•  
  •  
Apri le opzioni

Lorenzo Jovanotti

Lorenzo Jovanotti è un attore italiano, musicista, è nato il 27 settembre 1966 a Roma (Italia).
Nel 2010 ha ricevuto il premio come miglior canzone al David di Donatello per il film Baciami ancora. Lorenzo Jovanotti ha oggi 56 anni ed è del segno zodiacale Bilancia.

Un cantautore prestato al cinema

A cura di Valeria Filippi

Lorenzo Cherubini nasce nel settembre 1966 a Roma, dove fin da giovanissimo dà sfogo alla sua passione per la musica lavorando come deejay in varie radio e discoteche. È Claudio Cecchetto che lo scopre e lo porta con sé a Radio Deejay, dove diventerà "Jovanotti".

Origini toscane e il suo nido familiare
Lorenzo, figlio di Mario e Viola Cherubini, nasce nella capitale ed è il terzo di quattro fratelli; la sua famiglia è originaria di Cortona, un paesino in provincia di Arezzo. Questa antica città avrà un ruolo importante nella vita di Lorenzo: ci tornerà infatti spesso nel corso della sua vita e attualmente vi abita stabilmente dopo aver sposato nel settembre 2008 la compagna di una vita Francesca Valiani. I due hanno anche una figlia, Teresa, nata il 13 dicembre 1998, alla quale il cantautore ha dedicato il grandissimo successo "Per Te".

Esordi nella musica e temporanea interruzione
L'eclettico ragazzo incide i primi singoli rap a 19 anni e nel 1989 partecipa al suo primo Festival di Sanremo con "Vasco", singolo tratto dall'album "La mia moto", che venderà 600.000 copie decretandone il successo. Il 1989 è anche l'anno dell'inizio della collaborazione col mondo delle immagini: partecipa infatti alla colonna sonora della serie tv Classe di ferro. Oltre alla musica Lorenzo si impegna anche come scrittore e il risultato è il suo primo libro, "Yo, brothers and sisters". L'anno seguente è quello dell'exploit di "Ciao Mamma", dall'album "Giovani Jovanotti"; la carriera di Lorenzo subisce poi una brusca frenata perché costretto a fermarsi a causa del servizio militare; quest'assenza prolungata dai media nazionali provoca un violento crollo della sua notorietà.

La rinascita e i grandi successi musicali
Nel 1992 prende parte alla commedia Parenti serpenti del maestro Mario Monicelli con la sua celebre "Muoviti, muoviti". Di questo stesso anno è anche il primo album non firmato con il nome "Jovanotti", probabilmente nell'intento di segnalare la discontinuità con le origini; l'album conteneva numerosi brani che divennero celebri, tra cui "Non m'annoio" e "Ragazzo fortunato". Iniziano in questo periodo ad apparire nei suoi testi i temi dell'impegno politico e sociale che caratterizzeranno la sua produzione successiva. Nel frattempo Lorenzo si riaffaccia per un attimo sulla scena letteraria pubblicando il suo secondo libro, "Cherubini", che racconta i suoi numerosi viaggi.
Nel 1994 esce "Lorenzo 1994", che rappresenta un passo fondamentale nel cammino di Jovanotti, grazie anche al successo travolgente dei singoli "Penso positivo", "Piove" e "Serenata rap", che risulta il video più trasmesso In Europa e Sud America. L'anno successivo uscì un nuovo singolo di grande successo, "L'ombelico del mondo", col quale Jovanotti partecipò anche agli MTV Music Awards.
Nanni Moretti lo vuole nel suo Aprile del 1998, per il quale Lorenzo canta la sua "Ragazzo fortunato". Il poliedrico artista si dedica anche alla recitazione e lo fa per Alessandro D'Alatri ne I Giardini dell'Eden (1998).
Torna alla sua amata musica realizzando l'album "Capo Horn" (1999), contenitore di numerosi successi tra cui la ninna nanna dedicata alla figlia nata da poco "Per te" e il vincitore del Festivalbar "Un raggio di sole". Sempre nel 1999, durante la Guerra del Kosovo, Jovanotti partecipa con Piero Pelù e Luciano Ligabue al brano pacifista "Il mio nome è mai più", il cui video fu girato da Gabriele Salvatores, e i cui proventi furono devoluti a Emergency.

Dal 2000 ad oggi
Nel 2000 Jovanotti partecipa con il brano "La cattiva strada" al concerto-tributo a Fabrizio De André, da cui fu tratto il doppio CD live Faber. L'album del 2002, "Il quinto mondo", conferma il doppio binario sul quale si muove il musicista romano: la canzone d'amore e l'impegno politico e sociale, di cui sono esempio rispettivamente i successi "Ti sposerò" e "Salvami". Siamo ancora nel 2002 quando il brano "Una tribù che balla" viene inserito nella commedia americana di Harold Ramis, Un boss sotto stress, con Robert De Niro e Billy Crystal.
Per l'album del 2005,"Buon sangue" Jovanotti si è avvalso della collaborazione di prestigiosi colleghi quali Edoardo Bennato e i Planet Funk, ed è balzato al primo posto in classifica, trainato dal successo dei singoli "(Tanto)3, "Mi fido di te" e "Falla girare".
A gennaio 2008 è uscita la sua ultima fatica discografica, "Safari", anticipata dal singolo "Fango", brano che ha vinto la prima edizione del premio Mogol destinato all'autore del miglior testo dell'anno; questa canzone Lorenzo l'ha scritta dedicandola al fratello Umberto morto nel 2007; anche il secondo singolo dell'album ha avuto un grandissimo successo, grazie soprattutto alla poesia delle sue parole: "A te". La sua dedizione al cinema trova la sua continuità nella collaborazione con Gabriele Muccino, che per il seguito de L'ultimo bacio, gli ha commissionato un brano che fosse malinconico e d'effetto: il risultato è Baciami ancora, tema musicale dell'omonima pellicola.

Ultimi film

Commedia, (Italia - 1998), 90 min.

News

Il cantante scriverà la colonna sonora per il sequel de L'ultimo bacio.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati