La leggenda di Beowulf

Acquista su Ibs.it   Dvd La leggenda di Beowulf  
Un film di Robert Zemeckis. Con Ray Winstone, Anthony Hopkins, John Malkovich, Robin Wright Penn, Brendan Gleeson.
continua»
Titolo originale Beowulf. Azione, Ratings: Kids+13, durata 114 min. - USA 2007. - Warner Bros Italia uscita venerdì 16 novembre 2007. MYMONETRO La leggenda di Beowulf * * 1/2 - - valutazione media: 2,60 su 139 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,60/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * - - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
L'invincibile Beowulf ha la meglio su Grendel, creatura mostruosa che mette a ferro e fuoco la terra governata dal Re Hrothgar. Ma i pericoli per lui non sono ancora finiti...
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
L'epicità della storia è il giusto tributo alla saga originale
Andrea Chirichelli     * * * - -

Vi è del marcio in Danimarca: è Grendel, creatura mostruosa che mette a ferro e fuoco la terra governata dal Re Hrothgar. In aiuto di questo ultimo arriva il più valoroso tra tutti gli eroi, il giovane ed apparentemente invincibile Beowulf che, dopo un lunga lotta, ha la meglio sul mostro. Le fatiche dell'eroe però, sono appena cominciate: la madre di Grendel, vuole vendicare il figlio morto e così pone Beowulf di fronte ad una scelta che avrà per lui e per il suo popolo conseguenze imprevedibili...
Cosa poteva venire fuori dall'incontro di alcune tra le menti più brillanti di Hollywood (Zemeckis, Gaiman, Avary), alle prese con la trasposizione cinematografica di uno dei personaggi più famosi della storia della mitologia nordica? Di certo un film fuori dall'ordinario e La leggenda di Beowulf, almeno sotto il profilo dell'innovazione, lo è.
Si badi, non parliamo solo di innovazione tecnica, per quanto i risultati ottenuti siano strabilianti, ma anche di un nuovo modo di trattare il cinema di animazione, trasformando quest'ultimo in mezzo di intrattenimento per adulti, stavolta in termini assoluti e definitivi. Sangue, combattimenti cruenti, donne discinte, ammiccamenti sessuali, nudità: Walt Disney probabilmente si starà rivoltando nella tomba ma, a conti fatti, la scelta dei realizzatori e di Zemeckis, molto coraggioso, dobbiamo ammetterlo, alla fine paga.
L'epicità della storia ed il suo incedere lento ma solenne, è il giusto tributo alla saga originale: lo script, pur presentando personaggi sostanzialmente bidimensionali e non particolarmente carismatici, offre numerosi spunti di riflessione e sottotesti che toccano il tema della religione, della caducità della vita, il conflitto tra bene e male, le tentazioni cui chi detiene il potere deve combattere, la menzogna che viene preferita alla verità, per il bene comune. Una sfida difficile che più o meno tutti i componenti del cast "semivirtuale" e dello staff realizzativo (Alan Silvestri in testa, ottima la sua colonna sonora) hanno vinto.
Consiglio spassionato ai genitori di pargoli minorenni (almeno under 14): non portate i vostri figli al cinema, questo è sì un film di animazione, ma il concentrato di sesso e violenza presente potrebbe turbare gli animi meno avvezzi a questo tipo di sollecitazioni visive.

Premi e nomination La leggenda di Beowulf MYmovies
il MORANDINI
La leggenda di Beowulf recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi La leggenda di Beowulf
Primo Weekend Italia: € 1.425.000
Incasso Totale* Italia: € 3.444.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 23 dicembre 2007
Primo Weekend Usa: $ 28.100.000
Incasso Totale* Usa: $ 82.159.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 27 gennaio 2008
Sei d'accordo con la recensione di Andrea Chirichelli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
67%
No
33%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * - -

L'epica in motion capture

venerdì 28 marzo 2008 di piernelweb

Ripartendo dal precedente "Polar Express", Zemeckis sancisce in questo suo ultimo spettacolare film un'ulteriore passo in avanti nella tecnologia del "motion capture" ovvero nell'ingegneria della cattura digitale del movimento. "La leggenda di Beowulf", a dispetto di una sceneggiatura con diverse debolezze, non è il solito prevedibile fantasy: la digitalizzazione del set e dei personaggi concretizza quell'astrazione spazio-temporale della narrazione che va proficuamente ad alimentare la visionarietà continua »

* * * - -

Discretamente realizzato e fedele al libro

venerdì 5 giugno 2009 di Spalla

Un buon film tra fantasy e avventura. La storia è tratta da una leggenda vichinga, davvero affascinante. Peccato che sia poco conosciuta. E una volta tanto, il film sembra essere completamente fedele al libro. Ottima cosa, anche se naturalmente il libro è comunque probabilmente meglio. Il film si avvale comunque di effetti speciali nel complesso buoni, eccetto che per una cosa: Grendell non è stato rappresentato bene. Non è certo questa l'idea che mi ero fatto di lui nel libro. Spettacolari invece continua »

* * - - -

Il cartoon recitato.

martedì 3 gennaio 2012 di ultimoboyscout

Tipico prodotto alla Zemeckis, che ha ormai posto il suo marchio di fabbrica su cartoon del genere. Il film si fregia della motion capture, tecnica decisamente nota che utilizza attori autentici per dare vita a figure tridimensionali. E che attori! Il cast comprende tra gli altri, star di primissimo livello quali Sir Anthony Hopkins, Angelina Jolie, John Malkovich, Brendan Gleeson, Robin Wright Penn e Ray Winstone, forse il meno noto dei protagonisti, nel ruolo di Beowulf. E' tratto direttamente continua »

* * - - -

La leggenda si sgonfia

martedì 20 novembre 2007 di diego

In una parola peccato. Peccato perchè le premesse e le potenzialità per fare un ottimo lavoro c'erano tutte, purtroppo il film non riesce a ragalare quelle sensazioni che tutti si aspettavano alcune poche scene veramente pregevoli non riescono a compensare una sceneggiatura troppo inconsistente, con dei momenti narrativi che rallentano in modo eccessivo lo sviluppo della vicenda lasciando troppo in secondo piano i buoni ma veramente troppo pochi attimi epici e gloriosi che un film del genere richiederebbe continua »

Beowulf
Il nemico più scaltro non è colui che ti porta via tutto, ma colui che lentamente ti abitua a non avere più nulla.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Beowulf
Dategli una moneta d'oro e lasciatelo andare, ha una storia da raccontare…
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Beowulf
Non moriremo per l'oro, ma per la gloria!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | La leggenda di Beowulf

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 19 marzo 2008

Cover Dvd La leggenda di Beowulf A partire da mercoledì 19 marzo 2008 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd La leggenda di Beowulf di Robert Zemeckis con Ray Winstone, Anthony Hopkins, John Malkovich, Robin Wright. Distribuito da Warner Home Video. Su internet La leggenda di Beowulf è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film La leggenda di Beowulf

APPROFONDIMENTI | Neil Gaiman e il cast presentano la loro versione cinematografica dell'eroe epico inglese.

Beowulf... secondo gaiman

giovedì 15 novembre 2007 - Claudia Resta

Beowulf... secondo Gaiman Dopo secoli di barbarie, il guerriero Beowulf (Ray Winstone) riesce a entrare nella reggia del re Hrothgar (Anthony Hopkins), luogo di terrore evitato da tutti ma in cui viene improvvisamente accolto con grandi onori. Beowulf è visto dapprima come un nemico, poi rivela che in realtà è venuto lì con un compito ben preciso: lui infatti deve sfidare le tenebre e affrontare Grendel (Crispin Glover), un terribile mostro che si manifesta, semina il terrore e sparisce. Verrà sedotto dalla bellissima madre del demone, interpretata da Angelina Jolie: un dettaglio che indubbiamente il poema originario non aveva previsto.

MAKING OF | Finalmente un film in 3D che è cinema prima di essere un oggetto stupefacente.

Con beowulf il cinema si arricchisce di potenzialità espressive

giovedì 15 novembre 2007 - Gabriele Niola

Con Beowulf il cinema si arricchisce di potenzialità espressive Che cosa chiediamo ad un film quando ci sediamo al cinema o davanti al televisore? Sono tante le possibili risposte ma probabilmente molte vertono intorno al concetto di vedere qualcosa di nuovo (sia a livello di trama che di forma), cosa che è la più difficile da far accadere. E Beowulf di Robert Zemeckis sicuramente ci riesce. Non si tratta soltanto dell'applicazione massiccia della tecnica del performance capture per la realizzazione di un film totalmente animato (il più simile possibile ad un film dal vivo), quello è semmai il livello più superficiale di novità.

Se il mostro ispira orrore e pietà

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Un poema nordico medievale amato e saccheggiato da Tolkien e da molti altri. Un regista pazzo. Due sceneggiatori sanguinari. Un'industria a caccia di immagini (e storie) per le nuove tecnologie. Una tecnica, inaugurata in Polar Express, che trasforma gli attori in docili cartoons (anche visivamente purtroppo: Robin Wright Penn e John Malkovich sono irriconoscibili, mentre Anthony Hopkins è il pupazzo di se stesso). Unite il tutto e avrete una pallida idea del cupo, violentissimo, sconcertante Beowulf di Zemeckis, l'uomo che in un altro (più sereno) millennio celebrò le nozze fra umani e cartoni in Roger Rabbit, e ora sforna pellicole mutanti per il rinascente mercato delle sale in 3 D. »

Eroe senza veli

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Il re: Anthony Hopkins è vestito con un lenzuolo che lascia vedere il corpo un poco flaccido. Arriva dal mare l'eroe Beowulf («Sono qui per uccidere il mostro»), per affrontare il nemico nudo e disarmato, pure lui rifiuta le armi, si denuda, e bisogna vedere gli espedienti usati durante la lotta fatale per nascondergli i genitali: col gomito alzato, con un elmo, col ginocchio (più tardi, esasperati, gli mettono mutandine di maglia nera stile Dolce&Gabbana). Fioccano le invettive: «Per la barba di Odino!», «In nome di Odino!», o anche (un po' fuori tempo) «Megalomane!». »

Donne drago e uomini mostruosi Ma la storia di Zemeckis fa dormire

di Maurizio Cabona Il Giornale

Robert Zemeckis riappare dall'oblio in cui era caduto dopo il sonnolento Polar Express con La leggenda di Beowulf, testo del medioevo inglese che aveva studiato, senza amarlo, a scuola. Si sente che non l'ama nemmeno ora, solo che qualcuno deve pur fare film; e poiché il fantastico è di moda, il regista brioso di vent'anni fa è stato rimesso in pista. Ma solo per impantanarsi in questa leggenda a sfondo danese: un eroe (Ray Winstone) scalza un re (Anthony Hopkins), ne impalma la moglie (Robin Wright Penn), ma intanto ha amato la forma umana (Angelina Jolie) di un drago. »

«Beowulf», cavalcata fantasy

di Valerio Caprara Il Mattino

Di diavolesse indorate e seminude come la Jolie si sente certo la mancanza nel plumbeo regno del realismo... Riguardo a «La leggenda di Beowulf» il giudizio si misura, in effetti, sull'approccio: se si è sensibili al connubio sempre più spinto tra la tecnologia e l'inventiva, il nuovo film di Robert Zemeckis apparirà spiazzante ed eccitante; mentre per chi è avvezzo a denunciare l'invadenza degli effetti speciali, tanto spreco di bravura non potrà che risultare indifferente. Non è la prima volta che «Beowulf», il più antico e il più cupo poema inglese, ispira una trasposizione; ma non a caso l'ultima versione sembra quella più vicina alla puntuale rilettura di Tolkien, che ne smontò le chiavi filologiche e ne valorizzò la miscela di temi pagani e cristiani. »

La leggenda di Beowulf | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Trailer
1 | 2 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 16 novembre 2007
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità