L'amore bugiardo - Gone Girl

Acquista su Ibs.it   Soundtrack L'amore bugiardo - Gone Girl   Dvd L'amore bugiardo - Gone Girl   Blu-Ray L'amore bugiardo - Gone Girl  
Un film di David Fincher. Con Ben Affleck, Rosamund Pike, Neil Patrick Harris, Tyler Perry, Kim Dickens.
continua»
Titolo originale Gone Girl. Drammatico, durata 145 min. - USA 2014. - 20th Century Fox uscita giovedì 18 dicembre 2014. - VM 14 - MYMONETRO L'amore bugiardo - Gone Girl * * * 1/2 - valutazione media: 3,63 su 124 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,63/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * * -
 critica * * * 1/2 -
 pubblico * * * - -
   
   
   
David Fincher porta nelle sale il bestseller di Gillian Flynn.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Una commedia esistenzialista e bicefala che alterna i punti di vista e rivela il grado zero di una coppia e di un matrimonio dominato dalla paura, il sospetto, il tradimento, il rimorso, la rivalsa
Marzia Gandolfi     * * * * -

Amy e Nick sono sposati da cinque anni. Belli, colti e ammirati, hanno lasciato New York per la provincia, dove la loro relazione languisce e l'ostilità cresce. Dietro di loro la crisi economica che ha messo in ginocchio l'America e interrotto le loro carriere, davanti a loro nuvole nere che minacciano tempesta e guai, grossi guai. Licenziati dalle rispettive redazioni e dalle rispettive ambizioni, Amy e Nick provano a ricostruirsi una vita nel Missouri. Casalinga annoiata e paranoica lei, proprietario di un bar che chiama The Bar lui, la coppia scoppia il giorno del loro quinto anniversario. Amy scompare senza lasciare tracce, se non il suo sangue versato e ripulito in cucina, un tavolo rovesciato in salotto, un diario che non tarderà a essere ritrovato e un marito apatico che fatica a realizzare la sua condizione. Perché i vicini, i media, la polizia e tutti quelli che lo stanno a guardare sono davvero convinti che sia stato lui ad uccidere Amy.
A un primo sguardo Gone Girl sembra una corsa contro l'evidenza. Una corsa per scoprire le ragioni della sparizione di Amy e per dimostrare la colpevolezza di Nick. Perché lui ha tutta 'l'aria' del colpevole. Almeno per la polizia, che cerca indizi e accumula prove, per l'anchorwoman più famosa d'America, che sottopone a un'analisi impietosa la sua vita, per i vicini, che giurano al solito di aver visto e sentito, sicuramente per Amy, che gli ha dichiarato guerra prima di scomparire, formalmente per David Fincher, che orchestra nel tempo di un'ora un thriller meticoloso, un gioco di piste, di cinismo, di follia, di fragore mediatico, di illusione romantica. Ma poi, nell'ora e mezza restante, l'autore ridistribuisce le carte e avvia un nuovo film, una commedia esistenzialista e bicefala che alterna i punti di vista e rivela, dietro la messinscena para-hitchcockiana, il grado zero di una coppia e di un matrimonio dominato dalla paura, il sospetto, il tradimento, il rimorso, la rivalsa. Come la protagonista di Kim Novak anche Amy vive due volte. La bionda (e ideale) spirale dei suoi capelli nel prologo diventa segno del film e tono del film. Accarezzata dallo sguardo di Nick, la testa di Amy dissimula cose che lui vorrebbe talmente conoscere che si decide ad aprire la 'scatola'. L'ultima volta che un protagonista di Fincher ha guardato sul fondo della scatola è stato in Seven, un noir cupo di cui Gone Girl replica il gusto per la messa in scena, la scelta cromatica e l'iniziazione alla verità attraverso la creazione di un mondo parallelo. Un delirante disegno che pone il protagonista di fronte alla necessità di compiere una scelta precisa e irreversibile, una scelta traumatica che gli (ri)apre gli occhi. Per Fincher la strada verso la realtà sperimenta sempre la violenza ed è segnata dal sangue, dalle ferite, dai lividi, quando non dalla morte. Amy e Nick sono come ogni altro personaggio di Fincher figli del loro tempo. A ribadirlo è il regista di The Social Network, una tragedia geek che insieme a Gone Girl dice di noi e della nostra esistenza passata a costruire un'immagine pubblica conveniente. Nella rete (sociale), nella vita reale, nel matrimonio. Amy e Nick fingono superbamente di non vedere che il loro piacere narcisistico è compreso nello sguardo degli altri, nello sguardo di chi li osserva, figuranti frustrati dalla loro felicità senza nubi. Ma alla maniera dei film di Fincher, Gone Girl interrompe la narcosi interiore dei suoi protagonisti, facendo saltare lo schema logico e le previsioni facili, diventando gioco interattivo, dove il presunto assassino diventa vittima e la vittima si fa carnefice, dove c'è solo il male, di vivere e di guardare. Gli spazi dell'innocenza, in quel luogo mentale che è la città per Fincher, sono ristretti e affondano senza remissione chi pensava di (ri)costruire. L'ambiente domestico e il quartiere residenziale immacolato, facciata edificata sopra le rovine di un centro commerciale e della crisi economica, correlano le manie dei protagonisti, interpretano la loro psicologia, illustrano la morbosa estetica della malattia, del decadimento, dell'illusione a cui non sfugge nemmeno il matrimonio con la sua pretesa di durare per sempre. Come desidera diabolicamente Amy, che prosegue il discorso di Fincher sull'emancipazione (e libertà) femminile dopo l'amica di Mark Zuckerberg, che rifiuta la sua 'amicizia' (The Social Network) e l'eroina di Stieg Larsson, che si vendica del suo aguzzino e diventa elemento destabilizzante del liberalismo patriarcale (Millennium). Con Amy, corpo rigido e insensibile, la donna si fa mistero angosciante, pronta a ottenere il suo potere a ogni costo e con ogni mezzo, compreso quello di invischiare la preda in una tela di ragno camuffata da felicità coniugale. Assenza mai così presente e rivelazione bionda dentro un valzer di mostri di cui segna il passo, Rosamund Pike è la perfetta antagonista di Ben Affleck, abbagliante e (im)perturbabile, che trova l'epifania in un sorriso e l'attore dentro il riscatto di un personaggio assimilabile al suo. Trasposizione del bel romanzo di Gillian Flynn, che sceneggia il film, Gone Girl è testimone e giudice di quello che siamo veramente, al di là di tutte le apparenze e della capacità di costruire e abitare un teatro della mente. Teatro in cui si mettono in scena Amy e Nick, fatti davvero l'uno per l'altra, sovrani effimeri e officianti radiosi di una cerimonia barbara, dove i 'fedeli' scattano selfie e contemplano soddisfatti la propria immagine sul telefonino. Dopo aver compreso che in fondo anche per gli altri la felicità è una bufala.

Incassi L'amore bugiardo - Gone Girl
Primo Weekend Italia: € 905.000
Incasso Totale* Italia: € 7.554.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 25 gennaio 2015
Primo Weekend Usa: $ 38.000.000
Incasso Totale* Usa: $ 167.122.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 11 gennaio 2015
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
58%
No
42%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination L'amore bugiardo - Gone Girl

premi
nomination
Premio Oscar
0
1
Golden Globes
0
4
BAFTA
0
1
* * * - -

"fight club" 2

domenica 21 dicembre 2014 di Writer58

"Gone Girl" mi ha lasciato un  vago senso di irritazione. Lo scrivo non perché i miei stati d'animo possano interessare gli eventuali lettori, ma come punto di partenza delle mie impressioni. Le architravi del film sono: 1. L'analisi spietata del potere dei mass media che costruiscono/demoliscono personaggi, che fabbricano santini o mostri sulla base di elementi labili, convenzionali o stereotipi. Una cultura dell'immagine che costruisce universi di finzione recepiti continua »

* * * * -

L'urlo di fincher

domenica 21 dicembre 2014 di Ilpoponzimo

Stupore. Angoscia. Silenzio. Si fa quasi fatica a commentare un film del genere. Si fa quasi fatica a rimanerne impassibili. Perche Gone Girl è un film irreale, ma che si guarda con un’atroce senso di realtà. Tutti noi ci sentiamo parte di quel mondo caotico, subdolo, vorace e nauseante che ci viene mostrato da uno degli occhi più complessi del cinema moderno. Già, perche David Fincher è una figura complessa e spesso irrisoluta, che percepisce e fa percepire continua »

* * * - -

Gone girl? gone fincher

venerdì 19 dicembre 2014 di Valerypto

Una trama eccezionale, buone le interpretazione soprattutto quella di Rosamund Pike e Ben Affleck è azzeccato per quel viso poco credibile e spaesato ma: la durata qui è un fattore importante perchè a differenza di Zodiac(filmone che Fincher ha dovuto raccontare per come le cose sono andate) il finale e alcuni punti non tornano, ad esempio il figlio della quale è incinta di chi è? Se ha detto agli agenti che era stata legata al letto dove ha preso il taglierino? continua »

* * * * -

Narratori mendaci e risvolti noir, ecco fincher

giovedì 23 ottobre 2014 di mattiabertaina

Menzogna, paura, sospetto, tradimento, vendetta, pentimento. Il nuovo lavoro del regista David Fincher, Gone girl – l’amore bugiardo, tratto dal romanzo di Gillian Flynn (e sceneggiato da quest’ultimo ndr), è un thriller con risvolti noir serrato, chirurgico, senza sbavature. Fincher è tornato, e con esso la sua messinscena più cupa, come già in Zodiac o Seven, senza sconti, lavorando di cesello e di suggestioni. Gone girl porta sullo schermo la vita matrimoniale di una coppia in difficoltà, tra continua »

Nick Dunne
Quando penso a mia moglie, penso sempre alla sua testa.
Immagino di aprirle quel cranio perfetto e srotolarle il cervello in cerca di risposte alle domande principali di ogni matrimonio.
'A cosa pensi?'
'Come ti senti'
'Che cosa ci siamo fatti?'
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Amy Dunne(Rosamund Pike)
Indizio tre: sono io,la tua monella,con un'altra marachella; e per questo nuovo intrigo certo merito un castigo. I regali per il quinto son già tutti in posizione,prr cui apri quella porta con impegno ed attenzione.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Nick Dunne
"Ti amo ma ci odiamo. Lei: è il matrimonio"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | L'amore bugiardo - Gone Girl

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 9 aprile 2015

Cover Dvd L'amore bugiardo - Gone Girl A partire da giovedì 9 aprile 2015 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd L'amore bugiardo - Gone Girl di David Fincher con Ben Affleck, Rosamund Pike, Neil Patrick Harris, Missi Pyle. Distribuito da 20th Century Fox Home Entertainment. Su internet amore bugiardo. Gone Girl (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Prezzo di listino: 16,99 €
Risparmio: 9,00 €
Aquista on line il dvd del film L'amore bugiardo - Gone Girl

SOUNDTRACK | L'amore bugiardo - Gone Girl

La colonna sonora del film

Disponibile on line da lunedì 1 dicembre 2014

Cover CD L'amore bugiardo - Gone Girl A partire da lunedì 1 dicembre 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film L'amore bugiardo - Gone Girl del regista. David Fincher Distribuita da Columbia, il cd è composto da musiche di genere Pop e Rock Internazionale, e Pop e Rock Internazionale.

APPROFONDIMENTI | Figure femminili e cinema digitale in L'amore bugiardo.

La donna del ritratto

domenica 21 dicembre 2014 - Roy Menarini

La donna del ritratto Era il 1981 quando Stanley Cavell, rigoroso docente di Harvard, stupiva la comunità accademica redigendo un volume straordinario e originale sulla commedia hollywoodiana. Il suo Alla ricerca della felicità - La commedia hollywoodiana del rimatrimonio analizzava alcune commedie degli anni Trenta e Quaranta dove la coppia protagonista, già formata a inizio film, incontra una serie di ostacoli e dissidi che la separa, per poi ritrovare lungo il racconto le ragioni e la consapevolezza (talvolta beffarda, grazie all'arte dell'allusione sviluppata contro il codice Hays) del proprio stare insieme.

   

APPROFONDIMENTI | Il regista che non ci domanda se siamo pessimisti, ma se lo siamo abbastanza.

David fincher

mercoledì 17 dicembre 2014 - Mauro Gervasini

La politica degli autori: David Fincher Su David Fincher, classe 1962, presi una solenne cantonata. Nonostante fosse il regista dei video degli Stones periodo "Voodoo Lunge" - "Bridges to Babylon", ho sempre pensato si trattasse di un autore sopravvalutato, e fino a un certo punto nessuno dei suoi film mi aveva convinto del tutto. Poi una visione domestica (perché lo snobbai in sala) di The Social Network nel 2011 ebbe il classico effetto della folgorazione sulla via di Damasco. Oggi considero quel film un capolavoro e David Fincher il miglior regista "around Hollywood" dopo Michael Mann.

   

VIDEO | David Fincher porta nelle sale il bestseller di Gillian Flynn.

Trailer e poster italiani

martedì 15 aprile 2014 - a cura della redazione

L'amore bugiardo - Gone Girl, trailer e poster italiani Basato sul bestseller mondiale di Gillian Flynn, L'amore bugiardo - Gone Girl è il nuovo thriller diretto da David Fincher. In occasione del suo quinto anniversario di matrimonio, Nick Dunne (Ben Affleck) si rende conto che la sua bella moglie Amy (Rosamund Pike), è scomparsa. Sotto i riflettori sia della polizia, che ben presto lo accusa di omicidio premeditato, sia dei media, Dunne è costretto a rimettere in discussione tutta la sua vita e le sue certezze. L'amore bugiardo - Gone Girl, di cui vi mostriamo trailer e poster italiani in esclusiva, arriverà nelle sale italiane il 2 ottobre distribuito da 20th Century Fox.

   

Finché Internet non vi separi

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Ci sono film così abili e così sgradevoli da suscitare reazioni troppo epidermiche per non diffidarne. Altri arrivano preceduti da una tale fama che le aspettative salgono alle stelle mentre sotto sotto ci si scopre diffidenti: sarà vera gloria? L'amore bugiardo-Gone Girl appartiene a entrambe le categorie, ma portando la firma di un grande talento come David Fincher bisogna interrogare a fondo le proprie resistenze. La grande maggioranza degli spettatori (critici compresi) lo trova irresistibile. »

La vita è un'illusione tra farsa e incubo...

di Roberto Nepoti La Repubblica

I lettori del bestseller di Gillian Flynn ci perdoneranno tre righe di trama. Nick Dunne e sua moglie Amy sono una coppia in apparenza perfetta. Quando Amy, all'improvviso, sparisce, Nick è sospettato di averla eliminata: prima dal vicinato, poi dalla polizia quindi, grazie ai media, dall'America intera. Durante la prima ora David Fincher, concentrato nell'impostazione della storia, si diverte a sapere quello che lo spettatore non sa, un po' come faceva Hitchcock. Però L'amore bugiardo non è un film hitchcokiano: o almeno, non lo è nell'ora e mezza successiva. »

"L'amore bugiardo", quanti segreti tra Amy e Ben

di Alessandra Levantesi La Stampa

Il marito, Nick/Ben Affleck, è un giornalista approdato a New York dal Missouri, che problemi familiari e professionali hanno ricondotto nella cittadina natia; la moglie, Amy/Rosamund Pike, è una giovane dell'alta società, celebre dall'infanzia per aver ispirato la figura di «Amazing Amy», protagonista di una fortunata serie di libri per ragazzi scritta dai genitori. Crepe e nodi di un legame apparentemente felice vengono a galla quando lei scompare di casa e lui si trova sospettato di averla uccisa. »

L'amore bugiardo - Gone Girl | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | writer58
  2° | ilpoponzimo
  3° | mattiabertaina
  4° | filippo catani
  5° | matteo calvesi
  6° | a.i.9lli
  7° | the thin red line
  8° | dystopia
  9° | zarar
10° | degiovannis
11° | yanomotoharu
12° | bruce harper
13° | iuriv
14° | great steven
15° | aristoteles
16° | fabiofeli
17° | quintino98
18° | enrico danelli
19° | gianleo67
20° | lucotti
21° | ilailaria
22° | flyanto
23° | mario nitti
24° | donato prencipe
25° | gio gi 2
26° | erischnee
27° | no_data
28° | jacopo b98
29° | joker 91
30° | marezia
31° | cesare premi
32° | mr.pink321
33° | catcarlo
34° | noia1
35° | 1234567890987654321
36° | eleonora panzeri
37° | kondor17
38° | oliver twein
39° | iris 29
40° | elgatoloco
41° | sabrina lanzillotti
42° | redrose
43° | domenico maria
44° | mauridal
45° | elvira del guercio
46° | ladyorchid
47° | pando49
48° | enzo70
49° | cassiopea
50° | lucapalazzi
51° | cinebura
52° | andrea diatribe
53° | ultimoboyscout
54° | il folle
55° | alexander 1986
56° | ziomax
57° | mrgrady
58° | cinebura
59° | dario
60° | hydroviolante
61° | marezia
62° | erry98
63° | mardou_
64° | mickey97
65° | mareincrespato70
66° | eugenio
67° | ralphscott
68° | valerypto
Premio Oscar (1)
Golden Globes (4)
BAFTA (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 |
Immagini
1 | 2 |
Link esterni
Sito ufficiale
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità