Candyman

Film 2021 | Horror, Drammatico, V.M. 14 91 min.

Titolo originaleCandyman
Anno2021
GenereHorror, Drammatico,
ProduzioneUSA
Durata91 minuti
Regia diNia DaCosta
AttoriYahya Abdul-Mateen II, Teyonah Parris, Nathan Stewart-Jarrett, Colman Domingo Tony Todd, Rebecca Spence, Cassie Kramer, Nadia Simms, Kyle Kaminsky, Vanessa Williams.
Uscitagiovedì 26 agosto 2021
DistribuzioneEagle Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14
MYmonetro 2,89 su 6 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Nia DaCosta. Un film con Yahya Abdul-Mateen II, Teyonah Parris, Nathan Stewart-Jarrett, Colman Domingo. Cast completo Titolo originale: Candyman. Genere Horror, Drammatico, - USA, 2021, durata 91 minuti. Uscita cinema giovedì 26 agosto 2021 distribuito da Eagle Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14 - MYmonetro 2,89 su 6 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Candyman tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento martedì 31 agosto 2021

Tratto dal racconto "The Forbidden" di Clive Barker. In Italia al Box Office Candyman ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 169 mila euro e 92,8 mila euro nel primo weekend.

Candyman è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it e su LaFeltrinelli.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,89/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,70
PUBBLICO 2,96
CONSIGLIATO SÌ
Interessante attualizzazione del mito di Candyman ai tempi di Black Lives Matter.
Recensione di Rudy Salvagnini
giovedì 26 agosto 2021
Recensione di Rudy Salvagnini
giovedì 26 agosto 2021

Anthony McCoy è un pittore in crisi creativa, stimolato dalla compagna Brianna, che lavora nel campo a livello organizzativo, a darsi da fare. Anthony trova improvvisa ispirazione in modo inaspettato. Troy, fratello chiacchierone di Brianna, viene infatti una sera in visita con il suo compagno Grady e racconta la truce, ma vera, vicenda di Helen, una studiosa che anni prima era venuta a compiere delle ricerche nel quartiere ed era apparentemente impazzita, uccidendo un rottweiler e rapendo un bambino prima di bruciare in un rogo. Anthony scopre, grazie anche all'incontro con il titolare di una lavanderia a gettone, che dietro a tutto c'è la leggenda di Candyman: se tu pronunci cinque volte il suo nome davanti allo specchio lui arriverà per ucciderti. Anthony dipinge a più non posso, ma qualcosa di terribile inizia ad accadere intorno a lui.

Candyman - Terrore dietro lo specchio di Bernard Rose, una trentina d'anni fa, aveva saputo trarre umori leggermente malsani da un racconto del celebrato autore horror Clive Barker, introducendo sullo schermo un nuovo "mostro" con caratteristiche relativamente originali, date dal suo retroterra sociopolitico con espressi riferimenti alla piaga del razzismo.

Il successo era stato buono, al punto da generare anche un paio di seguiti e da dare a Tony Todd (già protagonista del remake de La notte dei morti viventi nel carismatico ruolo di Ben, che fu di Duane Jones) un posto nel pantheon degli attori specializzati nell'horror. Adesso, a oltre vent'anni dall'ultimo dei seguiti (Candyman - Il giorno della morte), il nuovo enfant prodige dell'horror, Jordan Peele (Scappa - Get Out) resuscita la serie scrivendo e producendo (in collaborazione), questo nuovo capitolo che prende spunto dalle vicende del film originario per rivisitare, addirittura reinventare il personaggio, universalizzandolo e rendendolo il simbolo imperituro ed eppure mutevole della rivoluzione razziale sull'onda del desiderio di vendetta. Il che è un'evidente attualizzazione ai tempi del movimento Black Lives Matter. Un'attualizzazione forse un po' manichea, ma non senza una sua valida motivazione, in grado di percepire con efficacia il segno dei tempi.

La vicenda principale procede in modo lineare e senza particolari sorprese, se non un certo approfondimento della situazione del protagonista che, andando sempre più a fondo della storia di Candyman, scopre aspetti oscuri del proprio passato. Alcuni episodi ultronei sono meno efficaci dal punto di vista narrativo e sembrano esistere solo allo scopo di permettere a Candyman di entrare in azione: tipico è l'episodio nel bagno della scuola, che testimonia l'irresistibile quanto incomprensibile desiderio da parte di molti dei personaggi di pronunciare il nome di Candyman allo specchio.

La tensione narrativa non è molto intensa, ma il film si lascia seguire piacevolmente, grazie alla regia fluida di Nia DaCosta e, nel complesso, il risultato, se non memorabile, è quantomeno una variazione interessante e attuale sul tema del personaggio creato da Barker. Ed è anche interessante che, diversamente da quanto accadeva nel film capostipite, il punto di vista sia quello della comunità di colore, rappresentata da persone che occupano una posizione di rilievo a livello sociale, ma non hanno dimenticato le ingiustizie del passato.

Buona la prova del cast, che dà vivacità e spessore ai personaggi. Gradito anche il ritorno del mitico Tony Todd, il Candyman originale.

Sei d'accordo con Rudy Salvagnini?
CANDYMAN
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-

Anche su supporto fisico

DVD

BLU-RAY
€9,99
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 20 luglio 2022
Roberto

Regia: Nia DaCosta Cast: Yahya Abdul-Mateen II, Teyonah Parris, Nathan Stewart-Jarrett, Colman Domingo Genere: Horror Durata: 91 min. Solitamente comincio le mie recensioni, ovvero il mio parere su film che ho appena visionato, in modo da poter trasmettere al lettore un infarinatura generale dell'opera, senza commettere anticipazioni di alcun tipo sulla trama in generale.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
venerdì 5 agosto 2022
Matteo Vergani
Nocturno

È con lui che tutto ha avuto fine, con l'ultimo autentico babau del cinema moderno. Lui, l'Uomo Nero di nome e di fatto, di api ammantato e di uncino munito con cui sbudellare allegramente coloro i quali abbiano l'ardire di invocarne cinque volte il nome dinnanzi allo specchio. Lui è Candyman, spauracchio per eccellenza delle più oscure leggende metropolitane di fine anni '90, quando il web era ancora [...] Vai alla recensione »

giovedì 2 settembre 2021
Roberto Manassero
Cineforum

Se nel 1992 i titoli di testa di Candyman - Terrore dietro lo specchio inquadravano la metropoli di giorno, perpendicolarmente dall'alto, al contrario quelli di Nia DaCosta mostrano il cielo notturno e i tetti degli edifici dal basso, dopo aver ribaltato i cartelli iniziali come se questi fossero riflessi, appunto, in uno specchio. Il senso dell'operazione patrocinata da Jordan Peele (produttore e [...] Vai alla recensione »

martedì 31 agosto 2021
Giulio Sangiorgio
Film TV

Candyman, 29 anni dopo il (gran) film di Bernard Rose tratto da The Forbidden di Clive Barker. Un sequel, prima che un remake. Un aggiornamento. E uno specchio, sin dai loghi riflessi che aprono il film, sin dai titoli di testa che se nel 1992 erano in plongée sulla strada ora guardano il cielo. Nell'originale l'uomo nero (letteralmente) allucinava lo sguardo e s'impossessava dei gesti di una ricercatrice [...] Vai alla recensione »

sabato 28 agosto 2021
Davide Di Giorgio
Sentieri Selvaggi

La ripetizione per invocarlo non è stata particolarmente propizia con Candyman, che all'eccellente capostipite di Bernard Rose aveva affiancato due seguiti di qualità decrescente. Almeno finché a prendere in mano le redini della saga non sono arrivati Jordan Peele e Nia DaCosta, con un quarto capitolo che si ricollega direttamente all'originale attraverso un'abile operazione di rispecchiamento, che [...] Vai alla recensione »

venerdì 27 agosto 2021
Daniele De Angelis
Cineclandestino

Prima dell'uscita nel nuovo Candyman ci si chiedeva quanto e in quali modalità la mano di Jordan Peele - per l'occasione sceneggiatore e produttore di un lungometraggio affidato alla regia della quasi esordiente Nia DaCosta - potesse influenzare la nuova entrata in scena di una delle figure di maggior riferimento del panorama orrorifico degli anni novanta.

NEWS
TRAILER
mercoledì 30 giugno 2021
 

Regia di Nia DaCosta. Un film con Yahya Abdul-Mateen II, Tony Todd, Teyonah Parris, Colman Domingo, Nathan Stewart-Jarrett. Prossimamente al cinema. Guarda il trailer »

TRAILER
venerdì 28 febbraio 2020
 

Regia di Nia DaCosta. Un film con Yahya Abdul-Mateen II, Tony Todd, Teyonah Parris, Colman Domingo, Nathan Stewart-Jarrett. Guarda il trailer »

POSTER
mercoledì 26 febbraio 2020
 

A due amiche viene la cattiva idea di indagare su una serie di delitti, opera di un fantomatico Candyman. Reincarnazione di uno schiavo nero, divorato da un tremendo sciame di api, basta nominare il suo nome tre volte per fare una brutta fine.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati