Storia d'inverno

Acquista su Ibs.it   Dvd Storia d'inverno   Blu-Ray Storia d'inverno  
Un film di Akiva Goldsman. Con Colin Farrell, Jessica Brown Findlay, Jennifer Connelly, Russell Crowe, William Hurt.
continua»
Titolo originale Winter's Tale. Fantastico, Ratings: Kids+13, durata 113 min. - USA 2014. - Warner Bros Italia uscita giovedì 13 febbraio 2014. MYMONETRO Storia d'inverno * * 1/2 - - valutazione media: 2,64 su 30 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,64/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * - - -
 critica * 1/2 - - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
Un racconto di miracoli, destini incrociati e dell'antica battaglia tra il bene e il male.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un film ingenuo e non propriamente riuscito, un intrattenimento monocorde senza crepitio
Marzia Gandolfi     * * - - -

Peter Lake è un ladro abile e scaltro nella New York di inizio Novecento. Orfano raccolto sulle rive dell'Hudson da pescatori di vongole, Peter cresce sotto l'ala protettiva di Pearly Soames, boss dei Five Points e demone che trova soddisfazione nel sangue. Tradite le aspettative del suo mentore, che lo voleva assetato di vite umane e lo sognava erede di un trono oscuro, Peter è costretto a lasciare New York per salvaguardare la sua vita e la sua etica. Ma un cavallo bianco, pieno di grazia e di sorprese, conduce il suo destino in ben altra direzione. Incrociato lo sguardo di Berverly Penn, giovane donna malata di consunzione e a un passo dalla morte, Peter se ne innamora perdutamente. Inseguito da Soames e i suoi scagnozzi, decide infine di restare in città e di 'rubare' il cuore della ragazza dai capelli rossi, vagheggiandola come una stella e inseguendola oltre i confini del tempo.
A volte basta una ragione per sopportare un film ingenuo e non propriamente riuscito e molto spesso quella ragione risiede in un attore e in un ruolo. Russell Crowe, 'cattivissimo' co-protagonista di Storia d'inverno, incarna da solo la malia di una favola che parla di miracoli senza riuscire a farne uno che confermi col suo potere lo spettatore nella fede-cinema. Se l'intercessione di Crowe non basta a risollevare le sorti di una storia d'amore consumata tra ombre e luci, tra ragioni artistiche e logiche di marketing, nondimeno l'attore sollecita con la sua performance un'interessante riflessione intorno al Male e alla sua resistenza al Male. Perché Russell Crowe è da sempre eroe di impeccabile fattura, interprete di personaggi verticalmente positivi, talmente formidabili e scomodi da non poter più scendere al livello dell'uomo comune. Di questa eccezionalità il corpo di Crowe porta i segni e rivela il carisma, la statuarietà, l'inamovibilità e la centralità anche quando è chiamato a essere un villain con gli occhi gonfi di braci dentro impasti coloristici, fra notti che non sono notti e giorni resi incerti dalla luce.
La prima regia di Akiva Goldsman, celebre sceneggiatore di A Beautiful Mind, Cinderella Man, Io sono leggenda, Il Codice da Vinci, lo arruola nella fila dei cattivi, provando a corrompere la sua straordinarietà. Punctum della visione, Crowe catalizza sguardo e interesse del pubblico, di cui imprigiona il libero arbitrio, conquista gli occhi e ruba l'anima. Pearly Soames è insomma l'ardente 'luogo' della dannazione che aspettiamo di (ri)vedere spuntare di nuovo, a cavallo o (sol)levato in faccia al nemico, che ha il volto e la irishness di Colin Farrell. In fuga dal Soames di Crowe, Farrell interpreta l'innamorato letteralmente imperituro che non verrà mai meno alle sue promesse e alla sua amata. Storia d'inverno è un dramma sentimentale che si serve della fantasia e degli effetti speciali per arrestare il tempo e riscrivere il destino dei suoi protagonisti. Peter e Pearly, cristallizzati e impermeabili al decadimento, rivendicano l'eternità della propria bellezza e della propria dannazione, cullando ciascuno l'illusione di vendetta o di remissione. Il loro fisico sfida le leggi della natura e produce una storia che fluttua tra passato e presente, che dice di una passione mai tragicamente romantica.
A mancare all'opera prima di Goldsman è l'idea di una forma visiva e narrativa capace di resuscitare l'incanto di un sentimento declinato attraverso 'gli oceani del tempo'. All'inesplorato, il regista preferisce il concetto esplicito, la parafrasi e personaggi che si comportano come ci si aspetta faccia il cliché del buono, del mediocre, del saggio, dell'innocente. Il digitale non accomoda poi l'assenza di struggimento e il culto della superficie, 'congelando' un paesaggio narrativo senza via di uscita e gelando (ahimè e ahinoi) quel 'diavolo' di un Crowe. Adattamento del romanzo omonimo di Mark Helprin, Storia d'inverno è intrattenimento monocorde senza crepitio se non quello del ghiaccio che affonda i bad guys di Soames. Meglio allora inquadrarlo come inedita faccia dell'epica filmografia di Russell Crowe, forma assiderata del male in look rasato che 'umilia' a colpi di cranio quello sempre ricercato di Farrell. Proiettato nel futuro e pettinato all'indietro.

Incassi Storia d'inverno
Primo Weekend Italia: € 824.000
Incasso Totale* Italia: € 1.536.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 2 marzo 2014
Primo Weekend Usa: $ 7.785.000
Incasso Totale* Usa: $ 12.315.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 2 marzo 2014
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
26%
No
74%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * *

Una favolosa favola ?

domenica 16 febbraio 2014 di Luigi Chierico

Premesso che il giudizio dato da Carlotrevisan mi ha indotto ad andare a vedere questo film ne condivido in toto il suo giudizio. Il cinema, quando non sono vere, sono storie frutto di fantasia ed immaginazione, verosimili, ma non sempre possibili; basta pensare ad inverosimili inseguimenti, migliaia di sparatorie, salti acrobatici, scontri senza conseguenze, o incontri occasionali a cui fanno subito seguito rapporti carnali di ogni genere, come mangiare il frutto proibito….,film di fantascienza continua »

* * * - -

L'inverno secondo goldsman

domenica 16 febbraio 2014 di A. Silente

Quando ci si accinge a scrivere una recensione per un film di questa categoria, di solito ci si interroga con una semplice domanda: il film e' riuscito a farci emozionare ? Se la risposta e'affermativa, allora si merita la sufficienza, altrimenti e' gia' un mancato successo. Akiva Goldsman, piu' famoso come sceneggiatore (a beautiful mind, il codice da vinci, hancock, io sono leggenda, mr & mrs smith) che come regista, porta sul grande schermo il best seller di Mark Helprin continua »

* * * - -

Fantasy, fiaba e sentimentale, bello!

domenica 16 febbraio 2014 di Angelo Bottiroli - Giornalista

Ancora una volta devo essere in disaccordo con i grandi critici cinematografici che hanno stroncato questo film di Akiva Goldsman già autore e produttore di alcuni tra i film più significativi di Hollywood come A Beautiful mind, Io sono leggenda, il Codice da Vinci, Angelo e demoni e molti altri che qui si cimenta come regista. Come per molti film di Goldsman, siamo di fronte ad un genere misto: “Storia d’Inverno”  infatti è una via di mezzo tra il film continua »

* * - - -

L'amore a volte non basta

domenica 16 febbraio 2014 di PISA93

Nel 1916 Peter Lake (Farrel) è un trovatello divenuto ladro per necessità, ma l'incontro con una splendida ragazza dai capelli rossi cambierà tutta la sua vita. A metà tra il biblico ed il fiabesco "Storia d'inverno" vorrebbe essere il film perfetto per San Valentino, ma non è così. Una storia poco convincente cerca di cullare lo spettatore in un sogno d'amore eterno. Un sentimento capace di travalicare il tempo ed il reale, continua »

Beverly Pen (Jessica Brown Findlay) e Peter Lake (Colin Farrel)
«Qual'è la cosa più bella che avete mai rubato?»
«Comincio a credere di non averla ancora rubata»
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Peter Lake 8 ( Colin Farrell )
" Io so soltanto che sono attratto da lei come dall'aria quando sono sott'acqua "
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Peter Lake
''Si può amare qualcuno così profondamente da non farlo morire?''
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Storia d'inverno

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 19 giugno 2014

Cover Dvd Storia d'inverno A partire da giovedì 19 giugno 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Storia d'inverno di Akiva Goldsman con Matt Bomer, Will Smith, Jennifer Connelly, Colin Farrell. Distribuito da Warner Home Video. Su internet Storia d'inverno (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 13,59 €
Prezzo di listino: 16,99 €
Risparmio: 3,40 €
Aquista on line il dvd del film Storia d'inverno

BIZ

News e anticipazioni dal mondo del cinema.

Russell Crowe diventa malvagio?

lunedì 7 novembre 2011 - Robert Bernocchi

Mezza Hollywood (o quasi) sembra voler partecipare al primo film da regista di Akiva Goldsman, Winter's Tale, tratto dall'omonimo romanzo di Mark Helprin e che verrà prodotto dalla Warner Bros. In prima fila, Russell Crowe, che ha buone possibilità di incarnare il cattivo della pellicola. Ma non c'è solo lui coinvolto. Infatti, altri attori importanti avrebbero letto delle parti per Goldsman. Tra questi, i nomi più importanti al momento sono Tom Hiddleston (che interpretava Loki in Thor) ed Elizabeth Olsen, che è emersa prepotentemente al Sundance per la sua prova in Martha Marcy May Marlene, senza dimenticare Benjamin Walker e Bella Heathcote. continua »

   

Colin, ridicolo ladro innamorato

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Che fantastico pastrocchio. Una favola involontariamente umoristica, nella New York del l895, con coda ai giorni nostri, dove il ladro Peter s'innamora della verde Beverly, malatissima derubanda. E sui due aleggia il malvagio Russell Crowe. Mentre un bianco cavallo alato trasporta l'inebetito Colin Farrell, la platea si chiede: ha lo stesso parrucchiere di Balotelli? Da Il Giornale, 13 febbraio 2014 »

Per Colin & Russell è una faccenda di angeli e demoni

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Escono contemporaneamente il film di Akiva Goldsman (sceneggiatore di A beautiful mind) e il romanzo di Mark Helprin portato in Italia da Neri Pozza ma scritto trent'anni fa. Resta solo una parte del debordante intreccio ambientato a New York nell'arco di centoventi anni (ammirazione per le soluzioni scenografiche). 1895: una coppia di immigrati russi respinti perché malati di tbc affidano il figlioletto neonato a una barchetta . 1916: Peter Lake (Colin Farrell) è vivo grazie a chi lo ha trovato e si è preso cura di lui. »

Storia d'amore e redenzione peccato per le derive magiche

di Alessandra Levantesi La Stampa

Prende avvio in un'invernale New York inizio Novecento e si conclude nello scenario di un 2014 altrettanto algido dove le cose sono cambiate solo in superficie: perché ancora oggi, nei ribollenti sotterranei della metropoli, oscure forze infernali tramano per neutralizzare le forze del Bene. Nel trasporre sullo schermo il fluviale romanzo di Mark Culprin (Neri Pozza) - sorta di reinvenzione mitico-trascendentale della metropoli americana - Akiva Goldsman ha sfrondato la pagina, concentrandosi sulla storia d'amore e redenzione fra il ladro Peter, orfano venuto dalle acque, e la bella erede Beverly, consunta dalla tisi: una coppia romantica che un appassionato Colin Farrell e una Jessica Brown Findlay di preraffaellita bellezza incarnano in modo persuasivo. »

L'autore di A Beautiful Mind le spara grosse. E vince

di Francesco Alò Il Messaggero

Per il suo esordio da regista lo sceneggiatore da Oscar (A Beautiful Mind) Akiva Goldsman rischia grosso. Storia d'inverno è l'azzardato adattamento dall'omonimo best-seller di Mark Helprin datato 1983. Si può mescolare fantasy e melò spinto? In una storia che spazia dal 1895 al 2014 assisteremo ai travagli di un ladro gentile (Colin Farrell) innamorato di un'altolocata newyorchese dai capelli rossi segnata dalla consunzione. Lui vivrà il tormento dell'immortalità mentre un demone (Russell Crowe), amico di Lucifero (Will Smith), lo inseguirà per un secolo al fine di ucciderlo per sempre. »

Storia d'inverno | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | luigi chierico
  2° | a. silente
  3° | angelo bottiroli - giornalista
  4° | pascale marie
  5° | muttley72
  6° | alexander 1986
  7° | liuk!
  8° | ultimoboyscout
  9° | melvin ii
10° | flyanto
11° | pisa93
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 13 febbraio 2014
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità