•  
  •  
Apri le opzioni

Carol Burnett

Carol Burnett è un'attrice statunitense, è nata il 26 aprile 1933 a San Antonio, Texas (USA).
Nel 2016 ha ricevuto il premio alla carriera al SAG Awards. Carol Burnett ha oggi 89 anni ed è del segno zodiacale Toro.

Sei volte vincitrice dell'Emmy Award, ha dimostrato una grande versatilità in seguito alla conclusione del Carol Burnett Show, avvenuta dopo undici anni di attività, tanto da essersi costruita una reputazione notevole per le sue capacità drammatiche, così come per il suo talento comico e musicale. Gli americani considerano Carol Burnett una leggenda vivente nel mondo dell'intrattenimento, avendole conferito più People's Choice Award che ad ogni altra donna nella storia di questo premio. Nel 2003, ha ricevuto il Kennedy Center Honors, mentre due anni più tardi si è vista assegnare la Presidential Medal of Freedom. Alcuni degli altri premi importanti ottenuti sono cinque Golden Globe, il Peabody Award per Friendly Fire e l'Ace Award per Between Friends con Elizabeth Taylor. Ha vissuto il tipo di carriera che la maggior parte degli artisti può solo sognare, passando agevolmente dal teatro alla televisione, dai film per il cinema a quelli per la televisione e dagli speciali di varietà a quelli musicali e comici.
Nel 2005, la sua versione di Once Upon A Mattress per la ABC TV la vedeva interpretare la Regina Aggravain, mentre Tracey Ullman incarnava la Principessa Winnifred, il ruolo che Carol ha reso celebre durante il fortunato periodo di spettacoli a Broadway. Ha anche interpretato Winnifred in due precedenti produzioni televisive di questo musical.
Lo speciale della CBS The Carol Burnett Show: Let's Bump Up The Lights, andato in onda nel maggio del 2004, le ha permesso di lavorare con Tim Conway, Harvey Korman, Vicki Lawrence e Lyle Waggoner. Lo spettacolo comprendeva i momenti spontanei ed esilaranti che si vedevano all'inizio di ogni The Carol Burnett Show, dove lei e la sua gang rispondevano alla domande del pubblico dello studio. Il precedente speciale della Burnett, The Carol Burnett Show: Show Stoppers con Harvey, Vicki e Tim ha attirato quasi 30 milioni di telespettatori. E' stato il quarto programma più visto del 2001 ed è stato nominato a tre Emmy, compreso miglior speciale di varietà, musicale o comico.
Nell'aprile del 2002, Hollywood Arms, diretto da Harold Prince, è stato presentato in anteprima mondiale al Goodman Theatre di Chicago. L'idea per lo spettacolo è stata concepita dalla figlia di Carol, Carrie Hamilton, morta di cancro nel gennaio di quell'anno. Madre e figlia avevano cosceneggiato la storia, basandosi sul fortunatissimo libro di memorie di Carol del 1986 One More Time. L'anteprima si è svolta a Broadway al Cort Theater il 31 ottobre del 2002. Per 18 perpetuare l'amore di Carrie per le arti interpretative, la Burnett ha creato la Carrie Hamilton Foundation, che attualmente è impegnata a sostenere gli sforzi per raccogliere fondi necessari a realizzare il Carrie Hamilton Theater nel complesso del Pasadena Playhouse. Il Carrie Hamilton Theater sosterrà i lavori di giovani autori, registi ed attori teatrali, oltre ad avere un programma che si rivolge ai bambini a rischio per far conoscere loro il mondo del teatro e l'importanza della creatività.
La Burnett è apparsa per l'ultima volta a Broadway nel 1999 nel rifacimento del musical di Stephen Sondheim Putting It Together. La produzione era stata realizzata all'inizio nel 1998, ottenendo grandi consensi critici e al botteghino, al Mark Taper Forum di Los Angeles. La sua passata apparizione a Broadway, prima di Putting It Together, è stata nel 1995 con Philip Bosco nella farsa di Ken Ludwig La luna degli attori (Moon Over Buffalo). Bosco e la Burnett hanno ricevuto entrambi delle candidature ai Tony Award come migliori attori protagonisti per le loro interpretazioni in quello spettacolo.
Nel 1996, la Burnett ha iniziato la sua lunga serie di acclamate apparizioni nei panni della madre di Jamie Buchman (Helen Hunt) nella serie della NBC Innamorati pazzi (Mad About You), grazie alla quale ha vinto un Emmy come miglior attrice non protagonista. Gli episodi, che sono stati tra quelli di maggiore successo della serie, sono proseguiti nella stagione del 1997. Il 1994 è stato un anno molto impegnativo per lei, considerando che ha prodotto due speciali per la CBS: Men, Movies & Carol, che si prendeva gioco del cinema con ospiti come Tony Bennett, Scott Bakula, Michael Jeter e Barry Bostwick; e Carol Burnett: The Special Years, che comprendeva alcuni dei momenti più memorabili di nove dei suoi speciali. Quell'anno, è andato in onda anche Seasons of the Heart, un film drammatico per il canale NBC, in cui era la protagonista assieme a George Segal e Malcolm McDowell.
La Burnett ha passato buona parte della sua infanzia in una zona di Hollywood poco prestigiosa e ha frequentato la UCLA prima di trasferirsi a New York. E' stato un inizio difficile, con dei lavori poco soddisfacenti, fino a quando non ha creato il suo musical, a cui hanno partecipato i suoi compagni disoccupati del pensionato, che interpretavano materiale di scrittori e compositori senza contratto. In breve tempo, le sono arrivate delle offerte per dei telefilm estivi e poi per un lavoro di 13 settimane nella serie di Paul Winchell Kiddie TV. Poco dopo, mentre recitava ne L'angelo azzurro (The Blue Angel) a New York, è stata notata dai cacciatori di talenti del Jack Paar Show e dell'Ed Sullivan Show. Il pubblico televisivo di entrambi questi programmi è rimasto piegato dal ridere grazie all'ormai leggendaria versione della Burnett di I Made a Fool of Myself Over John Foster Dulles.
Dopo essere stata ospita di Garry Moore al programma mattutino dell'epoca, la Burnett ha fatto un'apparizione nella trasmissione serale del Garry Moore Show. Nel corso del primo anno del Garry Moore Show, recitava anche il ruolo della protagonista nel musical off-Broadway Once Upon a Mattress. Lo spettacolo è stato subito un successo e in seguito è stato trasportato a Broadway.
19 A questo hanno fatto seguito il primo di una lunga serie di speciali con Julie Andrews, Julie and Carol at Carnegie Hall, un musical di un'ora sulla CBS. Lavorando sia a Broadway che in televisione, la Burnett ha lavorato sul palcoscenico in Fade Out, Fade In, e in diversi speciali per la televisione, tra cui Carol & Company, con Robert Preston; una versione di 90 minuti di Once Upon a Mattress; un musical originale come Calamity Jane; Carol + 2 con Lucille Ball e Zero Mostel, e Carol & Company con Rock Hudson. Nel 1967, è tornata a Los Angeles per iniziare quello che sarebbe diventato lo show di varietà musicale più duraturo nella storia della televisione: il vincitore dell'Emmy The Carol Burnett Show.
Sebbene gli undici anni del Carol Burnett Show l'abbiano tenuta estremamente occupata, è riuscita a trovare il tempo per esibirsi a Las Vegas con l'amico Jim Nabors, così come per esordire a teatro in un'opera che non fosse un musical, Plaza Suite, all'Huntington Hartford Theater di Los Angeles. Ha poi recitato in un altro testo, Same Time, Next Year con Dick Van Dyke e poi nella produzione di Gower Champion I Do, I Do! con Rock Hudson. A questo ha fatto seguito il suo secondo speciale con Julie Andrews, Julie and Carol at Lincoln Center, e dei ruoli importanti nei film Pete 'N Tillie con Walter Matthau e Prima pagina (The Front Page) ancora con Matthau e con Jack Lemmon. Nel corso della stagione 1973-74, mentre era ancora impegnata con il Carol Burnett Show, ha recitato con Alan Alda in 6 Rms Riv Vu per la CBS, mentre l'anno successivo ha interpretato quattro personaggi in uno speciale televisivo di novanta minuti sul dramma venato di ironia di George Furth Twigs. Collaborando con la stella dell'opera Beverly Sills in Sills & Burnett al Met, che è andato in onda durante la stagione 1976-77, la Burnett si è aggiudicata un Christopher Award.
Ha recitato in molti progetti cinematografici e televisivi da quando ha preso la saggia decisione di porre fine al Carol Burnett Show nel 1978, dopo che la serie aveva vinto complessivamente 25 Emmy Award e mentre era ancora molto popolare. Tra i suoi impegni successivi, ricordiamo l'acclamato speciale musicale di successo Julie and Carol: Together Again e, nel 1998, il film per la televisione The Marriage Fool in cui recitava ancora con Walter Matthau.
Come riconoscimento per i grandi risultati ottenuti in televisione, la National Association of Broadcasters l'ha ammessa nella prestigiosa Hall of Fame.
Tra gli altri film a cui ha lavorato, figurano The Four Seasons, Chu Chu, Philly Flash, Annie, e due pellicole dirette da Robert Altman, Health e Un matrimonio (A Wedding), grazie al quale ha vinto il premio al Festival di San Sebastian come migliore attrice. Il lavoro al cinema più recente è stato assieme a Michael Caine e Christopher Reeve, nell'adattamento dell'esilarante farsa britannica Rumori fuori scena (Noises Off), per la regia di Peter Bogdanovich.
Il pubblico televisivo la conosce per film come The Grass Is Always Greener Over the Septic Tank, Friendly Fire (grazie al quale ha ricevuto una candidatura agli Emmy), The Tenth Month, così come per i titoli della HBO Between Friends con Elizabeth Taylor e The Laundromat di Robert Altman. Tra gli altri speciali televisivi che l'hanno vista impegnata, ci sono Dolly e Carol In Nashville con Dolly Parton, Burnett Discovers Domingo con Placido Domingo e una 20 rappresentazione di due ore per la ABC del testo di Neil Simon Plaza Suite, che aveva già interpretato sui palcoscenici di Los Angeles. Nel 1991, ha presentato due acclamatissimi speciali della CBS, The Very Best of the Ed Sullivan Show, e il suo The Carol Burnett Show: A Reunion, due dei programmi di maggiore successo del network in quella stagione. La Burnett ha sempre amato esibirsi dal vivo e, dal 1990, è apparsa in numerose produzioni di Love Letters, recitando al fianco di importanti attori come Leslie Nielsen, Tony Roberts, Charlton Heston, Tom Selleck, Brian Dennehy e Cliff Robertson. E' tornata alla commedia musicale nelle produzioni del 1993 della Long Beach Civic Light Opera di From The Top!, (un musical originale scritto appositamente per lei dai suoi amici e collaboratori di lunga data Ken e Mitzie Welch) e Company di Stephen Sondheim.
Quello che era iniziata con una lettera alle figlie, per ricordare la sua vita e la storia della sua famiglia, è diventato One More Time, un acclamato libro di memorie pubblicato dalla Random House e che è entrato nelle classifiche dei bestseller non fiction nel 1986.
Il suo impegno nel sociale e nella beneficenza è notevole. Ha donato delle borse di studio alla sua università, la UCLA, che la vede impegnata anche nel consiglio di amministrazione e dove ha fondato la Carol Burnett Musical Theater Competition.
Oltre alla UCLA, la Burnett ha anche contribuito alle borse di studio alla University of Hawaii per l'etica giornalistica e ha creato dei fondi scolastici per gli artisti dell'Emerson College di Boston e del College of Santa Fe. La Burnett continua a donare a molte associazioni di beneficenza, ricordandosi sempre che è stata lei la prima a ricevere molto dalla vita.

Ultimi film

Commedia, (USA - 2009), 88 min.
Commedia, (USA - 1992), 101 min.
Musical, (USA - 1982), 128 min.
Commedia, (USA - 1980), 105 min.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati