A Royal Weekend

Film 2012 | Drammatico +16 94 min.

Regia di Roger Michell. Un film con Bill Murray, Laura Linney, Samuel West, Olivia Colman, Elizabeth Marvel, Elizabeth Wilson. Cast completo Titolo originale: Hyde Park on Hudson. Genere Drammatico - Gran Bretagna, 2012, durata 94 minuti. Uscita cinema giovedì 10 gennaio 2013 distribuito da Bim Distribuzione. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 2,74 su 23 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi A Royal Weekend tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

La visita di Re Giorgio VI nel 1939 a Hyde Park, nella residenza della famiglia Roosevelt, determinò conseguenze importanti sugli sviluppi dell'imminente Seconda guerra mondiale. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Golden Globes, In Italia al Box Office A Royal Weekend ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 504 mila euro e 220 mila euro nel primo weekend.

A Royal Weekend è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,74/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,72
PUBBLICO 2,49
CONSIGLIATO SÌ
Immersa in scenari naturali spettacolari, una commedia leggera con un cast di grandissimi attori.
Recensione di Marianna Cappi
giovedì 10 gennaio 2013
Recensione di Marianna Cappi
giovedì 10 gennaio 2013

Nel giugno 1939 il Presidente Franklin Delano Roosevelt e sua moglie Eleanor ospitano il re e la regina d'Inghilterra per un weekend nella tenuta della madre del presidente, chiamata Hyde Park on Hudson. Gli inglesi sono sulla soglia del conflitto con la Germania di Hitler e hanno disperatamente bisogno dell'aiuto degli Stati Uniti. Non per niente, si tratta della prima visita in assoluto di un monarca inglese in terra americana. Complice un picnic a base di hot dogs, il weekend si rivelerà l'occasione per l'avvio di una relazione speciale tra i due Paesi.
Ciò che il film di Michell tenta di fare, per movimentare la drammaturgia e tingere di romanticismo l'insieme, è un parallelo con un'altra relazione speciale, quella tra il carismatico Roosevelt e la dimessa Daisy: una relazione che parte da una parentela di quinto grado e si fa presto più intima, pur restando segreta fino alla morte di lei.
Immerso in scenari naturali spettacolari, A Royal Weekend (come recita bizzarramente il titolo "italiano") sfoggia la sicurezza del prodotto che ha dalla sua un pugno di attori perfetti, tra i quali spiccano Murray e Linney per l'aderenza alla parte, ma ancora di più Samuel West e Olivia Williams, aiutati dai personaggi più belli e più spessi: quelli di "Bertie" e di Eleanor Roosvelt, che da sola basterebbe a riempire non un film ma una serie in più stagioni.
Tanta sicumera, però, induce il film a trascurare colpevolmente la sceneggiatura, che finisce per soffrire degli stessi problemi di cui soffre il personaggio che ha scelto come occhio interno: come la cugina, resta sulla soglia, non è curiosa e non incuriosisce. Se Daisy, disponibile e silenziosa come un pezzo di mobilio, rimane sconvolta da ciò che scopre a proposito del suo amico presidente, lo spettatore, per contro, faticherà a solidarizzare con tanta ingenuità, così come a credere che sia stata una chiacchierata del dopo cena tra i due uomini -pur ben scritta, lo squarcio più riuscito dell'insieme- a far abbandonare all'America il proposito isolazionista.
L'occasione, in definitiva, è leggera come un appuntamento per il tè del pomeriggio e troppo va perso di quel che poteva nascere dall'incontro-scontro delle due civiltà e resta invece soltanto accennato.
La prospettiva obliqua e semisconosciuta, che aveva funzionato per Marilyn, trova qui un ostacolo non da poco nell'aver a che fare con un personaggio poco dinamico e con un materiale narrativo non abbastanza sviluppato. Il piccolo grande evento dell'incontro tra Roosevelt e Giorgio VI ha fatto la Storia ma non farà quella del cinema.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Nel giugno 1939 Franklin Delano Roosevelt (1882-1945), presidente USA, si prepara a ospitare il re e la regina di Gran Bretagna per un fine settimana all'interno dell'Hyde Park sullo Hudson nella parte nord dello Stato di New York. È in assoluto la prima visita di un regnante britannico in USA, di cui si ha bisogno per ottenere il sostegno nell'imminente guerra contro Hitler. Scritto da Richard Nelson, è un film storico originale, speciale. Il privato e il pubblico, il domestico e l'epico, il grande e il piccolo si sovrappongono con elegante leggerezza. Tolta una disperata corsa attraverso i boschi sopra le righe, è un film perfetto in tutti i suoi reparti. Daisy Suckley morì verso la fine degli anni '80 a 100 anni. Furono scattate da lei le poche foto rimaste con Roosevelt in sedia a rotelle. Solo in sua compagnia lui si sentiva libero di essere semplicemente sé stesso. Distribuito in Italia da BIM. Di Roosevelt è rimasta famosa, tra le tante, una frase: "Ogni giorno fa' una cosa che ti spaventa".

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
A ROYAL WEEKEND
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 22 gennaio 2013
Zoom e Controzoom

Tanto era elegante "il discorso del re" e tanto è rozzo "a royal weekend". Presentato con un ottimo ed accativante trailer, lascia un sapore di concessa pruderiè per il buon nome dell'attore principale, interprete della figura di Roosvelt, che dovrebbe innalzarne l'intrinseco valore, ma nessuno si può aspettare allusioni sessuali così becere che [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 gennaio 2013
renato volpone

Siamo negli anni della grande depressione, la guerra è alle porte, l'Inghilterra ha un nuovo Re, giovane e balbuziente, gli Stati Uniti hanno un Presidente poliomielitico. Il film ci racconta dell'incontro dei reali inglesi con il Presidente americano nella sua tenuta sull'Hudson. Ci parla della parte intima di quell'incontro, delle relazioni e interazioni personali.

domenica 24 agosto 2014
Trammina93

Trovo un'eresia ritenerlo il seguito de Il discorso del re. E' vero che in entrambi i film c'è il re Giorgio VI ma Il discorso del re è un film brillante, un vero capolavoro che per quanto statico (non è che ci siano colpi di scena e tanta azione) riesce a intrattenerti e divertirti. Questo film si presenta pesante già dopo dieci minuti, è veramente lento [...] Vai alla recensione »

domenica 12 gennaio 2014
francesca romana cerri

Ottimo, raffinato inteligente, umoristico. Il film si ispira come sappiamo all'incontro realmente avvenuto tra il Re di Inghilterra e Roosvelt, durante il weekend che cambiarà le sorti di intere nazioni. Americani e inglesi a confronto, tema che diverte molto gli inglesi che da ottimi sceneggiatori sanno dosare perfettamente spirito psicologico, umano e umorismo contagioso.

lunedì 6 luglio 2015
dario

La bella scenografia non salva il film dal flop. La storia non decolla, i personaggi sono caricature, nuilla è giustificabile in confronto a ciò che dovrebbe essere spiegato, illustrato. Una piattezza assoluta. Recitazione dopolavoristica, regia addormentata. 

domenica 13 gennaio 2013
Flyanto

 Film in cui viene raccontata la visita avvenuta in un weekend del 1939 da parte dei reali inglesi,  Re Giorgio VI e la sua consorte, negli Stati Uniti, presso la residenza di Hyde Park on Hudson dimora del presidente americano Franklin Delano Roosevelt. Tale episodio descrive i rapporti diplomatici stretti fra queste due massime cariche politiche che determineranno poi la loro alleanza  nel [...] Vai alla recensione »

lunedì 21 gennaio 2013
donni romani

Inglesissima ricostruzione di un episodio reale accaduto nel 1939, e cioè l'incontro del giovane re inglese Giorgio VI, costretto dall'abdicazione del fratello a salire sul trono sia pure timido e balbuziente, e Franklin Delano Roosvelt, vulcanico presidente degli Stati Uniti, affetto dalla poliomielite, sposato ad Eleonor, donna eccentrica di fortissima personalità e gran seduttore. [...] Vai alla recensione »

venerdì 18 gennaio 2013
foffola40

E' troppo furbo attirare gli spettatori con un bravo e conosciuto attore ed altri ugualmente bravi anche se forse meno famosi.  La sceneggiatura è inesistente , priva di qualsiasi spunto di interesse, del resto non può bastare, nei titoli di coda inofrmare il pubblico che si è trattato di un evento realmente accaduto in quegli anni negli USA.

mercoledì 15 gennaio 2014
paolotog

Grandi potenzialità ma alla fine trama poco interessante.

martedì 24 settembre 2013
rampante

A royal weekend è una piacevole, elegante commedia di costume Giorgio VI d'Inghilterra e la consorte sbarcano negli Stati Uniti, è la prima visita di un monarca inglese in America e sarà l'occasione per l'inizio di una relazione speciale tra i due paesi ma anche una comprensione dei misteri dell'amicizia e dell'amore.

giovedì 28 febbraio 2013
pavlov82

Mi sono trovato quasi per caso di fronte a questo film, scelto (onestamente) più per esclusione delle altre alternative che per desiderio reale: quando queste sono le condizioni di decisione per la visione di una pellicola da parte mia, la maggior parte delle volte la visione mi diviene noiosa. Devo ammettere, mea culpa, che anche in questo caso temevo sarebbe andata allo stesso modo, invece [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 gennaio 2013
melania

appena appena sufficiente,si salva solo un po' di garbo nei personaggi e qualche paesaggio,per il resto c'è poco,anzi pochissimo.

Frasi
"Cercò di farmi ridere... dopotutto era un politico!"
Una frase di Daisy (Laura Linney)
dal film A Royal Weekend - a cura di angelo umana
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Curzio Maltese
La Repubblica

Il successo di "Il discorso del re" ha scatenato negli ultimi due anni un'ondata di film biografici su grandi figure della storia o dell'arte, rilette attraverso vicende di vita privata. Piacciono al pubblico adulto, una robusta minoranza, annoiato dagli effetti speciali. Quindi piacciono ai produttori e attirano moltissimo le star a caccia di Oscar.

Valerio Caprara
Il Mattino

Mai come in questo caso l'argomento e la confezione prevalgono sulla sostanza. «Un weekend reale» («Hyde Park on Hudson»), in effetti, avrebbe molte qualità da esibire ai nastri di partenza: la rievocazione di un episodio significativo per le complesse relazioni tra l'ex dominatrice Inghilterra e la ex colonia Stati Uniti nell'imminenza della seconda guerra mondiale; la regia firmata dall'autore del [...] Vai alla recensione »

Cristina Piccino
Il Manifesto

Cercare una lettura storica o una interpretazione politica dell'inventore del New Deal nel film di Michell non ha alcun senso semplicemente perché Hyde Park in Hudson (la residenza del presidente lontano da Washington) divenuto nella versione italiana A Royal Weekend, non è un film su Franklin D. Roosevelt. E lo dichiara sin dall'inizio, dalla scelta del punto di vista che conduce il racconto, la voce [...] Vai alla recensione »

Geoffrey MacNab
The Independent

A royal weekend è una commedia in costume, piacevole ma piuttosto fiacca, che qualcuno ha accostato al Discorso del re, ma solo perché tra i personaggi ritorna re Giorgio e perché il film è ambientato nello stesso periodo di quello con Colin Firth. Anche se l'interpretazione di Bill Murray nei panni del presidente Franklin D. Roosevelt è stata unanimemente apprezzata, la realtà è che in questo film [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Elegante commedia in costume, che svolazza tra prati in fiore, tovaglie di lino, stoviglie di ceramica, auto d'epoca e dialoghi a tratti scintillanti. Peccato che il presidente americano Franklin Delano Roosevelt, anche se ben impersonato da Bill Murray, pronto a ricevere i reali inglesi nel 1939, ne esca soprattutto come uno scatenato erotomane. Me le faccio tutte, dalla segretaria alla cugina di [...] Vai alla recensione »

Roberto Escobar
L'Espresso

Due storie si intrecciano in "A Royal Weekend" (Gran Bretagna, 2012, 94'). La prima, del tutto pubblica, racconta dell'incontro del giugno 1939 tra Franklin Delano Roosevelt (Bill Murray) e re Giorgio VI detto Bertie (Samuel West) in compagnia della moglie Elizabeth (Olivia Colman). La seconda, del tutto privata e a lungo segreta, racconta dell'amicizia intima tra Franklin e Daisy (Laura Linney), lontani [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

La Storia in rosa. Più le cronache traboccano di scandali e bassezze, più il passato diventa, se non un Eden, un luogo in cui rifugiarsi per mettere in quanto ormai abbiamo alle spalle un pizzico di fantasia, se non di poesia. Fantasia documentata, beninteso, perché non c'è film ormai che non sfoggi il suo bravo «tratto da una storia vera». E dietro A Royal Weekend ci sono le lettere e i diari scoperti [...] Vai alla recensione »

Dario Zonta
L'Unità

Le vicende pubbliche e private legate alle «élite storiche» hanno sempre interessato vaste platee.Vi sono tracce di questo particolare e diffusissimo feticismo ovunque, dai mass media alle arti, certo più facilmente in quelle pop, com'è d'altronde il cinema, quello alto quanto quello basso, da Sokurov, con le sue raffinatissime biografie dei potenti (Moloch e compagnia), al Il discorso del Re sull'ascesa [...] Vai alla recensione »

Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

Giugno 1939. Giorgio VI d'inghilterra e la consorte sbarcano negli States in missione di "richiesta di sostegno americano" per scongiurare la possibile invasione nazista. Ad accoglierli - ed ospitarli nella villa di famiglia - è il presidente Franklin D. Roosevelt (Murray, strepitoso), con tanto di madre, moglie Eleanor, segretaria e "l'amica intima" nonché cugina di 5° grado Daisy (Linney) a cui è [...] Vai alla recensione »

NEWS
VIDEO
lunedì 7 gennaio 2013
Nicoletta Dose

Siamo alle porte della seconda guerra mondiale e due delle figure più importanti del panorama politico internazionale stanno per incontrarsi: il presidente degli Stati Uniti Franklin Delano Roosevelt e il re d'Inghilterra Giorgio VI.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati