Un uomo perduto

Film 1951 | Drammatico 98 min.

Regia di Peter Lorre. Un film con Peter Lorre, Karl John, Renate Mannhardt, Helmut Rudolph, Lotte Rauch, Johanna Hofer. Titolo originale: Der Verlorene. Genere Drammatico - Germania, 1951, durata 98 minuti.

Condividi

Aggiungi Un uomo perduto tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,00
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
News
Critica
Premi
Cinema
Trailer
Georges Sadoul
Georges Sadoul

Un medico (P. Lorre) in un lager per ex-nazisti nell'immediato dopoguerra, ritrova l'uomo che lo aveva trascinato in una fosca storia nazista e dopo una notte di rievocazioni lo uccide. L'unico film diretto dal grande attore tedesco, ha evidenti legami con M e l'espressionismo, ed è diretto con grande intelligenza e cultura. È anche uno dei pochi film di autentico valore sul nazismo, privo di retorica e che cerca di spiegare le componenti fondamentali, interne e morali, di esso. Ma il film non ebbe successo, e Lorre dovette rinunciare ai suoi progetti (che comprendevano una versione moderna del Macbeth nella Germania del 1957).
Da Dizionario dei film, Firenze, Sansoni, 1968

Sei d'accordo con Georges Sadoul?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

In un campo di rifugiati civili, a guerra finita, il dottor Rothe (Lorre) riconosce un nazista (John) che due anni prima, nel 1943, gli aveva fatto credere che Inge (Mannhardt), la sua fidanzata, faceva la spia per gli inglesi. Accecato dall'ira, l'aveva uccisa. La polizia aveva camuffato il delitto per suicidio. Il ricordo di quel crimine lo spinge a strangolare una sconosciuta nel metrò. Allora uccide il responsabile delle sue disgrazie e si butta sotto un treno. Unica regia dell'attore tedesco-americano di origine ungherese Lorre che, con Benno Vigny e Axel Eggebrecht, è autore anche della sceneggiatura e dei dialoghi. Visto a ritroso, quest'inquietante film, di cui sono evidenti i debiti con l'espressionismo tedesco degli anni '20 e con M di Lang, appare come il più lucido studio sul passato nazista realizzato in Germania in quel periodo. L'insuccesso gli impedì di continuare l'attività registica e di realizzare, tra l'altro, un Macbeth in abiti moderni sullo sfondo della Germania postbellica.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati