Qualche nuvola

Film 2011 | Commedia 99 min.

Regia di Saverio di Biagio. Un film Da vedere 2011 con Michele Alhaique, Greta Scarano, Aylin Prandi, Primo Reggiani, Giorgio Colangeli. Cast completo Genere Commedia - Italia, 2011, durata 99 minuti. Uscita cinema mercoledì 27 giugno 2012 distribuito da Fandango. - MYmonetro 3,19 su 38 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Qualche nuvola tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Una commedia sul matrimonio che sta per finire. In Italia al Box Office Qualche nuvola ha incassato 51,2 mila euro .

Passaggio in TV
venerdì 18 gennaio 2019 ore 4,00 su RAIDUE

Consigliato sì!
3,19/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 3,00
PUBBLICO 4,06
CONSIGLIATO SÌ
Sullo sfondo di una borgata romana, le speranze e gli amori di una giovane coppia.
Recensione di Luisa Ceretto
mercoledì 7 settembre 2011
Recensione di Luisa Ceretto
mercoledì 7 settembre 2011

In un quartiere popolare ai margini della città eterna, vive Diego, un giovane coscienzioso che ama il proprio mestiere, fa il muratore ed è molto stimato dal datore di lavoro, e sta per sposarsi con Cinzia. Sono cresciuti insieme, nello stesso condominio, sullo stesso pianerottolo. Per guadagnare qualche soldo in più e far fronte alle imminenti spese per il matrimonio, il ragazzo accetta un lavoro extra, la ristrutturazione di un grazioso appartamento nel centro storico abitato dalla bella e giovane nipote del capo, Viola.
Opera prima firmata da Saverio Di Biagio, Qualche nuvola attraverso una vicenda privata, racconta piuttosto bene, con levità, la vita di una borgata romana, dove qualsiasi decisione, problema o dubbio viene condiviso dai genitori, dai parenti o dagli amici. La mdp si limita ad osservare, a riprendere benevolmente quel che accade, restituendo gli affanni e le incertezze della futura sposa, sempre alla ricerca della migliore rubinetteria, del ristorante più adatto, del letto più comodo. Diego, dal canto suo, si lascia vivere, lascia che siano gli altri a prendere le decisioni importanti. Ma chi ha detto che il sogno più grande sia per forza quello del matrimonio con la ragazza della porta accanto?
A Diego sfiora il dubbio, soprattutto nel momento in cui entra in contatto con un altro mondo, con quello dei vernissage e delle abitazioni del centro, con una ragazza che gli chiede di esprimere opinioni ed emozioni, magari di fronte a qualche fotografia che ha da poco terminato di sviluppare.
Qualche nuvola ha tutti gli ingredienti per una commedia riuscita, riesce a caratterizzare e a rendere credibili i propri personaggi, evitando lo stereotipo, toccando temi importanti come la dignità del lavoro, l'importanza di scegliere la strada giusta, la lealtà verso la propria famiglia e verso i propri amici, la solitudine, oltre, ovviamente, a riflettere sul tradimento e sul senso del matrimonio. Tuttavia, ci pare un copione già visto, ci piacerebbe infondere un po' più di coraggio a quei personaggi, auspicando che il registro narrativo cambi rotta, magari per virare su toni meno realistici.

Sei d'accordo con Luisa Ceretto?

QUALCHE NUVOLA disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€3,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 14 gennaio 2016
marione

Molto bello, mi è piaciuto veramente tanto. Tutto gira perfettamente, ottima sceneggiatura, regia, fotografia, luci, colori, colonna sonora, gli attori centrano in pieno i personaggi molto ben delineati e raccontati, un buon esempio di come si può fare dell'ottimo cinema partendo da una storia tutto sommato semplice. Il regista sta sempre sul punto col giusto ritmo, non fa vedere [...] Vai alla recensione »

domenica 24 giugno 2012
diegourb

Il nuovo "Poveri ma belli" aleggia sul matrimonio ormai scontato di Diego e Cinzia, dieci anni d’amore e di borgata. Sogni grandi e piccoli, rinunce, legittime aspirazioni, la crisi che si sente, non solo nel cantiere dove lavora Diego. Nel cuore di ‘Qualche nuvola’ c’è la società dei consumi, la tv privata che crea sogni non solo dentro il piccolo schermo ma anche fuori, nelle case delle persone [...] Vai alla recensione »

domenica 3 giugno 2012
nenko

Nel cinema italiano, non abbiamo un nostro Ken Loach o uno Shane Meadows, piuttosto che un Robert Guediguian. Pare che non esistano vie di mezzo: da una parte illuminati e frivoli borghesi, dall'altro mostruosi imbalsamatori e orribili e laidi usurai. Esistono certamente delle eccezioni: generalmente, però, il piano narrativo prevale sempre sulla descrizione del contesto.

sabato 30 giugno 2012
dilettam

Qualche nuvola è una commedia agrodolce che torna a far respirare al cinema italiano le atmosfere delle commedie all’italiana anni sessanta; il personaggio di Diego, interpretato da un ottimo Michele Alhaique, vive una spaesatezza, una sensazione di incongruenza con qualsiasi ruolo affibbiatogli dalle diverse realtà che gli si palesano attorno.

domenica 15 luglio 2012
renato volpone

Accade che dopo un lungo fidanzamento, in prossimità del matrimonio, una donna bella e affascinante si affacci nella vita di lui cambiando all'improvviso tutte le cose. È il gioco del destino, forse crudele, forse provvidente, che porta a galla tutte le incertezze, svela gli errori e segna, col passaggio di qualche nuvola, l'inizio di una vita a due destinata forse a durare di [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 luglio 2012
gennagia

Quando Elena Martelli al Cinematografo ha detto che Qualche Nuvola le ricordava il MIke Leigh delle prime commedie ho pensato che stesse esagerando o che comunque avesse preso una grossa cantonata. Sono andata così al Lo Po' di Catania e mi sono messa comoda. Posso con piacere dire che non solo Elena Martelli non si è sbagliata, ma da oggi spero di seguirla nuovamente quando segnaler&agrav [...] Vai alla recensione »

giovedì 19 luglio 2012
Spike

Ottimo film italiano che si colloca in quella serie denominata "belli e invisibili". La storia non è niente di nuovo ma la regia, la sceneggiatura e gli attori nobilitano la trama in modo egregio. Menzione particolare per l'attrice protagonista. E' incredibile come in Italia i film italiani meritevoli passino in sordina, nemo profeta in patria. AVANTI COSI'

martedì 3 luglio 2012
dilettam

Ho preso il rischio di trascinare una decina di amici a vedere Qualche Nuvola. A me era piaciuto e questo non è una novità. Sono contenta che sia piaciuto a tutti i miei amici. Un film così leggero e poetico... spero che ottenga il successo che merita.   À bientôt Diletta

sabato 15 dicembre 2012
Ergobbier

Ho adorato questo film

sabato 15 dicembre 2012
Ergobbier

Diego (Michele Alhaique) e Cinzia (Greta Scarano) si tengono stretti nel buio della sera. Hanno lasciato parenti e amici al tavolo del ristorante, ancora in festa per il loro matrimonio. Ora sono qui, a pochi metri dal mare, su una spiaggia del litorale romano. Si baciano. Anzi, lei bacia lui, e sorride. Li attende la vita, e qualcosa che vorrebbero somigliasse alla felicità.

sabato 15 dicembre 2012
Ergobbier

Un film per palati raffinati

lunedì 2 luglio 2012
Fausto Soregaroli

                                                                    &n [...] Vai alla recensione »

domenica 24 giugno 2012
Giulia Massi

HO potuto assistere alla proiezione di Qualche Nuvola durante il festival di Venezia. Sono state due ore bellissime in compagnia di bravissimi attori e tanti momenti divertenti e anche emozionante. Spero di poterlo rivedere di nuovo appena uscirà, anche se sono in vacanza, ma magari in Puglia da qualche parte lo proietteranno! Lo consiglio a tutti! Anche mio marito si è divertito molto.

lunedì 25 giugno 2012
ANEESMC

l'ho visto alla proiezione uci del 19, era gratis,ma se avessi pagato sarei stato contento ugualmente....un film che fa veder persone vere.che descrive la realtà le difficoltà,dei nostri tempi......insomma la vita di tutti i giorni gli attori sono tutti credibili. insomma bella prova raggà!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! [...] Vai alla recensione »

domenica 24 giugno 2012
nannarell

 Diego (Michele Alaique) e Cinzia (Greta Scarano) sono due ragazzi semplici che vivono in un quartiere popolare di Roma, giovani, felici, innamorati e fidanzati da circa 10 anni decidono di convolare a nozze dando così il via a tutta la trafila di preparativi che si concerne per ogni matrimonio che si rispetti. Lei tra carte da parati, letti matrimoniali e banchetti, non pensa ad altro; [...] Vai alla recensione »

giovedì 28 giugno 2012
diegourb

un'umanità immensa in una storia delicata e molto divertente. è bello sapere che c'è qualche bel film da andare a vedere al cinema anche in piena estate

sabato 16 giugno 2012
giuliamerlo

Qualche Nuvola.....arriva nelle sale.....con un cast di tutto rispetto ed una narrazione efficace che fa riflettere.Torna finalmente sugli schermi la commedia intesa come quella che veniva fatta negli anni 50, semplice senza cadere nel volgare, Diego interpretato da Michele Alhaique muratore nato e cresciuto in una borgata romana sta per sposarsi con Cinzia (Greta Scarano) la sua vicina di [...] Vai alla recensione »

sabato 22 dicembre 2012
Fede81

Commedia di ottima qualità nella scrittura, nel ritmo e nella recitazione. La storia d'amore e i caratteri sono ben delineati e descritti con uno sguardo indulgente che fa immedesimare lo spettatore, Meravigliosa interpretazione di Michele Riondino nella parte del prete amico della coppia.

lunedì 2 luglio 2012
ANEESMC

va bene il cado va bene tutto se vi vilete rinfrescare la mente andate AL CINEMA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!SUBITO

domenica 1 luglio 2012
failax

Film ben diretto ed interpretato.Ottima la scelta del cast che alterna attori rodatissimi come Giorgio Colangeli e Paola Tiziana Cruciani, ad interpreti giovani brillanti e non già inflazionati come Michele Alhaique, Greta Scarano, l'istrionico Primo Reggiani ed Aylin Prandi.Divertente il cameo di Elio Germano nella parte dell'imbonitore televisivo-venditore di materassi "Vintage".C [...] Vai alla recensione »

giovedì 28 giugno 2012
Flyanto

Film in cui vengono raccontati i preparativi che una giovane coppia affronta per la preparazione del proprio matrimonio. Il pregio del film sta proprio nel fatto di descrivere in maniera alquanto realistica (e pertanto non sdolcinata) tutte quelle che possono essere le gioie, le ansie, le paure ed anche il senso di colpa, a seguito di un tradimento che nel frattempo è avvenuto, di chi si appresta [...] Vai alla recensione »

domenica 5 novembre 2017
stefania rossiello

Bellissimo  e delicato! Si sarebbe meritato un premio al festival di Venezia. Bravo il regista che è riuscito a entrare nell' anima dei protagonisti e che ha diretto in modo  magistrale e bravissimi gli attori! Vorrei sapere di più di questo regista e vedere altri suoi film.  

venerdì 22 giugno 2012
ster87

Il film non è di certo un capolavoro ma si guarda senza mai annoiarsi troppo e strappa anche qualche risata e riflessione. Un film prevalentemente per addolescenti o comunque giovani. Voto: 6

domenica 28 luglio 2013
rick_76

una volta tanto molto deluso dai commenti degli altri utenti ... cosi cosi le recitazioni, film banale nello svolgimento, nelle battute e nei dialoghi a tratti ridicoli. Strappa due sorrisi, ma rimane un film mediocre dall'inizio alla fine. Si rimane sempre in attesa di un guizzo che non arriva mai.

sabato 30 giugno 2012
jaguattina

film inutile senza idee su una relazione senza futuro

domenica 16 dicembre 2012
Kyotrix

Commediola italiana, nulla di divertente, storia di vita nostrana. Guardabile a fatica, si salva la storia di base ( nulla di speciale ), dove in molti ( molte ) dovrebbero prendere spunto, chiudere un occhio o far finta di niente, spesso e' la soluzione migliore.

mercoledì 27 giugno 2012
hermes

noioso.

giovedì 5 luglio 2012
Eusebio Abbondanza

Cast e troupe si scrivono da soli straordinarie recensioni, naturalmente a cinque stelle, giusto per non avere il senso della misura e del ridicolo.  Così film mediocri o appena passabili diventano capolavori al pari di "Roma città aperta" o "La dolce vita".  E si insulta chi la pensa diversamente, dicendogli che è un frustrato che non riesce a [...] Vai alla recensione »

giovedì 6 dicembre 2012
zaius72

Il solito filmetto mucciniano, questa volta non troppo urlato, recitato nell'immancabile romanesco (come privarsene), dove non vi è un colpo di scena, dove il finale è talmente prevedibile e scontato già dopo i primi 5 minuti di film da mettere rabbia. C'è tutto, la fighetta di periferia promessa sposa al dirimpettaio de borgata, bravo ragazzo inquadrato volenteroso [...] Vai alla recensione »

FOCUS
INCONTRI
giovedì 8 settembre 2011
Giovanni Bogani

È bello, è ironico, è leggero. Ed è, soprattutto, bravo. Michele Riondino si fece conoscere e amare, a Venezia, due anni fa con un piccolo film di intermittenze del cuore, di slittamenti progressivi dell’amore: Dieci inverni di Valerio Mieli, la storia infinita di un quasi amore struggente come mai. Stavolta, Michele torna alla Mostra con un’altra opera prima: Qualche nuvola di Saverio Di Biagio, presentata nella sezione Controcampo italiano.

INCONTRI
giovedì 8 settembre 2011
Giovanni Bogani

C’è tanto cinema italiano, a Venezia. Per esempio, l’esordio di Saverio Di Biagio, Qualche nuvola, presentato ieri nella sezione Controcampo italiano. Siamo a Roma, ma lontano dal Colosseo, dalla Fontana di Trevi, dai turisti. Siamo in una periferia dove tutto sembra lontano. Soprattutto la vita facile e chic. Il protagonista sta per sposarsi: poi, entra nella sua vita una donna così diversa, così elegante, così nuova per lui, da farlo vacillare nel suo amore proprio alla vigilia del “sì”.

Frasi
Si ma vista così, che prospettive c'abbiamo? ...che un giorno lui può cercasse un'altra solo perché io rompo troppo?
Una frase di Cinzia (Greta Scarano)
dal film Qualche nuvola - a cura di Stefano
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Escobar
L'Espresso

Diego (Michele Alhaique) e Cinzia (Greta Scarano) si tengono stretti nel buio della sera. Hanno lasciato parenti e amici al tavolo del ristorante, ancora in festa per il loro matrimonio. Ora sono qui, a pochi metri dal mare, su una spiaggia del litorale romano. Si baciano. Anzi, lei bacia lui, e sorride. Li attende la vita, e qualcosa che vorrebbero somigliasse alla felicità.

Silvana Silvestri
Il Manifesto

Qualcosa deve essere successo nel nostro paese dai tempi di Poveri ma belli, dalla commedia romanesca degli anni '50 a Qualche nuvola di Saverio di Biagio. Troviamo le stesse scaramucce alla Campo de' fiori", l'attrazione fatale di Fabrizi per la bionda altolocata, le liti tra innamorati popolani dove volano epiteti fioriti, le famiglie che si mettono in mezzo.

Paola Casella
Europa

C’è una generazione di giovani attori italiani che morde il freno e che andrebbe valorizzata da un cinema che sappia essere grande, non solo furbetto. Molti di questi attori sono presenti nel lungometraggio di esordio di Di Biagio, sulla base della sua sceneggiatura finalista al Premio Solinas: non solo Alhaique e Scarano, credibili nei panni di una coppia della borgata romana in procinto di sposarsi, [...] Vai alla recensione »

Maurizio Acerbi
Il Giornale

Si vedono talmente poche commedie italiane degne della gloriosa tradizione di un genere nel quale abbiamo sempre dettato legge che quando ne salta fuori una, che ne rinverdisce i fasti, ti sembra un miracolo. Accade con questo Qualche nuvola, opera prima di Saverio Di Biagio, che, pur con le imperfezioni tipiche di un debutto, incanta per la sua capacità penetrante di raccontare luoghi e persone.

Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Si chiama Qualche nuvola, ma porta il sereno nel cinema italiano. O almeno ci prova: l’opera prima di Saverio Di Biagio è un dramedy sentimentale che gioca tra Roma periferia e Roma centro, manovalanza e borghesia, coppia e scoppia, matrimonio e fuga. Lo fa senza lirismo nè surrealismo, accontentandosi del realismo de noantri: non è Loach, non è Guédiguian, ma i mattoni — protagonista il muratore Michele [...] Vai alla recensione »

Silvana Silvestri
Il Manifesto

Qualcosa deve essere successo nel nostro paese dai tempi di Poveri ma belli, dalla commedia romanesca degli anni '50 a Qualche nuvola di Saverio di Biagio. Troviamo le stesse scaramucce alla Campo de' fiori", l'attrazione fatale di Fabrizi per la bionda altolocata, le liti tra innamorati popolani dove volano epiteti fioriti, le famiglie che si mettono in mezzo.

Valerio Caprara
Il Mattino

Con i film italiani “raccomandati” dai festival bisogna sempre andarci cauti, tanto più quando assicurano d’essersi ispirati alla cosiddetta vita vera. L’opera prima «Qualche nuvola», vista a Controcampo italiano nella scorsa Mostra di Venezia, sfugge peraltro alle strettoie del microrealismo romano/borgataro e si fa apprezzare per la perizia artigianale e la sobrietà stilistica con cui sa mettere [...] Vai alla recensione »

Dario Zonta
L'Unità

«Qualche nuvola» è l’opera prima di Saverio Di Biagio, classe1970, romano di Morena, che ha al suo attivo una lunga e proficua gavetta come aiuto regista (tra gli altri per Vicari e Sciarra), è autore di alcuni cortometraggi e video musicali, e ha militato nel mondo del teatro. Il suo percorso, dunque, è quello di chi si è formato dentro e fuori la macchina cinematografica facendo esperienze tra le [...] Vai alla recensione »

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Un’opera prima italiana firmata da Saverio Di Biagio, un regista con una buona esperienza sia nel campo del cinema militante sia in quello dei documentari, dei cortometraggi e delle sceneggiature tra cui, di recente, quella de “L’equilibrista” per la regia di Amanda Sandrelli. Oggi ci parla d’amore. Non sarebbe una novità, specie se, come qui, si tirano le somme con il lieto fine, la novità, però, [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati