Blinded By the Light

Film 2019 | Biografico, Commedia, Drammatico +13 117 min.

Regia di Gurinder Chadha. Un film Da vedere 2019 con Viveik Kalra, Kulvinder Ghir, Meera Ganatra, Nell Williams, Aaron Phagura. Cast completo Titolo originale: Blinded By the Light. Genere Biografico, Commedia, Drammatico - Gran Bretagna, 2019, durata 117 minuti. Uscita cinema giovedì 29 agosto 2019 distribuito da Warner Bros Italia. Oggi tra i film al cinema in 3 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,06 su 14 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi




oppure

Durante la fine degli Anni Ottanta un ragazzo cerca se stesso scoprendo il valore della vita. In Italia al Box Office Blinded By the Light ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 210 mila euro e 115 mila euro nel primo weekend.

Consigliato sì!
3,06/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 3,42
PUBBLICO 3,25
CONSIGLIATO SÌ
Dalla vera storia di un fan di Springsteen, un film per famiglie costruito sulle sue hit e tanto candore favolistico.
Recensione di Raffaella Giancristofaro
lunedì 26 agosto 2019
Recensione di Raffaella Giancristofaro
lunedì 26 agosto 2019

Luton, Inghilterra: dopo un breve prologo ambientato nel 1980, con un balzo in avanti siamo nel 1987: Javed (Viveik Kalra), genitori pakistani ma nato nel Regno Unito, ha la passione per la scrittura di diari e poesie e un carattere introverso. Lo aiuta a smarcarsi dalla sua timidezza l'amico e vicino di casa Matt (Dean-Charles Chapman), che si aspetta da lui dei testi per il suo gruppo musicale. Javed viene da una famiglia molto tradizionale, lavoratrice e conservatrice, travolta dalla crisi dell'epoca thatcheriana, mentre le classifiche sono invase da nuove ondate di pop sintetico, romantico e a volte disimpegnato. È l'amico sikh Roops (Aaron Phagura) a fargli scoprire a scuola - tramite le audiocassette di 'The River' e 'Born in the USA' - il rock ruvido ed esistenziale di Bruce Springsteen, nell'energia e nei testi del quale Javed trova fonte di ispirazione, identificazione e una leva per l'emancipazione dalla famiglia. L'incoraggiamento della sua insegnante di letteratura darà sostanza al suo desiderio di scrivere e di lasciare quella cittadina opprimente a 60 km a Nord di Londra, per trovare la propria vocazione.

Il film riprende e mette in chiave favolistica il reale fanatismo dello springsteeniano di ferro Sarfraz Manzoor, scrittore e giornalista pakistano emigrato nel Regno Unito nel '74, da lui raccontato nel libro 'Greetings From Bury Park: Race, Religion and Rock 'n Roll' (2007), dove Bury Park è il sobborgo di Luton in cui Manzoor è nato, in forte assonanza con la località d'origine del Boss (Greetings From Asbury Park. N.J., titolo del primo album).

Nel 2010 a Londra Manzoor e Chadha (regista di Sognando Beckham e Matrimoni e pregiudizi) hanno poi incontrato Springsteen, che già aveva apprezzato il libro di Manzoor, e ricevuto la sua benedizione, fino a concedere dodici brani - da 'Hungry Heart' a 'Thunder Road' e Badlands - per il film, e perfino una versione acustica di 'Darkness on the Edge of Town'. Sembra appunto che la principale preoccupazione della regia sia stata imbastire attorno a quei testi una trama scarna e risaputa di età di passaggio e conflitto intergenerazionale e razziale.

La sceneggiatura (di Chadra, del collaboratore e marito Paul Mayeda Berges e di Manzoor) non lascia nulla all'immaginazione. Meglio: attraverso quelle liriche sottolinea con doppio tratto di evidenziatore il tema dell'illusione e disillusione rispetto ai sogni della classe operaia, in un confronto tra padri e figli, ribadisce con forza un messaggio antirazzista e i motivi ricorrenti del rocker del New Jersey: impegno, resistenza e fiducia nei propri sogni, sete di libertà e indipendenza, a dispetto delle avversità economiche e sociali.

A scanso di equivoci, in alcuni numeri musicali di questa commedia familiare edulcorata irrompono letteralmente nell'inquadratura le parole "animate", a circondare il protagonista "accecato dalla luce" di quei brani ('Blinded by the Light' è la prima traccia del primo disco del Boss): un grossolano effetto di "karaoke esplicativo" che mette a dura prova lo spettatore non più preadolescente.

Non aiutano coreografie ingessate e personaggi di contorno tipizzati, dall'anziano vicino di casa alla mamma tutta lavoro e obbedienza cieca. Film per famiglie innocuo, elementare, per quanto inneggi alla solidarietà universale, Blinded By the Light soffre di un eccesso di semplificazione, idealismo candido e celebrazione nei confronti del suo mentore. Ma offre un tardivo sussulto di verità emozionale nel discorso scolastico di fine anno di Javed.

Sei d'accordo con Raffaella Giancristofaro?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 7 settembre 2019
Greyhound

  Blinded by the light. Apparentemente un titolo piuttosto contradditorio, quasi un ossimoro dato dal verbo inglese “blind” (accecare in italiano) e dalla parola light, ovverosia luce. Conseguentemente se ne potrebbe ricavare l’espressione “accecati dalla luce”. Ma a quale luce fa riferimento la pellicola? Essenzialmente essa ruota attorno alla vita piuttosto [...] Vai alla recensione »

sabato 31 agosto 2019
Ruger357MgM

Film per recensori partigiani del boss. Ma con grandi spunti che, partendo da un modulo noto, quello di "sognando Beckam", ci mostra la difficile lotta per l'integrazione di una famiglia pakistana nella cittadina britannica di Luton, e lascia che a spiegare allo spettatore l'evoluzione personale,l'educazione sentimentale e la presa di coscienza sociale del giovane protagonista [...] Vai alla recensione »

martedì 27 agosto 2019
Taty23

Blinded by the light il nuovo film della regista di “Sognando Beckham” Nel 1987 durante il periodo più buio dell’era Thatcheriana, il teenager Javed(Viveik Kalra) vuole fare lo scrittore. Cerca in tutti i modi di vivere la propria vita tra le costrizioni della famiglia di origine Pakistana ed un padre che gli ha già tracciato un futuro da percorrere.

martedì 17 settembre 2019
JonnyLogan

All’ultimo anno di scuola superiore Javed, un ragazzo di origine Pakistana e di fede musulmana, grazie a un amico scopre la musica di Bruce Springsteen. Quella che inizialmente sembrava una semplice passione si trasforma immediatamente in un’ossessione in grado d’influire positivamente in ogni aspetto della sua vita. Javed, alter ego del giornalista Sarfraz Manzoor, autore del romanzo [...] Vai alla recensione »

mercoledì 4 settembre 2019
Greyhound

  Blinded by the light. Apparentemente un titolo piuttosto contradditorio, quasi un ossimoro dato dal verbo inglese “blind” (accecare in italiano) e dalla parola light, ovverosia luce. Conseguentemente se ne potrebbe ricavare l’espressione “accecati dalla luce”. Ma a quale luce fa riferimento la pellicola? Essenzialmente essa ruota attorno alla vita piuttosto [...] Vai alla recensione »

sabato 31 agosto 2019
Alan Ford

Una bella storia divertente e alla fine anche commovente.  Questo ragazzo pachistano trova nelle canzoni di Bruce la motivazione e la forza per andare avanti con la sua vocazione di scrittore anche contro la volontà del padre. Figura fondamentale per il successo sarà l'aiuto della sua professoressa di letteratura. Colonna sonora straordinaria naturalmente.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 29 agosto 2019
Stefano Giani
Il Giornale

Un immigrato perbene, infaticabile e quindi licenziato. Un figlio bullizzato. I soliti fascisti d'accatto anche in Britannia. E tanta buona musica targata Bruce Springsteen. Il sogno americano diventa il sogno inglese nelle banlieue di Luton, nota solo per l'aeroporto extraurbano di Londra. Il cocktail di ingredienti è scontato ma il film è bello, anche se poteva essere migliore.

giovedì 29 agosto 2019
Gianvito Di Muro
Sentieri Selvaggi

Tratto dalle memorie del giornalista del The Guardian Sarfraz Manzoor (Greetings from Bury Park, in cui racconta la sua ossessione adolescenziale per Bruce Springsteen), Blinded by the light - Travolto dalla musica è ambientato a Luton, Inghilterra, nel 1987. Qui vive Javed, adolescente britannico di discendenza pakistana, nel mezzo dei tumulti razziali ed economici dell'epoca.

mercoledì 28 agosto 2019
Marco Minniti
Quinlan

Durante una battuta di pesca, il presidente degli Stati Uniti viene attaccato da una squadra di letali droni: lui finisce in coma su un letto d'ospedale, mentre la sua scorta è sterminata con l'eccezione del suo capo, Mike Banning. Questi, al suo risveglio in ospedale, si ritrova accusato di aver organizzato lui stesso il complotto: l'uomo si troverà così costretto a fuggire per tentare di smascherare [...] Vai alla recensione »

martedì 27 agosto 2019
Maria Sole Colombo
Film TV

Esistono tanti tipi di padri. Javed, immigrato pakistano nel sobborgo più grigio dell'Inghilterra tatcheriana, ne ha almeno due: quello biologico, ingombrante e volitivo, ossessionato dalla meritocrazia e dal desiderio di riscatto, e quello putativo, un Bruce Springsteen/mentore che dall'altro capo dell'oceano riesce a contagiarlo con un messaggio forte e chiaro: Javed è born to run.

martedì 27 agosto 2019
Gian Luca Pisacane
La Rivista del Cinematografo

Forse è Blinded by the Light a spiegarci come siamo arrivati alla Brexit. La disoccupazione alle stelle, la Thatcher al potere, le marce in strada del Fronte Nazionale Britannico contro lo straniero. Siamo alla fine degli anni Ottanta, e i migranti non erano i benvenuti. Dall'altra parte dell'Oceano c'era Reagan che inseguiva la rinascita dell'America, mentre in Inghilterra i sogni morivano sotto l'intoller [...] Vai alla recensione »

martedì 27 agosto 2019
Valeria Vignale
Tu Style

Come Bruce Springsteen, anche il 16enne Javed si sente "born to run": nato per correre lontano dalla periferia e realizzare il suo "sogno americano". Però Javed vive a Luton (Londra), è di origine pakistana, ha un solo amico inglese a difenderlo dai bulli razzisti e il suo grande sogno è scrivere, cosa non semplice per il figlio di un migrante vecchio stampo che lo martella dicendo: «Imita gli ebrei, [...] Vai alla recensione »

NEWS
POSTER
giovedì 6 giugno 2019
 

La storia di Javed, adolescente britannico di discendenza pakistana che vive nella città di Luton, Inghilterra, nel 1987. Nel mezzo dei tumulti razziali ed economici dell'epoca, scrive poesie come mezzo per sfuggire all'intolleranza della sua città e [...]

NEWS
venerdì 17 maggio 2019
 

La storia di Javed, adolescente britannico di discendenza pakistana che vive nella città di Luton, Inghilterra, nel 1987. Nel mezzo dei tumulti razziali ed economici dell'epoca, scrive poesie come mezzo per sfuggire all'intolleranza della sua città e [...]

TRAILER
venerdì 3 maggio 2019
 

La storia di Javed, adolescente britannico di discendenza pakistana che vive nella città di Luton, Inghilterra, nel 1987. Nel mezzo dei tumulti razziali ed economici dell'epoca, scrive poesie come mezzo per sfuggire all'intolleranza della sua città e [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati