Advertisement
Lillo al Lucca Film Festival invita a riscoprire la centralità della sala

L’attore e il presidente dell’associazione nazionale esercenti cinema si sono fatti portavoce della campagna #soloalcinema.
di Ilaria Ravarino

Pasquale Petrolo Altri nomi: (Lillo / Lillo Petrolo ) (59 anni) 27 agosto 1962, Roma (Italia) - Vergine.
martedì 12 ottobre 2021 - Festival

Ripartire dai festival per «riavvicinare le persone al cinema» e «diffonderne il valore», specialmente quando si tratta di eventi aperti gratuitamente al pubblico come il Lucca Film Festival & Europa Cinema. Così Mario Lorini, il presidente dell’associazione nazionale esercenti cinema, ha presentato in chiusura del festival l’incontro dedicato alla campagna di comunicazione per il ritorno in sala, messa in campo dalla filiera cinematografica con il sostegno del Ministero della Cultura, dell’Accademia del cinema italiano David Donatello e di tutte le associazioni di settore.

Insieme a lui, al cinema Astra di Lucca, anche il direttore generale nazionale ANEC Simone Gialdini, il distributore Matteo Nenciolini e l’attore Lillo Petrolo, in arte Lillo, uno dei volti della campagna #soloalcinema. «Il ritorno alla capienza al 100% è un’ottima notizia – ha detto Lilloe chissà che la pandemia, oltre alle cose terribili che ci ha portato, non sia servita almeno a una cosa: a farci riscoprire quanto sia fondamentale e quanto ci manchi la sala, che non viveva una stagione particolarmente felice neppure prima del Covid». 
 

Le sale, assicura Lillo, «sono luoghi in cui io mi sento al sicuro, perché sono convinto che vengano messe in pratica tutte le misure di sicurezza. Ci sono regole che gli esercenti devono rispettare: se non vi sentite tranquilli, chiedete e vi spiegheranno in che modo siete protetti». La mascherina in sala, indispensabile per garantire la sicurezza di tutti, è per Lillo un male minore: «Siamo tutti d’accordo, sarebbe meglio non averla. Ma non è possibile. Il mio consiglio è di usare le mascherine leggere, e non quelle di stoffa che sono troppo pesanti. Io così mi sono abituato, dopo venti minuti mi dimentico completamente di indossarla».

Una volta tornati alla capienza massima, ha sottolineato Lorini, diventa importante «pianificare attentamente i titoli che torneranno in sala» e curare con attenzione la campagna di promozione, forti di una spinta positiva dettata anche dalle favorevoli condizioni del meteo. 

«Dopo il primo spot che abbiamo presentato lo scorso Natale ne è seguito un secondo presentato alla notte dei David – ha ricordato Gialdini - e infine un terzo che ha il cinema come protagonista, con 18 talent dello spettacolo che si sono prestati a fare questa operazione. Un’operazione, va detto, molto apprezzata anche all’estero, a Londra, Deauville e Barcellona. Dobbiamo inoltre continuare ad aprire le sale: abbiamo un 5-6% di strutture che devono ancora ripartire. Ma siamo ottimisti». 

E il bilancio del festival, che la campagna #soloalcinema ha accompagna in chiusura, non può che essere positivo: «I lucchesi hanno risposto benissimo, partecipando quest’anno sia agli eventi più impegnati, come gli incontri con Aleksandr Sokorov, che a quelli più d’evasione con Lodo Guenzi o Claudio Bisio. La frequenza nei cinema cittadini è costante e solida, e l’evento festivaliero si integra perfettamente con la formazione del pubblico, giovane e meno giovane. Un lavoro che viene portato avanti da 17 anni, molto bene, dalla squadra del festival».


news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati