Davanti agli occhi

Un film di Vadim Perelman. Con Uma Thurman, Evan Rachel Wood, Eva Amurri, Gabrielle Brennan, Brett Cullen.
continua»
Titolo originale The Life Before Her Eyes. Thriller, durata 90 min. - USA 2007. - Mediafilm uscita venerdì 2 gennaio 2009. MYMONETRO Davanti agli occhi * * 1/2 - - valutazione media: 2,51 su 63 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,51/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * - - -
 critican.d.
 pubblico * * * - -
Trailer Davanti agli occhi
Il film: Davanti agli occhi
Uscita: venerdì 2 gennaio 2009
Anno produzione: 2007
La vita di Diana McFee è tormentata da un mistero, un terribile evento avvenuto circa quindici anni prima: una strage avvenuta all'interno del suo liceo nella quale la sua migliore amica Maureen rimase uccisa.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Confondendo memoria e desiderio, Vadim Perelman azzera, riavvolge e riavvia la cronaca di un martirio
Marzia Gandolfi     * * - - -

A Briar Hill, nel Connecticut, vivono e sono amiche inseparabili Diane e Maureen, teenager dal carattere opposto e dalla sensibilità affine. Prese tra compiti e invaghimenti, condividono aula, mensa, piscina, automobile e il bagno del college dove le inchioda la follia omicida di un loro compagno. Michael Patrick ha deciso di sparare e di ucciderne soltanto una. Spetterà alle ragazze la scelta estrema ed esclusiva. Quindici anni dopo Diane, sposata a un professore di filosofia e madre di una graziosa bambina, fa ancora i conti con quella sentenza e quel lutto. Presente e passato si alternano nella sua testa. In apparenza, almeno.
Nel college di Vadim Perelman, trasposto dal romanzo di Laura Kasischke ("La vita davanti agli occhi") ci sono due amiche teenager e un "elefante", che nessuno vede e a cui nessuno crede, nemmeno Diane. E dire che Michael Patrick è sempre stato seduto di fronte alla bionda Lolita (che a lui non si è mai interessata) e proprio a lei aveva preannunciato il suo risentimento e il suo proposito. Adesso Diane e Maureen sono disarmate davanti al compagno armato, che le ha condotte con lui nel ground zero del sogno americano e dell'America giovane, dove abita soltanto la noia, l'indifferenza e il sangue. Se nel suo Elephant Gus Van Sant tratteneva il respiro, il regista ucraino, trapiantato negli States, gira in apnea, dentro l'acqua e attraverso l'acqua, azzerando, riavvolgendo e ripartendo sempre dallo stesso luogo (il bagno della scuola) e dallo stesso punto di vista (quello di Diane), che vive e rivive quel lungo e sospeso momento. Momento dopo il quale non potrà esserci una spiegazione, solo la gelida e rallentata cronaca del martirio di una generazione persa e inerte.
Vadim Perelman non è interessato però a produrre un discorso politico sulle armi come fece Michael Moore con Bowling a Columbine o di comprendere nella narrazione l'interpretazione dello spettatore come suggerì Gus Van Sant, quanto di entrare nella mente di una delle due protagoniste e di investigare l'attimo che precede la fine. L'istante congelato e arrestato in cui vediamo scorrere come un film (appunto) il nostro passato. Ma è a questo punto e in quell'intervallo che Perelman introduce l'anomalia, confondendo memoria e sogno, passato e futuro, flashback e flashforward, elaborazione del passato nel presente e desiderio di un futuro inattuabile. Non possiamo davvero dire di più senza scoprire la struttura narrativa del film, svelato da un epilogo retroattivamente illuminante. Uno schiaffo per lo spettatore, un proiettile sparato ad arte (quella del racconto) che ci stenderà ammirati o sconcertati.

Stampa in PDF

Premi e nomination Davanti agli occhi MYmovies
* * * * -

Il cuore e' il muscolo piu' forte che abbiamo

venerdì 16 gennaio 2009 di knightnofear

Sulle note di una musica giusta, dedico IL TITOLO di questo intervento ad una frase tratta dal bellissimo film "Davanti gli occhi", visto ieri e rivisitato piu' volte nella mente per cercare di interpretarne il giusto finale... Si puo' scegliere e morire ............. e cogliere il senso di una intera vita futura in quell ultimo e singolo battito di palpebre ? o Si puo'scappare e vivere.... perdendo il senso della propria esistenza in una prolungata sequenza di stagioni trascorse... continua »

* * * - -

La morte negli occhi

domenica 15 febbraio 2009 di doctor Love

La morte in faccia: una frase fatta, di uso comune, che prende corpo improvvisamente di fronte alle due protagoniste adolescenti. Il momento in cui la fine sembra a un passo rappresenta un terreno fertile per il cinema, che lo ha esplorato spesso in cerca di momenti di suspence e immedesimazione; trasversalmente vengono in mente eroici episodi di war-movies, gesta di serial killer più o meno strampalati, catastrofi e incidenti di varia natura. Una sensazione diversa la offre però la vera e propria continua »

* * * - -

La thurman in un vortice di disontinuità

giovedì 28 maggio 2009 di dario carta

In un procedere ansioso di immagini disallineate nel tempo,il film sviluppa l'angoscia e la tragedia che matura nell'animo della protagonista e si allarga a inviluppare il complesso delle vite che le fanno da contorno. Non esiste filo continuo,nella narrazione,che è posta processionalmente su differenti piani discontinui fra loro,in processanti flashback,correlati con l'oggi da situazioni,episodi,concetti o parole. Su precisa intenzione del regista,viene osservata la volontà di Perelman di continua »

Diana (Uma Thurman)
Quand'è che comiceremo?
A fare cosa?
A vivere le nostre vere vite.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase

APPROFONDIMENTI | Una storia di amore, di amicizia e di lealtà.

Il film

martedì 30 dicembre 2008 - Pressbook

Davanti agli occhi, il film Briar Hill, Connecticut. Diana (Evan Rachel Wood) e Maureen (Eva Amurri) sono amiche inseparabili e insieme fanno tutte le cose tipiche degli adolescenti: saltare la scuola, fantasticare sui ragazzi, fare il bagno di nascosto nella piscina dei vicini, fumare spinelli… Diana è passionale e trasgressiva, Maureen timida e seria. Ma una mattina di primavera la vita di questa tranquilla cittadina è spezzata da un terribile evento. Le due ragazze sono dentro il bagno della loro scuola. Da lì sentono strani rumori, urla, spari…D'improvviso la porta si apre, spalancata da Michael.

INCONTRI | Intervista a Vadim Perelman, l'acclamato regista de La casa di sabbia e nebbia.

La vita oltre il dramma

lunedì 29 dicembre 2008 - Tirza Bonifazi Tognazzi

Davanti agli occhi: la vita oltre il dramma Con una vita come la sua Vadim Perelman avrebbe potuto tranquillamente attingere dalla propria biografia per esordire al cinema come regista. Nato a Kiev, in Ucraina, nel 1963, si trasferisce con la madre prima a Vienna e subito dopo in Italia in attesa di un visto che gli avrebbe permesso di prendere il volo per il Canada. Dai quattordici ai sedici anni vive letteralmente per le strade di Roma finché non arriva la sospirata green card. Solo molto tempo più tardi, dopo una tumultuosa adolescenza, Vadim sceglie di concentrarsi sugli studi e opta per il cinema fondando qualche anno dopo la Canned Films.

CELEBRITIES | La musa di Tarantino torna a furoreggiare al cinema.

La rivincita delle bionde

martedì 30 dicembre 2008 - Stefano Cocci

5x1: Uma Thurman, la rivincita delle bionde La bellezza scorre poderosa nella famiglia Thurman. La mamma e la nonna di Uma erano modelle. La biografia ufficiale annovera tra i successi di mamma Nenette quello di essere stata presentata a Timothy Leary addirittura da Salvator Dalì. I due si sposarono ma la coppia non durò molto. Il papà di Uma, il professor Thurman, è uno dei più importanti esperti di buddismo del mondo e amico personale del Dalai Lama. Con queste premesse la giovane era destinata ad una vita entusiasmante e, in effetti, può dirsi che sia così.

The Life Before Her Eyes' dreamily shifts in time, but doesn't delve deeply into characters

di Carina Chocano The Los Angeles Times

The Life Before Her Eyes, from director Vadim Perelman ("The House of Sand and Fog"), is adapted from a well-regarded novel by Laura Kasischke. The movie has its good points too, notably an eerily mesmerizing performance by Evan Rachel Wood. But there's an airtight quality to the movie, an off-kilter contemporary gothic complete with weird nuns, writhing Pentecostals and a disaffected high school kid with a semiautomatic weapon, that makes it feel like a formal exercise. Though atmospheric and occasionally suspenseful, its gimmickry keeps it from being transcendent. »

Robbed of Youth, and Saddled With Guilt

di Stephen Holden The New York Times

“The Life Before Her Eyes” plays an irritating game of narrative hide-and-seek, continually doubling back on itself to revisit the trauma from which all else evolves. Each peekaboo flashback reveals a teeny bit more of a life-and-death confrontation in a high school girls’ restroom between two best friends and a deranged teenage gunman during a Columbine-like massacre. Those friends, Diana (Evan Rachel Wood) and Maureen (Eva Amurri), are polar opposites. Diana, smoldering and rebellious, is the bad girl, and Maureen, proper and churchgoing, is the goody-goody. »

di Isabelle Regnier Le Monde

"La Vie devant ses yeux" : vaine variation sur le thème de Columbine Reprenant l'idée de la tuerie au sein d'un lycée qui avait inspiré Elephant à Gus Van Sant, et singeant vaguement son esthétique, La Vie devant ses yeux ne fait pas honneur à son modèle. Deux histoires se déploient en parallèle. Il y a d'abord celle de deux adolescentes, une blonde (Evan Rachel Wood) et une brune (Eva Amurri), enfermées aux toilettes au moment où retentissent les premiers coups de feu, et à qui le tueur va proposer, quand il les trouvera, de désigner laquelle des deux doit mourir. »

Davanti agli occhi | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | knightnofear
  2° | gus da mosca
  3° | doctor love
  4° | gus da mosca
  5° | dario carta
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 2 gennaio 2009
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità