Italians

Film 2009 | Commedia, 116 min.

Regia di Giovanni Veronesi. Un film con Carlo Verdone, Sergio Castellitto, Riccardo Scamarcio, Ksenia Rappoport, Dario Bandiera. Cast completo Genere Commedia, - Italia, 2009, durata 116 minuti. Uscita cinema venerdì 23 gennaio 2009 distribuito da Filmauro. - MYmonetro 2,48 su 6 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Italians tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento mercoledì 7 dicembre 2016

Due storie in parallelo di italiani all'estero: un contrabbandiere di Ferrari negli Emirati Arabi ed un dentista borghese depresso in cerca di compagnia in Russia. Ha vinto un premio ai Nastri d'Argento, Il film ha ottenuto 2 candidature a David di Donatello, In Italia al Box Office Italians ha incassato 12,2 milioni di euro .

Italians è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it e su LaFeltrinelli.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,48/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 2,50
PUBBLICO 2,95
CONSIGLIATO NÌ
Ritratto sbilenco e buonista degli italiani (all'estero).
Recensione di Tirza Bonifazi
giovedì 22 gennaio 2009
Recensione di Tirza Bonifazi
giovedì 22 gennaio 2009

Dopo una vita passata a trasportare Ferrari rubate negli Emirati Arabi per conto di una ditta romana, il candido Fortunato (Sergio Castellitto) ha deciso di ritirarsi e ha scelto il giovane Marcello (Riccardo Scamarcio) come suo successore. Per istruirlo al lavoro e avvezzarlo agli usi e costumi locali lo porta con sé nel suo ultimo viaggio per Dubai. Un inaspettato posto di blocco nel mezzo del deserto sarà solo la prima complicazione di un avventuroso on the road con finale a sorpresa. A migliaia di chilometri di distanza dalla "città dei mercanti", l'impacciato Giulio (Carlo Verdone), di professione dentista, è costretto a recarsi a San Pietroburgo per un convegno che lui stesso ha organizzato ma al quale non vorrebbe partecipare. Inconsolabile da quando è stato lasciato dalla moglie e in astinenza da oltre un anno è istigato da un amico e collega a mettersi in contatto con Vito Calzone (Dario Bandiera), il promotore di una società russa che organizza viaggi extra-lusso a sfondo sessuale.
"Gli italiani sono il popolo che suona più di tutti al metal detector" è il risultato di un sondaggio del New York Times utilizzato come epigrafe umoristica per aprire il primo dei due episodi di Italians. Una citazione capace di contenere il succo di un film che vorrebbe raccontare con ironia l'italiano all'estero ma finisce per sciorinare una serie di convenzioni e luoghi comuni rendendo il soggetto poco convincente. Scandito da tante piccole (dis)avventure, il capitolo che vede Castellitto e Scamarcio protagonisti di un on the road surreale e un tantino buonista, vacilla nella narrazione e sfocia nell'incongruenza laddove viene presentato l'elemento sorpresa che ribalta le parti con un tiepido colpo di scena. Se pur sollevato dalla prova recitativa di un Carlo Verdone in forma smagliante e dall'interpretazione esilarante di Dario Bandiera, l'episodio ambientato in Russia scivola, tra equivoci, festini a base di sesso e caviale e sparatorie, verso un happy ending telefonato.
Giovanni Veronesi, che aveva già fatto emigrare il barbiere di Abatantuono in quel di Rio, traghettato un gruppo di giovani diplomati verso l'isola greca di Santorini (Che ne sarà di noi) e lasciato convolare a nozze i due gay di Rubini e Albanese nella Spagna di Zapatero (Manuale d'amore 2), si rimette in viaggio per raccontare vizi e virtù degli italians. Attraverso siparietti macchiettistici il regista pratese sembra conformarsi all'idea diffusa all'estero sul popolo tricolore - e si avvale della stessa misura per dipingere i popoli ospitanti - svincolando dagli stilemi della commedia all'italiana old school in favore di un ritratto stereotipato e a tratti irritante.

Sei d'accordo con Tirza Bonifazi?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

È il film italiano di maggior successo dal 1° gennaio al 14 giugno 2009: quasi 2 milioni di spettatori, più di 12 milioni di euro, al 2° posto nella classifica generale dopo Angeli e Demoni (USA), pur avendo avuto un cauto lancio pubblicitario. Film a 2 episodi, anzi a 2 viaggi. Nel 1°, verso sudest, il veterano Castellitto e l'apprendista Scamarcio vanno a Dubai in camion con un carico di 6 Ferrari da vendere negli Emirati Arabi. Colpo di scena finale. Nel 2°, verso nordest, Verdone, dentista depresso e timorato, s'impelaga a San Pietroburgo in una festa orgiastica finché lo salva la limpida Rappoport che gli permette di riscattarsi: scoprendo la sofferenza e l'amore in un orfanotrofio. Scritto dal regista con Ugo Chiti e Andrea Agnello, prodotto ad alto costo (italiano) dalla Filmauro di Aurelio e Luigi De Laurentiis, è un B movie che frulla l'eredità della commedia italiana degli anni '60 (soprattutto Scola e un po' di Monicelli), ma ne omette la cattiveria critica, e schiaccia il pedale degli italiani all'estero, brava gente anche se cialtrona. Al passivo l'accumulo dei segni pubblicitari (in gergo product placement ), all'attivo il brio degli attori, Verdone in testa.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
ITALIANS
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico

DVD

BLU-RAY
€6,99 €4,99
€4,99 -
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 18 luglio 2017
ARISTOTELES

Veronesi racconta vizi e virtù degli italiani ma senza impegnarsi più di tanto. I protagonisti dunque mostrano una certa bontà e generosità di fondo,lo fanno sia  Scamarcio con Castellitto e Verdone con i bambini,ma complessivamente sono gli aspetti negativi a farla da padroni. Chi giustifica le frodi a causa del mutuo e delle tasse,chi fa corse clandestine, chi ha [...] Vai alla recensione »

lunedì 28 marzo 2011
Dandy

Veronesi,vorrebbe raccontare "gli italiani all'estero"(o per meglio dire usa il pretesto per fare incassi),analizzandone e condannandone i vizi ma ammorbidendoli eccessivamente(imbroglioni dal cuore d'oro,maliziosi e pervertiti solo a parole).Il cast,Scamarcio compreso,è in parte e non manca qualche momento divertente.Ma alla fine a trionfare sono i soliti luoghi comuni,e [...] Vai alla recensione »

lunedì 25 marzo 2013
nina-a

Che succede invece quando, pensando di passare due ore davanti ad una commedia, che lungi da essere la buona commedia italiana, intelligente e garbata, resta comunque ad un livello medio di disimpegnato passatempo, ci si trova immersi fino al collo nella bassa volgarità e nel populismo più abietto? Che succede quando il famoso cinema-panettone si fa passare per commedia? E soprattutto, [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 maggio 2016
RAFFAELE REPPUCCI

se un racconto s'intitola Italians, e comincia coi faccioni credibili di Castellitto e Scamarcio, ti aspetti una commedia all'italiana realista. e invece dopo il realismo degli imbroglioni e dei puttanieri arriva la favola degli affettuosi che regalano 30.000 euro all'anziano padre fra le dune del deserto, che lasciano la vita da professionista ricco in patria per coccolare i bambini [...] Vai alla recensione »

martedì 15 luglio 2014
Great Steven

ITALIANS (IT, 2009) diretto da GIOVANNI VERONESI. Interpretato da SERGIO CASTELLITTO – RICCARDO SCAMARCIO – CARLO VERDONE – KSENIA RAPPOPORT – DARIO BANDIERA – REMO GIRONE § 1° episodio: “Gli italiani sono il popolo che suona più di ogni altro al metal detector”. Dopo una vita passata a trasportare Ferrari rubate negli Emirati Arabi Uniti, il [...] Vai alla recensione »

martedì 14 aprile 2009
/bizzarrevisioni.iobloggo.com

Fedele alla linea del film a episodi, Veronesi sposta il tiro su vizi e virtù degli italiani all’estero. Nella prima parte Castellito inizia un giovane Scamarcio alla “professione” di ricettatore d’auto di lusso, lungo un viaggio con meta Dubai. Nel secondo, un dentista depresso (Verdone), cerca sollievo tra le bellissime ragazze di San Pietroburgo per poi trovarlo a sorpresa (mica tanto!) in altro. Se [...] Vai alla recensione »

venerdì 24 settembre 2010
LUCIDO71

Se volete un consiglio su questo film, credetemi, saltate direttamente il primo episodio (noioso, solitario, dove praticamente non succede MAI nulla.. e tantomeno si ride), e godetevi il secondo, con un Verdone Bianco & Rosso, che almeno a noi Italians Romanis, piace moltissimo.  X 4 risate (o riflessioni) tricolori, suggerisco: EX, SCUSA MA TI VOGLIO SPOSARE, BACIAMI ANCORA...

sabato 28 novembre 2015
ARISTOTELES

Il titolo è una scusa per raccontare due viaggi all'estero e per fare qualche battuta sulle abitudini italiane,niente di più. Funziona a tratti. Castellitto a ottimi livelli ,è fenomenale quando parla del mutuo e canta in discoteca,forse, è l'unico personaggio che potrebbe "giustificare"il titolo,peccato che risulti un mezzo furfante.

martedì 20 settembre 2011
tiamaster

qualche battutina carina....due o tre trovatine salvabile...qualche idea passabile,ma poi basta il film è inconsistente non si regge da solo la trama e floscia i personaggi appena corretti i dialoghi insentibili,comunissimo nulla da commemorare in questa moscia commedia che mi ricorda un budino.comunque,in fondo si fa guardare.

sabato 20 agosto 2011
ultimoboyscout

Vizi & stravizi degli Italiani all'estero. Film simpatico e nulla più, diviso in due episodi (viaggi) distinti e separati. Meglio il primo, quello con la coppia Castellitto-Scamarcio, noioso e fin troppo ingessato il secondo con Verdone, che nel finale diventa persino fastidioso. Castellitto è il vero mattatore, Verdone strappa risate per sue capacità e per quei suoi tic [...] Vai alla recensione »

domenica 23 agosto 2009
egitto

film che a me è piaciuto...diviso in due episodi..il primo( con castellitto e scamarcio) ha i toni da commedia ma è piu sul serio... e non anticipo null'altro...soprattutto sul finale...!! poi l'episodio con verdone...l'ho trovato molto divertente e anche commovente...non capisco tanti giudizi negativi che ho letto in mymovies...nè trovo giusta la recensione del critico.

domenica 28 giugno 2009
Angeletti

La vera commedia all'italiana

domenica 21 giugno 2009
Genny

Gli italiani all'estero sono sempre stati ridicolizzati ed è giusto che in questo film almeno il finale renda merito ai nostri connazionali, molto più altruisti di quanto non si dica

martedì 6 ottobre 2009
Mancio83

Rivisto in dvd e sempre più convinto dell'ottimo prodotto proposto da Veronesi !!

giovedì 18 giugno 2009
Lara3

Sognavo di rivedere Sergio Castellitto in una commedia e finalmente il sogno si è avverato !!

sabato 19 ottobre 2013
Ana_Dv

Il film prova di ritratare alcune degli esteriotipi italiani, pero dimentica tanti altri. Sembra che tutti gli italiani sono furbi.  Alcune degli esteriotipi sono vere pero sul film sono così esagerate che a volte sembra più una offessa che una roba di qualle sentirse orgoglioso. Sono appasionati (esagerato nel film come nella escena al bar con l´inglese), i gesti e il tono [...] Vai alla recensione »

venerdì 3 aprile 2009
Manfredi 4ever

Non basta un finale serioso per trasmormare gli italiani in brava gente, Italians rappresenta il peggio del peggio dei nostri connazionali senza badare a spese. Le mie quattro stelle sono solo per Verdone, unico degno erede della grande commedia italiana

venerdì 25 ottobre 2013
piasci

Vedo spesso il film con i miei studenti di italiano LS e lo uso per esemplificare gli stereotipi che circolano sugli italiani all'estero. Mi sembra perfetto per quando tocco l'argomento " come ci vedono gli altri": il siciliano donnaiolo col petto villoso, il trafficante di Ferrari, Verdone che in Russia cucina gli spaghetti ai trovatelli, i camionisti con il calendario Pirelli, l'ingl [...] Vai alla recensione »

sabato 3 settembre 2011
pruoffc

Capisco il pregiudizio (a ragione) della critica nei confronti di un certo cinema nostrano, ma, a volte, questo diventa un vizio di forma come in questo caso. Addirittura, per citarne una delle assurdità che ho letto, c'è chi ha scritto che tra i tanti errori di sceneggiatura c'è l'inglese non proprio corretto di Marcello (Scamarcio): è evidente che questo [...] Vai alla recensione »

martedì 21 dicembre 2010
Luke_skywalker

Tre stelle solo grazie al trio Verdone,Bandiera e la bravissima russa Rappoport!come detto già da Lucido71 anchio confermo di saltare assolutamente il primo becero episodio (Scamarcio che conquista anche le donne col burka,ma per favore,dai!!!) e passare subito a godersi il divertentissimo secondo episodio tutti da 10 e lode per le loro interpretazioni!bravissima come sempre l' attrice [...] Vai alla recensione »

domenica 18 aprile 2010
giusy7813

davvero noioso, non aveva ne capo e ne coda. lo sconsiglio vivamente perchè troppo noioso e lento.

martedì 20 ottobre 2009
gigimas

un castellitto e un verdone nella loro forma migliore! da vedere

lunedì 14 settembre 2009
Vittorio

Non capisco nessuna di queste critiche. Il film è bellissimo, due episodi struggenti, commoventi, a tratti comici, un film che parla d'amore, della mancanza dei valori che sta vivendo il nostro paese....un film assolutamente da non perdere!! Splendido.....

venerdì 19 giugno 2009
Santucci

Carlo Verdone ci regala una caratterizzazione davvero esilarante ma l'episodio più riuscito è quello di Scamarcio-Castellitto

martedì 25 agosto 2009
Jane

dai a me è piaciuto il film. Mi ha fatto divertire... Mi piace Carlo Verdone quando fa le sue smorfie :)

venerdì 14 agosto 2009
dario

Due episodi, uno peggio dell'altro. Banalità a go-go con l'aggiunta di assurdità. Il secondo episodio non sta letteralmente in piedi, è di una stupidità mostruosa. Verdone ormai insopportabile. Cinema italiano kaputt?

giovedì 18 giugno 2009
Mancio83

Gli italiani sono proprio così, quando vogliono sanno essere anche altruisti e in questo film di altruismo se ne vedrà tanto alla fine di ogni episodio

domenica 23 agosto 2009
fpassante

film con battute stanche, lente, senza fantasia. gli italiani sono a una dimensione, quella che produttori senza coraggio (e per questo sono premiati dal ministero) e registi mediocri continuano a immaginarsi. forse perchè non vivono più tra la gente normale, ma attraverso i tubi catodici dell'italia distorta. forse la sabbia e il deserto del primo episodio sono una buona metafora.

Frasi
Fortunato: Sai che c'è... quando pisci all'aperto pensi… e automaticamente...pisci su quel pensiero. E io sto pisciando sul mutuo di casa mia. Vent'anni di mutuo Marcello una ghigliottina,il corridoio di quella banca mi sembrava il patibolo,ma il condannato a morte lo fa una volta sola,io invece tutti i mesi,tutti i mesi,tutti i mesi. Dice ogni italiano che si rispetti ha almeno un mutuo,sembra che se non hai un mutuo sei un povero stronzo.
Marcello: Fortunato! M'è venuto un pensiero pure a me! Fortunato! M'è venuto un pensiero pure a me !
Dialogo tra Fortunato (Sergio Castellitto) - Marcello Polidori (Riccardo Scamarcio)
dal film Italians - a cura di davide
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Federica Lamberti Zanardi
Il Venerdì di Repubblica

Giovanni Veronesi torna con una commedia che insegue il successo di «Manuale d'amore» e «Che ne sarà di noi». E con Castellitto, Verdone e Scamarcio, tra risate e lacrime, racconta vizi e virtù patrie. Un grande prato, in un paese della provincia russa, e sopra una stravagante e fantasiosa Italia, disegnata con calzini, magliette colorate e un autentico stivale in pelle.

Alessandra Levantesi
La Stampa

E' vero: siamo un popolo che stenta a riconoscersi in valori istituzionali e storici comuni. E magari per questo sono i nostri caratteri individuali a risaltare di più riverberando all'estero un'immagine di noi, diciamo così, pregiudiziale. E' il tema di Italians, bi-movie firmato da Giovanni Veronesi per la Filmauro. Protagonisti del primo episodio, Sergio Castellitto e Riccardo Scamarcio trasportano [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

Veronesi ha imparato bene a frullare i lasciti dell' età aurea della commedia cinematografica italiana ispirandosi un po' a Monicelli, un po' a Scola (qui, nella prima parte, ammicca a "Riusciranno i nostri eroi..."), rinverdendo il modello degli episodi concepiti come platea per gli assoli degli attori. Italians è un film diviso in due parti uguali, due storie.

Roberta Ronconi
Liberazione

Una cosa è certa: questi Italians faranno molti soldi. E in fondo non c'è da lamentarsene, visto che il film (ad altissimo budget, per lo standard italiano) ha ricevuto un contributo dello Stato - per riconosciuto interesse culturale - e sarà così in grado di restituirli. Se qualcuno degli elargitori ci spiegasse poi cosa intendono loro per riconosciuto interesse culturale.

Maurizio Cabona
Il Giornale

Rispetto ai film americani, i film italiani nascono da una tale inferiorità che non si applica loro lo stesso metro, quindi il voto che gli si attribuisce riflette questa diversa, disagiata realtà. Per gli odierni mezzi di Cinecittà, Italians di Giovanni Veronesi è un kolossal. Ma che piccola figura fa il suo finanziarsi accatastando sfrontate, insistite pubblicità! Il cinema italiano è così: o lo [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
lunedì 2 febbraio 2009
Andrea Chirichelli

C'è ancora Italians in testa alla classifica: altri 2.8 milioni di euro che portano il totale del film ad un ottimo 8.9 milioni, cifra che dovrebbe permettergli di entrare e restare nella top ten generale italiana (dovrebbe chiudere attorno ai 12-13 [...]

NEWS
lunedì 26 gennaio 2009
Andrea Chirichelli

De Laurentiis conosce il modo per fare breccia nel pubblico italiano: Italians sbanca il boxoffice ottenendo una cifra "natalizia", oltre 4 milioni di euro che gli permettono di sbaragliare la concorrenza.

GALLERY
venerdì 23 gennaio 2009
Lisa Meacci

Le foto Con l'uscita nelle sale di Italians, il nuovo film di Giovanni Veronesi, ritorna il bello dagli occhi verdi del cinema italiano, Riccardo Scamarcio. Classe 1979, con quella sua aria da maschio ribelle si trasferisce a Roma negli anni Novanta [...]

NEWS
venerdì 23 gennaio 2009
Lisa Meacci

Vacanze annullate e viaggi di "lavoro" Tra le discussioni, più o meno accese, sulle candidature agli Oscar del 2009, inizia il nostro fine settimana nelle sale. Partiamo da qualcosa di leggero, tanto per addolcire gli animi impegnati nei dibattiti: arriva [...]

VIDEO
lunedì 5 gennaio 2009
 

Vizi e virtù degli italiani all'estero Ecco il primo trailer ufficiale di Italians, il nuovo film, ormai prossimo all'uscita, di Giovanni Veronesi. Dal 23 gennaio torna il regista di Manuale d'amore e Manuale d'amore 2, con una nuova commedia, tipicamente [...]

winner
miglior colonna sonora
Nastri d'Argento
2009
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati