Dramma della gelosia - Tutti i particolari in cronaca

Film 1970 | Commedia 107 min.

Regia di Ettore Scola. Un film Da vedere 1970 con Monica Vitti, Giancarlo Giannini, Marisa Merlini, Marcello Mastroianni, Corrado Gaipa. Cast completo Genere Commedia - Italia, 1970, durata 107 minuti. - MYmonetro 3,23 su 21 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Dramma della gelosia - Tutti i particolari in cronaca tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Oreste s'innamora di Adelaide, bella fioraia. Tutto fila liscio finché appare sulla scena Nello, pizzaiolo toscano. Il film è stato premiato al Festival di Cannes.

Dramma della gelosia - Tutti i particolari in cronaca è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,23/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,22
CONSIGLIATO SÌ
La gelosia secondo Ettore Scola in un'opera della maturità, divertente e dal buon ritmo.
Recensione di Marco Chiani
Recensione di Marco Chiani

Muratore con moglie vecchiotta e figli non suoi a carico, Oreste si innamora della bella fioraia Adelaide. Per lei lascia la famiglia, ma l'idillio d'amore è presto interrotto dall'entrata in scena del più giovane e aitante Nello, pizzaiolo di origine toscana che, dopo essere diventato amico della coppia, finisce con l'innamorarsi, riamato, di Adelaide. All'iniziale trambusto, segue il tentativo dei tre di trovare una specie di grottesco accordo, ma la gelosia farà finire tutto in tragedia.
Storia popolare uscita dalle penne del regista e di Age & Scarpelli, autori anche della sceneggiatura dell'affine Straziami, ma di baci saziami di Dino Risi, si tratta di una commedia genuinamente divertente, sorretta da un ritmo sostenuto, senza pause o momenti di stanca, fino all'amaro finale. Uno dei motivi del fascino di quest'opera della maturità di Scola è la struttura fortemente interlocutoria, con gli attori che parlano allo schermo per riferirsi al giudice - e allo spettatore - di un invisibile processo la cui causa, resa nota solo nel finale, è sottintesa già nel titolo. Come nel citato film di Risi, si ricorre al linguaggio della sottocultura, al fotoromanzo, ai rotocalchi, alla cronaca rosa oppure nera, sin dall'esplicito riferimento ai "particolari in cronaca", per raccontare - attraverso la lente deformante del pittoresco - la vita di personaggi umili e impossibilitati a vivere la propria serenità. In relazione ad un gruppo di pellicole scritte da Age e Scarpelli in cui figura anche Dramma della gelosia, non a caso, lo studioso Maurizio Grande parla di un cinema che: «coglie il dramma del soggetto moderno su un doppio versante: la sua estraneità al mondo [...]; il panico radicato dinanzi alle proprie frustrazioni, segno di una inadempienza fra mete e risorse, dinanzi alla quale il soggetto pone una cieca (e perciò comica e tragica) pulsione di vita che porta con sé la distruzione» (La commedia all'italiana, Bulzoni). È il caso di Oreste, prima, lavoratore indefesso oltreché politicamente attivo, poi, disoccupato e disinteressato alle problematiche del partito perché assorbito da un vortice di gelosia che lo farà ricorrere anche agli imbrogli di una coppia di zingari pur di riavere l'amata Adelaide. Il lato comico della storia, le baruffe, le battute, i personaggi di contorno disegnati con pennarelli certi, ma sempre più lontani dal vecchio bozzettismo, ne fanno una commedia da non perdere.
Primo ruolo realmente comico per il ventottenne Giancarlo Giannini che, di lì a poco, inaugurerà una galleria di personaggi brillanti sotto la guida di Lina Wertmüller. La straordinaria prova di Marcello Mastroianni, alla prima collaborazione con Scola, ricevette il Premio per la migliore interpretazione maschile al Festival di Cannes del 1970.

Sei d'accordo con Marco Chiani?
Recensione di Stefano Lo Verme

Oreste, un muratore romano di fede comunista, ad una festa dell'Unità conosce la bella Adelaide, una fioraia che lavora al cimitero del Verano. Tra i due scoppia subito un'ardente passione, ma il loro idillio viene spezzato all'improvviso quando Oreste le presenta il suo amico Nello, un attraente pizzaiolo toscano, che si innamora ricambiato di Adelaide, scatenando la folle gelosia di Oreste.
Diretto nel 1970, Dramma della gelosia - Tutti i particolari in cronaca è una delle pellicole più riuscite e divertenti nella carriera del grande regista Ettore Scola, reduce dal successo di Riusciranno i nostri eroi a ritrovare l'amico misteriosamente scomparso in Africa?. Scritto dallo stesso Scola insieme ad Age e Scarpelli, il film miscela in maniera eccellente gli elementi della commedia all'italiana con un sottofondo più amaro e nostalgico, caratteristico della maggior parte delle opere firmate dal regista. Se infatti il soggetto trattato (esplicitato anche nel titolo) si prospetta come un tipico tema da melodramma a tinte forti (il triangolo amoroso fra i protagonisti), lo stile della narrazione è al contrario leggero e brillante, con alcune sequenze a dir poco esilaranti ed uno humor nero che talvolta sconfina nel grottesco.
Già il prologo della storia è decisamente anticonvenzionale: il film si apre con l'omicidio della fioraia Adelaide (Monica Vitti) nel giorno del suo matrimonio, mentre dall'aldilà la voce della donna (come in una sorta di eco dell'analogo incipit di Viale del tramonto) inizia a raccontarci le sue burrascose vicende sentimentali; a partire da questo punto, la pellicola torna indietro nel tempo per ripercorrere in un lungo flashback l'appassionata love-story fra Adelaide ed Oreste (Marcello Mastroianni) e il successivo incontro con il giovane pizzaiolo Nello (Giancarlo Giannini), che causerà la rottura dei reciproci rapporti affettivi. Il senso di identificazione e di istintiva simpatia dello spettatore nei confronti dei personaggi è favorito dalla tecnica registica in base alla quale gli attori, nel corso dell'azione, si rivolgono in maniera diretta alla macchina da presa per dialogare col pubblico.
Nella prima parte, Dramma della gelosia sembra seguire l'iter della commedia classica, sempre sospeso fra romanticismo e tenerezza, e con diversi momenti davvero spassosi (come lo "scontro" fra Adelaide e la moglie di Oreste); nella seconda parte, invece, il tono narrativo si fa più lento e malinconico (con un'inevitabile perdita di ritmo), ma senza mai sfociare del tutto nel dramma. Assai triste il finale del film, che si offre come un'intelligente riflessione sull'irrazionalità dell'amore e dei comportamenti umani. Ottimo il cast degli interpreti, con uno stralunato Marcello Mastroianni (premiato come miglior attore al Festival di Cannes) e soprattutto una strepitosa Monica Vitti, che con il suo talento comico dà vita ad uno dei suoi personaggi più incantevoli e memorabili; da antologia le varie scene in cui la protagonista viene ricoverata in ospedale. Un autentico gioiellino del cinema italiano degli anni '70.

Sei d'accordo con Stefano Lo Verme?
DRAMMA DELLA GELOSIA - TUTTI I PARTICOLARI IN CRONACA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 9 febbraio 2017
GerryLoragno

  In quest’opera, “Dramma della gelosia”, ci troviamo ad affrontare i temi della gelosia e l’amore. La storia gira attorno a tre personaggi: Oreste (Marcello Mastroianni), un muratore sulla quarantina con un orientamento politico tendenzialmente di sinistra, Nello (Giancarlo Giannini), un giovane pizzaiolo fiorentino ed Adelaide (Monica Vitti), la donna contesa tra [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 febbraio 2017
GerryLoragno

  In quest’opera, “Dramma della gelosia”, ci troviamo ad affrontare i temi della gelosia e l’amore. La storia gira attorno a tre personaggi: Oreste (Marcello Mastroianni), un muratore sulla quarantina con un orientamento politico tendenzialmente di sinistra, Nello (Giancarlo Giannini), un giovane pizzaiolo fiorentino ed Adelaide (Monica Vitti), la donna contesa tra [...] Vai alla recensione »

lunedì 6 aprile 2015
minnie

Normal 0 14 false false false IT JA X-NONE [...] Vai alla recensione »

sabato 12 dicembre 2009
fedeleto

una coppia che il cinema ricordera' sempre e' proprio questa ,vitti-mastroianni-giannini,che in questa pellicola ci regalano molte emozioni.La trama si svolge in un contesto povero dove un certo oreste(mastroianni)e' un muratore e incontra adelaide(la bellissima monica vitti)ovviamente lei innamorata da molto di lui lo bacia e inizia la passione.Giannini entra nel triangolo e cominciano le disavventure.scol [...] Vai alla recensione »

venerdì 22 maggio 2009
Manfredi 4ever

Vitti-Mastroianni-Giannini per una commedia godibile e divertente senza sbavature e banalità diretta con grande maestria !

mercoledì 3 marzo 2010
germi86

Interessante e simpatico il modo in cui viene raccontato questo dramma della gelosia.Sugli attori non ce nulla da dire,tutti bravi,però il film in sè stesso non convince del tutto..qualche meccanismo non funziona e non scatta quella scintilla che ti fa apprezzare ancor di più questo film cmq positivo.

venerdì 27 agosto 2010
paride86

A parte il talento dei tre protagonisti - su cui spicca, indiscussa, Monica Vitti - non vedo cos'altro salvare di questo film. Ah, ecco: le musiche di Morricone. Purtroppo mi vengono in mente solo cose che si potevano dire e che non sono state dette: per esempio una satira sociale più accentata, un discorso sul proletariato, una discussione profonda sui sentimenti.

Frasi
Ma io dico: invece di chiedere all'altre nazioni di darsi un volto umano, ce volemo comincia' a cambiare il nostro?, che avemo trasformato il cuore di una città storica in un carosello infernale per le macchine de Gianni Agnelli...
Una frase di Oreste Nardi (Marcello Mastroianni)
dal film Dramma della gelosia - Tutti i particolari in cronaca
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Una farsa un po’ amarognola, con sfumature di “grottesco”, in chiave tutta caricaturale. Due uomini, Oneste e Nello, una donna, Adelaide. Oneste, romano, è muratore (e comunista), Nello, toscano, è pizzaiolo (e contestatario). Adelaide è fioraia e, presa da grande amore, porta via Oreste ad una moglie più vecchia di lui. Poi Nello, amico di famiglia, porta via Adelaide ad Oreste.

winner
miglior attore
Festival di Cannes
1970
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati