•  
  •  
Apri le opzioni

Chantal Akerman

Chantal Akerman è un'attrice belga, regista, produttrice, sceneggiatrice, fotografa, montatrice, è nata il 6 giugno 1950 a Bruxelles (Belgio) ed è morta il 5 ottobre 2015 all'età di 65 anni a Parigi (Francia).

Regista e artista, si è distinta per uno sguardo indagatore e capace di far scaturire dall'osservazione acuta e prolungata della realtà il dramma dell'esistenza. Conosciuta per il suo stile sperimentale (assenza d'azione, sospensione del movimento, astrazioni temporali) e per il suo umorismo disincantato, affronta tematiche complesse quali l'identità, la sessualità, la memoria e la politica. Dopo aver frequentato la scuola ebraica, si iscrive all'INSAS (Institut National Supérieur des Arts du Spectacle) di Bruxelles.
Grande influenza ha sulla Akerman quindicenne Pierrot le fou (1965) di Jean-Luc Godard, così come, in seguito, il cinema di Robert Bresson, Friedrich Wilhelm Murnau e Yasujir Ozu, per le inquadrature fisse, i tempi dilatati, i dialoghi scarni, gli spazi deserti, la simmetria nella composizione dell'immagine. Il suo primo cortometraggio, Saute ma ville (1968), è una tragedia burlesca dai toni chapliniani, in cui la protagonista (la stessa Akerman), facendo esplodere il forno di casa, finisce per far saltare in aria l'intera città. Nel 1971, dopo aver girato il suo secondo cortometraggio L'enfant aimè ou je joue à être une femme mariée, si trasferisce a New York al seguito di Samy Szlingerbaum. Nella Grande Mela inizia a frequentare gli Anthology Film Archives, entra in contatto con il New American Cinema di New York e si interessa soprattutto ai lavori di Michael Snow, Andy Warhol, Stan Brakhage e Jonas Mekas. Qui realizza altri due cortometraggi sperimentali e il suo primo lungometraggio, Hotel Monterey (1972), sulle vicissitudini di uno squallido albergo della 94 Strada. Tornata a Parigi, nel 1974 realizza un secondo lungometraggio introspettivo e autobiografico, Je, tu, il, elle, in cui la difficoltà di comunicazione e l'ambiguità dell'intima essenza dell'essere umano diventano preminenti. La fissità e la dilatazione temporale assumono un risvolto drammatico nel film che la consacra internazionalmente Jeanne Dielman, 23, Quai du Commerce 1080 Bruxelles (1975), sconvolgente e disilluso ritratto della ripetitiva quotidianità della vita di una casalinga in crisi, occasionalmente dedita alla prostituzione. Lo stesso anno Venezia ne sancisce il percorso artistico dedicandole una Personale durante la quale vengono proiettati Hotel Monterey (1972), Le 15/8 (1973), Jeanne Dielman (1974), Je, tu, il, elle (1974). Due anni più tardi, con Les rendez-vous d'Anna (1978) ripropone, attraverso il percorso della protagonista, i suoi temi più tipici: il rapporto con la madre, i legami con la cultura ebraica, la solidarietà tra donne. Negli anni '80 gira, tra gli altri, Dis-moi (1980), Tutta una notte (Toute une nuit, 1982), il documentario sulla coreografa Pina Bausch: Un jour Pina m'a demandé (1983) e, successivamente, J'ai faim, j'ai froid (1984), Golden Eighties (1986), Histoires d'Amerique (1988). Nel 1991 presenta in concorso alla Mostra Notte e giorno (Nuit et jour), triangolo amoroso dalla narrazione antilineare. Nel 1993 espone al fiorentino Festival dei Popoli il documentario D'Est e, nel 1996, realizza Un divano a New York (Un divan à New York), sua produzione più impegnativa, con Juliette Binoche e William Hurt. Nel 2000 è la volta di La Captive, liberamente tratto dal romanzo di Marcel Proust La prisonnière. Altro film-installazione De l'autre côté (2002), al di là del pretesto narrativo dell'emigrazione messicana clandestina, ripropone una riflessione connaturata all'intera opera dell'autrice: l'idea di confine. Tra i lavori più recenti ci sono Demain, on déménage (2004) e Là-bas (2006). Nel 2015 presenta in Concorso a Locarno il suo ultimo film, il documentario sulla madre No Home Movie, e qualche mese dopo muore, probabilmente suicida, a Parigi il 5 ottobre 2015.
Courtesy of ufficio stampa "La Biennale di Venezia"

Ultimi film

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati