MYmovies.it
Advertisement
Venezia 76 - Nell'isola della realtà virtuale

La terza edizione della competizione Venice VR vede premiato, tra gli altri, The Key come miglior opera VR immersiva.
di Rossella Schillaci

sabato 21 settembre 2019 - Festival

Nell'ambito della Mostra di Venezia vi è una competizione - denominata Venice VR - che è unica nel panorama festivaliero italiano, quella dedicata ai film e alle esperienze in realtà virtuale. Un'intera isola, l'isola del Lazzaretto Vecchio, è stata allestita per presentare oltre 40 opere, la maggioranza delle quali in concorso, ma con la possibilità di vedere fuori concorso i migliori lavori già premiati all'estero e i prodotti sviluppati all'interno della Biennale College VR.

Le opere presentate sono state divise in due grossi sezioni: le cosiddette opere 'lineari', film in 360° visibili da seduti, in uno spazio creato appositamente e chiamato VR Theatre (che ha molte analogie con la tradizionale sala cinematografica), e le esperienze 'interattive', fruibili all'interno di installazioni in cui spesso l'utente è in piedi e si può muovere nello spazio designato dai suoi creatori, con diversi gradi di libertà, movimento e interazione. Opere che dialogano con il teatro, la pittura, il videogame e il viaggio esperienziale personale e psicologico.

Molti gli incontri nel suggestivo giardino interno dell'isola, con gli stessi autori e i curatori della sezione, e panel con giornalisti, artisti e produttori, tra i quali l'interessante quanto attuale discussione sulla difficoltà nel recensire i prodotti in VR, non potendo usare soltanto i normali criteri e metodi del cinema tradizionale, che qui, nel mondo VR, viene 'affettuosamente' chiamato flat cinema, ossia 'cinema piatto'.
Rossella Schillaci

Ospite d'eccezione la poliedrica artista Laurie Anderson, che negli ultimi anni ha prodotto diverse esperienze in VR e che ha presentato a Venezia fuori concorso il suo nuovo progetto in VR, To the Moon. L'artista ha presieduto anche la giuria che ha assegnato i premi del concorso, giunto ormai alla sua terza edizione, accompagnata dal fotografo Francesco Carrozzini e dalla designer Alysha Naples.

Il Gran Premio della Giuria per la migliore opera VR immersiva è andato a The Key di Céline Tricart. Le particolarità di questa esperienza interattiva cominciano con la produzione: realizzato in collaborazione con una importante ONG, è stato finanziato dalla società Oculus. L'altro aspetto fondamentale è quello dell'interazione: in questo caso non si può parlare più di spettatore, ma di vero e proprio partecipante all'esperienza, che deve effettuare alcune scelte importanti: condotto attraverso ambienti onirici realizzati in computer grafica, dovrà affrontare alcune sfide durante il percorso e sperimentare una 'perdita'. Senza svelare il finale, vera sorpresa di quest'opera, chi partecipa ha modo di riflettere sul tema e portarsi a casa una piccola chiave (tra le molte appesa nella stanza) in ricordo dell'esperienza.


CONTINUA A LEGGERE
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati