Feed

Un film di Brett Leonard. Con Patrick Thompson, Alex O'Loughlin, Gabby Millgate, Jack Thompson, Matthew Le Nevez Thriller, durata 90 min. - Australia 2005. - Mediafilm uscita venerdì 10 agosto 2007. MYMONETRO Feed * * - - - valutazione media: 2,20 su 18 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato no!
2,20/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * - - -
 critica * 1/2 - - -
 pubblico * * 1/2 - -
Trailer Feed
Il film: Feed
Uscita: venerdì 10 agosto 2007
Anno produzione: 2005
L'investigatore Philip scopre un sito internet sospetto e viene a conoscenza di una cultura sessuale in cui i feeder adescano donne obese per coinvolgerle in un perverso gioco psicologico e feticista.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un tema interessante mal sfruttato, con una messa in scena povera e una sceneggiatura a singhiozzo
Andrea Chirichelli     * * - - -

Michael Carter è un poliziotto specializzato nel combattere il cybercrime e nell'individuare siti a rischio: durante le sue investigazioni si imbatte in un sito dedicato al vojeur estremo, nel quale donne già corpulente vengono nutrite a forza fino al loro decesso. Il gestore, un vero e proprio serial killer che accetta scommesse sulla dipartita delle poverette, diventa l'obiettivo di Carter che ha però notevoli difficoltà ad agire liberamente.
Brett Leonard ha evidentemente un debole per l'informatica e le nuove tecnologie: Feed giunge infatti anni dopo la sua opera più celebre, il curioso, seminale ma purtroppo raffazzonato e mediocre Il Tagliaerbe, dove indagava sulla possibile realizzazione pratica della realtà virtuale, chimera degli anni '90. Oggi è internet a farla da padrone e il suo nuovo film rende la rete vera e propria star, ovviamente in negativo, dell'indagine matta e disperatissima del protagonista, alle prese con il fetish più sconcertante. La messa in scena, piuttosto povera, offre comunque momenti palpitanti e il tema è tutto sommato interessante: purtroppo però, la sceneggiatura procede troppo spesso a singhiozzo, rendendo il progetto meno intrigante e originale di quanto avrebbe potuto essere in potenza. Il mediocre cast di certo non aiuta a rendere attraenti personaggi tratteggiati in modo banale e scontato, mentre l'analisi "sociologica", per quanto tentata (con modalità alquanto maldestre), non graffia, né convince. Restano quindi alcune sequenze scioccanti, molto ben girate, che lasciano il segno, e un finale che soddisfa. Nel grande calderone delle pellicole ripescate dal passato "a uso estivo" (il film è del 2005), Feed forse non riesce a ergersi molto al di sopra di altre produzioni, ma merita un'occhiata.

Stampa in PDF

* * * * -

Ottimo...

martedì 28 dicembre 2010 di Alex Capitani

La spettacolarità di questo film sta nel fatto che quando si guarda un horror puramente inventato non si ha la stessa reazione disgustata di quando si guarda questo film, quando si guarda un film thriller puramente inventato non si pensa "che follia!" come in questo film... la follia umana "reale" che ha ispirato questo film va ben oltre  l' immaginazione di qualsiasi regista. Sebbene siano state prodotte molte pellicole che riescono a infondere disgusto o perversione continua »

* * * - -

Non pretendiamo troppo d'estate, ma questo........

sabato 11 agosto 2007 di Zira

Scene di grasso che cola, un paladino della giustizia con qualche problemino di suo, un maniaco con parecchi problemini suoi..... verso la fine è pure esilarante e un poco prevedibile, tranne la scena finale che è decisamente una chicca. Ottima la colonna sonora, ben abbinata al film, forse la parte più azzeccata di tutto. Da vedere rigorosamente a stomaco vuoto.  continua »

* * * - -

Chi la fa l'aspetti...

domenica 9 gennaio 2011 di marzia80ud

idea folle ed originale. alcune scene lasciano molta perplessità nello spettatore, mentre altre notevole disgusto. bello il finale. sconsigliato per deboli di stomaco e persone troppo impressionabili.  continua »

* * * - -

"consumption is evolution"

mercoledì 27 maggio 2009 di Gus da Mosca

Quelli che consumano cinema al posto delle anfetamine, come faccio io, e che usano certe visioni per farsi delle iniezioni di adrenalina, troveranno questo film adatto allo scopo. Non e' la storia o la serie di disgustose immagini di carne che aumentano il battito del cuore, ma il bel ritmo immagine-suono: una simbiosi che negli ultimi 30 minuti di film raggiunge il suo culmine. Quasi assente la storia e quasi assente la recitazione, nonostante i lunghi dialoghi: e' inutile cercare dei contenuti continua »

Michael
Il consumo è produzione!!!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase

INCONTRI | Cibo e sesso: un incontro erotico spinto all'eccesso per il nuovo thriller di Brett Leonard!

Appetito di morte

mercoledì 11 luglio 2007 - Claudia Resta

Feed: appetito di morte Indagando sul vasto mondo di Internet, un ispettore di Polizia trova un sito sospetto. È un sito di Feeders e Gainers, il mondo della perversione sessuale attratto da persone obese, una subcultura sessuale in cui alcuni uomini, i Feeders sono alla ricerca di donne obese, le Gainers. Ma uno di questi uomini si è spinto oltre e ha causato la morte di una donna pubblicando i dettagli on line. Il detective Phillip segue le sue tracce fino a Toledo, Ohio, deciso più che mai a scoprire e porre fine a questo mondo perverso.

Grasso è bello ma non sulla rete

di Serafino Murri XL

La perversione parasessuale del popolo della Rete è un ottimo spunto per un film. Brett Leonard lo coglie a modo suo, inscenando il circo grottesco di un'organizzazione che plagia e fa ingrassare a dismisura povere donne ignare fino a renderle, in diretta sul Web, fenomeni da baraccone. Una di queste si avvicina alla morte, finché un cyberdetective non sventa l'obbrobrio. Un film volutamente nauseante e cattivo, che inscena un sadismo repellente: ma la messa in scena non è all'altezza dell'intuizione. »

di Pier Maria Bocchi Film TV

«Consumption is evolution», il consumo è evoluzione. Essere consenzienti giustifica l'andare oltre i limiti imposti dalla cosiddetta civiltà morale? In questi casi, l'intervento dell'ordine implica sempre e comunque un'applicazione reazionaria del potere? Le questioni sollevate da Feed sono molte e importanti, ma del tutto inadatte al film. La storia di Michael Carter, che ama la bellezza femminile "a tutto tondo", a tal punto da ingozzare donne consenzienti fino a farle diventare delle balene (con lo spiacevole effetto collaterale dello scoppio del cuore), riprendendo tutto per il web, è per il pessimo Brett Leonard un pretesto per la messinscena in stile videoclip truzzo di stereotipi abusati (Michael e lo sbirro che gli dà la caccia hanno avuto un'infanzia familiare a dir poco traumatica, poveri cari). »

di Philip French The Observer

Questo thriller emetico, che si avventura nel territorio dell'ossessione per l'obesità, è probabilmente uno dei più disgustosi film su un serial killer mai realizzati. Il protagonista è un poliziotto australiano molto disturbato, incaricato di rintracciare dei pervertiti che usano internet. S'imbatte nello strano mondo dei feeder, amanti di donne mostruosamente sovrappeso chiamate gainer, talmente grasse da essere impedite nei movimenti. Le indagini lo conducono a un sociopatico di Toledo, Ohio. »

Feed | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | alex capitani
  2° | zira
  3° | marzia80ud
  4° | gus da mosca
  5° | the_startup
  6° | onufrio
Rassegna stampa
Philip French
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 10 agosto 2007
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità