Advertisement
Orvieto Cinema Fest 2022, tutti i premi

Si è conclusa la quinta edizione del festival internazionale di cortometraggi made in Umbria.

martedì 27 settembre 2022 - Festival

Orvieto Cinema Fest si riconferma un successo. Si è conclusa nella serata di sabato 24
settembre la quinta edizione del primo festival internazionale di cortometraggi Made in
Umbria organizzato da un gruppo tutto al femminile: Sara Carpinelli e Stefania Fausto, le due
fondatrici, e Francesca Bonfanti e Valentina Dalmonte. La manifestazione si è svolta dal 20 al
24 settembre tra eventi ‘off’ - in luoghi chiave della città come la Fondazione Cassa di
Risparmio di Orvieto e la Biblioteca Luigi Fumi - e le proiezioni al bellissimo Teatro
Mancinelli.


Arrivato alla sua quinta edizione, l’Orvieto Cinema Fest può contare su un'identità e un
obiettivo sempre più chiari e definiti: la valorizzazione del film breve nella sua essenza e
l'attenzione alle voci registiche emergenti. Una natura, quella di Orvieto Cinema Fest che,
anche quest’anno, si riconosce prima di tutto nella qualità della selezione dei lavori in gara.
Durante le quattro serate in sala, il pubblico composto da appassionati da tutta italia, addetti
ai lavori e ospiti d’eccezione ha avuto la possibilità di visionare i 28 cortometraggi finalisti.
Fra cui ricordiamo sette anteprime nazionali e una mondiale: Egùngùn; Heartbeat; Long
Line of Ladies; Takanakuy; Three Grains of Salt; Wild is the Spring; Faccia di cuscino;
Continuity of Parks
.
Dalle ore 20:30 di sabato 24 settembre, il critico cinematografico, Boris Sollazzo, ha
presentato la cerimonia di premiazione, chiamando sul palco i giurati presenti in sala: il
regista Stefano Cipani, Presidente di Giuria, e la regista Beatrice Baldacci, entrambi tra le più
interessanti e affermate giovani voci del cinema italiano e facendo le veci anche della terza
giurata, la giornalista Benedetta Pini.
La manifestazione si è conclusa poi con il closing party presieduto dal gruppo locale Icore e
dal djset di Bruno Bellissimo.

TUTTI I PREMI

Best Short Film: On Xerxes’ Throne di Evi Kalogiropoulou (2022), Grecia
“Il film dimostra una potente coerenza stilistica. È un piacere per gli occhi. Il cast, l’ambientazione e la
composizione delle immagini: tutto è credibile, magnetico, impermeabile alla noia.
Un piccolo capolavoro, malinconico, ironico, distante e sognante”.

Best International: Three Grains of Salt di Ingrid Chikhaui (2022), Francia “Il film attraverso la magia del mistero e dell’innocenza ci immerge in uno spazio in cui l’assurdo e l’umano si incontrano dando vita ad una potente intensità emotiva. Il racconto dimostra coraggio e consapevolezza rendendo il film mai scontato e regalandoci la possibilità di guardare la complessità delle emozioni attraverso la purezza dell’infanzia”.

Best Animation: Sierra di Sander Joon (2022), Estonia “Il regista è capace di sfruttare a pieno le potenzialità visive e creative dell’animazione. Ci immerge in un mondo in cui non sono necessarie parole per farci sorridere ed emozionare. Questo film ci ha fatto tornare bambini, con rinnovato stupore”.

Best National: Tria di Giulia Grandinetti (2022), Italia “Tria è un’opera emozionante e vitale. Diretto con precisione e sensibilità, crea un mondo coerente e credibile. La tensione è costruita con efficacia e l’ottima regia è avvalorata da un cast perfetto, organico, a partire dalle protagoniste agli interpreti adulti. La scelta dei colori e dei costumi, inoltre, dimostra un grande maturità estetica che non lascia indifferenti. Il film è in un punto diametralmente opposto alla noia: intrattiene con intelligenza e semplicità”. Premi speciali:

Premio Best Music: When the swallows fly away, di Sebastien Piens (2021), BelgioMusiche di David Reyes Isaac Cugini responsabile artistico della GDM Music, casa editrice musicale e discografica indipendente specializzata nel campo delle colonne sonore “Siamo lieti di assegnare il premio per la miglior colonna sonora originale a David Reyes per When the swallows fly away. Le musiche, scritte e arrangiate con sapienza, concorrono alla scena e ne arricchiscono la resa emotiva. A completare il tutto, il lavoro dell’orchestra e dei tecnici che hanno egregiamente rappresentato in suono le idee del compositore.”

Premio MYmovies: Creatura di Giada Bossi (2021), Italia Motivazione di Gianluca Guzzo, fondatore di MYmovies: “L’opera di Giada Bossi riesce a restituire tutta l'irrequietezza del conflitto adolescenziale affidandosi quasi esclusivamente agli incredibili sguardi e movenze della sua protagonista. Le immagini arrivano con la potenza di chi racconta con urgenza e istinto, senza far avvertire a chi guarda il peso del grande lavoro sui dettagli di scrittura e messa in scena. Un pregio che ha solo chi ha consapevolezza dei propri mezzi.“

Premio SNCCI: Creatura di Giada Bossi (2021), Italia conferito dai tre giudici Anna Pennella, Roberto Baldassarre e Davide Magnisi “Per la capacità di raccontare i turbamenti dell'universo adolescenziale, trasformando il linguaggio del corpo nel linguaggio del cinema, restituendo l'ambiguità di personalità in formazione”.

Menzioni speciali:
  Long Line of Ladies di Rayka Zehtachbi, Shaandiin Tome (2022), USA “Per la capacità di instaurare un dialogo intergenerazionale tra tradizione e rivoluzione, affrontando con sguardo lucido, empatico e consapevole un rituale tanto individuale quanto comunitario. Un coming of age che celebra il legame con la natura, il passato e la propria identità, portandoci a mettere in discussione stigma sociali che ci portiamo dietro da ormai troppo tempo”


{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati