Dizionari del cinema
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
lunedì 6 luglio 2020

Jamie Lee Curtis

La baronessa dell'horror americano

Altri nomi: Lady Haden-Guest
61 anni, 22 Novembre 1958 (Scorpione), Los Angeles (California - USA)
occhiello
Hai mai ucciso qualcuno?
Sì, ma erano tutti cattivi.

dal film True Lies (1994) Jamie Lee Curtis  Helen Tasker
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Jamie Lee Curtis
Golden Globes 2004
Nomination miglior attrice per il film Quel pazzo venerdì di Mark Waters

Golden Globes 1995
Nomination miglior attrice per il film True Lies di James Cameron

SAG Awards 1995
Nomination miglior attrice non protagonista per il film True Lies di James Cameron

Golden Globes 1995
Premio miglior attrice per il film True Lies di James Cameron

Golden Globes 1989
Nomination miglior attrice per il film Un pesce di nome Wanda di Charles Crichton



Cena con delitto - Knives Out

Cena con delitto - Knives Out

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,49)
Un film di Rian Johnson. Con Daniel Craig, Chris Evans, Ana de Armas, Jamie Lee Curtis, Michael Shannon (II).
continua»

Genere Azione, - USA 2019. Uscita 05/12/2019.
Halloween

Halloween

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,84)
Un film di David Gordon Green. Con Jamie Lee Curtis, Judy Greer, Will Patton, Haluk Bilginer, Virginia Gardner.
continua»

Genere Horror, - USA 2018. Uscita 25/10/2018.
Halloween - La notte delle streghe

Halloween - La notte delle streghe

* * * * -
(mymonetro: 4,04)
Un film di John Carpenter. Con Donald Pleasence, Jamie Lee Curtis, Nancy Stephens, Charles Cyphers, Kyle Richards.
continua»

Genere Horror, - USA 1978. Uscita 15/10/2018. 14
Ancora tu!

Ancora tu!

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,64)
Un film di Andy Fickman. Con Jamie Lee Curtis, Lionel D. Carson, Paul Nygro, Kelly Karbacz, Sean Wing, Meagan Holder.
continua»

Genere Commedia, - USA 2010. Uscita 08/07/2011.
Beverly Hills Chihuahua

Beverly Hills Chihuahua

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,72)
Un film di Raja Gosnell. Con Jamie Lee Curtis, Piper Perabo, Axel Alba, Manolo Cardona, José María Yazpik, Maury Sterling.
continua»

Genere Commedia, - USA 2008. Uscita 16/01/2009.
Filmografia di Jamie Lee Curtis »

sabato 20 giugno 2020 - Disponibile ora su Amazon Prime Video il seguito diretto del capolavoro horror firmato da John Carpenter nel 1978. Con il grande ritorno di Jamie Lee Curtis.

Halloween, il ritorno dell’essenza del male, quarant’anni dopo

Giorgio Crico cinemanews

Halloween, il ritorno dell’essenza del male, quarant’anni dopo Haddonfield, Illinois, Stati Uniti d’America, fine ottobre 2018. A quarant’anni esatti dalla notte di Halloween che ha segnato irrimediabilmente la sua vita, Laurie Strode è ormai una signora in là con gli anni, sola e paranoica, ossessionata dal possibile ritorno di Michael Myers, che lei considera potenzialmente imminente e per il quale si prepara – a livello mentale e fisico – fin dal ’78.

Per arrivare a essere “pronta” allo scontro finale con il killer, Laurie ha sacrificato ogni aspetto della sua vita: è alcolizzata, vive isolata dal resto della cittadina, alle spalle ha due matrimoni falliti, ha una figlia, Karen, la cui custodia le è stata sottratta quando aveva dodici anni e una nipote, Allyson, figlia di Karen, che è costretta a vedere di nascosto dalla sua stessa figlia.

Myers, nel frattempo, è “ospite” del sanatorio locale, lo Smith's Grove Sanitarium, fin da quando è stato arrestato quarant’anni prima; è sempre chiuso in un mutismo assoluto e non interagisce con nessuno, mai e in nessun caso. Dopo la morte del dottor Loomis, è stato proprio l’attuale direttore del manicomio, il dottor Ranbir Sartain, a prenderlo in cura: Sartain ha dedicato la sua intera vita a studiare Michael il quale, peraltro, dovrà essere trasferito in una struttura più grande proprio nell’imminente serata del 31 ottobre.

Il pullman usato per trasferire Myers e altri pazienti dallo Smith’s Grove al nuovo manicomio, però, ha un incidente: a trarne vantaggio è il killer, il quale approfitta dell’occasione per tornare in libertà e riprendere la scia di sangue che aveva lasciato incompleta quattro decenni prima. Il film di David Gordon Green si propone di essere un seguito diretto dell’originale Halloween del 1978 e, di conseguenza, nonostante siano usciti nel corso degli anni ben nove lungometraggi che, a vario titolo tra seguiti, remake e reboot, hanno ripreso la storia originale espandendola, allargandola o rivisitandola, questa produzione non ne tiene conto in alcun modo, proseguendo direttamente la narrazione del ’78 facendola ripartire dall’oggi, quarant’anni dopo. Il coinvolgimento diretto dello stesso Carpenter in qualità di compositore principale e produttore esecutivo dona ulteriore ufficialità – per così dire – all’operazione che, nelle intenzioni del regista, è una sorta di ritorno alla purezza del primo, classico, capitolo.

Ciò posto, il fatto che Gordon Green sia un novizio del genere horror (nonostante possa vantare ben dodici lungometraggi diretti in carriera) rende Halloween un film più curato in tutti quegli aspetti che le classiche produzioni d’orrore normalmente trattano più superficialmente per concentrarsi più sugli aspetti tensivi e, ça va sans dire, orrorifici, spaventosi.

L’aspetto più riuscito in assoluto di questo sequel è però l’interpretazione maiuscola di Jamie Lee Curtis, che dimostra quanto Laurie Strode le sia entrata sotto pelle. La sua Laurie in là con gli anni è piena di tic, perennemente in tensione, con delle venature di spiccata sociopatia, allo stesso tempo fragile ma anche dura e aguzza, le cui uniche sfumature di tenerezza sono riservate alla figlia e alla nipote: una sorta di reduce dal Vietnam tormentata da uno spettro che però è presente, non solo passato.


"Michael Myers è un antagonista molto particolare perché è assai meno carismatico di un Hannibal Lecter o di un Freddy Kruger… Infatti trovo che sarebbe più adatto a un monster movie... Penso che sia quel suo essere quasi insignificante, quasi nullo, che ci porta a proiettare su di lui le nostre ansie e le nostre paure".
David Gordon Green
Detto del ritorno della Lee Curtis nei panni della protagonista, va notato anche quello di Nick Castle nel ruolo di Michael Myers dopo quarant’anni dal primo capitolo; il resto del cast si compone di Judy Greer, Andi Matichak, Will Patton, Virginia Gardner e James Jude Courtney, che contribuisce anch’egli all’interpretazione di Michael Myers per quanto riguarda gli stunt e le sequenze più d’azione.
   

sabato 6 giugno 2020 - Arriva su Amazon Prime Video il film di Rian Johnson apertamente ispirato alle storie di Agatha Christie. Degno di nota il talentuosissimo cast.

Cena con delitto - Knives Out, la rinascita del giallo corale come film d’autore

Giorgio Crico cinemanews

Cena con delitto - Knives Out, la rinascita del giallo corale come film d’autore Harlan Trombey, ultraottuagenario e ricchissimo scrittore di gialli di fama internazionale, viene trovato morto nella sua stanza in circostanze che fanno pensare a un suicidio e l’unica persona che sembra poter essere almeno parzialmente informata dei fatti è la giovane infermiera di Harlan, Marta Cabrera. Lo scrittore è inoltre morto all’indomani della festa per il suo 85esimo compleanno, tenutasi nell’isolata villa di famiglia e alla quale erano invitati tutti i suoi figli e tutti i suoi nipoti, naturalmente ospiti anche per la notte della villa stessa.

Ogni esponente del vasto parentado avrebbe avuto degli ottimi motivi per accelerare la dipartita terrena dell’anziano capofamiglia: da chi desiderava chiudergli la bocca su questioni personali a chi coltivava la speranza di entrare in possesso della propria fetta di eredità il prima possibile, l’anziano autore era una figura potenzialmente scomoda per praticamente tutti i suoi parenti. Parenti che, d’altro canto, non sono in possesso nemmeno di alibi granché solidi, il che li rende tutti automaticamente sospettati, mentre restano più in disparte l’anziana domestica di Harlan, Fran, e la stessa Marta, che parrebbe essere l’unica con un alibi solido, confermato da più parti.

Il mistero della morte di Trombey dà quindi parecchio da pensare alla polizia e, con essa, anche al detective privato di fama mondiale Benoît Blanc, assoldato la mattina stessa della morte tramite una busta piena di contanti speditagli da un ignoto committente per far luce sull’inghippo della dipartita dell’attempato giallista. Giallo vecchio stile di chiarissima impostazione agathachristiana, Cena con delitto - Knives Out è stato generalmente apprezzato dalla critica e molto premiato dal pubblico: ha infatti incassato quasi otto volte il budget iniziale (di circa quaranta milioni di dollari).

Ben scritto a livello di sceneggiatura, in possesso di una regia ritmata che riprende senza manierismo i cliché del giallo corale, il film è più di un omaggio a un filone che oggi sta timidamente rialzando la testa dopo anni di oblio: è un vero e proprio solidissimo esempio di film di genere.


"Dieci anni fa ho avuto l’idea che sta alla base di questo film e spesso ci ho pensato e ripensato ma è solo nel 2018 che mi sono seduto a scriverlo e l’ho finito molto velocemente. Sono cresciuto leggendo i libri di Agatha Christie fin da quando ero bambino e ho sempre voluto fare un giallo classico".
Rian Johnson, regista
Film di genere con delle venature d’autore, essendo Rian Johnson un regista apprezzato e dalla mano piuttosto riconoscibile, con una sua poetica narrativa. Non solo: il cineasta si è dedicato a Cena con delitto - Knives Out all’indomani della – per lui – frustrante esperienza con la saga di Star Wars, che gli ha portato anche un supplemento di motivazione nella realizzazione di questa produzione. Il film è denso di personaggi indovinati e ben caratterizzati nonostante ognuno di essi abbia uno screen time limitato, dovuto appunto alla gran quantità di comprimari presenti: nel raggiungimento di questo sottile equilibrio tra i personaggi, è ovvio che il cast stellare a disposizione del regista Rian Johnson abbia certamente aiutato. Da Ana de Armas a ovviamente Daniel Craig, passando per un brillante Chris Evans e gli affidabilissimi veterani Jamie Lee Curtis, Michael Shannon e Don Johnson, tutti gli attori sono in parte, credibili e sopra media a livello di interpretazione, a prescindere dal peso effettivo che il loro personaggio ha nella storia.

Un ultima curiosità: in Italia, il titolo del film è stato adattato con l’inserimento di un riferimento al classico anni 70 Invito a cena con delitto assente nella versione originale con il quale, però, Knives Out non ha nulla a che fare.
   

Altre news e collegamenti a Jamie Lee Curtis »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità