Niente può fermarci

Film 2013 | Commedia 90 min.

Regia di Luigi Cecinelli. Un film con Vittorio Emanuele Propizio, Federico Costantini, Vincenzo Alfieri, Guglielmo Amendola, Maria Chiara Augenti. Cast completo Genere Commedia - Italia, 2013, durata 90 minuti. Uscita cinema giovedì 13 giugno 2013 distribuito da 01 Distribution. - MYmonetro 2,65 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Niente può fermarci
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Il viaggio di formazione di 4 ragazzi "particolari", verso l'affermazione di se stessi e l'accettazione delle proprie differenze. In Italia al Box Office Niente può fermarci ha incassato 184 mila euro .

Niente può fermarci è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,65/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,80
CONSIGLIATO NÌ
Un film sulla paura dei giovani di affrontare il futuro travestito da commedia scacciapensieri.
Recensione di Paola Casella
lunedì 10 giugno 2013
Recensione di Paola Casella
lunedì 10 giugno 2013

Mattia è narcolettico, Augusto internet-dipendente, Guglielmo è affetto dalla sindrome di Tourette e Leonardo è ossessionato dall'igiene e dal timore del contatto fisico. I quattro ragazzi si incontrano in una clinica dove i genitori li hanno mandati per curare i rispettivi disturbi e prontamente decidono di partire insieme alla volta di Ibiza. Da questo momento inizia un road movie che è anche un viaggio di iniziazione foriero di incontri (soprattutto femminili) e di scoperte (soprattutto su se stessi).
L'ispirazione è chiaramente il filone di Una notte da leoni, ma anche le molte commedie anglosassoni sul coming of age di quattro amici, come l'americano Fandango o, più di recente, il britannico Finalmente maggiorenni, tantopiù che il regista Luigi Cecinelli ha alle spalle esperienze cinematografiche a Los Angeles (e si vede, tecnicamente parlando), ma esistono precedenti anche italiani, fra cui ad esempio Che ne sarà di noi di Giovanni Veronesi.
Niente può fermarci si distingue sia per l'assenza di volgarità e il candore naif dei suoi protagonisti, né cinici né furbetti come molti tardo adolescenti comparsi nelle commedie italiane recenti, che per la premessa narrativa, effettivamente originale: quattro ragazzi con una disabilità invalidante devono imparare ad accettarsi anche attraverso l'accettazione profonda della diversità negli altri. C'è una tenerezza, nel modo in cui i quattro interagiscono (e le persone che incontrano interagiscono con loro) che fa sperare in un mondo meno cattivo. Anche i genitori dei ragazzi (tutti curiosamente single), sono sì inadeguati, ma mai menefreghisti o crudeli. È davvero difficile camminare sul filo teso fra comicità e rispetto quando si parla di disagio psichico (recentemente l'ha fatto Giulio Manfredonia in Si può fare, che però aveva ambizioni drammatiche maggiori) e Cecinelli riesce a rimanere in equilibrio su quel filo con grazia e leggerezza, rifiutando di cadere nella parodia o nel paternalismo.
Il merito è soprattutto del cast di giovani attori, affiancati con meno successo dal quartetto Ghini-Tognazzi-Autieri-Calabresi nel ruolo dei genitori, che riescono a cogliere il lato comico dei loro disturbi senza rendere ridicoli i loro personaggi, e senza privarli di umanità. In particolare eccelle Vincenzo Alfieri nei panni di Guglielmo, la cui sindrome di Tourette lo costringe a tic motorii ed esternazioni grevi che lo umiliano e lo terrorizzano, rivelando un tempismo comico brillante ma sempre consapevole della drammaticità reale della sua situazione.
Per i ragazzi la domanda chiave rimane: hai paura? E un film sulla paura dei giovani di affrontare il futuro (soprattutto se figli di genitori ingombranti), ancorché travestito da commedia scacciapensieri, non è una cattiva idea, di questi tempi.

Sei d'accordo con Paola Casella?
NIENTE PUÒ FERMARCI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
CHILI
iTunes
-
-
-
-
TIMVISION
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99 €6,00
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 9 gennaio 2015
Pilota54

Visto ieri sera in TV (Sky).  Trattasi di un film all'apparenza poco impegnato e sciocco. In realtà, passati i primi minuti di disorientamento, diventa avvincente e piuttosto divertente, con un crescendo di interesse alimentato dal "vedere come finirà". Durante il film si "fa il tifo" per questi 4 ragazzi che hanno patologìe non così [...] Vai alla recensione »

domenica 16 giugno 2013
FELICINO

I cinematografi dovrebbero dare il diritto al rimborso del biglietto se si abbandona la sala entro il primo tempo. Infatti il film, che ho visto ieri sera, poteva essere carino ma la parte iniziale della clinica-lager mi ha tolto la voglia di guardarlo e me ne sono andato dopo mezz'ora di proiezione. Dal canto mio, sconsiglio la visione di questo prodotto.

venerdì 21 giugno 2013
Basilbox

Veramente un peccato. Una commedia che grazie al furbo trailer, al cast e all'idea, sembrava poter essere la commedia estiva dell'anno. Peccato perchè i 4 giovani protagonisti sono talentuosi. Ma la regia, la sceneggiatura ed il montaggio hanno dei buchi giganteschi. La narrazione si perde, i tempi comici sono dilatati e forzati, scavalcamenti di campo durante i dialoghi.

giovedì 14 novembre 2013
Ragthai

Film meno banale di quanto non appaia. Non date retta ai soliti criticonzi cinematografici che devono fare apposta a divertirsi solo quando gli altri si annoiano, perche' cosi' fa chic.

mercoledì 19 giugno 2013
sunflower77

C'è chi l'ha descritto banale e chi invece romantico. Io lo trovo un film che può aiutare i genitori a capire che ogni figlio è unico nella sua personalità ed ognuno ha una sua unicità da tirare fuori facendosi forza di questo. è un bel messaggio... Bisogna aspettarsi ovviamente di vedere una commedia romanzata perchè non è molto di più, ma dietro alle battute spiritose (non idiote) e alle varie [...] Vai alla recensione »

venerdì 4 luglio 2014
stefano bruzzone

 classico road movie dove non manca nulla..belle ragazze, ibiza, genitori apprensivi e svariate situazioni tragicomiche nel segno del più classico dei classici (come direbbe Fantozzi....) dei films adolescenziali. Sceneggiatura banalotta e parecchio forzata sopratutto nel dipingere i 4 protagonisti in fuga da una clinica psichiatrica ove si trovavano per curare ognuno una mania diversa. [...] Vai alla recensione »

sabato 4 gennaio 2014
mauro.piz75

un film leggero ma bello.. fa ridere..

sabato 15 giugno 2013
cinestregata

Un film delicato che affronta i problemi di 4 ragazzi che non riescono ad integrarsi nella società perchè sono paralizzati dalle loro sindromi. Hanno sogni semplici come per esempio incontrare una ragazza senza tanti problemi per via delle loro malattie. I loro genitori fanno fatica ad accettarli così come sono per cui li mettono in clinica convinti che sia la soluzione più [...] Vai alla recensione »

giovedì 3 aprile 2014
enzo70

Le angosce dei giovani diventano patologie, la testa ai tempi di Internet è roba da frullatore. Ed è apprezzabile il tentativo, a mio avviso riuscito, di questo giovane regista italiano, Luigi Cecinelli, praticamente all’esordio di esorcizzare le paure con un film che riesce con toni leggeri a dare ottimismo. I quattro protagonisti sono giovani di buona famiglia afflitti da patologie [...] Vai alla recensione »

lunedì 21 ottobre 2013
Il Vostro Mix

sabato 21 dicembre 2013
astromelia

una boiata pazzesca

domenica 23 giugno 2013
kostas

Un bel film, scorre bene, non è scontato e permette di passare un bel pomeriggio/sera al cinema in allegria e spensieratezza. Consigliato!

Frasi
"Non sentite come se tutto avesse un senso?"
Una frase di Mattia (Guglielmo Amendola)
dal film Niente può fermarci - a cura di Gloria
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Massimo Bertarelli
Il Giornale

Desolante commedia con poche idee e neanche una battuta decente. Quattro ragazzotti, affetti da disturbi diversi, fuggono dalla clinica e corrono verso Ibiza. Inseguiti da un poker di genitori riuniti. Tra gli insulsi protagonisti, anche il sempre più ingombrante Gèrard Depardieu fa una comparsata, tutta in francese. Così almeno in una scena si evita il romanesco. Da Il Giornale, 13 giugno 2013

Paolo D'Agostini
La Repubblica

Guardiamo pure con simpatia a Nente può fermarci, se la sua innocua intenzione è un po' di spensierato intrattenimento giovanile. Fondato su questo: quattro ragazzi ciascuno condizionato da un disturbo - uno è narcolettico, uno quando si emoziona prorompe in inarrestabili turpiloqui, uno è Internet/dipendente, uno è ossessionato dall'igiene e dal contatto fisico - si trovano in una clinica dalla quale [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati