L'alibi era perfetto

Film 1956 | Poliziesco +16 80 min.

Titolo originaleBeyond a Reasonable Doubt
Anno1956
GenerePoliziesco
ProduzioneUSA
Durata80 minuti
Regia diFritz Lang
AttoriJoan Fontaine, Barbara Nichols, Dana Andrews, Sidney Blackmer .
TagDa vedere 1956
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 3,50 su 2 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Fritz Lang. Un film Da vedere 1956 con Joan Fontaine, Barbara Nichols, Dana Andrews, Sidney Blackmer. Titolo originale: Beyond a Reasonable Doubt. Genere Poliziesco - USA, 1956, durata 80 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 3,50 su 2 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi L'alibi era perfetto tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Consigliato sì!
3,50/5
MYMOVIES 3,25
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,00
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
News
Premi
Cinema
Trailer

Il proprietario di un giornale che si batte contro la pena di morte convince il futuro genero, che fa lo scrittore, ad autoaccusarsi, tramite alcune prove false, della morte di una ballerina avvenuta qualche tempo prima e della quale non si è trovato l'assassino. Lo scopo è quello di far arrestare lo scrittore e di scagionarlo subito dopo mediante documenti comprovanti la sua innocenza. Lo scrittore viene arrestato e condannato a morte ma, mentre si sta provando la sua innocenza, altre prove schiaccianti lo condannano: in effetti era stato proprio lui ad uccidere la ballerina.

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Un editore di New York è per l'abolizione della pena di morte e i suoi giornali fanno un'accanita campagna contro il Procuratore Distrettuale, accusato di usarla a scopi personali politici. Ispirandosi a un caso insoluto, l'omicidio di una ballerina di night-club, suggerisce a un giornalista, suo futuro genero, di "inventare" se stesso come assassino, costruendo con lui prove e controprove inconfutabili da esibire all'ultimo momento, ma muore in un incidente stradale. La sua fidanzata riesce, però, a scongiurare l'esecuzione capitale. Colpo di scena finale. Prodotto dalla RKO, scritto (due versioni) da Douglas Morrow, fotografia (BN Scope): William Snyder. È il 22° e ultimo film hollywoodiano di Lang. Pur avendo preoccupazioni per il finale, Lang fece modificare lo script , aggiunse - in 13 inquadrature - il programmatico inizio dell'esecuzione dall'impassibile realismo, ma ebbe molti scontri col produttore che gli tolse il controllo sul montaggio. Poi dichiarò: "Credo che me ne andrò da questa gabbia di matti". E mantenne la parola. Il film fu poco capito e male trattato dai critici del 1956.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO

L'ALIBI ERA PERFETTO disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 6 giugno 2012
Filippo Catani

Un editore fieramente schierato contro la pena di morte convince il romanziere fidanzato con la figlia ad attuare un piano. L'uomo dovrà fingersi colpevole dell'omicidio di una ballerina e dovrà farsi condannare a morte attraverso prove fabbricate dai due. Ovviamente l'editore interverrà al momento opportuno per svelare la messainscena.

martedì 7 agosto 2018
ralphscott

Per quanto poco verosimile - ma quanti bei film sviano dalla credibilità! - l'agile noir di Lang,al solito dritto all'obbiettivo senza perdersi in fronzoli,sostiene una tesi bizzarra e pericolosa:ci si può mettere nei guai con la giustizia,quasi irriderla,per poi uscirne senza troppi problemi. Ma le prove,ahi noi,sostanzialmente alcune foto datate,si capisce subito che verranno [...] Vai alla recensione »

domenica 15 giugno 2014
matteo bettini 15 gennaio

Un giovane scrittore, Tom Garrett (Dana Andrews, efficace ma un po' troppo serioso) ha un'intuizione: ideare insieme al futuro suocero Spencer (proprietario di un influente giornale per cui lo stesso Garrett tempo prima lavorava)un piano in cui lo stesso Garrett si finga un assassino, disseminando tracce e indizi ovunque (ma fotografati da Spencer stesso nel caso probabilissimo in cui venga condannato) [...] Vai alla recensione »

venerdì 13 aprile 2012
flaminia.padua

Un problema attualissimo, un vecchio film. Il grande Lang ci offre un "processo" contro la pena di morte, intelligente ed "indovino". Una riflessione in bianco e nero che stupisce. E, come ciliegina, un finale che... beh, è da vedere.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati