127 Ore

Acquista su Ibs.it   Soundtrack 127 Ore   Dvd 127 Ore   Blu-Ray 127 Ore  
Un film di Danny Boyle. Con James Franco, Amber Tamblyn, Kate Mara, Clémence Poésy, Kate Burton.
continua»
Titolo originale 127 Hours. Avventura, durata 90 min. - USA, Gran Bretagna 2010. - 20th Century Fox uscita venerdì 25 febbraio 2011. - VM 14 - MYMONETRO 127 Ore * * * - - valutazione media: 3,28 su 86 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,28/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
La storia realmente accaduta dell'alpinista Aron Ralston, rimasto imprigionato in un canyon nello Utah a causa di un incidente.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un'idea di cinema forte sull'incontro tra azione e immobilità estrema
Marianna Cappi     * * * - -

Aron Ralston, 26 anni, entusiasta dello sport e della libertà, si concede una giornata di biking e trekking nel Blue John Canyon dello Utah. Sole, musica, paesaggi mozzafiato e un fortuito incontro con due belle escursioniste che si prestano a tuffi e risate: cosa chiedere di più? Tornato solo, però, scendendo un crepaccio, Aron smuove inavvertitamente un masso vecchio di milioni di anni e si ritrova immobilizzato, con un braccio bloccato tra questo e la roccia, praticamente senza cibo né acqua. Sopravvivrà 5 giorni in condizioni fisiche e psicologiche gravissime, arrivando, per liberarsi, a segarsi il braccio con un coltellino.
Da sempre Danny Boyle intende il cinema come uno sport estremo. Nel bene e nel male, piaccia o faccia storcere il naso, questo è il suo credo, la sua marcia. In passato, però, dopo l'incontro magico con l'immaginario di Irvine Welsh, si è spesso arrabattato per far coincidere il ritmo e il senso dei racconti con quello della sua visione e della sua macchina da presa, forzando la mano e scadendo volentieri nel virtuosismo gratuito e grezzotto.
La vicenda reale di Aron Ralston ha offerto, invece, al regista inglese ciò che attendeva da tempo (o forse eravamo noi ad attenderlo più di lui), vale a dire pane per i suoi denti, cibo per la sua mente. Boyle ri-immagina, infatti, l'esperienza estrema di Ralston con i ralenti e le accelerazioni, le soggettive impossibili e i raddoppi di formato (la telecamerina, come in The Beach) che tanto gli piacciono, ma anche con un pudore e una pulizia che non eravamo pronti ad attribuirgli.
Come il protagonista sfida se stesso e le possibilità del proprio corpo, traendone godimento, è evidente che il regista risponde con sicuro piacere alla sfida di costruire un film d'azione con un attore che non può muoversi. Eppure non è né questo, né il facile rovesciamento tra il sovraffollamento umano ritratto nelle immagini d'apertura e il vuoto che imprigiona il ragazzo in seguito o tra il caldo delle immagini cinematografiche e il freddo del testamento affidato al video, ad incollarci al film. Piuttosto è l'idea espressa in una frase dettata dal delirio, e cioè che quella pietra aspettasse Aron da quando è nato e che tutta la sua vita non fosse stata che una preparazione a quel giorno, che racchiude un'idea di cinema forte ed emozionante e fa sì che i flashback e le allucinazioni abbiano un'anima e che l'agire del nostro pensiero e quello del cinema tornino qui ad incontrarsi senza forzature, in nome di una somiglianza naturale.
Senza cadere nella recitazione del dolore, James Franco dà una bella prova del proprio talento, riuscendo col solo primo piano a costruire un personaggio pieno di contraddizioni, dalla straordinaria forza d'animo.
Al termine di un'esperienza cinematografica come questa si perdona al regista anche un finalissimo inutile, fuori stile e fuori luogo.

Stampa in PDF

Premi e nomination 127 Ore MYmovies
il MORANDINI
Incassi 127 Ore
Primo Weekend Italia: € 321.000
Incasso Totale* Italia: € 638.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 3 aprile 2011
Incasso Totale* Usa: $ 17.914.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 27 febbraio 2011
Sei d'accordo con la recensione di Marianna Cappi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
75%
No
25%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination 127 Ore

premi
nomination
Premio Oscar
0
6
Golden Globes
0
3
BAFTA
0
8
* * * * -

127 ore di staticità tutte di corsa

giovedì 24 febbraio 2011 di giuliacanova

Mi viene subito da dire bellissimo film. E lo è innanzitutto per il linguaggio moderno, un linguaggio a cui il regista ci aveva già abituati con il film precedente, The Millionaire, 7 premi  Oscar nel 2009.  Anche qui la musica è parte integrante del racconto sin dall'inizio e con i suoi toni frenetici finisce poi per rappresentare l'animo pulsante del protagonista contrapposto alla staticità silenziosa in cui sarà costretto. La storia (vera) continua »

* * * * *

Il braccio lasciato ai millenni

domenica 27 febbraio 2011 di claudus

Il miglior film di Danny Boyle. Perfetto. Limpido, visionario. James Franco lo si sapeva già attore eccellente per chi l'avesse seguito a impersonare James Dean, ma in questa pellicola ci offre un'interpretazione da statuetta, sebbene tale riconoscimento andrebbe diviso a metà col protagonista di " The social network " . Danny Boyle, straordinariamente cresciuto, trova nella visione quella pulizia che gli era mancata in un "trainspotting", il continua »

* * * * -

Un viaggio tra paure, rimpianti e sogni

sabato 26 febbraio 2011 di Cascio

Danny Boyle avrebbe potuto semplicemente raccontarci l'eroica vicenda di Aron, delle sue 127 ore bloccato in quel crepaccio dei suoi numerosi e vani tentativi di liberarsi, invece, invece Boyle ribalta tutte le aspettative e il film diventa la storia dell'uomo Aron (non dell'eroe), dei suoi rimpianti e delle sue paure, e più il corpo è bloccato alla pietra più la sua mente vaga a cercare i momenti passati, le scelte sbagliate, i futuri più improbabili, e nella solitudine di Aron nel suo pentirsi continua »

* * * * -

Quel masso mi ha atteso da tutta la vita

martedì 1 febbraio 2011 di Olghina

Ho visto questo film in lingua originale, non sono riuscita a resistere fino al 25 febbraio! Danny Boyle non mi ha delusa(come del resto non l'ha mai fatto)! Tratto da una storia vera mi è piaciuto il modo in cui è riuscito a mettere in luce come, quando pensi che tutto stia per finire, si pensi alla propria vita capendo che le cose a cui hai dato più valore sono quelle più ovvie, e che faresti veramente di tutto(istinto di sopravvivenza) pur di non perderle per sempre. continua »

James Franco
Adesso ho tutto chiaro, sono io, l'ho scelto io, questa roccia è stata qui ad aspettarmi per tutta la vita, tutta la sua esistenza, fin da quando era solo un meteorite, un milione, un miliardo di anni fa, lassù nello spazio, ha aspettato di venire qui, proprio, proprio qui, per tutta la vita sono andato verso di lei, da quanto sono nato ogni mio respiro, ogni mia azione mi ha guidato fin dentro questa crepa sulla superficie della terra.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
james franco
ho trovato un bel laccio emostatico..
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Amber Tamblyn (Megan McBride), Kate Mara (Kristi Moore) e Aron Ralston (James Franco)
Megan: "Oddio, e se questi così si muovono?!..."
Kate: "Sono qui da milioni di anni non si possono muovere!"
Aron: "Certo che si muovono!... Sì, Tutto è in continuo movimento. Speriamo che non succeda oggi."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | 127 Ore

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 22 giugno 2011

Cover Dvd 127 Ore A partire da mercoledì 22 giugno 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd 127 Ore di Danny Boyle con James Franco, Lizzy Caplan, Kate Mara, Amber Tamblyn. Distribuito da 20th Century Fox Home Entertainment, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1. Su internet 127 ore (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film 127 Ore

SOUNDTRACK | 127 Ore

La colonna sonora del film

Disponibile on line da martedì 22 febbraio 2011

Cover CD 127 Ore A partire da martedì 22 febbraio 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film 127 Ore del regista. Danny Boyle Distribuita da Interscope. Su internet il cd 127 Ore (127 Hours) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 10,20 €
Prezzo di listino: 13,00 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film 127 Ore

APPROFONDIMENTI | Una sfida lunga 127 ore per Danny Boyle.

Fra culto della vita e culturismo dell'immagine

lunedì 21 febbraio 2011 - Edoardo Becattini

Fra culto della vita e culturismo dell'immagine Choose Life. Dall’elenco dei valori borghesi rifiutati dall’eroinomane Mark Renton di Trainspotting ai ricordi che sostengono la lotta per la sopravvivenza di Aron Ralston, intrappolato nel fondo di un canyon per 127 ore, i giovani protagonisti dei film di Danny Boyle condividono tutti il medesimo comandamento: scegli la vita. Che ad essere in pericolo sia la loro stessa esistenza (The Beach), quella della donna amata (The Millionaire), o le sorti di una nazione e del mondo intero (28 giorni dopo, Sunshine), i suoi personaggi scorrono assieme lungo un filo rosso che fa dell’isolamento estremo la strada per la scoperta dell’umanesimo e della sua forza.

LIBRI | La storia di Aron Ralston che ha ispirato il film di Danny Boyle.

Il libro

venerdì 25 febbraio 2011 - Fabio Secchi Frau

Centoventisette ore intrappolato della montagna, il libro La recensione *** Nel corso di una scalata, un giovanissimo ingegnere americano cade in fondo a un canyon, ritrovandosi con il braccio bloccato da un masso. È intrappolato, ma non perde la fiducia e la speranza di poter comunque tornare a casa, in qualche modo. Con la stessa ansia e la stessa necessità di sopravvivere che Pier Paul Read raccontava nel suo “Tabù – La vera storia dei sopravvissuti delle Ande” (Sperling & Kupfer, 2006), Aron Ralston in “Centoventisette ore intrappolato della montagna” (Rizzoli, 2011) mette però più in luce la bellezza della sua tragedia, quel coraggio e quella voglia di salvare la sua vita in nome del passato rappresentato dai suoi genitori, del presente rappresentato dai suoi amici e del futuro rappresentato da un miraggio che ha avuto con la disidratazione, senza trasformare questa sua esperienza estrema in un thriller.

   

NEWS | Prime immagini di James Franco nei panni di Aron Raston.

Un film d'azione dove l'eroe non può muoversi

lunedì 16 agosto 2010 - Marlen Vazzoler

127 Hours: un film d'azione dove l'eroe non può muoversi Se Buried di Rodrigo Cortés poteva sembrare un film ambizioso visto che si svolge all'interno di una bara sepolta nel deserto e mostra Ryan Reynolds mentre cerca di chiedere aiuto e rimanere vivo, il nuovo film di Danny Boyle, (The Millionaire) 127 Hours, sembra non essere da meno visto che la maggior parte del film sarà incentrata sullo scalatore Aron Ralston solo e intrappolato sotto un masso, costretto, per sopravvivere, ad amputarsi un braccio con un coltellino svizzero. James Franco, che interpreta Raston, non avrà la possibilità di muoversi o di interagire con altri personaggi.

   

NEWS | Si riformerà il team creativo e finanziario di The Millionaire.

127 hours sarà il prossimo film di danny boyle

giovedì 5 novembre 2009 - Marlen Vazzoler

127 Hours sarà il prossimo film di Danny Boyle Dopo aver vinto l'Oscar per il film The Millionaire, Danny Boyle era stato nominato come regista di diverse pellicole come 28 Months Later, My Fair Lady e in particolare Maximum City ambientato a Mumbai. Quando a giugno il regista ha firmato un accordo della durata di tre anni con la Fox Searchlight gli è stato proposto di dirigere un film che raccontasse la storia di Aron Ralston, uno scalatore che amputò il suo braccio che era rimasto bloccato tra un masso ed una parete rocciosa. In un'intervista fatta con Digital Spy ad ottobre Boyle aveva detto che la sua prossima pellicola era ormai pronta per partire ed aveva aggiunto: “Non posso parlarne perché non è ancora tutto firmato, chiuso e sistemato dal punto di vista legale.

Quante emozioni con un solo attore

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Ottimo film, ma occhio: resti a casa chi è impressionabile. Per tenere desta, fin troppo, l'attenzione dello spettatore con un solo personaggio in scena per un'ora e mezzo, occorrono un grande regista e un attore super. Come Danny Boyle e James Franco. In breve: è la storia vera di un giovane escursionista che si avventura nel canyon dello Utah. Finchè un braccio gli rimane incastrato tra le rocce. Un film sulla lotta per la sopravvivenza che emoziona e angoscia. Il volto tirato del bel protagonista in una delle scene più agghiaccianti di sempre farà singhiozzare le sue fan. »

Tra le rocce 127 ore da togliere il fiato

di Alessandra Levantesi La Stampa

Nonostante il Golden Globe vinto nel 2002 per aver credibilmente incarnato il mitico James Dean in una fiction tv, non si era ancora piazzato fra i nomi in vista di Hollywood. Ma dopo il prossimo 27 febbraio, nessuno si domanderà più chi è James Franco e dove si è visto: nella notte degli Oscar infatti l’attore californiano si troverà nella bizzarra situazione di fare addirittura due parti in commedia, quella di conduttore della serata (con la collega Anne Hathaway) e quella di candidato alla statuetta come protagonista di 127 ore (in corsa per un totale di sei nomination). »

Danny Boyle, Odissea nel crepaccio

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

2010, Odissea nel crepaccio. È finita l’epoca delle esplorazioni spaziali, delle astronavi grandi come città, del cosmo ultima frontiera (e specchio oscuro della coscienza). Oggi i viaggi più estremi si fanno da fermi - magari restando immobilizzati in un crepaccio, come capitò nel maggio 2003 all’alpinista statunitense Aron Ralston, 27enne amante delle imprese spericolate che durante un’escursione solitaria nello Utah si ritrovò un braccio intrappolato sotto un masso e sopravvisse per più di cinque giorni semisospeso nel vuoto, nutrendosi pochissimo e bevendo la propria urina. »

Intrappolati dall'adrenalina

di Piera Detassis Panorama

Aron Ralston (James Franco), escursionista estremo e solitario, lascia tutto, si immerge nel suo iPod, inforca la mountain bike verso il Grand Canyon. Il film di Danny Boyle svolge il prologo con una forte iniezione di adrenalina: ecco un ragazzo piena di vita, che attacca bottone con le turiste carine trascinandole nel lago misterioso e cristallino adagiato sul fondo di una gola. Il montaggio è «alla Boyle», frenetico, splittato, fatto di frame e sensazioni che scorrono paralleli, di primissimi piani, dettagli e accelerazioni. »

127 Ore | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (6)
Golden Globes (3)
BAFTA (8)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 | 3 |
Backstage
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Video
1|
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 |
Link esterni
Sito ufficiale
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità