Rosa

Film 2019 | Drammatico +13 80 min.

Anno2019
GenereDrammatico
ProduzioneItalia
Durata80 minuti
Regia diKatja Colja
AttoriLunetta Savino, Boris Cavazza, Simonetta Solder, Anita Kravos, Maurizio Fanin Branko Djuric.
Uscitamercoledì 18 settembre 2019
TagDa vedere 2019
DistribuzioneMinimum Fax Media
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Regia di Katja Colja. Un film Da vedere 2019 con Lunetta Savino, Boris Cavazza, Simonetta Solder, Anita Kravos, Maurizio Fanin. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 2019, durata 80 minuti. Uscita cinema mercoledì 18 settembre 2019 distribuito da Minimum Fax Media. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Condividi




oppure

La storia di una donna che dopo un enorme dolore riesce a trovare una nuova e miracolosa forza per prendersi cura di se stessa e di chi ama.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Il racconto intimo di un ritorno alla vita, con una Lunetta Savino credibile dalla prima all'ultima scena.
Recensione di Paola Casella
lunedì 16 settembre 2019
Recensione di Paola Casella
lunedì 16 settembre 2019

Rosa era la madre di Maja. Era, perché Maja un giorno ha preso la sua barca e se ne è andata in alto mare, per non ritornare più. Adesso Rosa, che ha raggiunto i sessanta, non sa più che fare di sé. Nemmeno il matrimonio imminente della figlia Nadia riesce a scuoterla: come dice suo marito Igor, un omone sloveno che ama il mare tanto quanto lo amava la loro figlia perduta, "Rosa vuole stare con i morti, non con i vivi". Per questo Rosa e Igor vivono da separati in casa, riunendosi solo per ingannare Nadia che (forse) li crede ancora uniti. E la loro casa è in vendita, perché vuota di vita e piena di ricordi.

La regista istriana Katja Colja ambienta Rosa, il suo lungometraggio di esordio, nella Trieste dove è nata e cresciuta e ne scrive il soggetto e la sceneggiatura, quest'ultima insieme ad Elisa Amoruso come una vicenda intima e personale (anche se non necessariamente autobiografica) tutta incentrata sul dolore di una madre che non si fa una ragione del suo lutto, ma non perde la dignità né, come scopriremo, la capacità di amare.

Rosa è il racconto di un ritorno alla vita, e non deve spaventare la mestizia delle prime scene, perché seguiranno sorprese: la prima riguarda una parrucchiera e il suo punto vendita segreto di sex toys per risvegliare la sessualità delle donne over -anta. Un gruppo demografico raramente raccontato al cinema, se non in forma di commedia (per non dire di farsa) e invece qui ritratto nel suo disincantato pieno di humor, nelle sue ingenuità e nei suoi desideri nascosti ma non sopiti.

Attraverso di loro e in particolare attraverso Rosa, Colja racconta una sensualità femminile senza età, capace di attirare a sé come un magnete chi vorrà accorgersene. La regista filma il corpo adulto della sua protagonista senza falsi pudori, con grande rispetto e una mancanza totale di condiscendenza, e quel corpo e il viso intenso di Lunetta Savino sono la tavolozza su cui dipinge il racconto.

Il suo stile scarno ed essenziale appartiene più al cinema dell'Europa dell'Est che a quello italiano, raffredda il melodramma e lavora sui dettagli: due piedi che penzolano desolatamente da un (ex) letto coniugale e più avanti strofinano la terra ritrovandone il contatto consolatore; una casa borghese foderata di tappezzerie che soffocano il dolore e costellata di oggetti che testimoniano le radici pugliesi di Rosa o la passione per le barche di Maja (le belle scenografie sono di Alessandra Mura).

Colja taglia teste e riduce a spicchi le stanze, semina indizi che raccontano uno smarrimento e poi un ritrovamento progressivo, e si prende il tempo per consentire agli spettatori di ricostruire il puzzle di questa disgregazione famigliare. Boris Cavazza (Igor), Anita Kravos (Nadia) e Simonetta Solder (la parrucchiera Lena) sono efficaci nei rispettivi ruoli, ma Rosa appartiene a Lunetta Savino, che si espone senza remore davanti all'obbiettivo e rifiorisce davanti ai nostri occhi senza bisogno del classico makeover cinematografico che trasforma miracolosamente una sessantenne in una trentenne. Savino resta credibile dalla prima all'ultima scena, nei suoi piccoli gesti imbarazzati, nel suo attraversare schiva gli spazi senza però davvero indietreggiare, e nel suo ritrovare una sessualità elegante e piena di grazia.

Sei d'accordo con Paola Casella?
NEWS
GUARDA L'INIZIO
martedì 17 settembre 2019
 

Rosa ha sessant'anni ed è sposata con Igor da quaranta. Lei è mingherlina, italiana, lui è imponente, sloveno: un matrimonio che è sopravvissuto a molte tempeste ma che, ormai, sembra essersi congelato.

TRAILER
mercoledì 4 settembre 2019
 

Regia di Katja Colja. Un film con Lunetta Savino, Boris Cavazza, Simonetta Solder, Anita Kravos, Maurizio Fanin. Da mercoledì 18 settembre al cinema. Guarda il trailer »

NEWS
martedì 3 settembre 2019
 

La storia di una donna che dopo un enorme dolore riesce a trovare una nuova e miracolosa forza per prendersi cura di se stessa e di chi ama. Vai all'articolo »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati