Upside Down

Acquista su Ibs.it   Dvd Upside Down   Blu-Ray Upside Down  
Un film di Juan Diego Solanas. Con Jim Sturgess, Kirsten Dunst, Timothy Spall, Blu Mankuma, Nicholas Rose.
continua»
Drammatico, durata 107 min. - Canada 2013. - Notorious uscita giovedì 28 febbraio 2013. MYMONETRO Upside Down * * 1/2 - - valutazione media: 2,73 su 61 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,73/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
Adam è un ragazzo apparentemente normale ma che vive con il ricordo di una ragazza che ha incontrato tempo prima in un altro mondo.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un film che ha il suo punto di forza in un'ambientazione suggestiva dalla forte dimensione simbolica
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Due pianeti dell'Universo simili alla Terra. Uno in posizione opposta all'altro tanto da fargli sostituto della volta stellata. Ognuno con la propria forza di gravità e con un'enorme colonna (opera della Transworld società impegnata nello sfruttare le risorse del pianeta che sta sotto) che li collega. Nessun abitante dei due mondi può incontrare direttamente chi vive nell'altro e ogni oggetto che proviene da uno dei due mondi, dopo una brevissima presenza nell'altro, inizia a essere sottoposto a un processo di combustione. Il giovane Adam, che vive nel disastrato pianeta di sotto, un giorno si reca in un luogo proibito situato in prossimità dell'abitazione della zia Becky. Là incontra (ovviamente a testa in giù) la coetanea Eden. Il passo dall'amicizia all'amore proibito è breve. Finché un giorno i due vengono scoperti e nella concitazione, Eden cade battendo la testa. Adam si convince che sia morta finché un giorno molti anni dopo...
Come si può rilevare dalla sinossi della parte iniziale in Upside Down gli elementi della fiaba si mescolano all'archetipo narrativo di Romeo e Giulietta in un contesto di science fiction. Apparentemente ci troviamo quindi di fronte a una rivisitazione di luoghi della narrazione già ampiamente esplorati. Fortunatamente non è così. Perché la forza del film di Diego Solanas non sta nella storia (che ha comunque degli sprazzi di originalità anche se strettamente legati ai ruoli studiati da Propp in "Morfologia della fiaba") ma nell'ambientazione che, oltre che visivamente suggestiva, acquisisce una forte dimensione simbolica. I due mondi (ognuno dei quali risulta rovesciato per l'altro) hanno strutture urbanistiche agli antipodi.
Per quanto il pianeta di sotto si presenta come un paesaggio devastato in cui si ergono edifici fatiscenti, il pianeta di sopra è invece moderno e razionale pur conservando anche interni che ricordano un passato raffinato. È in questi spazi che si muovono i protagonisti ed è in essi che si articola una riflessione che in passato avrebbe fatto la gioia di Marx ed Engels e oggi sembra ispirata da Naomi Klein e dai suoi saggi sulla globalizzazione. Perchè nel pianeta di sotto si estraggono le materie prime necessarie per produrre l'energia che viene poi rivenduta a caro prezzo a coloro che sono stati sfruttati. Sarà il maschio Adam a trovare il suo/la sua Eden infrangendo le regole ed entrando nel mondo proibito del benessere in cui un'eventuale infrazione compiuta nel passato deve essere rimossa per potersi conformisticamente adattare a un modus vivendi collettivo.
Non ci sono né frati né nutrici, né Tebaldo né Mercuzio a contrastare i due giovani amanti ma una concezione della società tutta strutturata sul profitto e in cui una miracolosa crema ringiovanente (realizzata grazie ad api rosa) funge da cavallo di Troia per una rivoluzione possibile.

Incassi Upside Down
Primo Weekend Italia: € 812.000
Incasso Totale* Italia: € 1.924.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 24 marzo 2013
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
56%
No
44%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * - -

La forza di gravità dell'amore

mercoledì 20 febbraio 2013 di donni romani

Un universo parallelo con due mondi perfettamente simmetrici, ognuno con la propria gravità che non permette agli abitanti del mondo di sotto di andare in quello di sopra e viceversa, e come unico collegamento il Transworld, una costruzione che collega i due mondi e in cui lavorano persone appartenenti ad entrambi per il benessere del mondo di sopra che sfrutta le risorse del mondo di sotto e costringe i loro abitanti a vivere di stenti e miseria. In questo scenario apocalittico -  magnificamente continua »

* * - - -

La gravità non basta

domenica 3 marzo 2013 di Matteo Manganelli

Goffa e libera rivisitazione di Romeo e Giulietta, divisi, in questo caso, non tanto dalle famiglie ma dalla gravità. Meravigliosi scenari che confondono la realtà con la fantasia, come in un bellissimo quadro di Van Gogh. Per essere un film costato relativamente poco (50 milioni di dollari per una pellicola del genere è un budget ristretto) Upside Down risulta tecnicamente riuscito: fotografia molto accentuata e artisticamente scorretta, ma non fastidiosa, effetti speciali continua »

* * - - -

Meh.

giovedì 28 febbraio 2013 di Kjooow

Visto questa sera: buone le premesse e l'idea, ma è un po' troppo "sbrigativo". Tralasciando la tecnicissima intro, che se ti passa davanti il solito ritardatario ti fa capire metà film, è un film passabile, ma a tratti un po' lento e a tratti salta completamente delle parti. Devi intuire diverse cose che non vengono spiegate bene e non soffermarti troppo sui dettagli lasciando correre diversi fatti ed alcuni blooper. Buone le ambientazioni, sempre abbastanza convincenti (entrando nell'ottica continua »

* * * - -

La fisica dov'è?

martedì 9 aprile 2013 di tonysamperi

LA PREMESSA E IL PROBLEMA FISICO La storia è ambientata in uno scenario composto da due pianeti posti a gran vicinanza. Ammettiamo che in un sistema solare si potesse essere verificato che due masse di materia fusa, solidificassero in due pianeti distinti e ravvicinati.  Se nella realtà due corpi di tale entità si trovassero a quella distanza, dovrebbe verificarsi attrazione gravitazionale reciproca, a meno di un movimento di rivoluzione di uno attorno all’altro, continua »

Adam
"Sono stato ingenuo a pensare di poter cambiare il mondo. Quelli lassù vincono sempre, quaggiù perdono sempre. E quindi immagino di dover tornare alla mia vita, al mio mondo. E cercherò di fare del mio meglio quaggiù, e non potrò mai, mai dimenticarla!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Adam(Jim Sturgess)
"L'universo, così ricco di meraviglie, potrei passare ore e ore a osservare il cielo! Quante stelle, quanti misteri. Fra tutte le stelle ce n'è una che mi fa pensare a una persona speciale!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
"Si dice che due innamorati condividano un'unica anima divisa a metà alla nascita e che le due parti cercheranno sempre di ricongiungersi".
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Upside Down oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Upside Down

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 4 luglio 2013

Cover Dvd Upside Down A partire da giovedì 4 luglio 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Upside Down di Juan Diego Solanas con Kirsten Dunst, Jim Sturgess, Nicholas Rose, Timothy Spall. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1. Su internet Upside Down (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film Upside Down

VIDEO | Una clip tratta dalla romantica fiaba sci-fi di Juan Diego Solanas.

Il colloquio di lavoro

martedì 26 febbraio 2013 - Chiara Renda

Upside down, il colloquio di lavoro Un universo reso unico dalla doppia gravità. Due pianeti che vivono uno accanto all'altro in posizione opposta: il Mondo di Sopra è un pianeta ipermoderno e prospero, che vende al Mondo di Sotto, povero e fatiscente, la propria elettricità in cambio di petrolio. Passare da un mondo all'altro è severamente vietato e l'unico, quanto lecito, punto di contatto è la società TransWorld, creata e controllata dal Mondo di Sopra. In questa clip in esclusiva tratta da Upside Down Adam, abitante del Mondo di Sotto, fa un colloquio di lavoro "sottosopra" con il minaccioso dirigente della TransWorld, che gli vieta qualunque contatto con il Mondo di Sopra, pena l'incarcerazione.

   

"Upside Down", Capuleti e Montecchi in mondi invertiti

di Alessandra Levantesi La Stampa

In questo caso l'espressione «upside down» (sottosopra) è da intendersi proprio in senso letterale: vivendo in due pianeti gemelli che si affacciano uno sull'altro con inversa forza di gravità, gli innamoratissimi Jim Sturgess e Kirsten Dunst per potersi abbracciare sono costretti ad acrobatiche capriole in aria; e per di più, siccome gli è proibito frequentarsi, rischiano la morte. Unico tramite fra i loro due mondi, infatti, è un'altissima torre, la Transworld, che serve agli abitanti del ricco e civile pianeta di sopra (quello di lei) a sfruttare le risorse del desolato, asservito pianeta di sotto (quello di lui). »

Storia di un amore surreale e suggestivo

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Un film anomalo. Si potrebbe, per catalogarlo, rifarsi alla fantascienza, ma in realtà vi riguarda solo d iriflesso. Così, con un certo fondamento, lo si può considerare un film d'amore, con tante complicazioni e tanti ostacoli per i due innamorati che ne sono al centro da poter, sia pure alla lontana, paragonarli a Giulietta e Romeo. I Montecchi, però, qui non sono una famiglia, ma un mondo, detto di "sopra" e i Capuleti, per continuare nel confronto, sono invece il "mondo di sotto" (da cui il titolo "Upside Down", da potersi forse tradurre "Sottosopra"). »

Nel mondo sottosopra valgono le regole di Romeo e Giulietta

di Roberto Nepoti La Repubblica

In Metropolis, il capolavoro fantascientifico diretto da Fritz Lang nel 1927, la società è divisa in due classi: i ricchi, che vivono nei grattacieli, e i poveri, relegati nel sottosuolo. Qui le cose vanno in modo simile, con l'aggiunta di un'implicazione fisica: la gravità. Gli abitanti di due pianeti sono uniti da una gigantesca torre, detta Transworld, ma obbediscono a forze di gravità opposte; per cui i cittadini di Mondo di Sopra (gli sfruttatori) stanno a testa in giù rispetto a quelli di Mondo di Sotto (gli sfruttati), e viceversa. »

Nei due mondi speculari ce n'è sempre uno povero

di Maurizio Acerbi Il Giornale

Immaginate che al posto della volta celeste ci sia una città parallela e rovesciata. Due pianeti vicini ma opposti a causa di un sistema solare a gravità doppia, attratti uno dall'altro. Chi sta sotto vede, sopra di sé, gli abitanti dell'altro mondo a testa in giù. Guardare ma non toccare perché i contatti tra gli abitanti sono rigorosamente vietati; anzi, se si provasse a fare il grande salto (per modo di dire) si finirebbe abbrustoliti dopo pochi minuti. Il mondo di sotto, poi, è povero e dipendente dall'altro, tecnologicamente ed industrialmente più elevato. »

Upside Down | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | donni romani
  2° | matteo manganelli
  3° | tonysamperi
  4° | fabio perelli
  5° | muttley72
  6° | mickey97
  7° | amandagriss
  8° | catcarlo
  9° | cineman94
10° | rfmcenci
11° | renato volpone
12° | ultimoboyscout
13° | alessio c.
14° | kjooow
Trailer
1 | 2 | 3 |
Video
1|
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 28 febbraio 2013
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità