Dizionari del cinema
Periodici (1)
Miscellanea (3)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
giovedì 18 aprile 2019

Laurence Olivier

Nome: Laurence Kerr Olivier
Data nascita: 22 Maggio 1907 (Gemelli), Dorking (Gran Bretagna)

Data morte: 11 Luglio 1989 (82 anni), Steyning (Gran Bretagna)
1

Piero Di Domenico

L'11 luglio 1989, dopo una lunga e sofferta malattia, il cinema e il teatro perdevano uno dei più grandi attori shakespeariani del nostro secolo. Sir Laurence Kerr Olivier (era diventato baronetto per i suoi meriti artistici) era nato a Dorking, nel Surrey (Inghilterra), il 22 maggio 1907. Stando ai racconti quasi leggendari, il padre, un pastore protestante con la passione per il teatro, lo spinse giovanissimo ad interpretare il "Giulio Cesare" di Shakespeare in una recita parrocchiale.
A 17 anni entra alla Central School of Speech Training and Dramatic Art, dove studiò con Claude Rains.
Nel 1926, si unisce alla Birmingham Repertory e a vent'anni è già tra i protagonisti della compagnia teatrale. [...] »

Film TV

Emanuela Martini

Maxim De Winter, ambiguo, in Rebecca di Hitchcock, Teathcliff, il torvo violento, in La voce nella tempesta di Wyler, mister Darc l’arrogante, in Orgoglio e pregiudizio di Leonard, Orazio Nelson, il rigido, in Lady Hamilton di Korda: con quegli occhi che potevano passare dal disprezzo alla passione nel tempo di un battito di ciglia, quella fronte che pareva muoversi da sola e, soprattutto, quel labbro superiore «dalla linea fastidiosamente sottile e dura, ereditata così da mio padre, utile solo per recitare la parte del nazista duro, cosa che mi è capitata solo una volta nel Maratoneta. (e talvolta mascherata dai balli, in gioventù, e dalla barba, in vecchiaia), Laurence Olivier incarnò, in un pugno di film tra gli anni 30 e 40, l’ideale del bel tenebroso, raffinato, imperscrutabile, pericoloso fino all’ultimo abbraccio risolutore, che il cinema aveva ereditato dalla letteratura romantica. [...] »

Fernaldo Di Giammatteo

Gigione sopraffino come attore (indimenticabili i personaggi di Gli sfasati, 1960, di Tony Richardson e di Gli insospettabili, di J.L. Mankiewicz; formidabile la breve caratterizzazione del dentista in Il maratoneta, 1976, di John Schlesinger), cultore di Shakespeare e della psicoanalisi, apporta alla regia cinematografica un gusto fra l'aulico e il nevrotico che non avrà eredi (gli altri shakespeariani, come Kenneth Branagh, punteranno al realismo antiaccademico). Dopo aver fatto le sue belle e importanti prove di attore a Hollywood (La voce nella tempesta, 1939, di William Wyler; Rebecca, la prima moglie , 1940, di Alfred Hitchcock; Orgoglio e pregiudizio,1940, di Robert Z. [...] »

Ugo Casiraghi

Come per quasi tutti i maggiori attori teatrali inglesi del secolo, anche per Laurence Olivier il cinema fu soltanto un comodo mezzo per avere guadagni più alti e una fama più larga. Lo fu almeno all'inizio della sua prestigiosa parabola artistica, ma lo sarà anche verso la fine. Nato il 22 maggio 1907, era in teatro dal 1925 e apparve sullo schermo a partire dal 1930, dividendosi tra Gran Bretagna e Stati Uniti in film senza storia. Nel 1932 ebbe però la sua prima grande occasione ma anche il suo 25 luglio. Come il fascismo, se ci si passa l'accostamento davvero irriverente.
Il 25 luglio fu appunto il giorno del provino supremo accanto a Greta Garbo che l'aveva scelto come partner per La regina Cristina. [...] »

1


prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità