Kingsman - Secret Service

Film 2015 | Azione 129 min.

Regia di Matthew Vaughn. Un film Da vedere 2015 con Colin Firth, Michael Caine, Taron Egerton, Mark Strong, Sofia Boutella, Samuel L. Jackson. Cast completo Titolo originale: Kingsman: The Secret Service. Genere Azione - USA, 2015, durata 129 minuti. Uscita cinema mercoledì 25 febbraio 2015 distribuito da 20th Century Fox. - MYmonetro 2,87 su 41 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Kingsman - Secret Service
tra i tuoi film preferiti.




oppure

La storia di un'organizzazione segreta di super spie che recluta un grossolano ma promettente ragazzo di strada. In Italia al Box Office Kingsman - Secret Service ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 2,2 milioni di euro e 1 milioni di euro nel primo weekend.

Consigliato sì!
2,87/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,50
PUBBLICO 3,12
CONSIGLIATO SÌ
Un giro scanzonato sulla giostra acrobatica del cinema di spionaggio.
Recensione di Marianna Cappi
mercoledì 4 febbraio 2015
Recensione di Marianna Cappi
mercoledì 4 febbraio 2015

L'agente Lancillotto perde la vita durante una missione di guerra e il suo capo, Galahad, non si perdona e offre al figlio piccolo del compagno scomparso una medaglia e un numero di telefono. Diciassette anni dopo quel bambino è un ragazzo, Eggsy, che si è messo nei guai con dei delinquenti del quartiere. Comporrà quel numero di telefono e si ritroverà davanti Galahad in persona, alias Harry Hart, pronto ad offrirgli l'occasione di una nuova vita. Una vita da spia. Una vita da Kingsman.
Matthew Vaughn legge "The Secret Service", il fumetto di Mark Millar e Dave Gibbons, con le lenti del suo cinema pop ed eccessivo, qui però più rilassato e divertito rispetto a Kick-Ass , meno ansioso di provare la propria originalità, anche perché non è certo l'originalità il tratto distintivo di un film che cita James Bond e compagni (John Steed, Harry Palmer, Derek Flint) ad ogni inquadratura. Quella di Kingsman è soprattutto una storia di iniziazione, di Eggsy e del suo interprete Taron Egerton. Vaughn li prende, per il tramite del più esperto e già iniziato Colin Firth, e apre loro le porte del cinema inglese, le quali non possono che essere porte di un pub o di una sartoria di Savile Row. Una volta dentro il film, impareranno che tutto è possibile, non tutto è reale (non si muore per davvero, spiega Mark Strong dopo la "prova dell'acqua"), qualcosa si nasconde (nei doppi fondi delle scenografie), qualcosa si affaccia sull'esterno (quando si smette di prendersi sul serio per ammiccare allo spettatore in sala). È un viaggio sulla giostra del cinema di genere, con stazioni più o meno riuscite, che in fondo può anche valere il prezzo del biglietto. Cinema come attrazione, spettacolo, circo acrobatico.
L'eleganza, invece, quella vera, è un'altra cosa. Per il regista il discorso sull'abito è evidentemente poco più di un pretesto narrativo per segnalare la trasformazione del personaggio, oltre che l'ennesimo omaggio al padrino del cinema di spionaggio, confezionato sempre con un largo sorriso sulle labbra. Per Vaughn, infatti, l'abito è sempre e prima di tutto un costume, che dice forti e chiare, come in un fumetto, le intenzioni e i dati anagrafici del personaggio, che si tratti della tutina di un supereroe, del berretto con la visiera di un ragazzino dei sobborghi o dello stile street chic di un miliardario pazzo (e il personaggio di Samuel L. Jackson è sicuramente il più aderente al genere, nella sua revisione iper contemporanea ma stabilmente megalomane).
Si spruzza sangue a volontà, ci si lancia senza paracadute, si scambia il bicchiere per prudenza prima del brindisi letale. Non ci si fa mancare nulla, sulla giostra dello spy-movie, nemmeno Mr Firth in versione Machete.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
KINGSMAN - SECRET SERVICE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
Infinity
-
-
-
-
-
TIMVISION
-
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
-
-
TIMVISION
Google Play
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 10 febbraio 2015
matteoiceman

Eggsy era un ragazzo promettente, in passato: ha lasciato la scuola, l'accademia dei marines, l'atletica, nonostante avesse le potenzialità per eccellere. È abituato a vivere ai margini della società, a vedere sua madre sfruttata dal boss della banda locale, ed è dovuto crescere senza suo padre; non sa che suo padre era un Kingsman ed è morto da eroe, tutto ciò che ha di lui è un medaglione con un [...] Vai alla recensione »

sabato 28 febbraio 2015
laurence316

Nonostante la grande mole di critiche almeno in parte negative, in particolare sui siti americani, Kingsman non è per niente un brutto film. E' solo uno scanzonato, divertente, pieno di gag e battute e appasionante action di spionaggio, con frequenti citazioni dagli esempi illustri di questo genere, tra cui ovviamente James Bond, che intrattiene benissimo per le sue due ore di durata, senza [...] Vai alla recensione »

martedì 10 febbraio 2015
PointBreak

Matthew Vaughn confeziona una spy-comedy che fa dell’autoironia il suo punto di forza. Tra effetti speciali, strizzate d’occhio alla cultura pop e una mole impressionante di citazioni cinematografiche, il regista mette in scena una pellicola dal sapore convincente. Il plot, nonostante non brilli per originalità, scivola piacevolmente senza occhio all’orologio.

martedì 10 marzo 2015
Borro11

Cosa potrebbe succedere se si buttassero in uno shaker una trama da classica spy-story, migliaia  di citazioni, effetti speciali resi volutamente finti, un pizzico di splatter e tanta, tanta ironia? Semplice! Uscirebbe un cocktail chiamato Kingsman! Eggià perché questa pellicola è un mix. Il solito cattivone ricchissimo e pazzo decide di mettere in atto un piano per la distruzione [...] Vai alla recensione »

martedì 20 ottobre 2015
ultimoboyscout

Dopo "Kick-Ass", un altro graphic novel di Mark Millar, realizzato in collaborazione con Dave Gibbons, che si avvale della solida regia di Matthew Vaughn e della presenza british come protagonista dell'istruttore Colin Firth, perfetto nel suo ruolo. Proprio quest'ultimo propone allo scapestrato ma promettente Eggsy, figlio di un suo collega morto in missione, di diventare come lui membro del Kingsman, [...] Vai alla recensione »

martedì 31 maggio 2016
elgatoloco

Se in"James Bond"( nei film più che nei libri di Ian Fleming)prevale l'ironia , l'autoironia a tratti, qui è la comicità a farla da padrona, con giochi continui su agenti segreti, tranelli, inganni, trappole, doppigiochisti etc. Da un lato"nulla è come appare", come nel classico schema di derivazione barocca, per non dire del Qohelet("va [...] Vai alla recensione »

giovedì 25 giugno 2015
Kyotrix

Abbastanza originale, uno spyfilm che riprende lo stile leggero anni 70, forzandone le cose in maniera allegra e fantasiosa, un pò anche presa in giro. Ovviamente per piacere bisgona guardarlo capendo a cosa si va incontro. Note negative trama abbastanza scontata e recitazione del giovane protagonista negli abiti eleganti che non mi ha convinto affatto.

mercoledì 3 giugno 2015
CinemaLove

Ho atteso molto di vedere questo film essendo un fan dei film "matriosca", congegni, gallerie segrete che sfociano in sotterranei segreti e via dicendo. L'attesa è stata ripagata? si per le scene di violenza, ottimizzate a tal punto da rendere un effetto realistico al cento per cento, comprese le abili mosse dei Kingsman da studiare al rallenty.

domenica 15 marzo 2015
TheMaster

Tratto dal fumetto Secret Service di Mark Millar,quest'opera è un gigantesco atto d'amore a tutte le pellicole e perchè no, opere letterarie spionistiche della storia,ci sono moltissime citazioni a James Bond,Jason Bourne e tanti altri,ma soprattutto un'azione,interpreti e un comparto tecnico veramente eccellenti. Il regista è Matthew Vaughn reduce dal divertentissimo [...] Vai alla recensione »

domenica 8 marzo 2015
DHANY CORAUCCI

Nessuno meglio di Colin Firth, attore britannico nato nell'Hampshire nel 1960, avrebbe potuto interpretare meglio un Gentleman, ma ciò che dice al suo protetto Eggsy in fase di addestramento è molto più che una frase ricercata ed elegante, degna di un distinto signore inglese: “Gentleman non si nasce, lo si diventa”.

venerdì 27 febbraio 2015
Penelope Maczott

Trama interessante, film con un buon appeal, interpretazione di Colin Firth in veste action molto interessante, entusiasma ma non riesce mai a toccare le corde più profonde, nonostante mantiene la tensione ad un buon livello. Alcune scene paradossali, stile Mortdecai ma che non sfociano mai nel totale surrealismo.  L'accademia formativa di giovani 007 richiama un pò tutte le [...] Vai alla recensione »

martedì 11 luglio 2017
hollyver07

   Ciao. Premetto che avevo già provato a "postare" un commento ma non ho idea se apparirà perchè nel bel mezzo del cammino... la rete si "strappò". Comunque sia, Il film l'ho visto in dvd e devo ammettere che mi è piaciuto, questo... nonostante il regista non sia tra i miei preferiti.

domenica 31 gennaio 2016
florentin

...non l'avrebbe forse pensato nemmeno Sergio Leone. Ho un metodo tutto mio per dire se un film -sala o tv che sia e sempre senza pubblicità nel mezzo, ovvio: se non guardo l'orologio per tutta la sua durata  il fim lo rivedrò. Magari non subito, però lo rivedrò. Questo è uno di quelli. Già per tre volte.

giovedì 31 dicembre 2015
elgatoloco

IL film è, appunto, un piacevole pastiche che concilia un po'di suspense, spionaggio, azione, ma soprattutto l'origine "comic", con una regia"pigliatutto"di Matthew Vaughn, che non scontenta nessuno, ripropoendo il mito della"Super-Anti-Spectre"(per dirla con una formula, per nulla magica)con quella della minaccia mondiale derviante dal solito"esaltato" [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 luglio 2015
kondor17

Sono uscito dalla visione come dopo una doccia fresca, con un sorriso da Jocker del Cavaliere Oscuro e la voglia di rivederlo. E me lo sono rivisto e probabilmente, tra un pò di tempo, anche me lo rivedrò.  Perchè? Perchè è un film geniale a cui si perdonano tutte le (evidenti) incongruenze che stanno alla base.

domenica 29 marzo 2015
Leonardo Strano

Vaughn fa cinema violento e pop, o si dovrebbe dire che fa cinema pop moderno e quindi violento? Non poteva forse fare altro un cresciuto con il mito del Bond di Connery e Moore, un fervente adepto delle sette tarantiniane, e un assiduo appassionato di fumetti. Non poteva che arrivare a Kingsman, unione di tutte le sue passioni giovanili e prodotto di intrettenimento travolgente.

martedì 3 marzo 2015
Sabrina Lanzillotti

 Medio Oriente. Un agente segreto, Harry Hart, vede morire un suo compagno a causa di un errore e decide di mettersi a disposizione della vedova e del figlio qualora ne avessero avuto bisogno, consegnando loro una medaglia d’onore col suo numero di telefono. Diciassette anni dopo, quel bambino, Eggsy, si mette nei guai con dei delinquenti e chiama proprio l’agente in suo soccorso. Vai alla recensione »

giovedì 5 marzo 2015
Fedefranci

Proprio con questa frase voglio iniziare questa recensione! Non vorrei essere critica ma onestamente hanno rovinato un film. L'idea era davvero carina, per intenderci parlo del gruppo di agenti segreti, delle prove registrate davvero bene, del cattivo ragazzo,il patrigno ecc.. Cosa ha rovinato il film allora? Principalmente la mediocrità degli effetti, sembra un film ambientato 10 anni fa, quando determiant [...] Vai alla recensione »

mercoledì 4 marzo 2015
goldy

E' il classico film davanti al quale viene  spontaneo esclamare: "Peccato!!": Quanti soldi. quanti mezzi, quanto talento sprecati. Una storia ben costruita, con un gran senso dell'ironia, con riferimenti intelligenti a film del genere. Geniali e numerose le trovate giocate con la classe e l'aplomb  del migliore stile british.

domenica 15 marzo 2015
Maramaldo

...prese da altri. Non è una novità, credo che il "citazionismo" sia un nuovo genere della cinematografia. Verrà studiato. Quanto all'imperversare della pubblicità, è un andazzo irrefrenabile. Però, scusate, un'opera in cui, subito, all'inizio, per parecchi minuti, ti mette in primo piano (direi sotto il naso, ne senti il flavour)  [...] Vai alla recensione »

sabato 28 febbraio 2015
ParanoidAndroid

-4 stelle per la qualità tecnica del film: fotografia e colonna sonora azzeccati, gran ritmo e una regia incredibile, che regala combattimenti memorabili e "comprensibili" (al contrario di molti film d'azione odierni). -mezza stella per un sorprendente Colin Firth in versione "bad-ass". -mezza stella per la scena nella chiesa, che vale anche da sola 7 euro di biglietto! I [...] Vai alla recensione »

domenica 15 marzo 2015
Kingsley 71

Decisamente non è il classico film di azione, o di spionaggio... è molto meglio. Una storia per niente banale( con colpo di scena inaspettatissimo), divertente, scanzonato e decisamente violento... attori fantastici. Il miglior film del genere mai realizzato da anni.

sabato 23 maggio 2015
aldamar

Uno 007 in versione nuova molto divertente e originale,questo film sa coinvolgere lo spettatore dal primo all'ultimo minuto,pieno di azione esagerata al 100% senza troppi compromessi,e stereotipi come nei classici film di spionaggio,diei che questo regista sa fare il suo lavoro!

martedì 3 marzo 2015
K. S. Stanislavskij

scanzonato, ottimo ritmo, finale pop, e sopratutto ironia ... protagonista giovane aria furba e sveglia e colin firth superfigo non è male, due ore piacevoli e si salva il mondo, con benefit finale ;)

martedì 29 dicembre 2015
Barolo

Non privo di una certa originalità,pur ammiccando a vari film di spionaggio,mantiene una sua identità.Buona come sempre l'interpretazione di Colin Firth,alcune scene sono più da fumetto dei supereroi che da spy-story,comunque godibile.

domenica 1 marzo 2015
ripagrandeluca

un grande cast garantisce sempre la qualità della pellicola la chiave ironica e paradossale ci mostra la genialità degli autori mai noioso  e piacevolmente godibile

domenica 1 marzo 2015
luciano46

Il film mi è piaciuto molto, non è adatto ai bambini, ma distrae molto, pieno di effetti speciali e incalzante fino all'ultima scena. Ha perfettamente adempiuto al suo scopo: distrarre, divertire e far passare un buon pomeriggio domenicale.

mercoledì 3 giugno 2015
giuseppetoro

Ottimo film..un po fantasioso ma bello ed avvincente da seguire..

giovedì 5 marzo 2015
eskimo73

Un bel film, ironico e divertente, con delle trovate originali che non guastano mai. Intendiamoci; non aspettatevi il classico action mouvie alla Mission Impossible o alla 007..... QUESTO E' MOOOOLTO MEGLIO!!! AHAHAHAHAHAHA

mercoledì 4 marzo 2015
Flaw54

Ritornano gli agenti segreti sostenuti dai soliti gadget e accompagnati da una divertente ironia. Non chiedete niente al film ma lasciatevi traportare dalle trovate della sceneggiatura senza porvi domande di nessun tipo. Se vi approcciate così le due ore passeranno con rapidità e con un certo divertimento. Colin Firth si ricicla come attore quasi comico ed è perfettamente in parte [...] Vai alla recensione »

giovedì 20 agosto 2015
Liuk!

Come sarebbe un film di un Tarantino brittanico? Esattamente così. Pulp, splatter ma con garbo inglese. Lasciamo stare la trama o alcune pessime battute, non si tratta di un capolavoro, ma la pellicola diverte e si fa vedere. Colin Flirth è strepitoso!

mercoledì 1 aprile 2015
Portoguese

solo la scena della chiesa vale il prezzo del biglietto ricorda vagamente la scena di Blade quando nel primo film entra in discoteca e fa una strage... Io mi sono divertito...

sabato 28 febbraio 2015
gianluca sersante

lo so che molti non saranno d'accordo ma ne ho visti di film action e devo dire che questo e' decisamente uno dei peggiori. inutile , dannoso,sfilacciato ed eccessivamente pomposo. credo che questi tipi di film siano veramente dannosi. il pulp, il grottesco e l'azione sono altra cosa.qui non c'e nulla

domenica 1 marzo 2015
johnnyupset

"Colin Firth? Ok, andiamo al cinema a vedere un attore da PREMIO OSCAR". Chi non ha fatto questo discorso vedendo il trailer di Kingsmen - Secret Service? I presupposti già non erano dei migliori e va bene, ma da alcuni grandi nomi, tra cui anche Michael Caine e Samuel L. Jackson, ci si aspetta un minimo di scelta di sceneggiature valide che faccia risplendere sempre di più [...] Vai alla recensione »

domenica 22 marzo 2015
Fidel Lang

Forse il film più brutto che io abbia mai visto. Penoso dall'inizio alla fine, inguardabile. 

lunedì 16 marzo 2015
no_data

     Un cocktail di Bond e Harry Potter. Tra cinema e videogioco. Raccontato male, troppo prevedibile e con interpretazione di Firth non degno di un attore che ha vinto l°OSCAR.

domenica 1 marzo 2015
Joe74

Un trailer carino e accattivante, mi aveva illuso che potevo passare una serata leggera e spensierata guardando questo film. Invece il film parte bene e finisce in un delirio. All'inizio sembra una specie di reboot di 007, un film di spie più moderno, con grandi effetti speciali sopratutto nei combattimenti, che si rifà come atmosfere ai vecchi film degli anni '60.

FOCUS
INCONTRI
lunedì 2 febbraio 2015
Marianna Cappi

Per Colin Firth non è la prima volta, ma un ritorno su un sentiero già esplorato. Firth, infatti, è già stato una spia, nell'intenso noir di Tomas Alfredson del 2011, La talpa. Per Taron Egerton, invece, o meglio, per il suo personaggio, i servizi segreti sono un'assoluta novità e richiedono un duro programma di addestramento e il superamento dei compagni nelle prove preparatorie. Harry Hart (Colin Firth) fa il tifo per lui: è il suo pupillo, oltre che il figlio di un compagno perduto sul campo.

Frasi
I modi definiscono l'uomo.
Una frase di Galahad (Colin Firth)
dal film Kingsman - Secret Service - a cura di Marco
"Non essere orgoglioso di essere superiore a qualcuno, ma sii orgoglioso di essere migliore di com'eri ieri…"
Una frase di Galahad (Colin Firth)
dal film Kingsman - Secret Service - a cura di Bonobo
"Essere un gentleman non c'entra con il parlare bene, ma con il sentirsi a proprio agio nella propria pelle."
Galahad (Colin Firth)
dal film Kingsman - Secret Service - a cura di edoardo
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Nepoti
La Repubblica

Avviato sulla strada della piccola delinquenza Eggsy, figlio di un agente segreto morto sul campo, riceve l'aiuto di Harry Hart, membro dell'agenzia indipendente Kingsman che gli offre la possibilità di prendere il posto del defunto agente Lancillotto. Per farlo il ragazzo dovrà sostenere un duro addestramento. Matthew Vaughn passa al frullatore l'intero repertorio di 007: il cattivo miliardario e [...] Vai alla recensione »

Maurizio Acerbi
Il Giornale

Il giovane Taron Egerton vuol entrare nei Kingsman, una società di spie. Gli farà da guru l'agente segreto Colin Firth, mentre Samuel L. Jackson progetta di decimare la popolazione mondiale. Un ragazzo di strada può essere un gentiluomo e un elegante signore può picchiare come un fabbro. Il leitmotiv del film sviluppa situazioni simpatiche, con l'apice in una scena tarantiniana dentro una chiesa.

Alessandra Levantesi
La Stampa

Già dimostratosi capace produttore, Matthew Vaughan aveva dato prova con Kick-Ass e X-Men: L'inizio di poter esser anche un buon regista. Ma, nonostante giochi nello stesso registro avventuroso-fumettistico delle precedenti pellicole, Kingsman risulta al di sotto delle aspettative. Sarà che copione e personaggi sono stati creati da Vaughan (in collaborazione con Mark Millar) ispirandosi a troppi modelli, [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati