È più facile per un cammello...

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblicon.d.
Antonella Lualdi
Antonella Lualdi (87 anni) 6 Luglio 1931 Interpreta Maria
Jean Gabin
Jean Gabin 17 Maggio 1904 Interpreta Il commendatore Carlo Bacchi
Mariella Lotti
Mariella Lotti (97 anni) 27 Dicembre 1921 Interpreta Margot, sua moglie
Nerio Bernardi
Nerio Bernardi 23 Luglio 1899 Interpreta Il baritono Gigliosi
Fausto Guerzoni
Fausto Guerzoni 13 Gennaio 1904 Interpreta Un operaio delegato
Peppino Spadaro
Peppino Spadaro 6 Agosto 1898 Interpreta L'usciere
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast
    * * * - -

Al commendator Bacchi viene negato l'ingresso in Paradiso per una cattiva azione commessa in vita. Ottiene di tornare sulla Terra per rimediare avendo a disposizione mezza giornata. Trovandosi coinvolto in una situazione sentimentale ingarbugliata, il commendatore segue il proprio impulso dimenticando lo scopo per cui era tornato tra i vivi. Si ripresenta a San Pietro convinto d'aver perso l'ultima occasione, ma scopre invece che quella mezza giornata lo ha completamente riscattato.

Stampa in PDF

Premi e nomination È più facile per un cammello... MYmovies
Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film È più facile per un cammello... adesso. »

di Fabrizio Corallo Ciak

Trionfale accoglienza di critica e di pubblico in Francia, prestigiosi premi (migliore regista esordiente e migliore attrice) vinti l’anno scorso a New York al Tribeca Film Festival di De Niro: queste le credenziali di È più facile per un cammello...‚ opera prima diretta e interpretata da Valeria Bruni Tedeschi. Si tratta della storia di una coppia che divorzia raccontata a ritroso nel tempo, che lei interpreta con Denis Pedalydes. Le Monde lo ha definito «un incanto» e il critico Michel Ciment su Positif, «una commedia sofisticata americana girata alla maniera della commedia all’italiana. »

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Ispirandosi a quel versetto del Vangelo che mette in guardia i ricchi dai pericoli cui la loro anima è esposta a causa delle loro ricchezze, questo film ci enuncia il caso di un industriale multimilionario il quale, dopo morto, è chiamato a rispondere delle sue colpe di fronte a un tribunale celeste. L’esame della sua vita, avendo rivelato che egli non ha mai saputo compiere una buona azione, sta per concludersi con la condanna, quando il ricco, all’ultimo momento, ottiene di tornare in terra per altre dodici ore, certo di potersi riscattare. »

di Alberto Crespi L'Unità

La timidezza ha mille sfumature. E quelle di Valeria Bruni Tedeschi sono un mélange di pudore e ironia. Le stesse sfumature che ha regalato alla sua opera prima, premiata dal pubblico e dalla critica in Francia È più facile che un cammello... II titolo è preso da un versetto dei Vangeli: «È più facile per un cammello passare dalla cruna di un ago che per un ricco accedere al regno dei cieli». La storia, invece; arriva direttamente dal suo cuore: autobiografica ma non troppo. Film bilingue (esce il 18 giugno, in versione originale sottotitolata, distribuito da Mikado), scritto a quattro mani con Noémie Lvovsky, prodotto da Mimmo Calopresti e Paulo Branco, racconta di Francesca, figlia di una ricchissima famiglia italiana trasferitasi a Parigi negli anni di piombo, in crisi con se stessa. »

di Aldo Fittante Film TV

Più che un’autobiografia, un autoritratto. Interni di famiglia e di vita, passeggiate nei meandri di un passato scomodo, disagiato, vissuto da Valeria Bruni Tedeschi tra una Torino assediata dal piombo degli anni del terrorismo e una Parigi più liberata, che l’accoglie come una figlia adottiva. L’attrice debutta così nella regia, rimembrando di sé e dei suoi cari, delle sue insicurezze e delle sue paure, dei suoi sogni e delle sue fragilità. Fata che spalanca gli occhi ad ogni passar di novità o sorpresa, di incredulità e bruttura, Federica (l’alias scelto da Valeria, come transfert) riflette sulla sua ricchezza, che la imprigiona e - paradossalmente - la limita: sulla prematura morte del padre; e sui suoi conflitti parentali che - al contempo - la rassicurano e la destabilizzano. »

È più facile per un cammello... | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Scheda | Cast | News | Frasi | Rassegna Stampa | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità