Wildlife

Film 2018 | Drammatico 104 min.

Titolo originaleWildlife
Anno2018
GenereDrammatico
ProduzioneUSA
Durata104 minuti
Regia diPaul Dano
AttoriJake Gyllenhaal, Carey Mulligan, Ed Oxenbould, Zoe Margaret Colletti, Cate Jones JR Hatchett, Mollie Milligan, Bill Camp, Lexi Anastasia.
TagDa vedere 2018
MYmonetro Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Regia di Paul Dano. Un film Da vedere 2018 con Jake Gyllenhaal, Carey Mulligan, Ed Oxenbould, Zoe Margaret Colletti, Cate Jones. Cast completo Titolo originale: Wildlife. Genere Drammatico - USA, 2018, durata 104 minuti. Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Condividi

Aggiungi Wildlife tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Una coppia si sgretola dopo un tradimento: la loro crisi mette a repentaglio la vita di loro figlio. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Critics Choice Award, Al Box Office Usa Wildlife ha incassato nelle prime 9 settimane di programmazione 1 milioni di dollari e 106 mila dollari nel primo weekend.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Tra racconto di formazione e trauma esistenziale, il sorprendente debutto alla regia di Paul Dano.
Recensione di Emanuele Sacchi
venerdì 11 maggio 2018
Recensione di Emanuele Sacchi
venerdì 11 maggio 2018

Montana, 1960. Jerry perde il lavoro e si lascia andare alla depressione. La moglie Jeanette e il figlio Joe provano a contribuire alle finanze di famiglia, ma Jerry decide comunque di partire per spegnere incendi nelle foreste circostanti. Dentro Jeanette scatta qualcosa.

Con la violenza del fuoco e la crudeltà di un'adolescenza complicata, Paul Dano racconta, con insospettabile maestria, una scheggia di Midwest americano, a cavallo tra i Cinquanta e i Sessanta.

Il testo originario è di Richard Ford e risale al 1990, ma Dano non mostra complessi di inferiorità di alcun tipo. Se in genere la transizione da attore a regista reca con sé timidezze e compromessi, potenzialmente complicate da un testo di difficile trasposizione, la mirabile audacia di Dano lo spinge a osare. Wildlife ha una struttura quasi esattamente simmetrica, con un asse tracciato su una scena clou, dopo la quale nulla sarà più come prima. Una cesura che divide il racconto di formazione da quello di sopravvivenza, in cui è il volto ottimista e ingenuo di Joe - a cui dà corpo l'australiano Oxenbould, una rivelazione - a misurare la brutalità della vita. Incendi che divampano dove sono meno attesi.

Quando il padre si reca a spegnerne, per ritrovare disperatamente se stesso, finisce per trascurare il fuoco purificatore che dà corpo alle scelte di Jeanette, ben decisa a recidere ogni legame con ciò che è stato. Carey Mulligan e la sua interpretazione costituiscono il cuore di Wildlife, con una transizione incredibile da moglie remissiva ad amante spudorata, da madre amorevole a rivelatrice di amare verità.

Sono d'altronde i primi anni 60, in cui la tv inneggia alla gloria dell'America, ma in cui JFK a breve sarà abbattuto a Dallas, con il sogno americano che si appresta a rivelare il suo lato nascosto.

Un'inquietudine che colpisce con maggior violenza laddove nessuno osserva, in quel Midwest troppo spesso abbandonato a se stesso nella lotta per la sopravvivenza. Restano solo le fotografie di Joe a cercare di edulcorare e preservare una realtà fittizia, un sorriso cristallizzato da servire come menzogna rassicurante, come una consolazione a buon mercato. Gli accostamenti mossi dalla stampa americana al cinema di Kelly Reichardt e alla sua sensibilità sono tutt'altro che peregrini, ma il debutto di Paul Dano mostra una personalità già autonoma e matura e un'insospettabile padronanza della macchina da presa per un debuttante.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 2 dicembre 2018
Alex2044

Il lato migliore di di questo film che è un'opera prima, è che non lo dimostra . Anzi , sembra il lavoro di un regista maturo che sa sempre dove andare a parare . Il risultato è un bellissimo film dove tutto è illuminato . Gli attori sono tutti perfettamente credibili nella loro parte , segnale che dimostra una capacità di direzione perfetta da parte del regista [...] Vai alla recensione »

NEWS
TORINO FILM FESTIVAL
sabato 1 dicembre 2018
Marzia Gandolfi

Il Gran Premio Torino 2018, assegnato quest'anno a Jean-Pierre Léaud, ha immerso la 36° edizione del Festival in una rêverie crepuscolare e fantasmagorica, convocando sotto la Mole i fantasmi della Nouvelle Vague.

TORINO FILM FESTIVAL
sabato 1 dicembre 2018
 

Si è conclusa stasera la 36esima edizione del Torino Film Festival, che ha coinvolto la città piemontese dal 23 novembre ad oggi. A trionfare come miglior film è Wildlife, il debutto alla regia di Paul Dano, ambientato nel Midwest americano, a cavallo [...]

RECENSIONI MYMOVIES
PUBBLICO
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati