•  
  •  
Apri le opzioni

Jim Jarmusch

Jim Jarmusch è un attore statunitense, regista, produttore, produttore esecutivo, scrittore, sceneggiatore, fotografo, montatore, è nato il 22 gennaio 1953 ad Akron, Ohio (USA).
Nel 1989 ha ricevuto il premio come premio per il miglior contributo artistico al Festival di Cannes per il film Mystery Train. Jim Jarmusch ha oggi 69 anni ed è del segno zodiacale Acquario.

Inizialmente influenzato da Wim Wenders (che gli ha regalato la pellicola avanzata dal suo Lo stato delle cose e ha utilizzato le musiche del suo gruppo new wave Del Byzanteens), dal suo sguardo apparentemente neutro, oltretutto raffreddato da un elegante bianco e nero, per osservare umanità e luoghi di preferenza marginali e periferici, il regista di Akron (ma d'adozione newyorkese) ha poi aggiunto nel tempo un particolare humour e un gusto nel raccontare, che ricorda una certa felice narrativa americana sospesa tra l'ironia, il minimalismo e la citazione pulp.
Il regista indipendente ha esordito nello spettacolo lavorando come assistente alla produzione per il suo maestro Nicholas Ray in Lampi sull'acqua (1980); e chiaramente debitrici di quell'estetica sono le sue prime opere Permanent Vacation (1980) e Stranger Than Paradise (1984), realizzato in maniera amatoriale tra mille problemi di finanziamenti. Già con Daunbailò (1986), forse anche per la presenza di uno stralunato Roberto Benigni, il suo cinema è sembrato, pur nel rigore della forma, quasi sciogliersi verso un umorismo più coinvolgente. Così è stato in Mystery Train (1989), una trilogia di racconti tutti ambientati a Memphis, là dove era iniziata la carriera di Elvis Presley. Con Taxisti di notte (1992) ha continuato la strada del film a episodi, uniti dal filo conduttore della professione dei protagonisti di ogni capitolo, ambientando le diverse parti del film in varie località del globo. Più riuscito il successivo Dead Man (1995), un curioso anti-western spiritualista. Dopo Year of the Horse (1997), una rivisitazione documentaristica della musica dello storico gruppo rock Crazy Horse, nel 1999 ha diretto Ghost Dog - Il codice del samurai, un film venato di allegria, elegante e un po' surreale. Del 2003 l'uscita del film a episodi iniziato negli anni '80 Coffee and Cigarettes , manifesto della sua poetica minimalista fatta di quotidianità e semplicità. Broken Flowers (2005), ha messo in scena invece uno svogliato Bill Murray che, scopertosi padre a cinquant'anni, parte alla ricerca della possibile madre tra le fiamme del suo passato in un malinconico on the road attraverso la provincia americana.
Inoltre dopo il thriller inedito in Italia The Limits of Control (2009), nel 2013 presenta in concorso al Festival di Cannes una bizzarra storia vampiresca, Only Lovers Left Alive con Mia Wasikowska, Tilda Swinton e John Hurt.
Da segnalare anche la divertita e occasionale attività del cineasta come attore, degna di nota almeno in Straight to Hell (1987) di Alex Cox, Leningrad Cowboys Go America di Aki Kaurismäki, Lama tagliente di Billy Bob Thornton e in Blue in the Face (1996) di W. Wang e P. Auster.
Nel 2016 Jarmusch porterà al Festival di Cannes ben due film, l'atteso documentario sul suo amico Iggy Pop, Gimme Danger, e Paterson, in cui un abitudinario Adam Driver, autista di autobus, e sua moglie hanno diverse visioni della vita.

Ultimi film

Commedia, (USA - 2019), 103 min.
Drammatico, (USA - 2016), 113 min.
Documentario, (USA - 2016), 108 min.

Focus

FOCUS
sabato 15 giugno 2019
Roy Menarini

Esiste una cultura zombi? Forse è questa la domanda che bisogna farsi per capire dove va a parare Jim Jarmusch con il suo nuovo I morti non muoiono. Il film, presentato al Festival di Cannes 2019 come proiezione di apertura, ha già spaccato in due il pubblico degli appassionati di Jarmusch. Chi trova quest'ultimo capitolo della sua carriera in linea con gli ultimi, malinconici racconti cinefili (in particolare Solo gli amanti sopravvivono, cui sembra apparentarsi fin dalla titolazione, e Paterson, che condivide l'attore principale Adam Driver) è in contrasto con chi si chiede perché il cineasta americano mostri questa volta tanta svogliatezza

POSTER
martedì 29 novembre 2016
 

Paterson vive a Paterson, New Jersey, con la moglie Laura e il cane Marvin. Ogni giorno guida l'autobus per le vie della città, ogni sera porta fuori il cane e beve una birra nel pub dell'isolato. Mentre la moglie colleziona progetti fantasiosi e fuori portata, e decora ininterrottamente la loro casa, Paterson appunta umilmente le sue poesie su un taccuino, che porta sempre con sé. Nei suoi versi si fondono la passione per William Carlos Williams, nativo di Paterson, Ginsberg, O'Hara, ma anche il suo orizzonte quotidiano. Proprio il dono di uno sguardo poetico sembra essere ciò che lo eleva da una routine di luoghi e azioni uguali a se stesse e sottilmente angoscianti.

Tutt'altro che un film sulla poesia delle piccole cose, Paterson è, al contrario, un poema in sé, oltre che un viaggio nei meccanismi stessi della scrittura in versi e nel rapporto tra la parola e l'immagine, che chiama intrinsecamente in causa il cinema.

Diretto da Jim Jarmusch e presentato con successo allo scorso Festival di Cannes, Paterson sarà al cinema dal prossimo 22 dicembre. Nel cast tra gli altri Adam Driver e Golshifteh Farahani.

NEWS
giovedì 5 giugno 2008
 

Cinema delle piccole cose, in bilico tra malinconia e umorismo È uscito nelle librerie il libro di Chiara Renda "Jim Jarmusch. Il fascino della malinconia", edito da Le Mani Edizioni. Cinema delle piccole cose: il tragitto di un taxi, la conversazione rubata a due persone in un bar davanti a caffé e sigarette, quelli che la maggior parte dei registi considera tempi morti sono la materia essenziale cui Jarmusch attinge per popolare il suo "sad and beautiful world"

News

Il film con Bill Murray e Adam Driver scalda il pubblico, oggi l'esordio di Ladj Ly e il ritorno di Kleber Mendonça Filho.
Jim Jarmusch porta al cinema la poesia delle piccole cose. Dal 29 dicembre al cinema.
Applausi ieri per It's Only the End of the World di Xavier Dolan e per uno scatenato Iggy Pop, protagonista di Gimme...
Tra i film presentati ieri l'ottimo Paterson di Jim Jarmusch e Loving di Jeff Nichols. Attesa oggi per Pedro Almodovar in...
Oggi chiude la kermesse Zulu con Orlando Bloom e Forest Whitaker.
Nelle librerie la nuova monografia sul regista indie premio alla carriera a Cannes 2008.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati