Io e lei

Film 2015 | Commedia drammatica +13 97 min.

Anno2015
GenereCommedia drammatica
ProduzioneItalia
Durata97 minuti
Regia diMaria Sole Tognazzi
AttoriMargherita Buy, Sabrina Ferilli, Fausto Maria Sciarappa, Domenico Diele, Ennio Fantastichini Alessia Barela, Massimiliano Gallo, Anna Bellato, Roberta Fiorentini, Antonio Zavatteri.
Uscitagiovedì 1 ottobre 2015
DistribuzioneLucky Red
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,46 su 41 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Maria Sole Tognazzi. Un film con Margherita Buy, Sabrina Ferilli, Fausto Maria Sciarappa, Domenico Diele, Ennio Fantastichini. Cast completo Genere Commedia drammatica - Italia, 2015, durata 97 minuti. Uscita cinema giovedì 1 ottobre 2015 distribuito da Lucky Red. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,46 su 41 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Io e lei tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Dopo il successo di Viaggio sola, Maria Sole Tognazzi richiama Margherita Buy a vestire i panni di una delle due protagoniste di Io e lei. Il film ha ottenuto 4 candidature e vinto un premio ai Nastri d'Argento e 1 candidatura a David di Donatello. In Italia al Box Office Io e lei ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 1,6 milioni di euro e 707 mila euro nel primo weekend.

Io e lei è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,46/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 2,64
PUBBLICO 2,68
CONSIGLIATO NÌ
Seguendo l'esempio della urban comedy d'oltreoceano, Io e lei racconta la quotidianità di una coppia omosessuale senza cedere agli stereotipi.
Recensione di Paola Casella
venerdì 25 settembre 2015
Recensione di Paola Casella
venerdì 25 settembre 2015

Marina e Federica sono una coppia stabile che convive da 5 anni. Marina è un'ex attrice e un'imprenditrice di successo che ha sempre saputo di essere lesbica, ma che per esigenze di lavoro ha aspettato qualche tempo a fare outing. Federica è architetto, è stata sposata, ha un figlio ormai adulto, e dopo il divorzio si è innamorata di Marina, la sua prima relazione omosessuale. Ma non si considera lesbica e non gradisce che la sua convivenza diventi di dominio pubblico. Quando Federica si imbatte in una figura del proprio passato il rapporto fra le due donne si incrina e vengono alla luce tutte le loro fragilità.
Maria Sole Tognazzi si cimenta ancora una volta con quelle figure femminili che popolano la realtà italiana contemporanea ma sembrano essere bandite dal nostro cinema: donne complesse, contraddittorie, non riducibili a un ruolo tradizionale ma in cerca di una propria identità da inventarsi ogni giorno, scevra da compromessi e aspettative. Anche Io e lei è privo di moralismi e prese di posizione aprioristiche e sceglie di raccontare una storia d'amore che solo incidentalmente ha luogo fra persone appartenenti allo stesso sesso, riproponendo dinamiche di coppia universalmente riconoscibili. L'irrequietezza di Federica, donna adulta assai meno risolta di Marina, è un modo di non accettare fino in fondo la propria natura profondamente anticonvenzionale, che va ben al di là delle scelte sessuali. Per contro Marina rinuncia, per amore, a pretendere da Federica quella coerenza che a lei è costata non poca fatica.
Seguendo l'esempio della urban comedy d'oltreoceano (alla Nora Ephron o alla Woody Allen, per intenderci) e tenendo come faro l'equilibro fra autorialità e appeal commerciale di I ragazzi stanno bene, Io e lei racconta la quotidianità di una coppia omosessuale senza cedere agli stereotipi (con la possibile eccezione del cameriere filippino), esplorando la complessità degli equilibri fra persone che si amano ma che non per questo rinunciano alla propria unicità. La sceneggiatura (della regista insieme a Francesca Marciano e Ivan Cotroneo) è raffinata e credibile, si declina su dimensioni socioculturali diverse (benché dia più spazio all'ambiente altoborghese) e mantiene un tono divertito anche nei momenti dolorosi, un sottotesto dolente anche nei momenti comici.
Il cast corale funziona in modo magistrale e Margherita Buy mette a frutto la sua intrinseca vaghezza per rappresentare i dubbi esistenziali di Federica. Ma Io e lei appartiene a Sabrina Ferilli, irresistibile nei panni di Marina, una donna completa che non rinuncia alle proprie radici ma che ha voluto diventare la donna che sapeva da sempre di essere. Non c'è saccenza nella sua interpretazione, né facili concessioni alla macchietta: non solo quella della lesbica "maschile", ma anche quella dell'ex attrice coatta, o della donna manager carrierista. La sua Marina è, semplicemente, una persona reale, piena di tenerezza e ironia, di passione e curiosità, e non permette a nessuno di dirle chi è, o chi deve amare.

Sei d'accordo con Paola Casella?
IO E LEI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
TIMVISION
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €14,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 5 ottobre 2015
cosatinta

Margherita Buy nei panni di Margherita Buy, Sabrina Ferilli che crede ancora che il romanesco possa rendere credibili le sue interpretazioni, attori italiani nei panni di attori italiani che cercano di interpretare ruoli italiani, una colonna sonora da midi anni '90, una sceneggiatura povera che crede che trattatre un soggetto inedito per il cinema italiano basti a soddisfare lo spettatore.

domenica 5 marzo 2017
Francone

I critici italiani la devono piantare di andare al cinema sperando di vedere un film di sinistra, e dovrebbero iniziare ad augurarsi di vedere un bel film. Questo fa parte della prima e non della seconda categoria. La mancanza totale dell'aspetto erotico è ridicola; l'unica scena di sesso è censurata dalla storia con uno spostamento di camera, anziché con il normale montaggio, [...] Vai alla recensione »

giovedì 8 ottobre 2015
Eva K.

Il film mi è piaciuto molto. È una commedia brillante, intelligente ed ironica. Uno sguardo femminile che ci regala una bella storia d'amore omosessuale tra due donne. La sessualità diventa un contorno e la scelta è più che condivisibile. La regista è riuscita a cogliere con dei tratti di ironia quelle che sono le fragilità umane e la bellezza di [...] Vai alla recensione »

lunedì 5 ottobre 2015
pepito1948

Una storia come tante, raccontate mille volte nel corso del cinema di sentimenti: la convivenza di una coppia è turbata dalla diversità di indole dei partner: uno convinto e riflessivo, brillante ed ironico quanto basta per vivere il menage con leggerezza, l'altro titubante, serioso, isterico e tormentato. Una "divagazione" improvvisa mette in crisi il rapporto, tutto sembra [...] Vai alla recensione »

venerdì 2 ottobre 2015
Lati29

Come detto nel titolo, ho trovato questo film molto piacevole e discretamente divertente. Brave le due attrici e anche i personaggi di contorno. Non mi era mai capitato di vedere un domestico filippino come quello del film, quindi un "bravo" a chi ha avuto l'idea. Ripeto, molto brave le protagoniste anche se magari aspetterei ancora qualche film prima di paragonare Sabrina Ferilli ad [...] Vai alla recensione »

domenica 18 ottobre 2015
ROBERT EROICA

Probabilmente “Viaggio da sola” sempre con Margherita Buy era un fuoco di paglia, una buona riuscita, tra commedia all’italiana, influssi mitteleuropei e uno sguardo non banale su una realtà in divenire, quella di una donna tutta sola che cercava il senso della propria vita. Diciamo questo perché l’ultimo lavoro di Maria Sole Tognazzi (figlia d’arte, ma a suo tempo ha partecipato anche allo Zecchino [...] Vai alla recensione »

sabato 18 giugno 2016
lamoreaitempidelcolera

Un film leggero su un tema molto controverso nell'opinione pubblica, avvezza ai formalismi e alla salvaguardia delle apparenze. La vicenda si sviluppa intorno all'unione di due donne che si rispettano, intimamente si conoscono bene e si comprendono. Il loro legame è fondato sull'ironia, sulla leggerezza, sull'attenzione, sulla premura, tutte quei requisiti che rendono un rapporto stabile anche quando [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 ottobre 2015
DANIELA MACHERELLI

Federica e Marina vivono insieme da cinque anni ma, mentre la seconda vive il suo orientamento sessuale con sicurezza di sè, la prima, che è stata sposata ed ha un figlio ormai maggiorenne, non lo vive con altrettanta naturalezza. Federica, forse per formazione culturale, forse per il fatto di non vedere del tutto chiaro dentro se stessa, non riesce a vivere il rapporto con la sua compagna [...] Vai alla recensione »

mercoledì 14 ottobre 2015
angelo umana

 Vieni al cinema insieme a me, c’è l’attore che piace a te… diceva una canzone di molti anni fa: in questo film ci sono ben due attrici che piacciono, icone del nostro cinema, ormai famose e affermate, possono interpretare le parti che vogliono, anche col coraggio di darsi un lungo bacio riappacificatore alla fine del film, tanto è giusto che l’amore omosessuale [...] Vai alla recensione »

giovedì 8 ottobre 2015
Eva K.

Il film è uno sguardo femminile sulla realtà di un amore tra due donne adulte che ci regala una bella storia. Il film riesce a cogliere con ironia quelle sottili sfumature dell’amore che solo una regista donna poteva cogliere e mette a nudo quelle piccole fragilità che ci accompagnano in amore. Sono fragilità che a volte si intravedono soltanto e sembrano misurate; [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 novembre 2015
pina

Film ben riuscito. Ottima sceneggiatura. Le attrici formidabili. Non credo di esagerare. Ma quando un film piace al maggior numero possibile di persone, cosa che, per i costi delle produzioni cinematografiche e non solo, è indispensabile, ha raggiunto il suo scopo. E questo film, della brava Tognazzi, ha questa caratteristica principale. Avendo poi trattato, comunque, un tema scomodo, in questa Italia [...] Vai alla recensione »

lunedì 12 ottobre 2015
Flyanto

Secondo lungometraggio al femminile di Maria Sole Tognazzi, figlia del grande attore Ugo, "Io e Lei" analizza ancora una volta il ritratto del gentil sesso, ma se nel precedente film, "Viaggio da Sola", dalla regista veniva presa in considerazione la condizione di una donna single, in questo secondo, invece, quella di due donne omosessuali unite come coppia.

martedì 20 ottobre 2015
ralphscott

Do tre stelle di incoraggiamento perchè il film è uno spaccato di vita gay verosimile,probabilmente non molto intrigante (la vita di coppia è fuochi artificiali?),ma pur sempre il primo vero film di lesbiche del cinema italiano. E vi sembra poco? Due attrici che,piacciano o no,sono tra le migliori cinquantenni del nostro cinema.

venerdì 20 ottobre 2017
Francone

Non riesco a rispondere con un commento al commento di Eva K perché il sito non funziona, ma spero che legga questo. Quello che dice è vergognoso, lei mi riduce a uno stereotipo sia per il mio genere che per le mie inclinazioni sessuali, tutto ciò è inaccettabile. Detto questo, non sarebbe degna di una risposta per quello che ha detto, ma siccome immagino che non lo intendesse [...] Vai alla recensione »

martedì 6 ottobre 2015
alberto956

Uno dei film più belli, veri, emozionanti visti negli ultimi anni. In quell'ora e mezza ho riso, pianto, ho provato tenerezza, dispiacere, gioia. Bravi tutti, ma desidero ringraziare in particolare Sabrina Ferilli che mi è arrivata dritto al cuore. Grande film. E Ottima regia. Un film italiano da vedere

domenica 4 settembre 2016
misesjunior

Altri commenti hanno gia' evidenziato la scarsa qualita' del film. Vanno pero' sottolineati l'assoluto conformismo del tema e del suo trattamento, allineati in pieno con la "political correctness", come la maggior parte dei film italiani attuali, salvo rare eccezioni. Virtu' del finanziamento pubblico, che noi italiani siamo costretti a sostenere con le nostre tasse.

martedì 6 ottobre 2015
Domitilla76

 Visto due volte (e non è detto che non ci torni per una terza). Film di una grazia e di una delicatezza sorprendenti con un messaggio bellissimo. Ferilli e Buy strepitose. Regia impeccabile. Sicuramente un ottimo film italiano..da vedere

lunedì 5 settembre 2016
Jamiloris

 Film di bassa qualità dialoghi scontati finale scontato un'occasione persa per una storia lesbo tutta nostrana. Non convince la storia non convincono i ruoli é  il film della non storia con due attrici che potevano fare meglio..non lascia nulla..un flop!!

martedì 15 marzo 2016
Giulia70

Film piacevole, si lascia guardare con interesse, bella fotografia e dialoghi che sembrano interessanti, il difetto è che dopo qualche giorno, non resta niente, di conseguenza credo che manchi l'obiettivo prefissato.

martedì 11 aprile 2017
alaflai

Il film parte da un 'idea political corrett e se si fossero approfondite le tematiche intraprese con uno spessore più profondo, poteva venirne fuori un bel film. Ho visto due attrici davvero brave  Ma insieme non funzionavano. La Buy non deve aver amato il personaggio, lo ha rappresentato svogliatamente . Alla fine resta ben poco se non nulla. Peccato!

sabato 17 ottobre 2015
brian77

Si passa il tempo a criticare dettagli dei film veri, e quando ci si trova davanti a un purissimo prodotto televisivo di modesto valore come questo ecco che i recensori subito diventano generosi con le stellette. E' giusto. Con Sicario e perfino con Suburra siamo davanti al cinema, questo misterioso sconosciuto. Con Io e lei stiamo vedendo della mediocre televisione perbenista e quindi è [...] Vai alla recensione »

giovedì 26 ottobre 2017
leolenti

Film visto in televisione perché non c'era altro meno male che non ho pagato al cinema per vederlo  Brutto film confuso senza storia pure omofobo con Ferilli che dice che spreco al gay  La rai non doveva trasmetterlo perché non pago il canone per vedere film che sono per reti tv di ultima 

mercoledì 21 ottobre 2015
Emanuela Piccioni

Appena visto. Bel film. Compagna Ferilli strepitosa. Buy recita lo stesso ruolo da x anni (e noi continuiamo a ripeterlo da x recensioni); fantastichini, oltre a mostrare coraggiosamente e simpaticamente l'avanzare degli anni (che carino: invecchia, ingrassa, è uno di noi), è sempre tanto bravo ma purtroppo ha una piccola parte. Bravi Tutti gli altri attori e attrici dei ruoli minori. [...] Vai alla recensione »

domenica 28 febbraio 2016
diskol88

Gay e lesbiche... Mi pare chiaro a parte l'argomento in voga adesso, le differenze malgrado loro, e per quelli per cui ogni donna è una 'sventola' con molte belle cose e anche il loro diritto ottenuto, con molte peripezie e altre cose, non smette di sorprendere, per tutte le forme, che sono buone, e per la composizione, di tal film per cui ne parleremo anche tra 11 anni mi pare [...] Vai alla recensione »

lunedì 1 febbraio 2016
pier delmonte

La Ferilli burina e romanesca, la Buy incerta e borghese, insomma “le solite”, le due stanno insieme non si sa perche’ e poi arriva un vecchio amore maschile e succede quel che succede, cioe’ niente, il film non ha un sussulto, nessuna scena memorabile, ma dico io, 5 o 6 volte le due stanno sul letto, ma dico io ,vuoi regista far scivolare ad una delle due una manina sulla tetta scoperta dell’altra? [...] Vai alla recensione »

venerdì 9 ottobre 2015
Jandra

Non mi aspettavo nulla e il nulla è stato. Secondo il mio parere molto sopravvalutato. Un film che sembra una minestrina riscaldata. Non è divertente, non è passionale, non è drammatico e nemmeno ha un taglio psicologico. L'ho trovato banale con trama e battute scontate. Le interpreti non credibili nei loro ruoli. Margherita Buy è sempre se stessa in qualsiasi ruolo la si metta e per Sabrina Ferilli [...] Vai alla recensione »

domenica 29 ottobre 2017
margherita

Mi è piaciuto tantissimo, mi sono immedesimata tanto che è scesa pure qualche lacrimuccia, eppure non mi commuovo frequentemente... Bravi gli attori, bel cast, è capace anche di far divertire. Complimenti!

giovedì 5 novembre 2015
pina

conosco tante persone, compresa me, che sono tornate a vederlo. Gli uomini si sentono messi in crisi da film del genere. Ne escono proprio male, ma la loro resa nel film è grandiosamente veritiera. All'uscita del cinema ho sentito un signore dire alla donna alla quale si accompagnava: "... ma perché,... io ti ho mai costretta a guardare le partite di calcio con me".

lunedì 15 febbraio 2016
Aigle des Alpes

Commedia senza slanci eccessivi eppure molto ben fatta, ottima prova della Ferilli.

mercoledì 7 ottobre 2015
kimkiduk

Vabbè che il cinema italiano è pieno di stereotipi e basta;  vabbè che la Buy (pur avendo vinto 7 volte il David di Donatello e pur essendo la più premiata attrice italiana dei Nastri d'Argento - premi dei sindacati cinematografici) ha una sola espressione sia che ami, sia che soffra, sia che sia con un uomo sia che sia con una donna sia che si lasci sia che sia [...] Vai alla recensione »

sabato 3 ottobre 2015
passito

Film lento e noioso.  Non succede mai nulla.  Ferrilli e buy sempre poco credibili Tema interessante affrontato senza interesse da evitare

Frasi
"Non è il telecomando! Quello è il condizionatore!"
Una frase di Marina (Sabrina Ferilli)
dal film Io e lei
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Paolo D'Agostini
La Repubblica

Anche la composizione di un cast dà la misura della capacità creativa e perfino innovativa di un autore ciematografico. L'assortimento voluto da Maria Sole Tognazzi per Io e lei, sua quinta regia, ne è un esempio. L'accostamento tra Margherita Buy e Sabrina Ferilli era imprevedibile e, andando indietro negli anni, addirittura impensabile. Invece è stato un colpo di creatività comporre questa coppia [...] Vai alla recensione »

Emiliano Morreale
L'Espresso

Federica (Buy) e Martina (Ferilli) sono una coppia omosessuale apparentemente consolidata. Ma se la seconda è una lesbica convinta e militante, la prima non è risolta fino in fondo e inaspettatamente entra in crisi. Timida e perbenina, fin dai titoli di testa la commedia si siede sui toni di una modesta fiction di prima serata. Qualche sorriso lo strappano le protagoniste, che rifanno i soliti personaggi [...] Vai alla recensione »

Alberto Crespi
L'Unità

Da dove partiamo? Io e lei, nuovo film di Maria Sole Tognazzi con Sabrina Ferilli e Margherita Buy è talmente atteso da offrire molti spunti. Noi lo sappiamo. cari lettori, che molti di voi vogliono sapere del bacio fra Margherita e Sabrina, che nel film interpretano una coppia di donne che convivono, si amano, si lasciano e sì ritrovano. E noi, che siamo un po' perfidi, lasciamo il bacio per il finale! [...] Vai alla recensione »

Claudio Trionfera
Panorama

«Ma dove lo trovi un uomo che ti porta il caffè a letto quando ti svegli'?» dice Marina a Federica sul bordo del lettone dove dormono da cinque anni dividendo vita e sentimenti. La risposta, che non c'è ma si intuisce, spiega il senso di questo amore tutto al femminile che Maria Sole Tognazzi mette in scena con poesia, humour e leggerezza. Marina faceva l'attrice, Federica è architetto.

Cristina Piccino
Il Manifesto

Un amore «normale». Cosa significhi poi è assai arduo stabilirlo. Serate davanti alla serie tv preferite, scambiarsi gli occhiali a letto, sorridere complici sull'inevitabile invecchiare, decidere il week end nel convento del Trecento, regalarsi un pranzetto sulla spiaggia al mare vicino Roma: è questa la normalità? Per qualcuno forse, per la coppia protagonista di Io e lei senz'altro.

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Marina e Federica vivono insieme da cinque anni, Marina perché lesbica, Federica divorziata e con un figlio già grandicello, perché si è innamorata a sua volta dell'altra. Così portano avanti una specie di vita di coppia con gli alti e bassi soliti delle coppie, anche se Federica, da un punto di vista sociale, soffre spesso di un certo imbarazzo. Senza che, con questo, si facciano avanti delle incomprension [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Una vecchia coppia guarda una serie in tv mangiando un piatto di pasta sul divano. Segue conversazione con battute, frecciatine, blande effusioni, mentre il gatto di casa fa l'indifferente. Casa Vianello? No, Io e lei. Uno dei rarissimi film italiani che ha per protagoniste due donne conviventi, dunque affida a ogni scena e ogni inquadratura, un solo messaggio: normalità.

Alessandra Levantesi
La Stampa

Di coraggioso c'è che affronta con franchezza il tema (praticamente ignorato dal nostro cinema) dell'amor saffico, mettendo insieme due attrici che quanto a temperamento e stile recitativo non hanno nulla in comune. Funziona? Entro certi limiti sì, perché la coppia di Io e lei è giusto basata sul gioco degli opposti: di estrazione popolare, generosa e spontanea, l'ex attrice Sabrina Ferilli ha imparato [...] Vai alla recensione »

Maurizio Acerbi
Il Giornale

È la risposta femminile a Il vizietto e, non a caso, lo firma la figlia di quel Tognazzi che ne fu indimenticabile mattatore. Federica (Buy) e Marina (Ferilli) convivono da cinque anni. La loro relazione amorosa, però, entra in crisi quando la prima, da sempre incerta sulla scelta lesbo, si sente di nuovo attratta da un uomo. La quotidianità all'interno di un rapporto di coppia, con battute azzeccate, [...] Vai alla recensione »

Valerio Caprara
Il Mattino

Non è certo un buon segnale che si parli a destra e a manca di «Io e lei» soprattutto a proposito del tema (prego aggiungere per il buon peso l'aggettivo scottante): il lesbo-ménage di due signore benestanti e le contingenze disfunzionali della relativa vita di coppia. La Tognazzi, regista e cosceneggiatrice insieme alla Marciano e Cotroneo, punta forte sull'incontro/scontro tra due attrici che del [...] Vai alla recensione »

Marco Travaglio
Il Fatto Quotidiano

Come se stare insieme fosse un crimine...". Il senso del film Io e lei è tutto in questa frase di Sabrina Ferilli alla sua compagna ritrovata Margherita Buy. È la frase più "politica" di un film "politico" come pochi altri, sebbene la parola politica e i politici,per fortuna del film e degli spettatori, non compaiano mai: o forse proprio per questo.

NEWS
NEWS
venerdì 17 luglio 2015
 

Rilasciato oggi il poster ufficiale di Io e lei nuovo lavoro di Maria Sole Tognazzi con Margherita Buy e Sabrina Ferilli. Le due interpretano rispettivamente l'architetto Federica e l'ex attrice Marina, due donne che decidono di andare a vivere insieme. [...]

winner
miglior soggetto
Nastri d'Argento
2016
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati