatica e visionaria, pregevole per ricchezza formale e coinvolgente. Più interessato al contenuto della vicenda che non ai possibili risvolti avventurosi, Roeg concentra la sua attenzione sul protagonista. Attraverso un sapiente mosaico di inquadrature che confondono i confini spazio-temporali, il regista conduce lo spettatore a sostenere emozionalmente la tragica esperienza dell'extraterrestre che in un processo di degradazione psicologica e fisica è forzato a farsi uomo per abbandonare la sua (inquietante per gli uomini) diversità. Una storia simbolica, che sacrifica in più di un momento la struttura logica, per far risaltare la bassezza delle passioni umane, dall'odio all'invidia, l'istinto aggressivo e la paura del perturbante.David Bowie nel ruolo dell'alieno/Newton fornisce la sua interpretazione migliore e più convincente.Il soggetto ricorda nelle linee essenziali quello di un trascurato film del 1951, The Man from Planet X. Rifatto per la televisione nel 1987 (S.O.S. Terra, titolo italiano per The Man Who Fell to Earth).

L'UOMO CHE CADDE SULLA TERRA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
iTunes
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 28 marzo 2011
weachilluminati

The men  who fell to Earth ultima  Il regista Nicholas Roeg     con una “fotografia elegante , piena di contrasti ,a volte sgranata , spesso morbida  , a volte pittorica,con forti connotazioni  di densità,propone con senso estetico impareggiabile,  la trasposizione  cinematografica del romanzo di fantascienza Di Water Trewis dall’omonimo [...] Vai alla recensione »

martedì 17 ottobre 2017
Great Steven

L'UOMO CHE CADDE SULLA TERRA (UK, 1976) diretto da NICOLAS ROEG. Interpretato da DAVID BOWIE, RIP TORN, BUCK HENRY, BERNIE CASEY, JACKSON D. KANE, CANDY CLARK Thomas Jerome Newton è un extraterrestre che approda con la sua astronave sulla Terra da un pianeta sconosciuto in procinto di scomparire dal firmamento, ed è in tutto e per tutto simile ad un essere umano, dal punto di [...] Vai alla recensione »

mercoledì 15 giugno 2011
Fabian T.

Avendo letto ottime recensioni a riguardo, ho dovuto rivedere due volte questo film, sforzandomi di andare oltre la prima tediosa mezz'ora, ma il mio giudizio, del tutto personale, s'intende, è pressoché lo stesso: "L'uomo che cadde sulla terra" è davvero una caduta stilistica della fantascienza anni settanta, proponendo in modo inerte una storia che sarebbe [...] Vai alla recensione »

venerdì 31 gennaio 2014
maRBus

Se avete letto il libro e vi è piaciuto , non guardate questo film. Se avete letto il libro e non vi è piaciuto , guardate il film e rivaluterete il libro. La pagina scritta era un racconto di fanatascenza agile , appassionante e politico, nel senso migliore del termine. Il film di Roag è invece un polpettone noioso, dilatato e pretenzioso.

martedì 11 dicembre 2012
ninafra1965

Dicono che il libro di Tevis anticipava in qualche modo la disillusione e l'amarezza che il tramonto degli ideali kennedyani della Nuova Frontiera provocò in molti intellettuali americani e Fruttero e Lucentini scrivono sulla quarta di copertina del libro : "E' un libro semplice e misterioso, delicato e crudele, un gioiello isolato che non ha avuto predecessori e imitatori". [...] Vai alla recensione »

martedì 11 ottobre 2011
Gianni Lucini

David Bowie non partecipa alla serata londinese del 18 marzo 1976 nella quale viene presentato, in prima visione assoluta il film. Il cantante infatti è impegnato in tour. Il  pubblico ela critica mostrano di apprezzare l’interpretazione data da Bowie all’alieno arrivato sulla terra in pace e perseguitato dal potere.

domenica 4 aprile 2010
taniamarina

Un surreale e complesso pensiero sull'uomo iconografico, una sconcertante descrizione di ciò che sarebbe successo, ossia del deserto e della siccità che gli uomini avrebbero provato nell'affidarsi completamente alla comunicazione visiva e non. Gli accenni filosofici sono talmente marcati da sembrare quasi ridicoli, e qua e là si sente il sapore di qualche [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 febbraio 2018
opidum

visto ieri sera in dvd per la prima  e ultima volta   . il classico film di cui hai sentito parlare e ormai il titolo è entrato nel modo di parlare.  e poi c'è bowie e questo rende il tutto subito cool!!! detto questo l'impressione mia è che il film fosse molto più lungo ma che il regista ( e meno male !!) abbia tagliato e abbia ridotto [...] Vai alla recensione »

Frasi
La mia vita non è segreta... è privata
Una frase di Thomas Jerome Newton (David Bowie)
dal film L'uomo che cadde sulla Terra - a cura di J.J.Winston
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati