Il mio migliore incubo!

Acquista su Ibs.it   Dvd Il mio migliore incubo!   Blu-Ray Il mio migliore incubo!  
Un film di Anne Fontaine. Con Isabelle Huppert, Benoît Poelvoorde, André Dussollier, Virginie Efira, Corentin Devroey.
continua»
Titolo originale Mon pire cauchemar. Commedia, durata 99 min. - Francia, Belgio 2010. - Bim Distribuzione uscita venerdì 30 marzo 2012. MYMONETRO Il mio migliore incubo! * * 1/2 - - valutazione media: 2,80 su 30 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,80/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * * - -
 pubblico * * 1/2 - -
Agathe e Patrick sono diversissimi tra loro. Come il giorno e la notte. Ma sono destinati e scontrarsi ed incontrarsi.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Pochi chiaroscuri per una commedia borghese che firma qualche battuta eccezionale
Marianna Cappi     * * 1/2 - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Agathe dirige una prestigiosa fondazione per l'arte contemporanea, vive col marito editore e il figlio in un appartamento di 200 metri quadri nel centro di Parigi, è snob, sarcastica, spesso insopportabile. Patrick è il padre del miglior amico del figlio di Agathe, sbarca il lunario con lavoretti da muratore, è un alcolizzato e ha una vera e propria fissazione per il sesso e i seni voluminosi. Agathe e Patrick non potrebbero essere più lontani, ma dal momento del loro incontro le vite di entrambi cambiano radicalmente.
Anne Fontaine conosce il potenziale di un attore come Benoit Poelvoorde: di Coco Avant Chanel il suo Balsan è la figura che resta maggiormente impressa, la performance che si anima a partire dalla cartolina illustrata. E Fontaine conosce ovviamente anche Isabelle Huppert: sa quanto può essere antipatica e fastidiosa. Come nessun'altra. Prende dunque questa strana coppia e la infila dentro una commedia del genere "quanto è sexy la lotta di classe", di quelle che sulla carta fanno rabbrividire ma che per i francesi sono una tentazione insaziabile.
Mon pire cauchemar finisce così per sistemarsi idealmente tra due compagni agli estremi: da un lato lo spettro dell'ambizione drammatica e sprecata di L'amante inglese (Partir), dall'altro il modello della raffinatezza lucida e (ad ora) ineguagliata de Il gusto degli altri. La Fontaine opta decisamente per accostarsi al modello più satirico e intelligente, anche se qui, nel suo film, tutto è più facile e schematico e sono gli attori, più che le situazioni, a creare le sfumature e dunque ad evitare la farsa totale e ad aggiungere qualche interessante chiaroscuro. Ma la linea guida alla base del film è evidentemente quella di puntare all'esagerazione dei caratteri e di ridere di loro, comunque onestamente, dal punto di vista simpatetico di chi si mette in mezzo (dato che la regista parla della propria classe sociale).
Patrick abbatte a martellate il muro che Agathe ha eretto attorno a sé, creando il varco che permette ad entrambi di entrare nella dimensione dell'altro e di trasformare il teatrino delle parti in romance. Mon pire cauchemar è dunque quello che ci si aspetta dagli ingredienti a disposizione: una fantasia borghese cui vanno riconosciuti qualche battuta eccezionale ("il bianco non è mai del tutto bianco") e qualche fugace, momentanea incursione nella realtà.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
IL MIO MIGLIORE INCUBO!
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Premi e nomination Il mio migliore incubo! MYmovies
* * * - -

Il fascino palese della coattaggine.

sabato 31 marzo 2012 di danilaroma

Diciamolo a volte i coatti sanno come divertirsi. E gli intellettuali (ricchi, di sinistra, snob) possono solo imparare... continua »

* * * - -

Commedia sagace e divertente

lunedì 2 aprile 2012 di Filippo Catani

La vita di un'algida direttrice di una fondazione artistica viene sconvolta dall'arrivo del padre del nuovo amichetto del figlio. L'uomo non ha nè una fissa dimora nè un lavoro stabile e, per questo motivo, è tenuto sotto osservazione dai servizi sociali intenzionati a revocargli la custodia del bimbo. L'uomo inizierà allora dei lavori in casa della direttrice portando non poco scompiglio anche nella vita sentimentale. Commedia decisamente ben riuscita continua »

* - - - -

Parigi val bene una messa?

sabato 31 marzo 2012 di francesca meneghetti

 Parigi val ben Parigi val bene una messa. Se poi dire Parigi significa dire VI^ arrondissment e dintorni del Jardin de Luxembourg, l’ambientazione risulta fascinosa (tanto più che quest’ultimo non è solo un parco tirato con il righello, ma il contenitore di uno dei più bei siti urbani per leggere e meditare,  all’ombra,  presso la fontana di Maria de’ Medici,).  Solo per questo viene voglia di andare al cinema. Se poi una parte continua »

* * * - -

Snob and roll in salsa parigina

lunedì 2 aprile 2012 di melandri

Parigi,giorni nostri.La gallerista  algida e radical chic Huppert (ex musa di Chabrol)e il muratore semialcolizzato con la fissa del sesso Poelvoorde(visto di recente in "Niente da dichiarare")sono i poli opposti che si incontrano(grazie all'amicizia dei rispettivi figli adolescenti)ed attraggono ,in questa commedia dai toni a volte dichiaratamente comici,in altri momenti più riflessivi.L'inzio è spiazzante,con la fisica comicità di Poelvvorde si ride continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Il mio migliore incubo! adesso. »
Shop

DVD | Il mio migliore incubo!

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 26 settembre 2012

Cover Dvd Il mio migliore incubo! A partire da mercoledì 26 settembre 2012 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Il mio migliore incubo! di Anne Fontaine con Isabelle Huppert, Benoît Poelvoorde, André Dussollier, Virginie Efira. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet mio migliore incubo! (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 6,50 €
Aquista on line il dvd del film Il mio migliore incubo!

APPROFONDIMENTI | Il mio migliore incubo! e l’ondata delle commedie francesi.

Il cinema della fraternité

domenica 1 aprile 2012 - Roy Menarini

Il cinema della fraternité Non c’è dubbio che il cinema francese stia sorprendentemente giocando un ruolo di primo piano nella distribuzione italiana. Dopo che The Artist ha meritato anche da noi, grazie all’Oscar, un’attenzione mediatica importante, si è affacciato il vero successo del periodo febbraio-marzo, quel Quasi amici divenuto il maggior incasso transalpino di tutti i tempi in Italia. E ora, mentre già il pubblico attende Piccole bugie tra amici e Gli infedeli (entrambi con Jean Dujardin), ecco comparire Il mio migliore incubo!, ennesima prova della salute del cinema medio francese.

   

GALLERY | Le foto della commedia con Poelvoorde e Huppert.

Così diversi e così compatibili

martedì 27 marzo 2012 - a cura della redazione

Il mio migliore incubo!, così diversi e così compatibili Dalla regista di Coco Avant Chanel, un'esilarante commedia con Benoît Poelvoorde (visto di recente in Niente da dichiarare?) e un'inedita Isabelle Huppert, nello spassoso ruolo di Agathe. Lei vive con figlio e marito in un appartamento prestigioso di fronte ai Giardini del Lussemburgo; lui vive con il figlio nel retro di un furgone. Le loro vite (come del resto anche i loro caratteri) sono agli antipodi: se Agathe è direttrice di una importante fondazione per l'arte contemporanea, lui è un tuttofare ed ex galeotto.

   

Fantastica Huppert in un incubo da ridere

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Sarà che ormai viviamo barricati dietro computer e automobili e che malgrado le apparenze l’avanzata dei media esaspera le distanze di censo e di gusto, ma la fantasia del momento è lo scontro di mondi, la collisione fra classi e culture, l’accoppiata impossibile - dunque irresistibile - fra personaggi incompatibili. In una sapiente mescolanza di temi gravi e toni leggeri che sembra la nuova parola d’ordine per chi voglia coniugare consumo e qualità, non solo in Italia. Se Giù al Nord e Quasi amici, per restare in Francia (allargando il campo si potrebbe citare Il discorso del re), declinavano il tema in chiave sociale, Il mio migliore incubo! torna alla coppia uomo/donna, nella fattispecie Benoît Poelvoorde e Isabelle Huppert. »

Quei due non si piacciono ma, state tranquilli, riusciranno a amarsi

di Natalia Aspesi La Repubblica

La protagonista di Il mio miglior incubo! è l' opposto della ministra Elsa Fornero; tutte e due donne di potere, una (Isabel Huppert), 57 anni, l' altra (la ministra) qualche anno in più, rappresentano quanto il cinema possa essere diverso dalla realtà, soprattutto quando parla di donne. L' economista italiana pare dolce e soccorrevole, calma e ragionevole, lacrimando e sorridendo mentre annuncia irrevocabili stangate alla vasta lobby degli inermi; mentre l' attrice francese, nel ruolo della tiranna di una fondazione d' arte contemporanea, è scostante, imperiosa, sicura di sé e non versa una lacrima neppure quando il compagno, pur tremando, le annuncia che ha un' altra: ma l' antipatica signora nasconde un vulnerabile cuore, e altro, tutto d' oro! Eccoci, con il film di Anne Fontaine, nel pieno dell' ennesimo nuovo filone cinematografico, quello dedicato agli ultracinquantenni, un tempo cancellati dal cinema se non come genitori asessuati o anche nonni spiritosi, e adesso, molto in voga, come nelle rubriche del cuore, per le loro tempeste amorose delle più simpatiche e travolgenti. »

La gallerista, il muratore e l'amore Perchè i francesi lo fanno meglio

di Michele Anselmi Il Riformista

Saranno pure antipatici, chauvinisti, malati di grandeur, però i francesi il cinema sanno farlo meglio di noi. Su ogni versante: commedia sociale, realismo operaio, affresco storico, storie di minorenni ribelli e di sesso patologico, rimpatriate di amici, film muti e in bianco e nero, eccetera. La conferma? Mentre Quasi amici marcia come un treno nelle nostre sale, dopo cinque settimane e quasi 10 milioni di euro al botteghino, esce domani Il mio migliore incubo! di Anne Fontaine, altra commedia da non perdere. »

di Thomas Sotinel Le Monde

Un po’ come il salame e i frutti di mare o il latte e gli agrumi. Ci vuole una certa sicurezza di sé per mettere insieme alcuni ingredienti in una stessa ricetta. Anne Fontaine ha voluto osare: ed ecco quindi Isabelle Huppert e Benoît Poelvoorde insieme, nello stesso film. Tanto più che la regista non ha neanche tentato di alterare gli ingredienti, non ha chiesto a Huppert di trasformarsi in una commessa del Monoprix né a Poelvoorde di indossare i panni di uno scienziato. Al contrario. L’attrice è Agathe, direttrice artistica di istituzioni culturali di alto profilo, mentre l’attore è Patrick, un perdente molto poco splendido, padre celibe belga in odore di sottoproletariato. »

Il mio migliore incubo! | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi

Pubblico (per gradimento)
  1° | danilaroma
  2° | filippo catani
  3° | melandri
  4° | annu83
  5° | cenox
  6° | trippetta
  7° | theophilus
  8° | francesca meneghetti
  9° | ster87
Rassegna stampa
Anna Maria Pasetti
Trailer
1 | 2 | 3 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 30 marzo 2012
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità