Becket e il suo re

Film 1964 | Storico +13 148 min.

Titolo originaleBecket
Anno1964
GenereStorico
ProduzioneGran Bretagna
Durata148 minuti
Regia diPeter Glenville
AttoriPaolo Stoppa, Gino Cervi, Richard Burton, Peter O'Toole, John Gielgud .
TagDa vedere 1964
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 4,16 su 20 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Peter Glenville. Un film Da vedere 1964 con Paolo Stoppa, Gino Cervi, Richard Burton, Peter O'Toole, John Gielgud. Titolo originale: Becket. Genere Storico - Gran Bretagna, 1964, durata 148 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 4,16 su 20 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Becket e il suo re tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Il film ha ottenuto 15 candidature e vinto un premio ai Premi Oscar.

Consigliato assolutamente sì!
4,16/5
MYMOVIES 3,38
CRITICA N.D.
PUBBLICO 4,28
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
Critica
Cinema
Trailer
Opera storica tratta da una commedia di Jean Anouilh.

In Inghilterra re Enrico II, in dissidio con la Chiesa, fa eleggere il suo ministro Thomas Becket arcivescovo di Canterbury. Ma Becket, una volta assunto il suo nuovo compito, diventa il più tenace assertore dei diritti ecclesiastici. La lotta fra i due diventa sempre più accesa, fino alla completa rottura. Enrico fa assassinare Becket dai suoi cavalieri mentre dice messa in cattedrale. Tratto da una commedia di Jean Anouilh, il film non ne conserva solo in minima parte la sottigliezza e lo spirito.

Recensione di Stefano Lo Verme

Inghilterra, 1162. Re Enrico II, in conflitto con la Chiesa dalla quale pretende di ottenere i finanziamenti per la campagna militare contro la Francia, decide di far eleggere il suo amico Thomas Becket, Cancelliere del Regno, alla carica di Arcivescovo di Canterbury e primate d'Inghilterra, con il proposito di manovrarlo secondo i propri fini; ma i contrasti politici rovineranno il rapporto fra i due uomini.
Fra le numerose pellicole cinematografiche realizzate negli anni '60 e basate su alcuni dei momenti salienti della storia inglese, uno dei titoli più importanti è senza dubbio Becket e il suo re, diretto dal regista Peter Glenville nel 1964. Tratto dal testo teatrale Becket o l'onore di Dio di Jean Anouilh, già portato in palcoscenico dallo stesso Glenville con Laurence Olivier ad Anthony Quinn, Becket e il suo re ha riscosso un grande successo, aggiudicandosi il premio Oscar per la sceneggiatura di Edward Anhalt e due Golden Globe. Protagonisti di questo sontuoso dramma storico in costume sono due dei maggiori interpreti britannici della loro generazione: l'irlandese Peter O'Toole nel ruolo di Re Enrico II ed il gallese Richard Burton in quello del suo fedele amico Thomas Becket, Cancelliere del Regno ed in seguito Arcivescovo di Canterbury.
Il film di Glenville è interamente incentrato sulla figura di Thomas Becket, eletto primate d'Inghilterra nel 1162, che si batté per difendere gli interessi del clero e la libertà della Chiesa, scontrandosi aspramente con il sovrano. Ritiratosi in Francia, Becket rientrò in Inghilterra nel 1170, ma venne ucciso quello stesso anno nella Cattedrale di Canterbury, durante una funzione religiosa; nel 1173, venne proclamato santo da Papa Alessandro III. Una vicenda di grande suggestione, che aveva già ispirato il celebre dramma Assassinio nella cattedrale di T.S. Eliot, e che qui rivive sul grande schermo in una ricostruzione di due ore e mezzo in grado di unire storia e spettacolo, eventi pubblici e sentimenti privati. La pellicola analizza tutti gli aspetti del legame fra Becket ed Enrico, connotato da una quasi esplicita tensione omosessuale, ma non manca di illustrare anche lo sfondo storico-politico degli avvenimenti.
Il principale punto di forza del film resta comunque il superbo duetto fra i due attori protagonisti, entrambi nominati all'Oscar, che si confrontano in una sensazionale gara di recitazione: istrionica ed impetuosa l'interpretazione di O'Toole, più misurata e sottile quella di Burton. Nel cast compaiono inoltre John Gielgud nella parte del Re di Francia Luigi VII e gli italiani Paolo Stoppa e Gino Cervi nei panni di Alessandro III e del Cardinale Zambelli. Una nota di merito va alle scenografie e ai costumi di eccellente fattura, oltre alla splendida fotografia di Geoffrey Unsworth. O'Toole tornerà a recitare nel ruolo di Enrico II nel film Il leone d'inverno, diretto da Anthony Harvey nel 1968.

Sei d'accordo con Stefano Lo Verme?

BECKET E IL SUO RE disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€14,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 21 ottobre 2011
Renato C.

Un ottimo film storico con due grandi attori protagonisti! Peter O'Toole interpreterà di nuovo, qualche anno più tardi la parte di Enrico II° il Plantageneto  (padre dei mitici Riccardo Cuor di Leone e principe Giovanni Senzaterra di robinhoodiana memoria!) ne "Il Leone d'inverno" a fianco di Katharine Hepburn.

winner
miglior scenegg.ra non origin.
Premio Oscar
1964
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati