Cristiada

Un film di Dean Wright. Con Andy Garcia, Oscar Isaac, Catalina Sandino Moreno, Santiago Cabrera, Rubén Blades.
continua»
Drammatico, durata 143 min. - Dominus Production uscita venerdì 12 dicembre 2014. MYMONETRO Cristiada * * * 1/2 - valutazione media: 3,58 su 17 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,58/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Usa)
 dizionari * 1/2 - - -
 critican.d.
 pubblico * * * * -
La guerra Cristero del 1926-1929 in cui fu scatenata una rivolta contro il governo messicano per cercare di laicizzare il paese.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un affresco retorico e stantìo, che corrisponde ad un'idea di cinema lontana nel tempo e nel gusto
Marianna Cappi     * 1/2 - - -

Messico, 1926. Il presidente Calles emana delle misure che limitano drasticamente la libertà di praticare il culto cattolico nel paese. Mentre Roma tentenna e sostanzialmente tace, Calles perseguita con la forza il clero e i credenti cristiani. A nulla valgono le petizioni e i boicottaggi economici e il paese sprofonda in una sanguinosissima guerra civile. I ribelli si armano, sotto la guida dei leader locali provenienti dalle campagne (Victoriano Ramirez, Padre Vega), ma è solo con il reclutamento del genio strategico del generale Gorostieta che i "Cristeros" riescono a formare un esercito unito e efficace. Il tredicenne volontario José Luis Sanchez, protagonista di quegli eventi e simbolo della fedeltà al proprio credo, è stato beatificato in anni recenti da Benedetto XVI.
Chiamiamola ingenuità. Diciamo che occorreva una certa ingenuità per credere che bastasse assortire uno sceneggiatore specializzato in storie vere con il guru degli effetti speciali di Tolkien, Narnia e Titanic, con il più vecchio dei grandi vecchi interpreti, il più brillante dei giovani brillanti e il più medio dei grandi medi, e sperare in un risultato grandioso e non solo altisonante. Ma forse l'immobilarista Pablo José Barroso, responsabile di industrie tessili, centri commerciali e di una biografia televisiva di Papa Giovanni Paolo II, non è poi così ingenuo. Semplicemente, forse, la vocazione artistica non gli appartiene e la sua idea della cinematografia è squisitamente medievale.
Il problema di Cristiada, infatti, è un problema grave, ma non è un problema tematico. È un dilemma estetico, narrativo, globale. Si può discutere sull'opportunità di lanciare sul mercato internazionale un messaggio che inneggia alla guerra santa in anni in cui le guerre sante, di qualsiasi appartenenza, mietono vittime innocenti a migliaia e quotidianamente, ma si può anche tendere una mano al progetto e ricordare la persecuzione di cui sono oggetto i cattolici ai giorni nostri in molte aree orientali del pianeta, o anche semplicemente la valenza universale e indiscutibile del concetto di libertà.
Dunque, non è il tema a dover essere messo a processo. Lo sono, invece, la retorica impudica dell'affresco, l'idea che raccontare José Sanchez del Rio voglia dire indulgere con fare cronachistico sul suo martirio infantile, che "Marcellino Pane e Vino" sia un modello possibile per il cinema di oggi, che la patina da fotoromanzo sia un'indicazione fotografica plausibile per un film che aspira ad essere realistico. Peccati veniali, certo, sui quali troneggia la perdita di tempo.

Stampa in PDF

* * * * *

L'epopea dei cristeros messicani

venerdì 17 ottobre 2014 di FilmGarantiti

Durante la rivolta detta dei cristeros (i "cristi-re", come li canzonavano i sanguinari avversari per via di quel loro uso di combattere e di morire al grido di «¡Viva Cristo Rey!»), allorché tra il 1926 e il 1929 la popolazione cattolica del Messico cercò di scrollarsi definitivamente di dosso il gioco laicista di un governo nazional-social-massonico stabilito attraverso la Costituzione del 1917 e in quel momento incarnato dal despota Plutarco Elías continua »

* * * * *

Pagina di storia scoperta ben interpretata

domenica 30 agosto 2015 di SGBTB

Un'altra ottima interpretazione di Andy Garcia in questo film che narra una pagina di storia rimasta (accidentale dimenticanza?) nascosta. Molto bene si vivono i sentimenti di chi trovandosi privato della libertà e sopraffattobdalla violenza si trova a dover lottare, anche se contro le proprie abitudini, per riavere per sé ed i propri cari il diritto alla libertà, e quella di vivere liberamente la propria fede. La fede, l'amore, il coraggio, lo spirito di sacrificio ... vengono proposti con continua »

* * * * -

Bellissimo dramma storico!

sabato 22 ottobre 2016 di Renato C.

La persecuzione religiosa in Messico agli inizi del XX° secolo è passata piuttosto sotto silenzio, ed anche questo film ha avuto qualche problema ad essere programmato, mentre era stato dato molto risalto alla persecuzione della Chiesa Cattolica nei paesi comunisti, soprattutto nella Cina di Mao, nella guerra civile spagnola ed altri! Ricordo soltanto un film che trattava della persecuzione religiosa in Messico: "La Croce di fuoco" di John Ford, con Henry Fonda (1947)! Comunque continua »

Enrique Gorostieta Velarde (Andy Garcia)
"Non hai detto di non temere coloro che uccidono il corpo ma chi può uccidere l'anima?"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase

La retorica soffoca il Messico

di Massimo Bertarelli Il Giornale

È quasi un western il drammone inessicano che rievoca, con spreco di enfasi e retorica, un'ignorata pagina di storia. NeI 1926 il presidente Flores dichiara guerra al clero: stop ai servizi religiosi. E i federali sparano, anche in chiesa, contro i trasgressori. La Lega dei Cristeros ingaggia però il glorioso generale Gorostiera perché guidi la rivolta. Augh. De Amicis buonanima sarebbe fiero del baby Josè, che, per non rinnegare la fede, s'immola al grido di «Viva Cristo Re». Da Il Giornale, 2 »

Cristiada | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | filmgarantiti
  2° | sgbtb
  3° | renato c.
Rassegna stampa
Massimo Bertarelli
Trailer
1 | 2 |
Link esterni
Sito ufficiale
Uscita nelle sale
venerdì 12 dicembre 2014
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità