Tutto l'amore del mondo

Film 2010 | Commedia 100 min.

Regia di Riccardo Grandi. Un film con Nicolas Vaporidis, Ana Caterina Morariu, Alessandro Roja, Myriam Catania, Eros Galbiati. Cast completo Genere Commedia - Italia, 2010, durata 100 minuti. Uscita cinema venerdì 19 marzo 2010 distribuito da Medusa. - MYmonetro 1,73 su 24 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Tutto l'amore del mondo tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Un ragazzo parte alla scoperta dei luoghi romantici del mondo. In viaggio incontrerà l'amore vero. In Italia al Box Office Tutto l'amore del mondo ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 886 mila euro e 517 mila euro nel primo weekend.

Passaggio in TV
il film è stato trasmesso mercoledì 12 dicembre 2018 ore 19,35 su PREMIUMCINEMAEMOTION

Consigliato assolutamente no!
1,73/5
MYMOVIES 1,50
CRITICA 1,20
PUBBLICO 2,37
CONSIGLIATO NO
Nicolas Vaporidis "si produce" in una commedia sentimentale on the road.
Recensione di Marzia Gandolfi
martedì 16 marzo 2010
Recensione di Marzia Gandolfi
martedì 16 marzo 2010

Matteo Marini è un trentenne impiegato presso la Magic Planet Book, per cui redige pagine sugli antichi pecorini del Molise e altre delizie nazionali. Deciso a cancellare il debito della madre e un padre che ha dimenticato di crescerlo per girare il mondo, Matteo accetta di scrivere una guida sui luoghi romantici del Vecchio Continente. Scostante in amore e poco avvezzo ai sentimenti, si accompagna in giro per l'Europa con un fotografo cialtrone che ha allargato la compagnia a Valentina, ragazza intraprendente conosciuta in rete, e ad Anna, laureata da un giorno e prossima al matrimonio. Viaggiatore per lavoro e innamorato per caso, Matteo capitolerà sotto i dardi romantici di Anna, correggendone il destino e costruendo un'inedita geografia del cuore.
Trasposizione di "InterRail", pièce teatrale di Massimiliano Bruno, Tutto l'amore del mondo è una commedia sull'innamorarsi, dove tutto va come dovrebbe andare o come canone romantico vorrebbe. Per Matteo, Anna, Ruben e Valentina, innocuo quartetto in viaggio per l'Europa e dentro un racconto di formazione lezioso, il rischio fatale è l'amore, corteggiato "prima dell'alba" e consumato "dopo il tramonto". Acquistato un biglietto di corsa semplice e lanciata lungo i binari e dentro le capitali dei paesi comunitari, la commedia romantica dell'esordiente Riccardo Grandi arranca dietro all'inesorabile e fisiologico soddisfacimento delle previsioni: l'instaurarsi di una relazione al tempo stesso attrattiva e repulsiva, il prevalere dell'attrazione sulla repulsione, il colpo di coda con rigurgiti di cariche repulsive (i nobili sentimenti degli amanti si corrompono nel confronto con le asprezze della realtà: un padre avido per Anna, un padre negligente per Matteo), fino all'assestamento finale e la neutralizzazione degli elementi esecrabili.
Le decifrabili logiche del cuore provvederanno a innamorare infine i protagonisti, facendo tabula rasa delle rispettive convinzioni e spingendoli verso l'altare. Incerta di tono e debole di stile, Tutto l'amore del mondo adotta la formula del road movie intraprendendo un viaggio sentimentale da cui si riemerge segnati e modificati. Formatosi come regista di pubblicità e di video musicali, Riccardo Grandi non si lascia però condizionare dai suoi trascorsi se non per una certa labilità nella struttura unitaria del film, che si presenta come un insieme di scene risolte in sé. Questa intenzione ben asseconda la sceneggiatura che prevede un percorso a tappe, ognuna delle quali è carica di avvenimenti che si sommeranno e completeranno nell'epilogo risolutivo, dislocando il desiderio del quartetto adulto rispetto ai loro sogni di bambini.
Ricalcando Closer, la commedia interpretata e prodotta da Nicolas Vaporidis chiude sull'elegante snellezza di Ana Morariu mentre avanza ondeggiando lieve e sorride a un'altra vita e a un attore che non ha mai trovato la magia e la capacità di essere creduto prima che ammirato.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
TUTTO L'AMORE DEL MONDO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD

-
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Infinity

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 8 febbraio 2011
Maggie.Love

Ho letto diverse recensioni... una diceva che è un film banale... prevedibile... beh come dargli torto... ma ci sono film non prevedibili?... No! Sapete perchè? Perchè i film ci fanno vedere quello che NOI voglia vedere! Vogliamo che ogni tanto ci sia un lieto fine. Guardare un film significa prendersi una pausa dalla vita reale e dare libero sfogo all'immaginazione.

venerdì 2 aprile 2010
Mystyle.asso88

L' opera prima di Riccardo Grandi ci porta in una commedia one the road con varie giovani promesse del cinema italiano.Matteo(Nicolas Vaporidis),deve scrivere per la casa editrisce in cui lavora,una guida sui luoghi romantici del Vecchio Continente.Il giovane motivato dal compenso pattiuto che,servirà per aiutare la madre a saldare un debito per la libreria di famiglia, parte per il viaggio [...] Vai alla recensione »

lunedì 8 settembre 2014
Great Steven

TUTTO L'AMORE DEL MONDO (IT, 2010) diretto da RICCARDO GRANDI. Interpretato da NICOLAS VAPORIDIS – ANA CATERINA MORARIU – ALESSANDRO ROJA – MYRIAM CATANIA – SERGIO RUBINI – ENRICO MONTESANO – EROS GALBIATI – MONICA SCATTINI – RICCARDO ROSSI – SARA TOMMASI § Matteo, giornalista che redige articoli su formaggi e delizie alimentari italiche, [...] Vai alla recensione »

sabato 13 marzo 2010
cineman77

Questo film ha raggiunto un primato importante: è uno dei film più brutti della storia del cinema; Non ci sono parole per descrivere questa ciofeca; sconsiglio a tutti di andarlo a vedere, anche se immagino saranno pochi i cinema che avranno il coraggio di trasmetterlo. Ritmi lentissimi, trama ammosciante e super-scontata (ahimè in Italia il cinema sta davvero MORENDO, non ci sono più idee, che tristezza) [...] Vai alla recensione »

venerdì 19 marzo 2010
shootingfilm

Amo moltissimo il cinema, credo che sia una delle forme più intense e creative e anche d'impegno, che l'uomo possa utilizzare, e quando leggo che questo film è assolUtamente da non vedere, io credo che la persona che ha dato questo giudizio, forse il film non lo ha nemmeno visto, come la gran parte di critici che abbiamo in Italia. Sicuramente non stiamo parlando del capolavoro degli ultimi 10 anni, [...] Vai alla recensione »

martedì 16 marzo 2010
martalari

  Visto "Tutto l'amore del mondo" storia di un ragazzo che deve scrivere una guida turistica sui "luoghi d'amore"con Morariu,Catania,Vaporidis,Scattini,Roja,Rubini....piacevole soprattutto per chi ama viaggiare (location parigi,barcellona,amsterdam...)      Il film cresce emotivamente.

sabato 20 marzo 2010
Santucci

Chissà perchè ma non riesco mai ad essere daccordo con la critica !!! A differenza di quello che è stato detto, trovo questo film di ottima fattura, storia semplice ma ben girata e interpretata, Vaporidis che diventa più bello con gli anni ed anche più bravo. Ottime le macchiette di Rubini e Montesano !!!!

giovedì 26 agosto 2010
Antonydg83

Sono capitato per caso su questo film e devo dire che mi ha sorpreso, mi aspettavo un film che mi avrebbe annoiato o come minimo deluso. E invece è avvenuto l'esatto opposto. Alcune volte, a mio parere, un film deve semplicemente allietare, non importa quanto sia banale; se per un attimo si riesce ad immedesimarsi nei personaggi o nell'atmosfera allora un film riesce ad essere carino, pur senza pretese. [...] Vai alla recensione »

giovedì 25 marzo 2010
tiziana zanetti

molto ma molto carino!!!! andate a vederlo!!! mi sono registrata apposta per dare il mio commento a questo film che non andavo a vedere ...vedendo che c'era scritto da vedere: ASSOLUTAMENTE NO! E INVECE ASSOLUTAMENTE SI DIREI!!!! VERAMENTE BELLO!!! FA SOGNARE!!!!!

mercoledì 1 agosto 2012
Giangy76

La trama del film sembra uscita da un frullatore nel quale sono stati inseriti gli ingredienti: AMORE / RAPPORTO DIFFICILE GENITORE - FIGLI / BORGHESIA VS. PROLETARIATO / MORTE / ROAD TRIP / SPENSIERATEZZA GIOVANILE / CITTA' D'ARTE. La sceneggiatura é ancora peggio: le ambientazioni sono degne dei più banali clichés. Barcellona=Sagrada Familia & vita notturna Parigi = Bateau Mouche & romanticismo Sc [...] Vai alla recensione »

sabato 28 aprile 2012
GiuliaAndy

Non si tratta ovviamente di un film impegnato, ma nemmeno ha la pretesa di esserlo. Il cinema è anche relax non solo e necessariamente un momento di riflessione. Non sono mai abbastanza i film che parlano dell'amore, possiamo sembrare una generazione scontata e facilona...ma siamo solo una generazione che ha forse pochi spunti per sognare.

giovedì 8 settembre 2011
scafroglia

Ho letto la recensione di maggie.love, dove dice che in fondo una trama banale può essere gradita perché essa "ci fa vedere quello che NOI vogliamo vedere. Vogliamo che ogni tanto ci sia un lieto fine" e quindi un amore impossibile, in una trama di questo tipo, può diventare invece possibile. A parte che un lieto fine non è necessariamente anche banale, comunque [...] Vai alla recensione »

lunedì 4 aprile 2011
Arkadico

Banale perché scorrevole senza perdersi in lentezze o filosofie di vita? C'è poco da fare: le serie del tipo "Notte prima degli esami" o "Ultimi della classe" funzionano bene, sono ben "oliate", scorrono più di certi capolavori del grande cinema. Ti par poco? Certo, ci sono le solite parolacce, scene forti di sesso, situazioni che forse sono [...] Vai alla recensione »

martedì 30 marzo 2010
redyf

film orribile..finalmente il pubblico sta capendo che questi 4 attoretti non valgono nulla....bene cosi'!!!! capolavoro di ingenuita' e scontatezza!!!!! ha incassato 4 soldi....non meritate l'uscita nei cinema...

giovedì 9 settembre 2010
Vittorio

Piccolo gioiello.... Parte da commedia e finisce in modo drammatico e sentimentale...... La conferma di un gran Rubini con la sopresa Vaporidis per un film da vedere.... Bello!!

mercoledì 25 agosto 2010
ThePaglia

Aldilà delle qualità di Nicolas Vaporidis come attore,che dopo svariati esami è comunque alle prime armi ma sta dimostrando un vago talento per la recitazione,che lo porterà,impegnandosi molto se deciderà di calcare i ruoli e le qualità degli attori,quelli con la A maiuscola,del cinema italiano,ad ottenere discreti successi;dovrebbe trasmettere soltanto [...] Vai alla recensione »

martedì 30 marzo 2010
redyf

finalmente la gente non va a vedere piu' questi film demenziali...ci state venedo aria...finalmente remissione economica per voi..continuate a far recitare questi 4 cani con queste storielle sull'amore!!!!Uscite in 200 sale e incassate 2 soldi...vi meritate questo...film capolavoro di ingenuita' e scontatezza...GRANDI!!!!!!!!!

giovedì 25 marzo 2010
tiziana zanetti

veramente un bel film!!! carino che fa sognare!!!! datemi retta andate a vederlo!!!!!!

sabato 13 marzo 2010
cineman77

Questo film ha raggiunto un primato importante: è uno dei film più brutti della storia del cinema; Non ci sono parole per descrivere questa ciofeca; sconsiglio a tutti di andarlo a vedere, anche se immagino saranno pochi i cinema che avranno il coraggio di trasmetterlo. Ritmi lentissimi, trama ammosciante e super-scontata (ahimè in Italia il cinema sta davvero MORENDO), attori scadenti, davvero da [...] Vai alla recensione »

FOCUS
INCONTRI
lunedì 15 marzo 2010
Marzia Gandolfi

Produttore per caso Esaurite le notti e gli esami, Nicolas Vaporidis torna sullo schermo e dice addio al suo studente immaturo, affrontando le inquietudini e le paure della sua generazione. A un passo dai trent'anni interpreta e produce (artisticamente) Tutto l'amore del mondo, trasposizione della pièce teatrale di Massimiliano Bruno. Archiviati "i pini di Roma", chiuse le aule e abbandonati (per sempre) i banchi di scuola, intraprende un viaggio attraverso l'Europa e una commedia sentimentale che coinvolge cuori più maturi ma anche più disillusi.

Frasi
C'è una grossa differenza tra una vacanza e un viaggio:
in vacanza ti riposi sotto l'ombrellone dopo un faticoso anno di lavoro, sei come anestetizzato dal relax, e passi il tempo a ripeterti che devi assolutamente divertirti. Fai cose inutili come le parole crociate e il sudoku, mangi enormi fette di anguria, ti cospargi di creme abbronzanti...
durante un viaggio invece non te ne frega niente di riposarti, ti nutri di quello che vedi, impari nuove lingue, ti interessi alla vita di persone che forse non rivedrai mai più, in una parola sola... vivi!
Una frase di Matteo (Nicolas Vaporidis)
dal film Tutto l'amore del mondo - a cura di Stefano
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Paola Casella
Europa

Se un giorno uno studioso vorrà soffermarsi su ciò che di sbagliato c'è stato nel cinema italiano di inizio millennio gli basterà seguire la traccia del gruppetto "creativo" Vaporidis-Muccino(Jr)-Capotondi- Chiatti-Martani-Moccia-Bruno (Massimiliano)-DeBiasi. È incredibile come il loro "cinema dei telefonini bianchi", come l'ha definito Citto Maselli, sia solo spot pubblicitario incrociato con soap [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

Incaricato da una casa editrice di scrivere una guida alle maggiori città europee basata sull'amore, il poco sentimentale Matteo Marini (Nicolas Vaporidis, anche produttore) va in Spagna, Francia, Scozia e Inghilterra accompagnato dal fotografo della guida e due ragazze. Forse troverà l'amore. Sicuramente ha bisogno di finire presto il lavoro per poter saldare un debito della mamma.

Paolo D'Agostini
La Repubblica

Uno potrebbe cavarsela dicendo che esiste il cinema-cinema, quella cosa che si fa con un contenuto ma anche con una forma, e poi esiste l' industria dell' intrattenimento di consumo che è rispettabile (a volte più a volte meno) ma non è materia da recensore. Lo è per chi fa i conti o magari per il sociologo. Però dispiace vedere le risorse mandate così allo sbaraglio.

Maurizio Cabona
Il Giornale

Un ex studente (Nicolas Vaporidis) trova un'editrice (Monica Scattini) che gli pubblicherà una guida di viaggi sentimentali. È il pretesto di Tutto l'amore del mondo, dove il resto è la turistica storiella fra lui e la figlia (Ana Caterina Morariu) di un avvocato-usuraio (Enrico Montesano). Myriam Catania è la bionda amica comune che, in perfetta serenità, darà un figlio molto «abbronzato» al fotografo [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati