Alta fedeltà

Film 2000 | Commedia 113 min.

Regia di Stephen Frears. Un film Da vedere 2000 con John Cusack, Iben Hjejle, Todd Louiso, Jack Black, Lisa Bonet, Catherine Zeta-Jones. Cast completo Titolo originale: High Fidelity. Genere Commedia - USA, 2000, durata 113 minuti. - MYmonetro 3,88 su 28 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Alta fedeltà tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Dal best seller di Nick Hornby, un film sulla generazione X ambientato all'interno di un negozio di musica. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Golden Globes. Al Box Office Usa Alta fedeltà ha incassato 27,2 milioni di dollari .

Alta fedeltà è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
3,88/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,38
CONSIGLIATO SÌ
Ironia, leggerezza, umorismo, amore, umanità e lieto fine. Uso importante del testo fuori campo di Nick Hornby.

Dal best seller di Nick Hornby. Stephen Frears non delude mai. Sa narrare, sa rappresentare, ha i toni giusti per il decennio. Un riferimento importante e rasserenante del cinema. Cusack gestisce un negozio di musica con due fuori di testa. Ha una vita sentimentale complicata: è stato sistematicamente abbandonato dalle donne e viene lasciato anche dall'ultima. Cerca di capire il perché e di riconquistare la compagna. Alla fine ci riesce così come riesce a produrre un disco per uno dei suoi commessi (Black) che rivela davvero un grande talento di cantante.
Uso importante del testo fuori campo dello scrittore, che è sempre un valore aggiunto. Ironia, leggerezza, umorismo, amore umanità e lieto fine. Fa piacere ogni tanto incontrare un film come questo, che brilla di doti vere, non di orpelli o trucchi, o effetti speciali. E Cusack è sempre più bravo.

ALTA FEDELTÀ
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 27 dicembre 2016
Rescart

È triste pensare che, a ritroso di un anno dagli attacchi alle twin towers del famigerato 9/11, vi sia stato anche a Chicago oltre che a Londra, dove originariamente il romanzo best-seller di Hornby è ambientato, chi si ritenesse superiore solo perché conosceva tutto della produzione musicale rock/pop degli ultimi vent'anni.

venerdì 3 luglio 2015
Arual66

Un film che, come il libro da cui è tratto è un piccolo, prezioso saggio sulla musica e sui rapporti tra i due sessi. Non serve ricordare quanto sia difficile l'adattamento cinematografico di un'opera letteraria, specie se quella in questione è un lungo flusso di coscienza durante il quale i veri e propri "avvenimenti" sono incredibilmente divertenti, ma si contano sulle dita di una mano.

martedì 27 dicembre 2016
Rescart

È triste pensare che, a ritroso di un anno dagli attacchi alle twin towers del famigerato 9/11, vi sia stato anche a Chicago oltre che a Londra, dove originariamente il romanzo best-seller di Hornby è ambientato, chi si ritenesse superiore solo perché conosceva tutto della produzione musicale rock/pop degli ultimi vent'anni.

lunedì 4 novembre 2013
vjarkiv

Film decisamente sopravvalutato. Carina l'ambientazione e la confezione, ma eccessiva la verbosità di Rob/Cusack (co-sceneggiatore e co-produttore) che non sempre si concilia con il resto. Interessante la rappresentazione della maniacalità degli esperti di Rock, con un Barry/Black alla sua prima interpretazione significativa. Furbo il cameo del Boss/Springsteen.

domenica 4 dicembre 2011
Chamber 237

Basi, cast e regia: sono questi gli ingredienti per rendere speciale un film. Basi: i rapporti uomo-donna in stile woodyalleniano. Cast: interpretazione eccellente del grande John Cusack, oltre che un simpaticissimo Jack Black. Regia: innovativa e non eccessiva. Insomma, un manuale del cinema. Speciale il cameo di Bruce Springsteen. La maggior parte dei gruppi citati è sconosciuta, altro punto a favore. [...] Vai alla recensione »

domenica 18 settembre 2011
Chioccy

Ottimo film, delicato, personaggi molto realisti, capace di catturare le sfumature delle sensazioni vissute nell interiorita di una relazione, agitazione, costruzioni mentali di autogiustificazione e amore maturo.  

lunedì 27 gennaio 2014
WWW.ILCONSIGLIAFILM.IT

 Alta fedeltà, tratto dal romanzo del pluridecorato scrittore inglese Nick Hornby, narra le sventure amorose del simpatico proprietario di un negozio di dischi, Rob Gordon, interpretato da un eccezionale John Cusack. Il film presenta alcune differenze con il libro, a partire dall’ambientazione che era Londra e non Chicago(sarebbe stato perfetto) anche se il risultato finale è [...] Vai alla recensione »

sabato 20 settembre 2014
toty bottalla

Ritmi alti e incalzanti, un cusack che ricorda il gib di "sacco a pelo a tre piazze" anche qui, alle prese con affari di donne sfuggenti, complicate e un pò stupide, john tiene bene l'incedere frenetico di una commedia gradevole votata all'analisi superficiale del rapporto uomo donna nella fase prematura, un film strutturato bene e ben diretto. Saluti. 

mercoledì 22 settembre 2010
luca r.

per una serata nn impegnativa...commedia gradevole e simpatica...per tutti quelli che vivono la musica a pieno nella vita devono vederlo e leggere il libro!!negozi cosi ormai nn esistono piu aime!!

mercoledì 17 giugno 2009
Georgia

per una serata divertente e tranquilla

Frasi
Insomma, che cosa devo fare? Devo continuare a svolazzare di fiore in fiore per tutta la vita finché ne vedo sbocciare uno? Devo mandare tutto a monte ogni volta che conosco una ragazza nuova? Dall'età di quattordici anni ho lasciato che fossero i testicoli a decidere. E francamente, sono giunto alla conclusione che i miei testicoli non ci capiscono un ca**o.
Una frase di Rob Gordon (John Cusack)
dal film Alta fedeltà
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Escobar
Il Sole-24 Ore

“When I fall in love, it will be forever”, canta Stevie Wonder mentre scorrono i titoli di coda di Alta fedeltà. Rob (John Cusack) ha appena preso una decisione, in fatto di donne e d'amore. Che cosa può suggellarla meglio, quella decisione, d'una canzone che entrerebbe senza difficoltà fra le "top five" sulla fedeltà? Le parole sono impegnative: quando m'innamorerò, sarà per sempre.

Luigi Paini
Il Sole-24 Ore

Nick Hornby, un nome una garanzia. Era l'autore del romanzo Febbre a 90°, portato sul grande schermo, con nostro sommo diletto, da David Evans nel 1996; ed è lui a firmare un altro simpatico best seller, Alta fedeltà, che trova ora la via del cinema grazie alla mano esperta di Stephen Frears. Hornby più Frears, due nomi due garanzie. Il primo racconta come pochi ansie e attese, turbamenti e gioie improvvise [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Dal romanzo di Nick Hornby, con musica pop bella e divertente, il percorso dell'educazione sentimentale di un giovane uomo di Chicago alla ricerca della donna giusta. Sbandamenti, errori, panico, euforia: il film carino non è nulla di speciale ma offre una conferma della tendenza molto personale del regista per la commedia, del suo particolare sguardo che estende la commedia sentimentale all'analisi [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati