La niña santa

Un film di Lucrecia Martel. Con Mercedes Morán, Carlos Belloso, Alejandro Urdapilleta, Maria Alche, Arturo Goetz.
continua»
Drammatico, durata 106 min. - Argentina 2004. uscita venerdì 10 dicembre 2004.
Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * - - -
 critican.d.
 pubblicon.d.
Mercedes Morán
Mercedes Morán (64 anni) 21 Settembre 1955 Interpreta Helena
Carlos Belloso
Carlos Belloso   Interpreta Il dottor Jano
Alejandro Urdapilleta
Alejandro Urdapilleta (66 anni) 10 Marzo 1954 Interpreta Freddy
Maria Alche
Maria Alche   Interpreta Amalia
Arturo Goetz
Arturo Goetz 24 Giugno 1944 Interpreta Il dottor Vesalio
Mónica Villa
Mónica Villa   Interpreta Madre Josefina
Una ragazza ossessionata dalla religione e dal sesso che vuole 'redimere' un medico che 'ama' le donne. La Martel al suo secondo film delude.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Trailer
primo piano
Una ragazza ossessionata dalla religione e dal sesso
Giancarlo Zappoli     * * - - -

Lucrecia Martel aveva favorevolmente impressionato il pubblico della Berlinale con il suo primo film "La Cienaga". Torna ora a raccontare un ambiente culturale analogo con alla supervisione quale produttore esecutivo di Pedro Almodovar. Ne nasce cosi' un film 'alla Almodovar' ma purtroppo senza la tensione di cui la Martel sa rendere le pieghe piu' nascoste e senza l'ironia del maestro. Si racconta cosi' di una ragazza che vive una religiosita' sessuofoba, pertanto ancor piu' carica di pulsioni sessuali, che intende redimere un medico che presta molta attenzione al sesso femminile. Ma il film non decolla mai anche se sembrerebbe desideroso di farlo. Un po' come i suoi personaggi.

Stampa in PDF

Premi e nomination La niña santa MYmovies
La niña santa recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
* * * - -

Una vergine romanica dalle parti di salta

mercoledì 24 settembre 2014 di gianleo67

Adolescente sessualmente repressa, divisa tra una madre separata e disinvolta ed i rigidi precetti di un indottrinamento confessionale, si invaghisce di un medico sposato che partecipa ad un congresso di clinici riuniti presso l'albergo gestito dalla genitrice e dallo zio. Decisa a salvarlo dalle inconfessabili pulsioni erotiche che lo stesso medico ha mostrato di provare verso di lei, si confida con la volubile e più disinibita amica del cuore. Il segreto non mantenuto però, rischia continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film La niña santa adesso. »

di Roberto Nepoti La Repubblica

Siamo a La Ciénaga, la città della provincia argentina cui Lucrecia Martel aveva già intitolato il suo film d'esordio. E' inverno. Per strada si formano folle intorno a un uomo che suona, senza toccarlo, uno strano strumento. In un hotel fatiscente, dove si svolge un congresso di medici, l'adolescente Amalia subisce una duplice iniziazione: mentre i desideri sessuali le si risvegliano nel corpo, lo spirito è invaso da un tumulto mistico; il sacro si confonde con l'erotismo, che trascolora a sua volta nella metafisica. »

di Roberto Silvestri Il Manifesto

Quelle misteriose voraci quindicenni che dicono al mondo un mostruoso ma intenso sì... In gara a Cannes 2004, arriva il film più importante della settimana, e dei giorni sacri, La niña santa di Lucrecia Martel. Storia invernale di ragazzine devastate dalla fede religiosa ma pronte a scoprire il sesso «con ogni mezzo necessario», scatenando veri putiferi, dentro e fuori di sé. La giovane cineasta «off off Baires» Lucrecia Martel, famosa per gli occhiali dalle oblunghe montature anni 50, reduce (dopo corti premiati nei festival) dal successo mondiale della sua opera prima, La Ciénega (che raccontava di come un'atmosfera afosa, impalpabile e invisibile, ma dalle ammuffite e storiche incrostazioni, agisca nei corpi e nei comportamenti di una comunità del profondo nord, stropicciando e storpiando l'intero quadro esistenziale), chiede al suo immaginario mistico più potenza ritmica e scioltezza narrativa, forse anche perché i fratelli Almodovar (oltre ai moschettieri italiani Romoli & Corsi, Razzini & Petrillo) ne sono i produttori esecutivi e associati. »

di Alberto Castellano Il Mattino

Dopo essersi segnalata con l'interessante opera prima «La ciénaga», l'argentina Lucrecia Martel con «La niña santa» conferma le qualità espressive e drammaturgiche. Il suo secondo film, però, presentato in concorso all'ultimo Festival di Cannes, si arena un po'su un compiaciuto cerebralismo ed esaspera certe sospensioni e dilatazioni narrative fino a raggelare le emozioni che ci si aspetta. Dopo «Lost in translation» e «Le conseguenze dell'amore», un'altra storia ambientata in un albergo, luogo movimentato per eccellenza, crocevia di varia umanità, che per alcuni può trasformarsi in spazio di esistenziale claustrofobia, di inquietante precarietà. »

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Una cittadina isolata, nel Nord dell’Argentina. Un microcosmo chiuso, soffocante, impregnato del cattolicesimo più perbenista, come certo nostro Sud di una volta. E una comunità quasi interamente femminile, madri, figlie, maestre, allieve, turbata dall’arrivo di un gran numero di uomini, medici riuniti a congresso nel declinante albergo locale gestito dalla famiglia della giovanissima Amalia. Chi un paio d’anni fa ebbe la fortuna di vedere La cienaga dell’argentina Lucrecia Martel, uno dei debutti più brucianti del decennio, ritroverà in La Niña Santa , le stesse atmosfere torbide, lo stesso languore timorato e feroce. »

La niña santa | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | claudia pasqualato
  2° | michele il critico
  3° | gianleo67
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 10 dicembre 2004
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
sabato 15 agosto
Volevo nascondermi
giovedì 13 agosto
Mai raramente a volte sempre
lunedì 10 agosto
Nour
giovedì 6 agosto
High Life
Galveston
Amo la tempesta
giovedì 30 luglio
Il re di Staten Island
Un lungo viaggio nella notte
Una intima convinzione
L
mercoledì 22 luglio
L'amore a domicilio
lunedì 20 luglio
L'agnello
giovedì 16 luglio
Letizia Battaglia - Shooting the M...
lunedì 13 luglio
Famosa
domenica 12 luglio
Entierro
giovedì 9 luglio
Gamberetti per tutti
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità