Benvenuti al Nord

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Benvenuti al Nord   Dvd Benvenuti al Nord   Blu-Ray Benvenuti al Nord  
Un film di Luca Miniero. Con Claudio Bisio, Alessandro Siani, Angela Finocchiaro, Valentina Lodovini, Nando Paone.
continua»
Commedia, durata 110 min. - Italia 2012. - Medusa uscita mercoledì 18 gennaio 2012. MYMONETRO Benvenuti al Nord * * - - - valutazione media: 2,05 su 131 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato no!
2,05/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * - - -
 critica * * - - -
 pubblico * * - - -
Sequel del fortunato Benvenuti al Sud, il film mostra l'altra faccia del dualismo nazionale.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Miniero riprende il benvenuto scorso con pochissime novità e nessuna idea di visione
Marzia Gandolfi     * * - - -
Showtime:
sabato 10 dicembre 2016 alle ore 19,21 in TV su PREMIUMCINEMACOMEDY
Scopri gli altri film in televisione »

Alberto Colombo, brianzolo impiegato alle poste, ha finalmente ottenuto la promozione e il trasferimento a Milano. Il Sud, in cui è stato benvenuto e benvoluto, sembra adesso un ricordo lontano che Mattia, indolente compagno meridionale, risveglia col suo arrivo improvviso. Perché la relazione con la bella Maria sta naufragando a causa della sua immaturità e di un mutuo procrastinato. Deciso a dimostrare alla consorte di essere un uomo responsabile, Mattia si lascia contagiare dall'operosità milanese finendo per fare brunch e carriera sotto la Madunina. Alberto intanto, promosso direttore e occupato full time, trascura la moglie che finirà per lasciarlo. Sedotti e abbandonati si rimboccheranno le maniche e proveranno a riprendersi la famiglia e una vita migliore in un'Italia senza confini e campanilismi.
La nuova commedia italiana non è più interessante della vecchia, quella dei cinepanettoni per intenderci, ma mette in luce delle diversità rispetto a una scena comica affezionata a modelli tenaci e incrollabili. Archiviati i luoghi esotici, il Nord e il Sud del Belpaese diventano il territorio da occupare, rilanciando con forza e risate l'unità nazionale. Unità sponsorizzata dall'efficienza delle poste italiane, dalla velocità alta delle sue ferrovie e dalla praticabilità delle sue autostrade, che esprimono la dinamicità di personaggi sempre diversi da com'erano al principio o al 'casello' di partenza. Tra una raccomandata e una Freccia rigorosamente rossa si fa l'Italia e si fanno gli italiani, incarnati da Claudio Bisio e Alessandro Siani, di nuovo alle prese coi cliché regionali, poi messi in discussione, superati e rimpiazzati con altri più abusati. Dopo il meridione di Castellabate, spetta al settentrione milanese essere declinato in stereotipo. In direzione ostinata ma contraria, Benvenuti al Nord serializza il format francese a firma Dany Boon (Giù al Nord) e intraprende un viaggio prevedibile verso il 'freddo' capoluogo lombardo, che si rivelerà neanche a dirlo altrettanto accogliente e gioioso.
Congedato Massimo Gaudioso e arruolato Fabio Bonifacci, la commedia di Luca Miniero riprende il benvenuto scorso con pochissime novità, riconfermandone la perfetta calibratura, gli ingredienti e i protagonisti sempre radicati nei tempi e nei ritmi degli sketch televisivi. Se il personaggio di Bisio scopriva a Sud il sole e il mare, la bonarietà e l'ospitalità della sua gente, quello di Siani imparerà il fascino della nebbia, sparata artificialmente, e il senso civico del milanese, che lava le strade di notte, combatte le polveri sottili, mette il casco in moto, in bicicletta e sul lavoro. Un anno trascorrerà tra happy hour e happy night, prima che il Mattia, perché il milanese ammette l'articolo determinativo davanti al nome proprio, possa trovare la maturità e ritrovare la sua procace Maria.
Benvenuti al Nord, come il precedente capovolto, è soltanto una favola che promette di incrinare la tenuta degli stereotipi nell'immaginario collettivo mentre li conferma, che reitera modalità (ri)creative e produttive, che costruisce tutto sulla parola e niente sull'idea di visione. Se Bisio e Siani non fanno una stella, sprovvisto di profondità (e fisionomia) drammatica il primo, epigono sbiadito dello stupore malinconico di Troisi il secondo, Paolo Rossi produce un firmamento interpretando (ancora una volta dopo RCL) il 'metodo Marchionne'. Corpo solista si incarica di riempire una scatola vuota con la deflagrazione della sua comicità mimica e verbale.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
BENVENUTI AL NORD
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
iTunes
-
-
-
-
-
-
Infinity
Premi e nomination Benvenuti al Nord

premi
nomination
David di Donatello
0
2
* * * * -

Sequel riuscito e divertente ai livelli del primo!

venerdì 20 gennaio 2012 di gianpy79

Un riuscitissimo sequel che ha completato il tema mostrando l'altra faccia del dualismo nazionale. Si ride di gusto e si riflette anche. Citando Platone, "Benvenuti al Nord" è l'altra parte della mela che combacia perfettamente con "Benvenuti al Sud". Dopo il grande successo del primo capitolo può essere anche definita un'abile operazione commerciale ma il film ha una sua anima e alcuni spunti più forti, riflessivi e comici. Bravo il regista Luca continua »

* * - - -

Sequel sfiatato, quasi forzato

martedì 24 gennaio 2012 di Luca Scialò

Le strade di Alberto e Mattia si sono nuovamente divise. Il primo ha i soliti problemi con la paranoica moglie, pensando soprattutto al lavoro; il secondo ha avuto anche un figlio da Maria, Edison (dal nome di Cavani), ma è rimasto un cronico mammone. La moglie così decide di lasciarlo e i suoi colleghi vedendolo depresso, decidono di fargli fare domanda a Milano dall'amico Alberto. Il trasferimento avviene, con un Mattia ancor più rattristato per la meta non certo ambita, ma troverà anche un Alberto continua »

* * - - -

"benvenuta delusione"

sabato 28 gennaio 2012 di peppe2994

Un sequel inutile,piatto e forzato in troppi aspetti.Luca Miniero non riesce a riprodurre,il benvenuto scorso proponendo pochissime novità e alcuna idea di visione.Mi aspettavo di trovare una trama elaborata,con un cast allegro e spumeggiante,ma solo un illusione.Ho visto solo un Bisio e un Siani,particolarmente depressi,una Finocchiaro molto arrabbiata e un Paolo Rossi troppo inquadrato.Quindi in parole povere,il cast non ha fatto trapelare alcuna risata eccetto nella parte finale,in cui ho abbozzato continua »

* - - - -

A volte è meglio non farli , i sequel

giovedì 9 febbraio 2012 di maRBus

Tra i miliardi incassati da "Benvenuti al Sud" c'erano anche i miei sette euro. E mi sono anche unito al coro di quelli che lo hanno apprezzato, facendolo diventare un piccolo cult. Certo nessuno si aspettava il trattato antropologico- sociologico sul conflitto nord sud, ma in poco meno di due ore si fanno un discreto numero di risate, e non è male in questi tempi di lega nord. Lo salutai come un esempio di nuova commedia popolare all'italiana (anche se il soggetto è tratto da un film francese), continua »

Alessandro Siani
"E che c'azzecca che so' di Napoli? E se ero di Baghdad mettevo 'na bomba miezz' o mercat!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Mattia (Alessandro Siani)
"È inutile che parli milanese, si sente che tu sei napoletano..."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Mattia-Alessandro SIani
"Se tu mi lasci, io mi butto giù dalla finestra!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Benvenuti al Nord

Uscita in DVD

Disponibile on line da venerdì 25 gennaio 2013

Cover Dvd Benvenuti al Nord A partire da venerdì 25 gennaio 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Benvenuti al Nord di Luca Miniero con Claudio Bisio, Alessandro Siani, Angela Finocchiaro, Valentina Lodovini. Distribuito da Warner Home Video. Su internet Benvenuti al nord (Blu-ray) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,49 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,50 €
Aquista on line il dvd del film Benvenuti al Nord

SOUNDTRACK | Benvenuti al Nord

La colonna sonora del film

Disponibile on line da martedì 17 gennaio 2012

Cover CD Benvenuti al Nord A partire da martedì 17 gennaio 2012 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Benvenuti al Nord del regista. Luca Miniero Distribuita da Universal, il cd è composto da musiche di genere Pop e Rock Italiano.

APPROFONDIMENTI | L'insuperabile contraddizione dei sequel.

C'era un meridionale a Milano

lunedì 23 gennaio 2012 - Roy Menarini

C'era un meridionale a Milano L'uscita di Benvenuti al Nord, baciata dal prevedibile successo nei primi giorni di programmazione, rappresenta un'occasione fin troppo golosa per ragionare sulle logiche narrative del cinema, specie italiano. Parlando proprio della produzione nazionale, si nota come il 2012 sia cominciato con due sequel, Immaturi – Il viaggio e appunto il capitolo due di Benvenuti al Sud. Mentre nel primo caso, la scelta di sceneggiatori e registi è stata quella di confermare il più possibile i caratteri del primo episodio, Miniero (insieme allo sceneggiatore bolognese Bonifacci) ha invece giocato di accumulo, caricando ed esasperando i tratti psicologici dei personaggi.

   

INCONTRI | Luca Miniero racconta il 'sequel obbligatorio' e presenta la grande new entry, Paolo Rossi.

Benvenuti al Nord!

giovedì 4 agosto 2011 - Letizia Rogolino

Bisio e Siani, benvenuti al Nord! Dopo il grande successo di Benvenuti al Sud, in questi giorni si stanno svolgendo le riprese del prossimo Benvenuti al Nord, nuovo film che mette al centro le diversità culturali dell’Italia, cercando di dimostrare che questo paese è bello ovunque e la gente, seppur diversa e con le proprie tradizioni, nasconde una sua storia e ricchezza. Tra battute, sorrisi e riflessioni, il regista Luca Miniero ha ottenuto un grande successo con Benvenuti al Sud e, riportando sullo schermo la stessa squadra composta da Claudio Bisio, Alessandro Siani, Valentina Lodovini e Angela Finocchiaro e una new entry notevole come Paolo Rossi, anche Benvenuti al Nord sarà una commedia brillante e convincente, che desidera un’Italia sempre più unita all’insegna del sorriso e della diversità intesa come ricchezza.

   

INCONTRI | Uno dei due grandi trionfatori della scorsa stagione parla dei suoi progetti futuri.

Benvenuto al Nord

lunedì 31 gennaio 2011 - Giovanni Bogani

Alessandro Siani, benvenuto al Nord Uno dei due grandi trionfatori della stagione – l'altro è Checco Zalone – è il film Benvenuti al Sud. Uscito come una cosa piccola, una commedia da consumare al volo prima delle grandi abbuffate di Natale, si è conquistata l'affetto, gli entusiasmi del pubblico, e quasi trenta milioni di euro di incassi. Uno degli artefici di questo successo è Alessandro Siani. Lui, naturalmente, da buon napoletano, un po' per scaramanzia, un po' per non attirare troppe attenzioni da parte degli dèi invidiosi, minimizza: "Sì, questo è stato un film diverso, anche per me.

   

GALLERY | Le foto dell'atteso sequel con Claudio Bisio e Alessandro Siani.

Un napoletano a Milano

lunedì 16 gennaio 2012 - a cura della redazione

Benvenuti al Nord, un napoletano a Milano A distanza di circa due anni, Alberto e Mattia, diventati ormai grandi amici, sono in crisi con le rispettive mogli. Silvia (Angela Finocchiaro) ha iniziato a odiare Milano per l'inquinamento e, per risvegliare il rapporto con il marito, si prepara a romantici weekend in una casa in montagna. Alberto (Claudio Bisio), però, ha accettato di guidare un progetto che lo impegnerà per un anno intero, compresi i weekend. Mattia (Alessandro Siani), invece, non riesce proprio a responsabilizzarsi, e continua a vivere a casa della madre con la moglie Maria (Valentina Lodovini) e il figlio Edinson.

   

Se il Sud diventa Nord i lsequel perde la bussola

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Non abbiamo niente contro i numeri 2, purché alzino almeno un po’ il tiro. Inutile riunire la proverbiale squadra che vince e non si cambia se non si rende il gioco più ambizioso e sorprendente. In fondo venire da un grande successo come Benvenuti al Sud (30 milioni di incasso) dovrebbe servire a questo. A osare, inventare, approfondire, sfruttando il capitale di simpatia depositato in platea come in un forziere. Invece nel cinema italiano, ostinatamente refrattario alla concezione industriale, succede quasi sempre il contrario. »

Benvenuti nell’eterna disfida Nord-Sud

di Valerio Caprara Il Mattino

Da dove cominciamo quando dobbiamo parlare del seguito di una commedia che ha incassato trenta milioni di euro? Evitando di girare attorno alle attese di lettore e/o spettatore è opportuno esporsi d’acchito: «Benvenuti al Nord» tiene testa a «Benvenuti al Sud», ma non riesce a pareggiare l’ardua partita; l’allenatore-regista e i giocatori-interpreti confermano pertinenza e professionismo, ma la tattica-sceneggiatura sembra più da Coppa Italia che da Champions League; il film incasserà legittimamente a valanga, ma non riotterrà la medaglia al valore creativo. »

“Benvenuti al Nord” arriva in 800 copie Il seguito buonista fa rimpiangere il Sud

di Michele Anselmi Il Riformista

C’è solo una scena memorabile in Benvenuti al Nord, che esce domani in 800 copie nella speranza di replicare i 30 milioni di euro incassati da Benvenuti al Sud. È un duetto spassoso, quasi surreale, tra gli anziani Erminia e Scapece, ovvero la meneghina Angela Finocchiaro e il cilentano Salvatore Misticone: parlando di calcoli renali si capiscono benissimo, pur esprimendosi nei rispettivi dialetti a un passo dall’incomprensibile. Alla faccia dei pregiudizi e degli stereotipi, stanno facendo la loro personale unità d’Italia. »

Il Sud ride sempre, pure al Nord ma è il oslito luogo comune

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Ci si chiede in tutta franchezza che cosa direbbero del loro operato gli artefici di questo film se per un momento si trovassero, per così dire, da quest’altra parte della barricata. A doversi recensire. Persone intelligenti e di gusto, donne e uomini di mondo rispettosi del pubblico, da Claudio Bisio a Angela Finocchiaro passando per il regista Luca Miniero, il bravo sceneggiatore Fabio Bonifacci e la guest star Paolo Rossi, noto più di tutti per essere molto esigente. E il produttore Cattleya, quello che persegue la linea editoriale del compromesso alto, dello standard “autoriale di massa”. »

Benvenuti al Nord | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | gianpy79
  2° | luca scialò
  3° | marbus
  4° | cassanonat
  5° | peppe2994
  6° | liuk!
  7° | vavanzi
  8° | purplerain
  9° | kimberly206
10° | fabio57
11° | paolp78
12° | floyd80
13° | aristoteles
14° | critichetti
15° | renato c.
16° | enzo70
17° | ultimoboyscout
18° | fausta rosa
Rassegna stampa
Lee Marshall
David di Donatello (3)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 |
Link esterni
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità