Il piccolo Nicolas e i suoi genitori

Film 2009 | Commedia Film per tutti 91 min.

Titolo originaleLe petit Nicolas
Anno2009
GenereCommedia
ProduzioneFrancia
Durata91 minuti
Regia diLaurent Tirard
AttoriValérie Lemercier, Kad Mérad, Sandrine Kiberlain, François-Xavier Demaison, Michel Duchaussoy Daniel Prévost, Michel Galabru, Anémone, François Damiens, Louise Bourgoin, Maxime Godart, Vincent Claude, Charles Vaillant, Victor Carles, Benjamin Averty.
Uscitavenerdì 2 aprile 2010
TagDa vedere 2009
DistribuzioneBim Distribuzione
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti
MYmonetro 3,43 su 41 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Laurent Tirard. Un film Da vedere 2009 con Valérie Lemercier, Kad Mérad, Sandrine Kiberlain, François-Xavier Demaison, Michel Duchaussoy. Cast completo Titolo originale: Le petit Nicolas. Genere Commedia - Francia, 2009, durata 91 minuti. Uscita cinema venerdì 2 aprile 2010 distribuito da Bim Distribuzione. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti - MYmonetro 3,43 su 41 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il piccolo Nicolas e i suoi genitori tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Amato in famiglia, benvoluto dai propri compagni di scuola, il piccolo Nicolas vive una vita felice. Il film ha ottenuto 1 candidatura agli European Film Awards e 1 candidatura a Cesar. In Italia al Box Office Il piccolo Nicolas e i suoi genitori ha incassato 697 mila euro .

Il piccolo Nicolas e i suoi genitori è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,43/5
MYMOVIES 3,25
CRITICA 2,79
PUBBLICO 3,50
CONSIGLIATO SÌ
Il mondo raccontato attraverso gli occhi e l'interpretazione di un bambino.
Recensione di Luisa Ceretto
Recensione di Luisa Ceretto

Amato in famiglia, benvoluto dai propri compagni di scuola, il piccolo Nicolas vive una vita felice. Ma un giorno una conversazione tra i suoi genitori, lo induce a pensare che sia in arrivo un altro fratellino e il timore di seguire le sorti di Pollicino, di essere abbandonato nel mezzo di un bosco, lo assale...
Nato dalla penna di René Goscinny, co-autore di Asterix e di Lucky Luke, e dal talento di Jean Jacques Sempé, nel marzo 1959 appare su "Soud Ouest Dimanche", il primo episodio della serie di racconti umoristici illustrati, che ha per protagonista un bambino che racconta in prima persona le proprie avventure. Qualche mese dopo Le petit Nicolas, fa la sua comparsa sul celebre periodico di fumetti d'oltralpe, "Pilote" e ben presto entra nella storia della letteratura moderna per l'infanzia.
A cinquant'anni dalla nascita del personaggio, Laurent Tirard propone un adattamento della serie per il grande schermo. Uscito a fine settembre 2009 in Francia, Il piccolo Nicolas e i suoi genitori ha già registrato un record di incassi, ripetendo quel piccolo miracolo di diverso tempo prima.
Il segreto della pellicola, come del resto della fortunata saga, consiste nel raccontare un universo filtrato dalla sensibilità e dalla fervida immaginazione infantile di uno scolaro e dei propri compagni. Nel dare corpo alla fantasia di Nicolas, il regista mette in scena una Francia degli anni Cinquanta stilizzata, sospesa nel tempo, irreale, dove non esistono criminalità, violenza, indigenza, dove tutt'al più qualche marachella non ha tuttavia gravi conseguenze. Un mondo che sorride delle incomprensioni tra grandi e piccini, che pone sullo stesso piano, le bravate dei ragazzini e le ansie di prestazione dei grandi, dove il caos creativo irrompe benevolmente in un universo fin troppo ordinato.
Bravi gli attori nel dare vita ai piccoli eroi. Nicolas, è interpretato dal giovane Maxime Godart, la madre è l'attrice e regista Valéria Lemercier. Kad Merad è il padre, dell'intero cast è certamente il volto più noto anche per il pubblico italiano (è il protagonista di Giù al Nord ).
Se sono ovvi i debiti letterari, non da meno la pellicola rimanda, sul piano cinematografico, a certa tradizione e a un immaginario, made in France, che trova in Zero in condotta di Vigo, nel truffautiano I 400 colpi , e più ancora, forse, ne La guerra dei bottoni di Yves Robert, alcuni tra i suoi più illustri predecessori.

Sei d'accordo con Luisa Ceretto?
Il Gian Burrasca francese arriva al cinema e conquista tutti con l'umorismo e due spassosi genitori.
Valentina Neri

Per scongiurare un futuro nefasto, il ragazzino comincia a mettere in campo una serie di contromosse come compiacere mamma e maestra. Ispirato ai bozzetti creati negli anni ’50 da René Goscinny, il papà di Asterix, Nicolas è una sorta di Gian Burrasca francese e le sue vicende hanno il pregio di avere, come nel caso del cugino italiano, una chiave di lettura molto diretta: al contrario di quello che accade oggi specie nelle pellicole d’animazione americane, in questo film non ci sono sottotesti o livelli di comprensione differenti per adulti e piccini perchè i personaggi sono sempre sinceri nel raccontarsi, così percepiamo i loro difetti, le loro frustrazioni, i loro disagi. Questa sincerità narrativa e il modo in cui si insegna agli spettatori a non prendersi troppo sul serio, ma a ridere di sé e degli altri, sono sicuramente gli elementi che rendono immortale e così piacevole la vicenda di Nicolas.

I percorsi didattici
» Conosci la fiaba di Pollicino? Prova a leggerla e a scoprire perché Nicolas la trova tanto spaventosa
» Secondo te perché Nicolas teme tanto l’arrivo di un fratellino?
» Hai fratelli o sorelle nati dopo di te? Ti ricordi se avevi paura o se eri felice che arrivassero?
» Come definiresti il rapporto tra la mamma e il papà di Nicolas? Felice, teso, altalenante? Pensa a come sono i tuoi genitori a casa e fai i dovuti paragoni
» Perché la mamma vuole fare bella figura con i signori che vengono a cena a casa sua?
» Che lavoro fa il papà e cosa gli sarebbe piaciuto diventare se non si fosse sposato?
» La maestra assegna a Nicolas un tema sul suo futuro: cosa scrive il bambino? E tu, hai mai pensato al tuo futuro? Cosa ti piacerebbe fare?
» Se ti è piaciuto il film perchè non provi a leggere il libro da cui è tratto? Così potrai rivivere le avventure di Nicolas tutte le volte che vorrai e imparerai a conoscerlo ancora meglio
» La lettura ti interessa tanto? Prova a chiedere a mamma e papà chi era Gian Burrasca e fatti comprare il suo romanzo. Sicuramente scoprirai un bambino speciale di cui vorresti essere amico

Sei d'accordo con Valentina Neri?
IL PICCOLO NICOLAS E I SUOI GENITORI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 29 settembre 2010
Linus2k

Sapevo dal momento della sua uscita che questo film mi sarebbe piaciuto... Erede naturale di una serie di film made in France che hanno lasciato il segno nella mia cultura cinematografica, da Truffaut a Jeunet fino a Malle e Tati (giusto per nominarne alcuni), la commedia francese è piena di delicate storie di infanzia e il tono colorato e fresco della storia non può che rimandare la memoria ai suoi [...] Vai alla recensione »

martedì 13 aprile 2010
Francesco Messina

Torno un attimo al passato, alla seconda metà degli anni '90, scuola elementare Bergognone. Il giovane sottoscritto, tra un racconto della collana Piccoli Brividi e un nuovo numero di PK, si divora i romanzi sulle avventure del piccolo Nicola, ridendo come un pazzo. Più di dieci anni dopo, accantonati i Piccoli Brividi, mi ero quasi dimenticato dell'opera di Sempè & [...] Vai alla recensione »

martedì 6 aprile 2010
kubrickino

"che cosa vorresti fare da grande"? è la frase scritta sulla lavagna, dalla maestra della scuola elementare dove è concentrata una buona parte della storia. I bambini iniziano a scrivere i loro sogni, i possibili sogni. Il protagonista è un bambino francese e vive in una parigi senza tempo. Ha una vaga somiglianza all'interpretazione del sogno,della sua irreltà e di una parigi ricostruita in studio [...] Vai alla recensione »

domenica 28 novembre 2010
Giacomo J.K.

Il piccolo Nicolas è un bambino sereno: felice della sua vita, della famiglia e della scuola e benvoluto da tutti, non desidera altro che evitare qualsivoglia cambiamento. La sua vita viene improvvisamente sconvolta il giorno che il suo compagno di classe Joachim annuncia una terribile disgrazia: ha avuto un fratellino. Sconcertato dal fatto che il povero Joachim abbia saputo interpretare solo a posteriori [...] Vai alla recensione »

sabato 27 marzo 2010
olgadik

Una fotografia e un clima alla Jacques Tati in versione colore,un pizzico di humour francese, una  classe di bambini tipo libro Cuore riveduto e corretto agli anni 50’, siparietti di cartone per titoli di testa firmati Sempe, una proiezione al mattino (una volta si diceva un matinèe) ed il gioco è fatto. Questa la presentazione de “Il piccolo Nicolas e i suoi genitori” [...] Vai alla recensione »

domenica 11 aprile 2010
paolorol

Questo delizioso, elegante ed intelligente film riesce a sfatare la regola che vede i film su e con bambini di solito inferiori persino a quelli su e con cani. Si percepisce la grazia che anima spesso i film francesi, differenziandoli dalle pacchianate americane o dalle volgarità italiane. E' sempre avvertibile la derivazione letteraria, il che non è un male perchè da [...] Vai alla recensione »

giovedì 29 aprile 2010
beabla

scusate ma io do voto 5! ho riso dall'inizio alla fine e trovo che questo film sia davvero bellissimo... anzi B-E-L-L-I-S-S-I-M-O!!! rappresentazione del modo di vedere e vivere la vita dei bambini! veramente stupendo!!! girato ed interpretato molto bene e belle musiche! stra-consigliatissimo!

lunedì 19 aprile 2010
100spindle

ULTIMAMENTE HO VISTO DI TUTTO. FILM DI GUERRA CARICATURE ED ESASPERAZIONE DELLA REALTA', FILM D'AZIONE INTRISI DI SANGUE O PSICODRAMMI ECC....IL PICCOLO NICOLAS MI HA RIPORTATO NELLA DIMENSIONE CREDO PIU' GIUSTA DEL CINEMA. STORIA SEMPLICE, PERSONAGGI UMANI O UMANIZZATI, AMBIENTAZIONE RILASSANTE E SOPRATTUTTO SENTIMENTI SEMPLICI E VERI.

domenica 9 maggio 2010
ultimoboyscout

Apprezzo sempre di più il cinema francese, e questo è un altro di quei film intelligenti e divertenti che contribuiscono a farmelo piacere parecchio. Divertente alla francese, si sorride più che ridere, sempre con molto garbo e mai con sguaiatezza (si dice?) Alcuni passaggi sono assolutamente fantastici, vedi la telefonata al presunto gangster, che dovrebbe effettuare la "rimozione [...] Vai alla recensione »

martedì 6 aprile 2010
cannedcat

Il mondo di quando si stava meglio perchè si stava meglio, quando i bambini avevano i diritto di avere sogni e paure puerili e anche i grandi non sognavano che la ricchezza degli affetti condita di solo un po' di benessere. Il cinema francese sta ritrovando quel modo di raccontare lieve e delicato che con un sorriso riesce a parlare del bello delle persone e di quelle personcine assolutamente speciali [...] Vai alla recensione »

lunedì 16 maggio 2011
Mon56

Chi ha definito il film una favola ambientata in un luogo fantastico (una Francia che già non esisteva più negli anni cinquanta - ha detto qualcuno) e dove non esistono miseria, povertà e sofferenza, ha gettato uno sguardo distratto e ha giudicato - superficialmente - da adulto. In realtà, il film propone il punto di vista dell'infanzia, fino al momento in [...] Vai alla recensione »

martedì 31 agosto 2010
ARDID

Ho visto di recente questo delizioso film e durante i 90 minuti mi sono ritrovata sempre sorridente e spesso ho riso di gusto! Non pretendo di fare dotte recensioni ma posso dire di aver trovato tutti i personaggi azzeccati e le faccine di quei bambini assolutamente irresistibili. Una ventata di pura delizia in questo mondo così catastrofico.

domenica 11 aprile 2010
almiro

il film è un meccanismo ben congegnato. non ha punti morti e non perde interesse man mano che la pellicola avanza. anche i personaggi sono decisamente ben caratterizzati. la fotografia è di ottima fattura. in definitiva un film godibilissimo, che regala un sorriso dall'inizio alla fine. tuttavia la storia, per quanto gradevole e "fresca", sembra non consentire a tutti gli elementi citati prima di infiammars [...] Vai alla recensione »

martedì 6 aprile 2010
Luviana

Un mix perfetto tra favola-fantasia e realtà. Divertente, simpatico, intelligentemente surreale e ben recitato. Un film leggero agli antipodi del tanto acclamato ma pallosissimo " Il Profeta".

lunedì 12 aprile 2010
Fabian T.

Leggero, intelligente, divertente, irresistibile, vagamente nostalgico, sincero. Semplicemente incredibile! Nel suo genere davvero ottimo. Un plauso al cast, anzitutto, nonché al regista, agli sceneggiatori e agli scenografi. Un lodevole esempio di cinema sempre più raro a vedersi.

domenica 11 aprile 2010
matteobaldan

Nicolas, i suoi compagni di classe, le maestre, i genitori, la sua casa, tutto ha qualcosa del tratto veloce, essenziale ed elegante di Sempè, che con René Goscinny inventò le storie di Nicolas alla fine degli anni ’50. Un giorno Nicolas sente da Agnan, il cocco della maestra, la storia di Pollicino. Ascoltando una conversazione dei genitori si convince che la mamma sia [...] Vai alla recensione »

mercoledì 14 aprile 2010
Paolo-42

Un film bellissimo che mi ha profondamente divertito. Inaspettato... gli altri film francesi che ho visto prima di questo erano tutti di una noia mortale!

domenica 11 aprile 2010
matteobaldan

Nicolas, i suoi compagni di classe, le maestre, i genitori, la sua casa, tutto ha qualcosa del tratto veloce, essenziale ed elegante di Sempè, che con René Goscinny inventò le storie di Nicolas alla fine degli anni ’50. Un giorno Nicolas sente da Agnan, il cocco della maestra, la storia di Pollicino. Ascoltando una conversazione dei genitori si convince che la mamma sia incinta e si immagina presto [...] Vai alla recensione »

mercoledì 17 marzo 2010
theKalisa

Piccolo commento su questo film! Davvero favoloso! Non è una pellicola per ragazzini come può sembrare dal titolo. Anzi, è un film davvero indicato per tutta la famiglia. Continua quella schiera di film che va da Mamma ho perso l'aereo, a Piccola peste, a Matilda sei mitica. Film davvero godibilissimi. Un futuro cult. figo anche il sito www.ilpiccolonicolas.it

lunedì 12 aprile 2010
ninuee

Mi pare che su questo film si sia già scritto tutto e in parole e frasi che non lasciano dubbi sulla stupefacente bellezza di questa storia. Posso dire che da parte mia lo consiglio a tutti coloro che hanno bisogno di ritrovare i piaceri dei sogni e la disprazione se questi vengono infranti ma anche la forza che ci dà l'amore della famiglia e il piacere dei sentimenti veri e puri.

mercoledì 24 marzo 2010
gi0vina

Ieri ho visto Il piccolo Nicolas in anteprima gratuita. Ci sono andata senza grandi aspettative, anche se dalla scheda il film prometteva come minimo di essere piacevole. Sono rimasta assolutamente folgorata. Credo sia il film più carino che ho visto negli ultimi 12 mesi. Una storia leggera come una farfalla, raccontata dal punto di vista di un bambino delle elementari.

lunedì 14 marzo 2016
rudy_50

J'ai vu, bof ......

mercoledì 17 marzo 2010
valetroman

spero di vederlo al più presto

martedì 12 ottobre 2010
hanverix

E' proprio un tipico Film Francese , però la trama scorre velocemente , non ci si annoia !!! un film leggere per tutta la famiglia!!! una commedia ben scritta e divertente!!!

domenica 12 giugno 2011
Chi44

Un film che fa trascorrere un'ora e mezza piacevole all'insegna del divertimento innocente e ben poco sottile e della riflessione, alquanto semplicistica visto che nasce da un bambino, sul tema della nascita di una nuova vita e su ciò che essa comporta all'interno di una famiglia. Ma anche sul futuro che si prospetta del piccolo Nicolas.

martedì 19 aprile 2011
Francesco2

Ho letto questo libro a diciannove anni, quasi da principiante della lingua Francese, per ragioni di carattere sostanzialmente utilitaristico. Ne è passato di tempo..Certo che la "carta" della narrazione in prima persona, usata nel brutto e sopravvalutato "Ovosodo " di Virzì, qui poteva rivelarsi una mossa vincente, anche se forse ( E dico forse) i bambini avrebbero potuto annoiarsi.

martedì 11 maggio 2010
mattia

se sopra ho scritto "1 ora di noia" e nn "1 ora e mezza" è perchè ho smesso di guardare il film dopo 1 ora talmente mi ha annoiato. molta gente considera questo film bello solo perchè i protagonisti sono dei bambini...ma che cosa centra???. i personaggi sn tutti stereotipati e la trama è confusionale. Nn mi ha trasmesso niente di niente, e nn ho fatto neanke una risata.

FOCUS
INCONTRI
lunedì 22 marzo 2010
Marzia Gandolfi

Temps perdu Con Il piccolo Nicolas e i suoi genitori il cinema francese torna a raccontare per immagini lo stato di grazia dell'infanzia. Trasposizione dei testi di René Goscinny e delle illustrazioni di Jean-Jacques Sempé, il film di Laurent Tirard è un ritratto lirico e lieto di bambini che parlano ai bambini e commuovono gli adulti con il resistente potere della loro fanciullezza. Ponendo la macchina da presa ad altezza di bambino, come fecero con penna e matita i creatori del piccolo Nicolas, il regista francese abbandona la prospettiva adulta e riprende movimenti, candore, afflizione e letizia [...]

Frasi
(facendo il test di Rorschach NdR) "C'è un ragazzino che trova un seme e dopo lo pianta. Il seme cresce e diventa un bambino che comincia a ingrandirsi, ingrandirsi, ingrandirsi... fino a diventare un gigante che cattura il bambino e se lo divora crudo!"
Nicolas (Maxime Godart)
dal film Il piccolo Nicolas e i suoi genitori - a cura di Nicola
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Paola Casella
Europa

Questa semplice commedia per bambini di ogni età è diventata campione di incassi in Francia e tiene magistralmente desta l'attenzione del pubblico anche se è priva di effetti speciali, «se non quelli naif che potrebbe immaginare un bambino», come dice il regista. Il trucco è quello di raccontare l'infanzia come la vivono e la vedono (non come la ricordano da grandi, anche se l'effetto nostalgia per [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Nel trailer francese del Piccolo Nicolas, gli attori adulti del film sgambettavano a turno in maglietta rossa, calzoncini e parrucca squittendo in falsetto «Le petit Nicolas c'est moi!», Il piccolo Nicolas sono io! Una strategia paradossale per giocare sulla clamorosa popolarità in patria del personaggio creato da Sempé e Goscinny negli anni 50, un bimbetto immerso in una Francia irrealistica e apertamente [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Adattamento per lo schermo di una serie di libri di Goscinny (l' autore delle storie di Asterix), illustrati da Sempé e assai popolari in Francia. Il gusto è dichiaratamente anacronistico: la scena, una Parigi da cartolina tinta a colori anni ' 50 su cui spira un venticello di nostalgia. Nicolas è un bambino ragionevolmente contento in famiglia e con gli amici, dotato di un' attiva immaginazione, che [...] Vai alla recensione »

Piera Detassis
Panorama

Nel cinema francese non manca mai il mondo salvato dal ragazzino, filosofia ribelle della vita vista dal basso: La tradizione è lunga e infarcita di capolavori, da Zero in condotta fino a La guerra dei bottoni, passando per François Truffaut. Stavolta tocca a Il piccolo Nicolas, tratto dal celebre romanzo-fu- metto scritto nel 1959 da René Goscinny, il papà di Asterix, e di segnato da Jean-Jacques [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Il libro da cui il film è tratto, Il piccolo Nicolas, pubblicato nel 1959, scritto da René Goscinny e illustrato da Jean-Jacques Sempé, riedito ora da Donzelli, non è esattamente indirizzato ai bambini; illustra piuttosto attraverso lo sguardo infantile il costume dei Cinquanta nella piccola borghesia francese. Nicolas (pronuncia: Nicolà) ha sette-otto anni; sarebbe contento se non temesse di venire [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Il libro da cui il film è tratto, Il piccolo Nicolas, pubblicato nel 1959, scritto da René Goscinny e illustrato da Jean-Jacques Sempé, riedito ora da Donzelli, non è esattamente indirizzato ai bambini; illustra piuttosto attraverso lo sguardo infantile il costume dei Cinquanta nella piccola borghesia francese. Nicolas (pronuncia: Nicolà) ha sette-otto anni; sarebbe contento se non temesse di venire [...] Vai alla recensione »

Alberto Crespi
L'Unità

Se andrete a vedere Il piccolo Nicolas e i suoi genitori, osservate bene questi ultimi, i genitori: sono interpretati da Kad Merad e Valérie Lemercier. A noi italiani questi nomi possono dire poco, ma in Francia sono due star. Meradera l'impiegato postale «razzista » di Giù al Nord, il film che in patria ha battuto i record di Titanic. Lemercier è una show-girl a tutto tondo, una straordinaria commediante [...] Vai alla recensione »

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Dagli anni Cinquanta molte generazioni di bambini francesi si sono appassionate alle gesta del "petit Nicolas", scritte da René Goscinny e illustrate da Jean-Jacques Sempé. Tributando gli stessi consensi, ma allora insieme con gli adulti, anche quando in seguito si sono trovate di fronte al piccolo Asterix nelle Gallie di Giulio Cesare. Oggi, come prima di lui Asterix, ecco "le petit Nicolas" approdare [...] Vai alla recensione »

Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Dai personaggi di Goscinny, co-autore di "Asterix", e Jean Jacques Sempé, celebri anche in una serie tv. Fine anni '50, tutto è perfetto nella piccola borghesia, stilizzata e cromatica, scolastica e familiare, di Nicolas. Amatissimo da mamma e papà, dice a se stesso: «So perché non so che cosa farò da grande. La mia vita è così bella...». Quando diventa chiaro che gli amati genitori, tra moine e sotterfugi [...] Vai alla recensione »

Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Fumetto nato dalla penna di René Goscinny, co-autore di Asterix € Lucky Luke, e Jean Jacques Sempé, Le petit Nicolas ha 51 anni (il primo dei racconti umoristici illustrati esce nel marzo I 959 su Soud Ouest Dimanche), ma ovviamente non li dimostra. Laurent Tirard lo porta sullo schermo, e non si accontenta di rimanergli fedele (buono il cast, riconoscerete il Kad Merad di Giù al nord), ma lo "introduce" [...] Vai alla recensione »

Davide Turrini
Liberazione

Amelie colpisce ancora. Le petit Nicolas potrebbe tranquillamente intitolarsi Il favoloso mondo di Nicolas. Il film campione d'incassi francese, diretto da Laurent Tirard, ha diversi debiti formali ed estetici con l'invenzione cinematografica di Jean-Piere Jeunet, oramai datata 2001. Da quel dì, la baldanza ritmica, la deformazione scenica, i cromatismi sgargianti, l'onnipresente voce fuori campo, [...] Vai alla recensione »

Silvana Silvestri
Il Manifesto

L'elemento nostalgico ha vinto ancora al botteghino francese proponendo i personaggi di René Goscinny e Jean Jacques Sempé, apparsi per la prima volta sul Sud Ouest Dimanche nel 1959, seguiti da cinque volumi sulle avventure di Nicolas e compagni, pubblicati dal '60 al '64 (e ancora venduti a migliaia di esemplari) e quindi evento degno del cinquantenario festeggiato con l'uscita del film e con la [...] Vai alla recensione »

Alessio Guzzano
City

Banda di monelli in un tempo adolescente (o viceversa): gli ottimisti anni '50 francesi, favoloso mondo antenato di quello di Amélie: portoni verdissimi, cucine e negozi molto rossi, maglioncini assai blu, trottole, cravattini, il primo televisore a deturpare il mobilio nel salotto buono, mamma affettuosa, babbo bonario che litiga col vicino di siepe come Paperino con Anacleto Mitraglia, maestra sexy [...] Vai alla recensione »

Maurizio Cabona
Il Giornale

A libro bello, film brutto. Lo conferma il film di Laurent Tirard, tratto dai racconti di René Goscinny e Jean-Jacques Sempé. Per attrarre, coi bambini di oggi, i bambini d'allora, il film ricalca ora Mio zio di Tati, ora La guerra dei bottoni di Robert, ora – per il personaggio di Kad Merad, padre del piccolo Nicolas (Maxime Godart) - Giù al nord di Dany Boon.

NEWS
VIDEO
martedì 30 marzo 2010
 

Lettera di ringraziamento In occasione dell'uscita del film nelle sale, ecco una clip in esclusiva de Il piccolo Nicolas e i suoi genitori, il nuovo film diretto da Laurent Tirard. Tratto da una serie di racconti umoristici illustrati e campione d'incassi [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati