Quando un padre

Film 2016 | Drammatico +13 108 min.

Titolo originaleA Family Man
Anno2016
GenereDrammatico
ProduzioneCanada, USA
Durata108 minuti
Al cinema11 sale cinematografiche
Regia diMark Williams
AttoriGerard Butler, Willem Dafoe, Gretchen Mol, Alison Brie, Alfred Molina, Dustin Milligan Kathleen Munroe, Anupam Kher, Stephen Bogaert, Russell Yuen, Sierra Wooldridge, Julia Butters, Dwain Murphy, Max Jenkins.
Uscitagiovedì 8 giugno 2017
DistribuzioneEagle Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,40 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Mark Williams. Un film con Gerard Butler, Willem Dafoe, Gretchen Mol, Alison Brie, Alfred Molina, Dustin Milligan. Cast completo Titolo originale: A Family Man. Genere Drammatico - Canada, USA, 2016, durata 108 minuti. Uscita cinema giovedì 8 giugno 2017 distribuito da Eagle Pictures. Oggi al cinema in 11 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,40 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Quando un padre
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Un uomo dedito al lavoro deve mettere in discussione le sue scelte professionali dopo che il figlio si ammala di leucemia. In Italia al Box Office Quando un padre ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 225 mila euro e 104 mila euro nel primo weekend.

Consigliato nì!
2,40/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,30
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ
L'esordio alla regia di Williams tenta di ibridare il genere strappalacrime con qualcosa di più spinoso e più vero. Resta un tentativo, ma il cast fa la differenza.
Recensione di Marianna Cappi
giovedì 8 giugno 2017
Recensione di Marianna Cappi
giovedì 8 giugno 2017

Dane Jensen è un cacciatore di teste, un selezionatore di personale, che lavora tutti i giorni fino a tardi per assicurare alla moglie e ai tre figli il tenore di vita che desiderano. In realtà, moglie e figli desidererebbero soprattutto averlo di più accanto a loro e la situazione si fa drammatica quando Ryan, il maggiore, si ammala di leucemia: a questo punto Dane dovrà scegliere a chi e a cosa dare la priorità.
Sembra impossibile, con una trama del genere, eppure Quando un padre , a suo modo, scombina le aspettative. Fin dal primo dialogo in camera da letto tra il protagonsta e la moglie, sui problemi della loro sfera sessuale, è chiaro che il film tenta una strada di naturalismo che non è quello solo apparente del cinema narrativo americano medio. Da quel momento in poi, sceneggiatura e soggetto ingaggiano una sorta di lotta, nella quale la prima tenta di opporre resistenza alla rigidità del secondo.

Ci mette molto del suo anche Gerard Butler, con un personaggio azzeccato, un narcisista senza sconti ("sono più cazzuto di Ironman"), uno che, quando la moglie gli dice che lo ama, risponde: "Come si fa a non amarmi?", uno che vuole vincere, il mese e poi la promozione, ed è disposto a giocare sporchissimo per ottenerli, ma che sa anche prendere ogni occasione dalla vita, tornare bambino, essere sincero (persino sulla sua fede in Dio, rispetto alla quale dà una risposta che non ci si aspetterebbe in un film del genere).

Il film è tutto su di lui e il povero Ryan è uno strumento, una vittima sacrificale in partenza. "Non doveva rischiare di morire per avere la tua attenzione", dice la moglie ad un certo punto a Dane, e noi la pensiamo esattamente come lei: in fondo, portare il dramma tanto all'estremo è un modo di farla facile, drammaturgicamente parlando, di mettere il personaggio spalle al muro. Alla fine, dunque, il soggetto ha la meglio e Quando un padre si trova a mettere il piede lungo il più classico dei percorsi strappalacrime, con tanto di saggio indiano che insegna che "si raccoglie quel che si semina" e di supposti colpi di scena che più prevedibili non si può.
Quello di ibridare il genere con qualcosa di più spinoso e più vero resta dunque un tentativo, ma un tentativo apprezzabile. A fare la differenza, però, questa volta è soprattutto il cast: Butler non è Will Smith e si guarda bene dall'imitarlo, e si può stare certi che dove c'è Willem Dafoe c'è sempre qualcosa in più. Qui beve vino di cobra.

PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 11 giugno 2017
samanta

Quando un padre è un film con un regista esordiente (Mark Williams) e interpreti principali Gerard Butler (Dane Jensen), attore scozzese ormai collaudato (ricordate Leonida in 300?) e da Gretchen Mol (la moglie Elise). La trama: Dane è un "cacciatore di teste" in un'agenzia che reperisce personale qualificato alle società, totalmente dedito al suo lavoro che lo impegna [...] Vai alla recensione »

lunedì 12 giugno 2017
Flyanto

 Se un figlio si ammala gravemente quali diventano le priorità per un genitore che ha messo sempre la carriera al primo posto? E' quello che succede al  protagonista del film "Quando un Padre" che, continuamente oberato di impegni lavorativi e soprattutto di inventare continue strategie al fine di battere la concorrenza  (tanto più quando l'avversario [...] Vai alla recensione »

Frasi
- Io sono più cazzuto di Ironman!
- Non ti sei davvero paragonato ad Ironman, vero?!
Dialogo tra Dane Jensen (Gerard Butler) - Elise (Gretchen Mol)
dal film Quando un padre - a cura di MYmovies.it
-Ci credi in Dio?
- Dipende dai giorni.
- Ti capisco.
Dialogo tra Ryan Jensen (Max Jenkins) - Dane Jensen (Gerard Butler)
dal film Quando un padre - a cura di MYmovies.it
Per sentirmi Dio mi basta una scrivania, un telefono e un pollo da spennare!
Una frase di Dane Jensen (Gerard Butler)
dal film Quando un padre - a cura di Mymovies.it
Sono uno che lavora molto. Un guerriero che non fa prigionieri!
Una frase di Dane Jensen (Gerard Butler)
dal film Quando un padre - a cura di MYmovies.it
Papà non lo vedo spesso... ma so che lui per me ci sarà sempre.
Ryan Jensen (Max Jenkins)
dal film Quando un padre - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 8 giugno 2017
Paolo D'Agostini
La Repubblica

Siamo dentro i confini di una confezione convenzionale, ma ciò non impedisce di cogliere in Quando un padre una certa forza. Dane Jensen (Gerard Butler) è il campione di un'azienda di "cacciatori di teste", un'agenzia di collocamento privata dove non si bada ai colpi bassi pur di tenere alto il fatturato, fregare la concorrenza, strappare la commissione.

giovedì 22 giugno 2017
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Dave, un «cacciatore di teste» senza scrupoli, tutto dedito al lavoro e con poco tempo per la famiglia, si ritrova con il figlioletto ammalato di leucemia. Con il peggiorare della salute del bimbo, l'uomo dovrà decidere le sue priorità. Film da tema riciclato, perennemente a rischio esondazione, che riesce, però, a mantenere un equilibrio accettabile senza forzare lacrime che, comunque, scenderanno. [...] Vai alla recensione »

giovedì 8 giugno 2017
Alessandra Levantesi
La Stampa

Mark Williams è un produttore esordiente nella regia; Bill Dubuque uno sceneggiatore al secondo copione: risultato del loro impegno congiunto, Quando un padre è una commedia drammatica che scorre con piatta prevedibilità dall'inizio alla fine. L'aspetto positivo è che lo scozzese Gerald Butler di 300 conferisce al personaggio di Dane Jensen una buona credibilità sia quando si presenta come un agguerrito [...] Vai alla recensione »

giovedì 8 giugno 2017
Francesco Alò
Il Messaggero

Per imparare questo mestiere guarda Wall Street e Il Padrino uno e due. Ma non il tre!". Parola di Dane Jensen (Gerard Butler), in arte il Cobra. E' un cacciatore di teste di Chicago stakanovista, bravo a impressionare le "reclute" attraverso la cinefilia e così assente in famiglia da chiedere alla moglie del buon sesso orale anche prima di scambiarci due parole.

giovedì 8 giugno 2017
Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

Per uno che si definisce ~più cazzuto di lronman" scoprire che "si raccoglie ciò che si semina" può essere un trauma. È il poco tempo dedicato alla famiglia, infatti, il punto debole nella vita di Dane "il Cobra" Jensen, spietato cacciatore di teste di Chicago. Sposato e padre di tre figli, che mantiene nella bambagia grazie ad altissime commissioni lavorative, Dane incarna il tipico self-made man [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati