I cancelli del cielo

Acquista su Ibs.it   Dvd I cancelli del cielo   Blu-Ray I cancelli del cielo  
Consigliato assolutamente sì!
3,94/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * 1/2 -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
La storia della guerra nella contea di Johnson nel Wyoming. I grandi allevatori organizzano una spedizione punitiva contro i contadini.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un'opera folgorante e imprendibile, una storia di disillusione e dolore in cui si agitano i fantasmi di un'umanità che sperimenta soltanto l'odio e la sopraffazione
Marco Chiani     * * * * 1/2

Wyoming 1890, guerra della Contea di Johnson. Mentre un'associazione di allevatori ingaggia un esercito privato per scacciare, di fatto massacrandoli, gli immigrati europei visti come ostacolo al passaggio del bestiame, si consuma l'amore per Ella, splendida tenutaria di un bordello, da parte di due uomini attivi sui fronti opposti, il borghese in cerca di una nuova vita James Averill e il cowboy Nathan D. Champion.
È il canto del cigno della New Hollywood quest'opera folgorante e imprendibile che Michael Cimino scrive, produce e dirige dopo la consacrazione quasi unanime di Il cacciatore. Film di frontiera più vicino alla grandeur di uno Stroheim che di qualsiasi altro collega della generazione a cui appartiene il regista, I cancelli del cielo è tanto il kolossal d'autore per eccellenza quanto il titolo che ha messo fine al desiderio del controllo totale restando, tuttavia, uno degli esempi più alti di quel cinema assoluto che è dato assumere per pochi, rari squarci e in sempre più sparuti casi. In breve, si tratta del luogo ideale in cui perdersi, da visitare e visitare ancora, nella consapevolezza di non poterlo conoscere fino in fondo, della connessione disequilibrata e genialmente imperfetta tra la grande tradizione americana e l'angosciosa cognizione contemporanea. È ancora un film di immigrati I cancelli del cielo come lo era Il cacciatore, una riflessione sul fallimento del sogno, reale e metaforico, non solo americano, una storia di disillusione e dolore in cui si agitano i fantasmi di un'umanità che sperimenta soltanto l'odio e la sopraffazione, dove anche l'amore non ha modo di librarsi al di sopra della violenza, del fango e del sangue. Il terzo lungometraggio di Cimino ha segnato un'epoca non solo per il clamoroso flop che portò sulla bancarotta la United Artists, anche se spesse volte si finisce col parlare soltanto di questo, ma soprattutto per il coraggio di una sontuosità mai più sperimentata sul grande schermo fino all'entrata a regime del cinema dei computer. A dispetto della sua matericità, nelle immagini strepitose di Vilmos Zsigmond si sentono le vibrazioni reali della polvere, dell'umidità, del sole, della neve sulle montagne, è un'opera che lascia a tutt'oggi - nonostante la versione di 216 minuti approvata dallo stesso Cimino - uno strano senso di insoddisfazione ad ogni visione, quasi di incompiutezza, come se l'unica veste possibile in cui goderlo possa essere soltanto quella ancora da venire (il rough cut era di 325 minuti, portati poi a 149 per la disastrosa uscita nelle sale).
Maestosamente geniale e rovinosamente anti-commerciale nella sua fluvialità, I cancelli del cielo è la pietra tombale sull'utopia della New Hollywood, un contenitore di qualsiasi cosa, di qualsiasi genere anche, partendo ovviamente da quello su cui è fondata la stessa nascita della nazione americana. Le sequenze di ballo, anch'esse dicotomiche, si pensi alla composta girandola delle coppie nel giardino di Harvard nel 1870 fino a quelle degli immigrati all'interno dell'Heaven's Gate vent'anni dopo, suggeriscono un approccio di visione. L'unico da seguire, forse. Quello di una danza di morte, fastosa e terribile, che segna, proprio con la guerra della Contea di Johnson messa in scena, la fine del mito della frontiera e il passaggio dal west al western. Strano paradosso: di fatto inferiore a Il cacciatore, I cancelli del cielo è il capolavoro del regista.

Stampa in PDF

Premi e nomination I cancelli del cielo MYmovies
Premi e nomination I cancelli del cielo

premi
nomination
Premio Oscar
0
1
* * * * *

I cancelli del cielo

giovedì 30 luglio 2009 di Adriano Sgarrino

Paese di prod.: USA Anno: 1980 di: Michael Cimino con: Kris Kristofferson, Isabelle Huppert, Christopher Walken, Jeff Bridges, John Hurt, Sam Waterston, Joseph Cotten, Brad Dourif, Mickey Rourke, Anna Thomson. Nel Wyoming del 1890 ricchi baroni del bestiame sono decisi a spazzare via dei poveri contadini immigrati. James Averill (Kristofferson) e Nathan Champion (Walken) lottano su fronti opposti - il primo a tutela dei contadini, il secondo assoldato dai baroni -, pur amando la stessa donna, la continua »

* * * * -

America anni '60

lunedì 7 febbraio 2005 di Anonimo

Dovremmo renderci tutti conto che l'Epopea americana NON SI TOCCA! E chi si azzarda a farlo... ne subisce le conseguenze. Per quanto un pò lento nel racconto, questo film lo si dovrebbe considerare uno dei migliori raccopnti storici di come si è in realtà formata la confederazione degli Stati Uniti. Ruberie di territori (indiani e non), invasioni, sopprusi, stermi di intere ppopolazioni. Ma non si può dire. L'americano non può, ma soprattutto, non deve sapere, nè scoprire.  continua »

* * * * -

Da vedere e da rifletterci sopra.

martedì 31 agosto 2010 di Goruz

Un film prolisso, questo è certo, ma non si può non ritenerlo un grande film. Dietro i fantomatici cancelli del cielo, dietro l'America dorata che si vedeva e si vede tutt'ora dall'Europa, si nasconde una nazione divisa, lacerata da lotte intestine tra chi è arrivato prima e meglio alloggia, e chi è arrivato dopo e cerca di avere gli stessi diritti degli altri in una terra che faceva (e fa) della sua grande democrazia il suo grande vanto. Questo film mette continua »

* * * * -

L'america secondo cimino

sabato 2 giugno 2012 di Antonio Canzoniere

Nel Wioming di fine '800 infuria la guerra tra i contadini-oriundi europei e i "signori"-cacciatori di bestiame. Opera maledetta che segnò la fine della sfolgorante carriera del visionario Cimino, fu il più grande flop nella storia degli United Artists. Linciato come pomposo, sopravvalutato, e perfino nominato ai Razzie, è un' epopea struggente sulla vecchia America che lascia il posto ad una nuova, più avida, arrivista e senza scrupoli, emblema del continua »

Il barista Jeff Bridges allo sceriffo Kris Kristofferson che gli ha parlato della "lista di morte"
Maledizione! Diventa pericoloso essere poveri, in questo Paese. Non ti pare? Lo è sempre stato.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Il barista Jeff Bridges allo sceriffo Kris Kristofferson che gli ha parlato della "lista di morte"
Maledizione! Diventa pericoloso essere poveri, in questo Paese. Non ti pare? Lo è sempre stato.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Compagni di università vent'anni dopo: John Hurt e Kris Kristofferson
Dimmi, James. Li ricordi, tu, i bei giorni andati?
Ogni anno che passa, sempre di più.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | I cancelli del cielo

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 5 settembre 2001

Cover Dvd I cancelli del cielo A partire da mercoledì 5 settembre 2001 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd I cancelli del cielo di Michael Cimino con Christopher Walken, Isabelle Huppert, Kris Kristofferson, Terry O'Quinn. Distribuito da 20th Century Fox Home Entertainment, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 2.0 - stereo - inglese, Dolby Digital 2.0 - stereo - francese, Dolby Digital 2.0 - stereo - spagnolo, Dolby Digital, e sottotitolato in italiano - inglese - francese - spagnolo - olandese. Su internet cancelli del cielo è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film I cancelli del cielo

di Stefano Reggiani

Ci piace la gente che pensa in grande, soprattutto al cinema. Benvenuto a Michael Cimino con Cancelli del cielo, colossale fiasco in America per opera della critica (ma non potevano lasciar giudicare anche al pubblico?), rimontato, ridotto nella lunghezza, rivisto nei rapporti interni tra storia di gruppo e vicende individuali, inevitabilmente fratturato, una specie di capolavoro esploso che alterna alla furia della tempesta la bonaccia dell'aria greve che non smuove nulla. Benvenuto, perché Michael Cimino non sperpera sul semplice progetto visionario, sulla capacità di raccontare che già si vide nel Cacciatore, ma è portatore di una cultura, e, se non di una cultura, di una polemica che incide nella carne americana, nella sua patria di regista, in un modo non visto prima al cinema, e che fa evidentemente soffrire. »

I cancelli del cielo | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marco Chiani

Pubblico (per gradimento)
  1° | adriano sgarrino
  2° | anonimo
  3° | goruz
  4° | antonio canzoniere
  5° | dzalen82
  6° | lbavassano
  7° | jacopo b98
  8° | kronos
  9° | luigim
10° | dario
Rassegna stampa
Stefano Reggiani
Premio Oscar (2)


Articoli & News
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 25 agosto 2016
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità