L'aria salata

Acquista su Ibs.it   Dvd L'aria salata  
Un film di Alessandro Angelini. Con Giorgio Pasotti, Giorgio Colangeli, Michela Cescon, Katy Louise Saunders, Sergio Solli.
continua»
Drammatico, durata 85 min. - Italia 2006. - 01 Distribution uscita venerdì 5 gennaio 2007. MYMONETRO L'aria salata * * * 1/2 - valutazione media: 3,76 su 58 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,76/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * * 1/2 -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
Fabio, un giovane educatore, lavora in un penitenziario. Qui ritrova il padre che lo ha lasciato quando era ancora un bambino.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Disperato, mai eccessivo, scritto con una semplicità che è raffinato risultato, un quadrifoglio autentico in un prato artificiale di copioni redatti in serie
Marianna Cappi     * * * * -

Fabio lavora in carcere come educatore. Fronteggia ogni giorno, con le sue belle maniere, i volti segnati e gli scatti d'ira dei detenuti che vanno a colloquio da lui e s'impegna per far loro trovare la strada giusta, che conduca a un permesso o a uno sconto di pena.
Un giorno, un collega gli affida il caso di un tizio che è appena stato trasferito da un altro penitenziario: Luigi Sparti, assassino, dietro le sbarre da venti calendari.
Quello che né il collega né il carcerato sanno è che Sparti (Colangeli) è il padre di Fabio (Pasotti), sparito da decenni nel nulla per scontare la pena, mentre la sua famiglia, fuori, si ritrovava ugualmente condannata a una vita segnata dal suo gesto.
Nonostante la sorella Cristina si opponga all'idea di cercare il contatto con quell'uomo, Fabio vuole un padre, per colmare il vuoto del passato ora che si affaccia sulla soglia di una vita adulta e Sparti desidera un figlio, perché questo è il suo modo di immaginare un futuro. Quello che si chiedono a vicenda supera apparentemente le loro forze, perché il vecchio non è un modello d'uomo ma un amaro prodotto del carcere, e il figlio non è pronto ad accettarlo. Però nel momento in cui ci proveranno avranno già vinto, anche se quell'aria salata, che si respira in testa e in coda, suggerisce una circolarità di contenuto che non lascia scampo.
Disperato, mai eccessivo, scritto con una semplicità che è raffinato risultato, L'aria salata di Alessandro Angelini è un quadrifoglio autentico in un prato artificiale di copioni redatti in serie per cercare di soddisfare i produttori italiani sempre a caccia di commedie adolescenziali che replichino lo schema di quelle già viste.
Il regista viene dal documentario e sa come non edulcorare la realtà per farla arrivare ai nostri occhi carica di cruda umanità; ottimo Giorgio Pasotti, in equilibrio con sentimento su registri diversi, dall'offeso all'arreso all'emozionato; superbo Giorgio Colangeli, fra i migliori interpreti italiani in circolazione.
Unica debolezza, la figura un po' indistinta di Emma, la fidanzata di Fabio, impersonata da Katy Saunders. D'altronde la ribalta è tutta del confronto padre-figlio, ed è giusto così.

Premi e nomination L'aria salata MYmovies
il MORANDINI
L'aria salata recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi L'aria salata
Primo Weekend Italia: € 129.000
Incasso Totale* Italia: € 470.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 25 febbraio 2007
Sei d'accordo con la recensione di Marianna Cappi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
70%
No
30%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination L'aria salata

premi
nomination
Roma Film Festival
1
0
David di Donatello
1
0
* * * * -

La rappresntazione dell'epilessia nei film

domenica 4 febbraio 2007 di oriano mecarelli

Questo commento è diretto ad Alessandro Angelini, con cui vorrei davvero avere un contatto. Premetto: il film mi è piaciuto moltissimo soprattutto per l’intensità delle emozioni che ha suscitato in me. Credo che si sia trattato di un esordio veramente notevole ed indimenticabile. Non ho potuto però fare a meno di guardarlo anche da un punto di vista professionale: sono un neurologo universitario e mi occupo di epilessia. L’Epilessia è una malattia molto diffusa (colpisce una persona su cento) continua »

* * * * -

Emozionante

venerdì 12 gennaio 2007 di Sesè86

Un film coinvolgente ed emozionante. Dipinge molto realisticamente la storia di un rapporto padre-figlio che di "rapporto" ha ben poco. La voglia da parte del figlio di perdonare, ricostruire; il distacco proprio di un padre omicida che ha perso (o forse mai acquisito) i valori, ma che alla fine si rivela un uomo coraggioso, un uomo che in qualche modo vuole farsi perdonare e non vuole gravare più sulla vita di un figlio che ha già pagato troppo a causa sua e che ha respirato già tanto quest'"aria continua »

* * * - -

Un buon prodotto che poteva riuscire meglio

lunedì 29 gennaio 2007 di dankor

Un film di livello discreto senza alcun dubbio e migliore di tanti altri in circolazione , privo però di originalità espressiva e di quel tocco di inventiva che , ad esempio, un altro giovane regista come Sorrentino è riuscito ad esprimere. La tecnica di ripresa , il montaggio mi sono sembrati abbastanza convenzionali , quasi da film per la televisione ed anche la scelta di concludere il film in modo tragico e non in sintonia con lo sviluppo del plot narrativo non è stata, a mio parere, una scelta continua »

* * * * -

Respiro amaro

lunedì 22 gennaio 2007 di valeria

Uno straordinario film d'esordio di un giovane regista (documentarista) che racconta con ironia ed amarezza un rapporto padre/figlio come ce ne sono tanti, un rapporto che si crede recuperabile fino all'ultimo, un rapporto in cui padre e figlio forse si ritrovano... o forse si perdono di nuovo, definitivamente; è un film, questo, in cui si può veramente sentire il sapore dell'aria che si respira...è un'aria salata...un respiro amaro che nel finale, all'improvviso, viene a mancare...e ti lascia pietrificato continua »

Sparti (Giorgio Colangeli)
Tutti i bambini pensano che i prati sono solo verdi, e invece ci sta il verde, ci sta il marrone... c'è pure il nero! Se tu ti metti faccia a terra su un prato che vedi... Vedi nero no? Però il nero non piace a nessuno... E manco sta faccia a terra.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Fabio (Giorgio Pasotti)
Le sue idee sono come il buco del c**o; ognuo c'ha il suo e gli fa schfo quello degli altri.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | L'aria salata

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 6 giugno 2007

Cover Dvd L'aria salata A partire da mercoledì 6 giugno 2007 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd L'aria salata di Alessandro Angelini con Giorgio Pasotti, Giorgio Colangeli, Michela Cescon, Katy Louise Saunders. Distribuito da 01 Distribution, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1, e sottotitolato in italiano per non udenti. Su internet L'aria salata è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 4,87 €
Prezzo di listino: 6,50 €
Risparmio: 1,63 €
Aquista on line il dvd del film L'aria salata

Col angeli, un detenuto e il sentimento paterno

di Paolo D'Agostini La Repubblica

La comparsa sulla scena di un regista come Alessandro Angelini e di un'opera prima come il suo L'aria salata (che la prima Festa di Roma ha portato allo scoperto) infondono ottimismo. Per esordire il neoregista si è cimentato con una storia complessa, soprattutto nella costruzione dei personaggi. Che richiedeva maturità e sensibilità. Fabio (Giorgio Pasotti) fa l'educatore nelle carceri, un lavoro spesso frustrante, a contatto con diffidenze, provocazioni, aggressività. Una sorella (Michela Cescon) è tutta la sua famiglia. »

La morale salata tra padre e figlio

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

A chi chiedo perdono,io?», dice quasi urlando Sparti (Giorgio Colangeli) nella bella sequenza che chiude L'aria salata (Italia, 2006, 87'). Nelle sue parole c'è la domanda che troppo a lungo ha evitato di porsi. Prima ha ucciso, e poi ha abbandonato i suoi. Ancora peggio: s'è convinto a farli responsabili della sua stessa decisione di abbandonarli. «Sapevate dove stavo»: questo ha rimproverato a Fabio (Giorgio Pasotti) qualche giorno prima. Ed è stato come se d'un tratto in lui riemergesse l'astio cupo, il risentimento covato per vent'anni. »

di Mariarosa Mancuso Il Foglio

Quando un attore vero finalmente arriva, e conquista tutto lo spazio che vuole – senza fare smorfie, sgolarsi, gigioneggiare – tutti gli altri spariscono. L'aria salata dovrebbe essere la storia di un figlio e di un padre che si ritrovano dopo vent'anni, come in un melodramma, e come in un melodramma stanno uno di qua e l'altro di là dalla barricata. Il figlio fa l'educatore carcerario a Rebibbia: decide chi ha diritto ai permessi, a un lavoro, ad altri minimi privilegi. Il padre, condannato a vent'anni per omicidio, ha un fascicolo alto così, che finisce guarda caso sulla scrivania del figlio. »

«L'aria salata», il carcere dentro e fuori le sbarre

di Cristina Piccino Il Manifesto

Alessandro Angelini è uno di quei cineasti «cresciuti» nella palestra del Sacher festival. È lì infatti che lo abbiamo scoperto, presentò nel 98 Fame for your name, un 'incursione nell'hip hop romano, e il documentario è il punto di partenza di questo regista spesso ospite anche al Torino film festival - Ragazzi del Ghana (2000): El Barrilete (2005). L'Aria salata è la prima fiction «d'attori», Giorgio Pasotti, Michela Cescon e Giorgio Colangeli (una rivelazione), anche se il cinema di Alessandro Angelini si muove comunque sul confine, i suoi sono documentari impuri, che dispiegano messinscena, dunque evidenza di verità, in quell'onda del documentarismo più fertile degli ultimi decenni. »

L'aria salata | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Roma Film Festival (1)
David di Donatello (1)


Articoli & News
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 5 gennaio 2007
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità